Kim Kardashian, il truccatore svela il make up segreto della showgirl

È noto l’amore per il make up dell’attrice e imprenditrice statunitense Kim Kardashian. Mancava però un dettaglio, quello che fa la differenza e che ha rivelato il suo make up artist personale, Mario Dedivanovic: prima di particolari eventi, Kim si fa imbellettare anche le parti intime.

2169959_kard

E le foto che il make up artist pubblica sul proprio sito non lasciano spazio a dubbi. In una di queste, la 36enne protagonista della tv è infatti piegata ad angolo retto, con le mani poggiate su una sedia, mentre Mario le cura il make up sulle gambe e un pò più su. In un’altra è seduta con le gambe divaricate per consentire a Mario di truccare la parte interna delle cosce… Gli scatti si riferiscono al backstage della cerimonia degli Mtv Video Music Awards dello scorso agosto, alla quale Kim Kardashian ha partecipato indossando un abito vintage di John Galliano, molto sexy. E con una punta di ironia, lo stesso Mario Dedivanovic postando le foto, scrive: «Ecco cosa veramente accade nei momenti che precedono un grande evento con sfilata sul red carpet. Quando una ragazza ha bisogno di essere truccata su tutto il corpo, devo correre al lavoro. Ed è un lavoro duro, LOL. xo Mario».

Monica Bellucci: “Io, traditrice e tradita, ma anche usata come un trofeo”

«Oggi sono una madre attenta, ma non severa. Le mie figlie stanno crescendo, ma io continuo a vivere la mia vita, anche se.ss.uale, di donna». Monica Bellucci si racconta a 360° in un’intervista al Corriere della Sera. La diva del cinema italiano e internazionale, che vive ormai a Parigi ma continua a sviluppare un forte senso cosmopolita, ha rivelato diversi aspetti della propria vita, professionale e privata.

imagehandler

A cominciare dal cinema e dai premi, come quello della légion d’honneur concesso da François Hollande: «Ormai sono francese d’adozione e questo è stato non solo un attestato professionale, ma anche un sincero gesto di stima».
Da anni Monica vive a Parigi e qui sta crescendo le due figlie avute dall’ex marito Vincent Cassel: Deva, di dodici anni, e Léonie, di sei. «Sono una madre attenta ma non severa, sono sempre pronta a discutere con loro pacificamente. Ad esempio ho detto a Deva che era troppo giovane per partire da sola in un viaggio di cui io non sapevo nulla, così come pretendo di conoscere i genitori delle sue amiche che talvolta la ospitano a dormire a casa» – racconta l’attrice italiana – «Con Vincent ormai è una storia remota, il divorzio è già vecchio di tre anni. Ci sono le nostre figlie di mezzo, quindi il rapporto è e deve essere di profondo rispetto. Il tempo passa, ma io continuo a vivere attivamente la mia vita, ma certe cose le tengo per me, è il mio giardino segreto e tale deve rimanere. Anche perché dopo i 50 anni il corpo femminile continua a fiorire, è nel pieno della sua maturità. Non conta l’età, ma l’energia legata all’anima». L’amore, per Monica Bellucci, non sono facilmente conciliabili: «Spesso l’amore e il desiderio non coincidono. Lo so, perché in vita mia ho tradito, sono stata tradita, usata e ostentata come un trofeo. Gestire cuore e se.ssu.alità è un bel dilemma». E mentre la sterminata e sempre più ricca carriera prosegue, la diva cerca sempre di non farsi notare in pubblico e di essere una mamma come tante: «Per le mie figlie cucino io, anche se loro sono le uniche a credere che io sia una buona cuoca. Il mio piatto migliore è il tiramisù, lo faccio con i savoiardi. Vorrei solo che riuscissero a trovare la loro strada, non sarò certo io a scoraggiare le loro aspirazioni e capacità. Sono un po’ preoccupata per Parigi, dove viviamo: i francesi dopo gli attentati sono stati bravi a continuare a vivere come se niente fosse, ma abbiamo avuto molta paura. Gli scandali politici in Italia sono bazzecole in confronto a quello che ha vissuto la Francia».

Le bambine dimenticano i passi del ballo di Natale, la maestra le prende a calci e schiaffi

Una maestra di scuola materna è stata licenziata dopo aver preso a calci e schiaffi due bambine, che non riuscivano a memorizzare una coreografia adeguatamente per il loro evento di Natale. L’incidente è avvenuto pochi giorni prima di Natale, a Lu’an, Cina orientale, provincia di Anhui.

maestr

I filmati di sorveglianza mostrano le due bambine, di età compresa tra quattro e cinque anni, che prendono parte alla danza, per il loro spettacolo annuale di Natale. Tuttavia, le bambine hanno problemi a memorizzare la routine di danza, che coinvolge metà del gruppo, in piedi. La loro maestra impaziente, il cui nome non è stato diffuso, tira le due ragazze per i capelli e le mette da parte, le schiaffeggia e calcia, come punizione per la loro scarsa coordinazione. Le bambine hanno poi raccontato alle loro famiglie dell’abuso, che hanno chiesto di vedere in filmati. Ci deve essere almeno un altro insegnante in classe, al momento dell’incidente, ma non è intervenuto nessuno.
I genitori hanno dnunciato la scuola per danni. L’educatrice è stata licenziata poco dopo, e la scuola materna sta negoziando con i genitori una compensazione per l’esperienza traumatica.

Pink, è nato il piccolo Jameson Moon

Ha aspettato quasi nove mesi per annunciare la sua gravidanza, ma a poche ore dal parto Pink ha presentato al mondo intero il suo secondo bambino, Jameson Moon con uno scatto condiviso su Instagram.

c_2_fotogallery_3007721_9_image

La pop star, ancora in clinica, tiene tra le braccia il piccolo nato il 26 dicembre, mentre lo guarda con amore. Pink e il marito Carey Hart sono già genitori di una femminuccia, Willow Sage, di 5 anni.
Non solo hanno tenuto segreta la gravidanza fino a novembre, svelata poi sempre sul social con un’immagine senza veli della cantante, ma la coppia non ha voluto nemmeno sapere il sesso del bambino fino all’ultimo anche se sperava fosse un maschio “visto che in casa c’è già una piccola principessa”, ha confessato Carey al magazine People.

Film hard nel maxi schermo del centro commerciale

I residenti di una città cinese sono rimasti scioccati ieri quando hanno visto video porno trasmesso su un maxischermo pubblico, per più di cinque minuti. Il video è partito poiché un lavoratore ha lasciato il computer in autoplay, secondo il Quotidiano del Popolo.

2168294_cinapornomaxischermo

L’incidente è avvenuto su una strada trafficata a Ningbo, una delle principali città, quasi otto milioni di abitanti, nella parte orientale della Cina, provincia di Zhejiang. Il contenuto esplicito è stato mostrato su un grande schermo al di fuori di un centro commerciale.
La polizia locale ha detto che il video era stato salvato nel personal computer di un lavoratore di gestione, che stava testando lo schermo. L’operaio poi è andato via lasciando il computer incustodito. Sui social media cinesi i video ripresi dai passanti sono diventati presto virali. Dei ragazzini, infatti, hanno filamto quanto stava accadendo e mentre ridevano hanno postato sui social le immagini che scorrevano sul maxiscehrmo. Una guardia di sicurezza ha detto a un giornalista del Qianjiang Evening News: ‘Il contenuto del video è stato davvero … Sono troppo timido per parlarne …’ Il caso è stato segnalato alla polizia locale immediatamente. Il lavoratore è stato portato alla polizia locale per le indagini. Il centro commerciale ha anche rilasciato delle scuse per la trasmissione video di cattivo gusto sullo stesso grande schermo.

La “top gun” afgana chiede asilo agli Usa: “Rischio la vita”. Kabul nega, ma è giallo

La prima top gun afghana chiede asilo negli Stati Uniti dopo le ripetute minacce ricevute. Ma l’Afghanistan si oppone e intima agli Usa di respingere la sua domanda perché la donna, accusa, dice il falso. Il capitano Niloofar Rahmani è salita agli onori delle cronache nel 2013, quando diventò la prima donna pilota dell’aeronautica afgana. Un traguardo al quale ha dedicato la sua vita. «Ho sempre voluto essere un pilota.

21-4051211_27175345

Era il sogno di mio padre», disse Rahmani, spiegando che riuscire nell’impresa significava anche dimostrare al mondo che «in Afghanistan le donne possono fare le stesse cose degli uomini».
Rahmani è stata portata come esempio negli Stati Uniti dell’avanzamento della condizione femminile in Afghanistan: nel 2015 il Dipartimento di Stato l’ha onorata con il premio ‘Woman of Courage’, e la First Lady Michelle Obama ne ha tessuto le lodi. L’iniziale successo in carriera, però, si è scontrato subito con le critiche crescenti delle forze armate afgane. Da qui le minacce a Rahmani e alla sua famiglia, costretta a trasferirsi più volte negli ultimi anni. Una situazione divenuta intollerabile per il capitano, tanto da spingerla a chiedere asilo negli Stati Uniti. «Se torna in Afghanistan, sente di essere in pericolo di vita», ha affermato il suo legale, Kimberly Motley, sottolineando che Rahmani nell’ultimo anno si è esercitata in base militari americane nel sud degli Stati Uniti. Definendola un «raggio di luce per le donne, gli immigrati e i musulmani nel mondo», Motley ha spiegato alla Cnn i timori della ragazza dopo l’ostracismo mostrato dalle forze armate del suo Paese e le critiche ricevute da esponenti del governo afgano. Ma la sua richiesta d’asilo infiamma la polemica. Il portavoce del ministro delle Difesa afghano, generale Mohammad Radmanish, ritiene che la ragazza stia «mentendo sulle minacce solo per ottenere l’asilo. Chiediamo agli amici americani e al governo di respingere la sua richiesta di asilo e di rimandarla a casa: la verità è che la sua vita non è a rischio». Le critiche arrivano anche dai suoi colleghi afgani. «Dice di essere stata molestata sul posto di lavoro ma non è vero perché tutti i piloti e lo staff sono istruiti e con un’elevata formazione», ha assicurato il colonnello Ayan Khan, pilota di elicotteri dell’aeronautica. «Come possono molestare una delle loro colleghe?»

Rhama, la ragazza che viveva in una bacinella, è morta il giorno di Natale

A Natale la 19enne nigeriana Rahma Haruna è morta. La ragazza che aveva commoso il web viveva praticamente senza arti fin dai primi mesi di vita. La giovane non si era mai arresa, ma, anche per le precarie condizioni economiche della sua famiglia, non ce l’ha fatta. Rhama abitava a Kano, in Nigeria, dove i suoi genitori facevano sforzi enormi per accudirla.

rahma-12_22134829

Come ha raccontato la madre, quando aveva sei mesi Rhama aveva appena imparato a stare seduta: a quel punto la sua crescita si è bloccata e non ha imparato mai a gattonare. Da allora Rahma non è cresciuta più. Il fratellino di 10 anni, Fahad, stravedeva per lei. Il padre Hussaini, un agricoltore, ha trascorso 15 anni alla ricerca disperata di una cura per la figlia, lavorando il più possibile per racimolare i soldi necessari per pagare le spese sanitarie e i medici, arrivando a vendere tutto quello che aveva. Fino a quando non gli è rimasto più nulla. I medici finora contattati sono rimasti tutti sconcertati dalle condizioni della ragazza e non hanno saputo dare una spiegazione al blocco dello sviluppo degli arti.

Prof e figlio di 4 anni uccisi in casa: il bimbo era stato concepito con uno studente 17enne

Giallo a tinte fosche ad Harlem, New York, dove una ex professoressa di scienze di 36 anni e il figlioletto di 4 sono stati trovati morti in casa dalla polizia lunedì mattina intorno alle 8.15. Felicia Barahona era stesa in salotto con un filo elettrico avvolto intorno al collo, il piccolo Miguel nella vasca da bagno piena d’acqua a faccia in giù. Gli agenti erano stati allertati dall’amministratore del condominio, nella 153ª strada, che aveva prima sentito uno strano odore provenire dall’appartamento al terzo piano e poi aveva visto il corpo della donna dalla finestra che si affaccia sulla scala antincendio: sembra che i due cadaveri fossero lì da almeno quattro giorni.

article-double2-1226

Gli investigatori dovranno ora sciogliere quello che è ancora un mistero e stabilire se si è tratto di un duplice omicidio o di un omicidio-suicidio, scandagliando anche il rapporto tra madre e figlio, che diversi vicini e conoscenti definiscono ossessivo.
Il nome di Felicia Barahona, veterana di guerra in Afghanistan, già divorziata e madre di una bambina di otto anni, non è nuovo alle cronache. L’ex docente di scienze della DeWitt Clinton High School, nel Bronx, era finita sotto i riflettori nell’agosto 2012, quando dette alla luce Miguel dopo essere stata messa incinta da un suo allievo 17enne con cui nel 2011 ebbe una relazione sessuale durata quattro mesi. In quel periodo i due vissero una storia molto intensa e arrivarono addirittura ad acquistare le fedi nuziali in previsione di un possibile matrimonio, ma poi le cose precipitarono: poco dopo aver appreso di essere rimasta incinta, lei cacciò fuori casa il ragazzo perché beveva. E in agosto, quando partorì, fu licenziata dalla sua scuola. Felicia restò sola con il suo bimbo, verso il quale si comportava in modo estremamente protettivo, tanto da far dire a diverse persone che il suo atteggiamento era ossessivo. E non sono pochi quelli che sottolineano come la donna vestisse spesso Miguel come una bambina. Se poi tutto questo abbia in qualche modo a che fare con la tragica fine di entrambi è quello che dovranno scoprire gli investigatori.

Totti e Ilary, gli auguri (con foto di famiglia) dalle Maldive

«Passare in famiglia questi giorni è il regalo più bello che si possa ricevere. Grazie per i vostri auguri e buone feste a tutti da parte nostra».

15433796_770128569806849_7086028401116161065_n

E’ il tweet di auguri di Francesco Totti, che dalle Maldive ha condiviso una foto insieme a tutta la famiglia. Il capitano, Ilary Blasi, Christian, Chanel e la piccola Isabel sono seduti, di spalle, sulla (bianchissima) sabbia in riva al mare: belli e abbronzati. Ovviamente la foto è stata condivisa centinaia di volte e più di settemila persone hanno ricambiato gli auguri: chi con un semplice “buone feste”, chi augurandosi che l’anno prossimo Totti possa giocare di più e chi – perchè no – parlando dei problemi di Roma.

Lory Del Santo ritorna con “The Lady 3”: il primo episodio lʼ11 gennaio

Nonostante abbia perso l’occasione di diventare la nuova first lady americana, dopo il due di picche rifilato a Donald Trump, Lory Del Santo non si perde d’animo e annuncia l’uscita sul web della terza serie di “The Lady”. La prima puntata sarà caricata su YouTube l’11 gennaio 2017, intanto il trailer è già online.

c_2_articolo_3048275_upiimagepp

Come nelle precedenti edizioni The Lady 3 promette curve sexy, aitanti bellimbusti tutti muscoli e scene piccanti.
La protagonista è ancora Patricia Gloria Contreras, ex concorrente dell’undicesima edizione de L’Isola dei Famosi. La Del Santo ha scelto però anche un volto noto della tv, Mariano Catanzaro, ex corteggiatore di Valentina Dallari, nel programma di Maria De Filippi, Uomini e Donne.
La web-serie più hot della Rete di cui Lory è sia regista sia produttrice, oltre che fotografa, costumista e truccatrice è già un cult per gli estimatori del genere e la terza stagione si preannuncia ricca di sorprese.