Malin, la pilota più sexy del web: su Instagram il suo fisico mozzafiato

2113048_malin_rydqvistCon i suoi lunghi capelli biondi e occhi verdi, di cuori deve infrangerne molti Malin Rydqvist, pilota svedese di 29 anni di base in Croazia, che viaggia per il mondo a bordo del Boeing 379 sul quale lavora come pilota. Una passione sfrenata per lo yoga e le location esotiche, Malin sta facendo impazzire la rete, che l’ha già ribattezzata ‘la pilota più sexy del mondo’.

Neonata abbandonata al gelo su un banco della frutta. In clinica l’hanno chiamata Aria Sole

Una bambina di appena 12 ore è stata abbandonata questa mattina all’esterno di un negozio di frutta e verdura in corso Vittorio Emanuele a Villa Literno. La bimba è stata ritrovata intorno alle 6 dal titolare del negozio, Nicola Ucciero che ha notato una coperta messa proprio su uno dei banchi per la frutta.

2112910_Bambina1

L’uomo ha immediatamente chiamato i carabinieri della compagnia di Casal di Principe che hanno provveduto a portare la piccola in ospedale. La neonata, che sembra di origini rumene, nonostante il freddo pungente delle prime ore del mattino, sta bene, non è in pericolo di vita e viene accudita dai sanitari della Clinica Pineta Grande di Castel Volturno. Un fatto simile, sempre a Villa Literno, accadde nell’aprile del 2015, quando una bambina di pochi giorni fu lasciata all’esterno di un bar del corso.  I carabinieri stanno setacciando l’intera area al fine di verificare la presenza, nella zona, di sistemi di video sorveglianza. Ciò al fine di consentire l’individuazione di chi ha abbandonato la neonata. La bambina è stata affidata all’assistenza del personale sanitario della clinica.  E’ Aria Sole il nome scelto dai sanitari della clinica Pineta Grande di Castel Volturno (Caserta) per la neonata portata nella struttura dai carabinieri dopo essere stata abbandonata questa mattina a Villa Literno, nel Casertano, avvolta in una coperta all’interno di una scatola davanti ad un negozio di frutta.  I militari hanno raccolto la piccola che però era viola e non si muoveva, così, per paura che potesse morire, l’hanno condotta d’urgenza nella struttura sanitaria senza attendere l’ambulanza del 118. Al Pineta Grande Hospital l’equipe guidata dal dottor Lucio Giordano, responsabile del dipartimento di Terapia intensiva neonatale, ha subito accolto la piccola, che pesa 3.160 kg e lunga 52 cm.  I due militari hanno atteso con ansia che la piccola riprendesse a dare segni di vita, quindi l’hanno affidata alle cure dell’ospedale. Fonti della clinica fanno sapere che la neonata potrebbe avere tra le 48 e le 72 ore di vita; ha la carnagione chiara ma non è ancora possibile stabilirne la nazionalità.  Di certo chi l’ha abbandonata lo ha fatto poco prima che aprisse il negozio di frutta, altrimenti, con il freddo di questa notte, la bimba sarebbe morta. Non è il primo caso del genere a Villa Literno. Nell’aprile del 2015 un’altra bimba finì al Pineta Grande – fu poi chiamata Emanuela – dopo essere stata abbandonata vicino ad un cassonetto dei rifiuti, trovata da un operatore ecologico e salvata da due agenti della Polizia di Stato in servizio al Posto Fisso di Casapesenna. In quella circostanza una telecamera riprese una donna con il volto parzialmente coperto mentre deponeva la neonata per poi fuggire; i sospetti si appuntarono su una rumena che viveva nelle vicinanze ma gli accertamenti non hanno dato esito.

Sesso con minori, il conduttore tv Corrado Fumagalli condannato a 2 anni

La sentenza. Condanna a due anni con pena sospesa al termine del processo con rito abbreviato per il presentatore televisivo Corrado Fumagalli, accusato di prostituzione minorile.

58a60fd0-d3b6-11e5-ad4b-f58d2f08a6c7

Condannati a due anni anche il parroco bergamasco Don Diego Rota, Sergio Madureri e Francesco Bellone.
I quattro erano stati coinvolti in un’inchiesta sul sesso a pagamento con minori che in cambio di rapporti ottenevano pranzi, cene, ricariche telefoniche e regali. Le richieste del sostituto procuratore Ambrogio Cassani erano state più alte rispetto alle condanne del gip.

Lapo, l’ultima fidanzata: “Finchè non vai in pezzi, non sai di cosa sei fatto”

«Finché non vai in pezzi, non sai di cosa sei fatto. Ti dà l’abilità di ricostruirti ancora, ma più forte di sempre»: il messaggio, accompagnato da un cuore, è stato postato su Instagram dalla modella tedesco-iraniana Shermine Shahrivar dopo la notizia dell’arresto a Ny di Lapo Elkann, di cui sarebbe l’ultima fiamma.

LAPR0503_MGZOOM

I due, che si erano conosciuti a maggio al festival di Cannes, si erano frequentati fino allo scorso settembre, con grandi dichiarazioni d’amore da parte di lui e speculazioni su un presunto fidanzamento, mai però confermato. Il messaggio sembra comunque diretto proprio a Lapo.

Irina Shayk, la mamma Natale più sexy del pianeta

Mancano 25 giorni a Natale e Irina Shayk anticipa le feste con un regalo ad alto tasso erotico per i suoi follower. La modella, fidanzata con Bradley Cooper, posa in slip e reggiseno in pizzo rosso e tacchi a spillo abbracciata a un orsacchiotto di pelouche.

C_2_fotogallery_3006889_12_image

Lo scatto da “mamma Natale” piace e cadono a pioggia commenti e like.
Pochi giorni fa la top model festeggiava all’ambasciata italiana a Madrid il compleanno del brand di intimo per cui è testimonial, posando per le foto di rito tra autografi e selfie.

Ai piedi di Melissa Satta: prendi spunto

Melissa Satta non sbaglia un colpo. Ogni suo outfit, ogni sua scelta, ogni suo scatto postato sui social network genera sempre una pioggia incredibile di like. Apprezzata per la sua bellezza ma anche per il buongusto, la showgirl sarda è da poco diventata testimonial del popolarissimo brand Bata: sabato 26 novembre è stata lei la protagonista del cocktail party nello store di via Dante 12, a Milano.

Melissa-Satta-testimonial-per-Bata-2017

Per l’occasione ha scelto un vestitino scuro Diesel, che potrebbe sembrare castigato, ma che mette bene in evidenza gli stivali. E a proposito di scarpe, noi di Lookdavip le abbiamo fatto qualche domanda scoprendo che, come le tutte le donne, nemmeno lei riesce a resistervi.

Melissa, quante paia di scarpe possiedi?
Ho una passione per le scarpe e le conservo negli anni. Non saprei neanche dire a quante sono arrivata, ma ho una super collezione.

Qual è, secondo te, la calzatura femminile più versatile?
Di giorno mi piace stare comoda, quindi utilizzo scarpe da tennis, o stivaletti piatti, o anfibi. La sera il tacco è d’obbligo: stivali, décolleté o scarpe di ogni genere basta che ce l’abbiano. Forse comunque la scarpa che ti salva un po’ in qualsiasi situazione è lo stivaletto piatto o con un tacchetto piccolo: sta bene sia con jeans che con un abitino.

Melissa, da quanto tempo collabori con Bata?
Abbiamo scattato la campagna FW 16-17 lo scorso luglio. Con loro ho avuto modo di conoscere una storia meravigliosa, ricca di tradizione e bellezza: hanno uno stile molto variegato, adatto ai gusti di tutte le donne, dalle più classiche alle più grintose.

Per questo inverno, cosa ci consigli della collezione Bata?
Ho la fortuna di poter indossare diversi dei loro modelli. Sicuramente gli anfibi rimangono i miei preferiti. Oggi indosso uno stivale sopra il ginocchio che è perfetto per molte occasioni.

Natale, tempo di acquisti: regali mai scarpe?
Al mio bimbo sempre, ma anche a Kevin. Non è un regalo facile da fare a persone che non conosci bene. Le scarpe comunque sono uno dei miei accessori preferiti!

Che scarpe scegli per il tuo bambino?
Per Maddox scelgo scarpe comode, adatte alla vita che fa. Non gli metto mai una scarpa solo perché è bella.

Shannen Doherty e il cancro, lo sfogo su Instagram: “Ho paura…”

Shannen Doherty, la Brenda di ‘Beverly Hills 90210’, continua la sua battaglia contro il tumore al seno e condivide con i fan su Instagram i momenti più importanti delle cure a cui si sottopone ogni giorno. Nell’ultimo post relativo al primo giorno di radioterapia ammette di avere paura.

c4574ceec071ccae0b40ec7d5b725b75

“Ho il volto di chi sta pensando di fuggire lontano, e non c’è niente di più reale. Questo è il mio promo giorno di radioterapia e ho paura. Mi spaventa il laser e questa macchina intorno. Sono anche convinta che col tempo mi ci abituerò, per ora però la odio”, le parole nel post dell’attrice che è apparsa calva e stanca.

 

Beatrice Borromeo e l’abito da sposa firmato Armani: “C’erano i lavori in corso…”

borromeo-beatrice-e1480431406153-534x420Un po’ di amarcord per Beatrice Borromeo. La giornalista, moglie di Pierre Casiraghi, ha postato dal suo account Twitter alcuni scatti dell’estate del 2015 quindi provava l’abito da sposa firmato Armani in attesa di convolare a nozze con il suo storico (e nobile) fidanzato, accompagnato dalla didascalia: “When it was still a work in progress! #tbt #Armani (Quando c’erano i lavori in corso)”.
Grande felicità comunque per Beatrice che oggi sfoggia un pancino al settimo mese di gravidanza in attesa di concepire il suo primo figlio.

Bianca Balti, scatti hot in rete senza permesso: l’ex rischia il carcere

In passato abbiamo assistito a numerosi casi di hackeraggio informatico, dove molte bellissime donne del mondo dello spettacolo hanno subìto una vera e propria violazione della privacy, dovendo fare i conti con la diffusione delle proprie immagini hot sul web. Ultimo fra tutti il caso della giornalista di Sky Sport, Diletta Leotta.

bianca

Ma nel caso di Bianca Balti, la super modella lodigiana, il ‘nemico’ era proprio dentro casa: la Balti, infatti, ha denunciato il fotografo, nonchè ex marito, Christian Lucidi. L’accusa è quella di aver pubblicato sul social network Tumblr alcuni suoi scatti bollenti senza autorizzazione.
La vicenda risale al 2013 e, nonostante in passato i due avessero trovato un accordo, Christian Lucidi sarà accusato comunque di trattamento illecito dei dati sensibili e rischia una pena da 6 mesi a 2 anni: “Lei non voleva che le sue foto fossero utilizzate da Lucidi dopo che si fossero lasciati – ha ammesso Pierfranco Peano, l’avvocato della Baldi a La Repubblica -. Adesso la situazione si è ricomposta e fra l’altro abbiamo ritirato la costituzione di parte civile dal processo dopo che i due si sono accordati civilmente”.
A difendere Lucidi, invece, ci penserà l’avvocato David Santodonato: “Per certo il mio assistito ha scattato le fotografie, al momento del loro matrimonio, con il consenso della signora Balti, essendo lui un fotografo e lei una modella. L’utilizzo delle immagini è stato sempre non solo autorizzato, ma addirittura concordato con la signora Balti. L’utilizzo che altri hanno potuto fare successivamente delle fotografie è indipendente dallo stesso Lucidi. Essendo quella di internet una rete libera”.

Laura Pausini e l’amore per Paolo Carta: “Era fuori dalle mie convinzioni. Vuole solo me”

“Non pensavo che avrei mai frequentato un uomo che era già stato sposato. Era fuori dalle mie convinzioni”. Laura Pausini parla della sua relazione con Paolo Carta da cui ha avuto la figlia Paola: “Ho impiegato tantissimo ad accettare quest’amore – ha spiegato a “Io donna” –  Che invece era forte. Siamo ancora qui, insieme.

pausini

E Paolo l’ho preso con i suoi tre figli, allora avevano 12, 11 e 3 anni: mai pensato di sostituirmi alla mamma, ma non volevo che questa storia potesse, anche minimamente, procurare danni a loro”.
Il loro è un amore consolidato: “Potrei dire che non mi ha mai chiesto un Rolex d’oro per Natale o che non gliene importava nulla della Mercedes con autista, come mi era successo in passato… Ma è più complesso di così: è l’essere maschi nel mondo mutato delle femmine. In una coppia come la nostra può mettere a disagio che non sia l’uomo ma la donna a mantenere la famiglia, a decidere dove si va e quando, perché è il mio lavoro che decide per tutti – ha sottolineato – A Paolo non importa essere famoso, non è in competizione con me.
Accetta che io sia libera anche di scegliere quello su cui non è d’accordo. Vuole me, punto. E fare musica, la sua passione. Per questo, paradossalmente, ho smesso di portare solo i pantaloni. Mi compro anche le gonne. E mi sento bella”.