Fa sesso con una donna obesa e trasmette il video in diretta su Fb: “Una balena di 130 kg”

“Qual è la balena più grande che hai arpionato?”, è uno dei commenti di cattivo gusto di un uomo che ha pubblicato su un gruppo Facebook di soli uomini un video in cui fa sesso con una partner occasionale.

maniaco-sessualeCome riporta il Daily Mail, la donna è in sovrappeso e l’utente, proveniente dall’Australia, non lo nasconde commentando le sue forme liberamente. Il video è in diretta e il gruppo a cui lo ha destinato è formato da 14mila membri. L’utente Hayden Brien ha visto il post e lo ha condiviso per denunciarlo pubblicamente.
In uno screenshot appare la frase: “Ho atterrato questa bestia di 130 kg”.
In molti hanno giudicato disprezzabile l’atteggiamento dell’australiano e lodato il gesto di Brien. Per la maggior parte degli internauti si è trattato di una mancanza di rispetto nei confronti della donna.

I look del mese: cos’hanno indossato le star?

E’ difficile restare costantemente aggiornati su tutte le proposte fashion delle star. Dai red carpet allo street style, ogni giorno veniamo invasi da immagini di vestiti e accessori da celeb.

C_2_box_33454_upiFoto1FSorridenti sul tappeto rosso, ammiccanti nei selfie e inconsapevoli (forse) negli scatti rubati, le stelle spaziano dagli outfit più eleganti alle proposte più improbabili.
E’ il Festival di Cannes l’evento più importante del mese, che ha visto sfilare orde di bellissime, decisamente poco vestite. E’ Tina Kunakey la più sexy della Croisette, tra la folta chioma e gli abiti rivelatori. Ma anche Sara Sampaio romantica in azzurro, Hailey Baldwin col minidress oro e Sveva Alviti casual-chic fanno un bellissima figura.
Sul fronte italiano è un tripudio di sensualità. A Selfie Belen Rodriguez copre il lato A di fiori ma svela le gambe mentre Anna Tantangelo punta tutto sul décolleté. Guendalina Canessa fa benzina nella notte con un lungo vestito fantasia e Alessandra Mastronardi è impeccabile nell’abitino bianco dallo scollo profondo.
La più elegante di casa Nara-Icardi è sicuramente la piccola Francesca Icardi che, a soli due anni, ha un guardaroba firmatissimo. Per rimanere in tema baby, prima dell’annuncio della gravidanza, Melita Toniolo celava il pancino tra tulle e pizzi neri. Ecco il meglio e il peggio dei look di maggio.

Blue Whale, il messaggio con il numero di telefono: cosa fare se lo ricevete

Il fenomeno della Blue Whale ha colpito molto l’opinione pubblica italiana, diventando prima motivo di dibattito a partire dall’inchiesta realizzata dalle Iene e andata in onda su Italia1, poi spaventosa realtà con l’arrivo dei primi casi in Italia.

suicidi-blue-whale“Sono arrivato alla prova numero 10”. Dodicenne vittima del “Blue Whale” Il “gioco del suicidio”, che sarebbe all’origine della morte di molti giovanissimi, ha spinto anche la Polizia a sensibilizzare sull’argomento anche attraverso i social network: questo l’ultimo messaggio pubblicato sulla pagina Facebook ufficiale per smentire una bufala che aveva cominciato a circolare sul web e vede coinvolta l’ignara sede di un supermercato, che ovviamente nulla ha a che vedere con il “gioco maledetto”.
Blue Whale, la polizia salva una 14enne: “Facevo il gioco del suicidio”
“Il messaggio in immagine è stato viralizzato sui social pur essendo privo di qualsiasi fondamento” – si legge nel post della Polizia. “CREATO DA QUALCHE BURLONE PUBBLICIZZANDO UNA UTENZA DI UN ESERCIZIO COMMERCIALE*. Collaboriamo tutti ad un’informazione di sensibilizzazione e prevenzione consapevole e mirata”.

Candice Swanepoel è tornata (a 8 mesi dal parto): video hot in lingerie

E’ ufficiale, Candice Swanepoel è tornata a mettere le ali per un noto brand di lingerie. A otto mesi dalla nascita del suo bambino Anaca, la modella ventottenne ha posato con un body in pizzo al cardiopalmo. Delle curve materne non c’è la minima traccia…. solo tanta carica erotica per la modella sudafricana.

C_2_articolo_3074394_upiImageppNon ha mai abbandonato i social anche nella sua nuova veste di madre, ma per un po’ è stata lontana dai set fotografici di biancheria intima. Ora è tornata con tutta la sua sensualità e una silhouette impeccabile che non meritava più di restare intrappolata nei suoi vestiti. La Swanepoel appena coperta da un body semitrasparente conquista con le sue linee sexy e un lato B da paura. Complimenti a mamma Candice!

Vacchi: il ballo può attendere, il costume no

Arriva il caldo e Gianluca Vacchi torna in piscina. Almeno in quella scoperta, perché la sua villa di Bologna ne possiede anche una interna, adiacente alla palestra privata. Tra stilosi divani e vegetazione curata, Gianluca e Giorgia sfoggiano coloratissimi costumi.

C_2_box_33477_upiFoto1FBaciati dal sole e affiatati più che mai, Gianluca Vacchi e Giorgia Gabriele si rilassano a bordo vasca. La location è quella di sempre, ma i balletti non ci sono ancora. Sui social network sono in tanti a chiedersi quando arriverà la prossima danza di coppia che susciterà sorrisi, curiosità, emulazione e anche tantissime visualizzazioni.
Per ora Gianluca Vacchi e Giorgia Gabriele si limitano a una posa statica, una foto studiata, quasi patinata, accompagnata da qualche hastag e tag esplicativo: #gvlifestyle @effek. Tradotto: se ti piace lo stile di vita di Gianluca Vacchi, non puoi non avere i costumi Effek. In particolare la collezione disegnata da loro, un inno alla fantasia, al colore, alla libertà.

Twin Peaks, la vera storia del delitto mai risolto che ha ispirato la serie tv

Un delitto mai risolto e troppo facilmente dimenticato, fino a quando Mark Frost, negli anni ’80, non decise di collaborare a un nuovo progetto insieme a David Lynch. A volte basta il successo di una serie tv per far ricordare a un intero popolo un crimine senza ragioni né colpevoli e gettato troppo in fretta nell’oblio, forse anche per imbarazzo. Forse non tutti sanno che la saga di Twin Peaks, recentemente tornata dopo 25 anni con una nuova stagione, è ispirata ad un omicidio realmente accaduto più di un secolo fa. A spiegare la vicenda, con un’attenta ricostruzione, è il Washington Post. Era il 7 luglio 1908 quando la ventenne Hazel Irene Drew, bionda e con occhi azzurri, stava passeggiando e raccogliendo more lungo la Taborton Road, nei pressi di Sand Lake, nello stato di New York. Gli ultimi a vederla viva furono Frank Smith, un giovane contadino con cui si frequentava e Rudolph Gundrum, un venditore ambulante di carbone col vizio del bere.

22920_967_544_31122754La zona, oggi come allora, era immersa nella natura incontaminata, tra vere e proprie foreste e torrenti molto ambiti da cacciatori, pescatori e campeggiatori.
Il corpo di Hazel Irene Drew fu rinvenuto sulle rive di uno stagno, quattro giorni dopo. Il corpo era così gonfio e rovinato dall’acqua che la ragazza fu riconosciuta solo grazie ai vestiti. A ucciderla era stato un colpo alla testa, effettuato con un oggetto contundente sconosciuto. L’omicidio era evidente ma di non facile soluzione, considerando la tecnologia disponibile all’epoca per la scienza forense. Le indagini si concentrarono sulle possibili relazioni passionali avute da Hazel, anche se i familiari e gli amici, almeno inizialmente, negarono queste ipotesi. La loro tesi fu smentita dal ritrovamento di lettere che Hazel scambiava con uomini anche molto più grandi di lei, in cui confessava desideri e proponeva incontri clandestini. Poco dopo fu scoperto anche che la mattina dell’omicidio Hazel si era licenziata dal lavoro senza dare una precisa ragione al suo capo. In quei giorni frenetici, ogni giorno comparivano nuovi sospettati. Frank Smith fu il principale di questi, perché si era invaghito della ragazza e perché in un interrogatorio si era contraddetto, ma non l’unico. William Taylor, lo zio di Smith, era un dentista sposato ma aveva corteggiato Hazel e finì nel mirino degli inquirenti così come un macchinista di treni e un milionario di Albany, Henry Kramroth, proprietario di una struttura alberghiera e un locale dove, si diceva, accadevano strani raduni con orge segrete. Ai fan di Twin Peaks tutto questo risulterà probabilmente molto familiare. Alcuni residenti avevano anche affermato di aver sentito delle urla provenire dalla struttura di proprietà di Kramroth la notte dell’omicidio. Ad ogni modo, non furono solo impedimenti tecnici ma anche un volontario lassismo a pregiudicare in maniera decisiva le indagini: all’epoca, l’omicidio di una donna, specialmente di classe sociale bassa come era Hazel, era considerato quasi irrilevante e specialmente nei piccoli centri regnava l’omertà. Questo portò in breve tempo a chiudere le indagini per mancanza di prove e a coprire una brutta storia per non gettare veleno all’interno di una comunità.
Torniamo a Mark Frost, co-autore di Twin Peaks. La sua nonna materna, Betty Calhoun, che viveva a Taborton, gli aveva raccontato durante le vacanze estive dell’infanzia diverse storie della tradizione locale. Tra queste, anche quella dell’omicidio misterioso di Hazel, condita da nuovi elementi come spiriti e fantasmi; una sorta di monito per i bambini della zona affinché non si avventurassero a giocare nel bosco di notte. Forse anche grazie alla fantasia di nonna Betty, Mark Frost divenne poi uno scrittore, sceneggiatore e autore televisivo di successo. Fu però grazie a Twin Peaks che Frost ottenne, insieme a David Lynch, una fama planetaria. Tutto nacque durante un incontro in una caffetteria di Los Angeles tra Frost e Lynch: i due si scambiarono racconti, compreso quello di Hazel. Gli elementi descritti, come il delitto mai risolto e gli intrecci tra i sospettati, provenienti da ogni estrazione sociale e culturale, piacquero molto a Lynch. Non è difficile, d’altronde, rivedere in Frank Smith il personaggio di Bobby Briggs o in Harry Kramroth quello di Benjamin Horne. Sand Lake, come Twin Peaks, si trova in una zona incontaminata e trae la propria ricchezza dalle risorse naturali, grazie alla presenza di industrie del legno. Le vaste foreste sono costituite da olmi, querce e aceri e si sviluppano in mezzo alle montagne in un luogo dove il clima generalmente è molto grigio. Crescere in quel paesino, per Mark Frost, fu fonte di grande ispirazione. Tra le tante storie che la nonna gli raccontava non mancavano storie esoteriche e soprannaturali. Un medico, ad esempio, curava animali malati ma pretendeva di farlo da solo, e si vociferava che lo facesse con la magia nera. Un’altra leggenda parla di donne che corrono seminude sulla montagna che domina Taborton. Una storia decisamente vera, invece, è quella che accadde poco dopo l’omicidio di Hazel: due uomini del posto, ubriachi, scambiarono un vitello disperato dopo essere rimasto intrappolato nel fango per il fantasma della ragazza. L’assassino di Laura Palmer fu rivelato a metà della seconda stagione di Twin Peaks; quello di Hazel Drew, invece, non è mai stato risolto. La scienza forense era ancora agli albori e la società non vedeva di buon occhio le vittime femminili. Non aiutò molto neanche il comportamento della zia di Hazel, Minnie Taylor, che fu l’ultima parente a vederla viva. La donna si rifiutava di collaborare con la polizia e invitava i conoscenti della nipote a fare altrettanto. Solo l’ennesimo dei tantissimi elementi sospetti e misteri che circondano il delitto di Sand Lake.

Lindsey Vonn al mare, slalom tra curve… nude

Appesa momentaneamente la tuta da sci, Lindsey Vonn ha indossato un micro bikini rosso fuoco sfoggiato su un lussuoso yacht da dove si è goduta un panorama mozzafiato sul Principato di Monaco insieme al fidanzato Kenan Smith. Curve toniche per la famosa sciatrice che su Instagram Stories ha mostrato anche una ferita sulla gamba. “Quando prendi gli sport d’acqua troppo sul serio”, ha commentato…

C_2_fotogallery_3012381_16_imageSole, mare e tanto amore per la sciatrice medaglia d’oro che, in occasione del Gran Premio di Montecarlo si è concessa anche un po’ di relax con l’aitante fidanzato Kenan. La Vonn si è lasciata immortalare in tutto il suo splendore con un costume che delineava le sue forme toniche e perfette, frutto indubbiamente dei tanti allenamenti. Uno scatto di spalle e un selfie malizioso hanno messo in luce un lato B da 10 e lode.
Tra tramonti spettacolari, giochi in acqua e scatti di coppia Lindsey sembra al settimo cielo. La sciatrice è stata anche fidanzata con Tiger Woods dal marzo del 2013 al maggio del 2015. Il golfista è stato arrestato e poi rilasciato su cauzione in Florida per guida in stato di ebbrezza giusto poche ore fa…

Melissa Satta, super party vip per i 30 anni di Kevin Prince Boateng

MILANO – Grande festa (in ritardo) per i 30 anni di Kevin Prince Boateng. Il calciatore, nato lo scorso 6 marzo, era impegnato nel campionato con la squadra del Las Palmas e aveva festeggiato assieme alla moglie Melissa Satta e al figlio, il piccolo Maddox.

download (48)Terminati gli impegni sul campo verde Melissa ha organizzato un super party al Cotton club di Milano.
Vestiti con abiti ispirati agli anni ’30 i due hanno accolto molti amici vip fra cui il “collega” Christian Vieri, Giorgia Palmas, Maddalena Corvaglia, Samantha Crippa, Cristiana Corradi e Alessandro Boero.

Ashley Graham, video ad alto tasso erotico tra le amiche oversize

Ha scelto un bikini maculato per coprire le sue curve extra. Gli “esperti” le avranno già riconosciute… seno esplosivo e fianchi curvy. Stiamo parlando ovviamente di Ashley Graham che con un video su Instagram regala una panoramica hot della sua abbondante bellezza mentre si scatena a bordo piscina in occasione di un party da lei organizzato con un gruppo di amiche oversize in costume.

C_2_articolo_3073972_upiImageppTwerking, risate e selfie pepati hanno animato l’intero soggiorno…
E’ volata ad Hampton con il fidanzato e gli amici per un fine settimana di divertimento e spensieratezza tra musica, buon cibo e giochi in piscina. Protagonista indiscussa è lei, la modella XL più famosa al mondo, Ashley, che condivide sui social siparietti divertenti e molto hot mentre mette in mostra il suo fisico in bikini . Un primo piano sul seno e sugli slip fa sobbalzare i suoi follower con più di un milione di visualizzazioni. Ma anche le sue amiche curvy che sfoggiano i costumi della sua linea, mettono in luce la loro femminilità senza badare troppo agli ossessionati inestetismi della pelle. Banchettano, ballano e sorridono alla vita.

La domestica di William e Kate si licenzia: “Troppo stress, non avevo più una vita”

Se vi sentite dei veri e propri tuttofare e amate le famiglie reali, abbiamo buone (?) notizie per voi: una delle più celebri domestiche del mondo ha appena rassegnato le sue dimissioni dalla residenza di Anmer Hall, dove William e Kate Middleton vivono la maggior parte del loro tempo insieme ai figli George e Charlotte. Sadie, ad appena 35 anni, è una delle più domestiche più note e richieste tra i reali di tutto il mondo.

domestica-william-kate-si-licenzia-stress_29145438Dopo essersi formata a Buckingham Palace, dove era molto apprezzata dalla regina Elisabetta, fu ingaggiata dai reali di Norvegia, prima di accettare l’offerta di William e Kate. Il lato economico del contratto, firmato nel 2014, incise non poco: Sadie ha uno stipendio annuale di 35 mila sterline (poco più di 40 mila euro).
Cosa ha spinto, quindi, la ragazza ad abbandonare il prestigioso incarico? Il motivo è molto semplice: lo stress accumulato da quando deve badare alla casa di Kate e William evidentemente non vale quella cifra. Sadie, a detta di alcuni amici, riportati dal Mirror, negli ultimi mesi non avrebbe più avuto un solo momento libero, da dedicare a se stessa, a causa delle continue e pressanti richieste del principe e della duchessa di Cambridge. La donna si occupava delle pulizie, della lavanderia, della spesa e talvolta della cucina in casa di William e Kate. La goccia che avrebbe fatto traboccare il vaso, tuttavia, sarebbe stata la richiesta di continui spostamenti tra Anmer Hall e il palazzo reale di Kensington, dove ogni tanto la famiglia passa del tempo.