Elisabetta Canalis e le amiche star: eccola con Kim Kardashiuan ed Elisa Sednaoui

LOS ANGELS – Fa ormai parte dello star system dello show business a stelle e strisce la bella Elisabetta Canalis.
L’ex velina si è trasferita i California ai tempi della sua relazione con George Clooney ed ora è felicemente sposata col dottor Brian Perri mamma della piccola Skyler Eva e sembra aver amici famosi.

1512479365_canalis-kimElisabetta infatti ha partecipato a una serata mondana in cui si celebrava la marca per prodotti per bambini e mamme TheThot e non ha rinunciato a qualche selfie con le star, tra cui la socialite e moglie di Kanye West Kim Kardashian e la modella e attrice Elisa Sednaoui.

Gigi Buffon e Ilaria DʼAmico, eleganti e felici al Gran Galà del calcio

Sono arrivati insieme Gigi Buffon e Ilaria d’Amico al Gran Galà del calcio. E tutti i flash erano per loro. La coppia, accompagnata dai tre bambini, i due figli del portiere avuti dalla ex Alena Seredova e il bambino della giornalista nato da una precedente unione, hanno calcato il red carpet tra sorrisi e abbracci. Elegantissima Ilaria con una jumpsuit monospalla nera e i capelli sciolti come sempre.

C_2_articolo_3109130_upiImageppHa detto addio alla Nazionale con l’amaro in bocca dopo la sconfitta con la Svezia e la conseguente esclusione dai Mondiali 2018, ma in occasione del Gran Galà del Calcio Gigi Buffon ha annunciato: “Sono come un soldato arruolato, se la Nazionale mi chiamerà tra dieci anni io ci sarò sempre”.
Insieme all’impeccabile portiere della Juventus c’era Ilaria D’Amico, felice e sorridente con un outfit ricercato. E dopo una foto di famiglia (allargata), con David Lee Buffon e Louis Thomas Buffon (figli di Alena Seredova) e Pietro Attisani il bambino della D’Amico, sul red carpet solo foto di coppia per i due che sognano i fiori d’arancio.

Picchiava e maltrattava i bambini: in manette maestra dell’asilo nido

TARANTO – A denunciarla erano stati i genitori dei bambini e la stessa dirigente scolastica della XXV Luglio, scuola materna di Taranto, dove una maestra era solita maltrattare e picchiare i bambini. Così, sulla base degli elementi acquisiti nel corso di attività di indagine delegata dalla Procura della Repubblica di Taranto, anche con registrazioni audio e video disposte all’interno delle aule, gli agenti della Squadra Mobile di Taranto hanno arrestato nel pomeriggio di oggi una maestra 50enne ritenuta gravemente indiziata del reato di maltrattamento in danno dei propri alunni, piccoli di età inferiore ai tre anni.

maestra-picchia-allievi-2L’osservazione delle immagini videoregistrate e l’ascolto audio, in un periodo di circa 40 giorni, hanno consentito di accertare ripetute condotte violente (spinte, schiaffi, strattonamenti, urla) tenute dalla maestra, denotando incapacità nel gestire i piccoli alunni durante l’orario scolastico, nonché assenza totale di metodo educativo, mancanze cui la stessa ha tentato di sopperire con aggressività e violenza, sia fisica che psicologica. Alcuni episodi di violenza erano stati opportunamente segnalati dalle stesse sue colleghe e portate a conoscenza dell’autorità inquirente dal dirigente scolastico.
Importanti sono risultate pure le dichiarazioni rese dai genitori di due dei bambini che a causa di quanto accadeva in aula avevano manifestato per primi uno stato di disagio e malessere. Nessuna delle condotte accertate è apparsa tesa in qualsiasi maniera ad educare i piccoli, i quali pure quando, subita una prima aggressione fisica, tentavano di riavvicinarsi alla maestra, cercando di essere in qualche modo consolati, venivano dalla stessa ignorati oppure nuovamente afferrati con forza.
Molte sono state le situazioni di pericolo create dalla maestra con le proprie azioni, rischiando di provocare ben più gravi conseguenze in danno dei minori. Spesso, con furbizia, la stessa ha cercato di tenere nascosto tale comportamento vessatorio, soprattutto agli occhi degli altri operatori scolastici, cercando talvolta di addossare le colpe dei singoli episodi agli stessi alunni.

Giappone, uccide i figli neonati e li seppelisce nel cemento: dopo 20 anni la terribile verità

Mayumi Saito, una 53enne di Neyagawa, in Giappone, viveva da 25 anni ossessionata da un rimorso che non la abbandonava mai e che rischiava di farla impazzire. Lunedì mattina, quando ha sentito che la sua mente stava per cedere sotto il peso di quel tormento sotterraneo di cui non aveva mai parlato a nessuno e che la consumava giorno dopo giorno, è andata a costituirsi alla polizia e si è finalmente liberata come un fiume in piena, confessando tutto: tra il 1992 e il 1997 aveva partorito in casa quattro bambini, li aveva uccisi e nascosti in quattro bidoni, riempiti con il cemento e collocati nel suo condominio.

3380924_ap-imageGli agenti sono andati a verificare e hanno appurato che nei bidoni c’erano ancora i resti dei neonati. Il giorno dopo Mayumi è stata arrestata per l’abbandono dei cadaveri: altre accuse verranno formulate man mano che le indagini andranno avanti, com’è consuetudine in Giappone.
La donna, tormentata dai sensi di colpa, ha raccontato di aver soppresso i piccoli perché si sentiva troppo povera per poterli allevare e di aver fatto tutto da sola, non avendo mai rivelato al partner (che sarebbe il padre di tutti e quattro i piccoli) di essere incinta. Per verificare questa circostanza, l’uomo sarà interrogato. Attualmente Mayumi, che si mantiene grazie a un lavoro part-time e ai sussidi sociali, vive con un figlio adolescente, mentre un altro è andato via da casa. «Più di una volta – ha raccontato – ho pensato di uccidermi per il rimorso: non l’ho fatto esclusivamente perché non potevo lasciare solo mio figlio».
Sebbene il Giappone sia la terza economia a livello mondiale, la povertà nel Paese è ancora un grave problema, specialmente tra le donne, che non possono contare su un sistema efficiente di assistenza all’infanzia e di sostegni sanitari.

Liv Tyler, sexy 40enne in lingerie rossa

L’attrice, 40 anni, che ha dato alla luce il suo terzo figlio poco più di un anno fa, sfodera curve da capogiro in biancheria in pizzo.

C_2_fotogallery_3083852_upiFoto1FLiv Tyler posa per un marchio di lingerie mostrando il suo fisico mozzafiato, e dice: “Mi piace essere femminile e chic”. Liv è mamma di tre bambini: Sailor, due anni, e Lula, 16 mesi, avuti dal compagno Dave Gardner, e il figlio Milo, 11 anni, avuto dall’ex marito Royston Langdon.

La moglie fugge, lui stupra la figlia per 22 anni. “Nati otto bambini, lei era una schiava”

Ventidue anni di stupri, violenze continue, umiliazioni e minacce di morte. Antonia era piombata in quell’inferno quando aveva solo 15 anni. La madre era appena fuggita da casa lasciando marito e tre figli, e lei, che già era stata violentata dal padre quando aveva nove anni, a quel punto rimase in balìa del genitore diventandone la schiava sessuale e partorendo otto bambini, tutti figli dell’orco che l’aveva generata.

743459-Violenza_donneSolamente a 37 anni, nel gennaio 2016, Antonia trovò la forza di denunciare l’incubo nel quale aveva vissuto fino a quel momento, svelando quello che per 22 anni era accaduto nella casa fatiscente in cui abitava, nella provincia di Santiago del Estero, nell’Argentina settentrionale. L’occasione si presentò quando il medico dal quale aveva portato il figlio più piccolo le chiese chi fosse il padre e lei rivelò la scioccante verità, scoperchiando il vaso di Pandora che portò, dopo un mese e mezzo di ricerche, all’arresto dell’uomo, un 56enne noto come “Vernacho”, che era andato a nascondersi come un vigliacco in casa di alcuni parenti a Loreto, a oltre 40 km. da casa. Parenti che, dopo la denuncia, hanno ripetutamente minacciato Antonia per farle ritirare le accuse.
Ora, dopo le accuse, l’esame del Dna ha fugato qualunque dubbio sull’autenticità delle dichiarazioni di Antonia: quegli otto bambini sono tutti figli dell’orco. Il processo è stato avviato è proseguirà la settimana prossima. Antonia, che è completamente analfabeta, vuole che il padre, dopo averle rovinato la vita, marcisca in galera per il resto dei suoi giorni. «Da quando mamma ci ha lasciati – aveva raccontato all’epoca dell’arresto – sono diventata la moglie di mio padre, che già mi violentava da quando avevo nove anni. Mi picchiava in continuazione con un bastone appena mi vedeva parlare con qualche vicino di casa oppure quando voleva abusare di me. E molte volte mi stuprava davanti ai miei figli. Mi minacciava costantemente e io avevo sempre paura di essere uccisa: mi diceva che mi avrebbe ammazzata se avessi raccontato a qualcuno quello che succedeva in casa. Anche ora ho paura per la mia vita e per quella dei miei figli, perché sto ricevendo minacce dai fratelli di mio padre che vorrebbero obbligarmi a ritirare la denuncia contro di lui: a loro non importa nulla di quello che è successo in questi anni, vogliono solo che ritiri la denuncia. Ma io voglio che lui marcisca in galera. Voglio che sia fatta giustizia».
La vicenda di Antonia richiama alla mente quella di Elizabeth Fritzl, la ragazza tenuta prigioniera per 24 anni, fino al 2008, dal padre Josef nel seminterrato della grande casa di famiglia ad Amstetten, in Austria. Una storia, anche quella, di terrore e stupri che portarono alla nascita di sette figli e a un aborto: il padre fu condannato all’ergastolo. Ma casi orrendi come questi non sono unici. Nel 2013, negli Usa, Ariel Castro si uccise in carcere dopo essere stato condannato a una pena di mille anni per aver tenuto prigioniere per un decennio tre donne nella sua casa di Cleveland: le aggrediva e violentava in continuazione ed ebbe un bambino da una delle vittime. E nel febbraio 2014 la polizia della Repubblica Dominicana arrestò un uomo accusato di aver rapito un’adolescente e di aver concepito con lei otto figli durante i 12 anni in cui l’aveva tenuta prigioniera.

Noemi Letizia, matrimonio in crisi dopo 90 giorni. “Venite, questi si ammazzano”, e arriva la polizia

Il matrimonio di Noemi Letizia era cominciato come una favola, ma sembra essere già finito. È durato 90 giorni, forse addirittura meno, l’idillio con il marito Vittorio Romano. La prima “papi girl” balzata all’onore delle cronache per la sua festa del 18esimo compleanno con invitato speciale Silvio Berlusconi e il marito, 36enne in odore di candidatura per Forza Italia, hanno celebrato le nozze con rito civile lo scorso 23 giugno a Nerano e hanno due bambini.

noemi-letizia-mamma-bis-620x350La parola “fine”, secondo quanto scrive Repubblica, sarebbe stata pronunciata da lei ad agosto, quando dalla residenza di Capri si è spostata a quella di Cortina, ma è del 23 settmbre, a tre mesi esatti dal matrimonio, che gli amici di Noemi Letizia hanno chiamato polizia e carabinieri per chiedere di arginare una crisi scoppiata nella casa di Mergellina in cui vivevano gli sposi: «Venite, questi si ammazzano. Hanno litigato di brutto, lui l’ha aggredita verbalmente, lei gli ha risposto, la donna sta male».
In casa, erano le 21.30, è arrivata una volante della polizia. Gli amici hanno raccontato che Vittorio, piombato a casa non atteso, si era irritato nell’aver scoperto che la moglie avesse invitato ospiti a cena. Lui ha raccontato, invece, di non sentirsi rispettato dalla madre dei suoi figli.

Neo mamme vip, ecco i primi bagnetti social con i loro bambini

Parola chiave: felicità. Per le neo mamme vip solo grandi sorrisi e tanta gioia in questa prima vacanza con i loro pargoli. Quasi tutte hanno scelto mete di mare, perché lo iodio fa bene ai neonati e per mettere in luce quelle curve tornate perfette in tempi record. Da Flora Canto a Flavia Pennetta all’incontenibile Cecilia Capriotti. Clio Make Up è rimasta a New York e Bianca Vitali, moglie di Accorsi si è rifugiata in montagna…

C_2_articolo_3091225_upiImageppSpingono i passeggini sulla sabbia, fanno bagnare i piedi ai loro bambini tenendoli saldamente in braccio e spesso allattano sedute sul lettino in attesa del tramonto sul mare. Sono le nostre primipare vip che in questa prima vacanza con i bambini non hanno occhi che per loro.
Vacanze a Formentera per Sofia, figlia dell’ex velina Federica Nargi e del calciatore Alessandro Matri. “Amor de mi vida”, cinguetta la mamma con un bikini al cardiopalmo in riva insieme alla sua piccola, nata lo scorso settembre.
Fresca di parto, Francesca Fichera ha portato la sua Emma sul litorale laziale per un “assaggio” di mare. La “professoressa” ha condiviso questo momento di gioia pura con le sue colleghe e il compagno Pippo Volandri.
Al settimo cielo nella sua Puglia Flavia Pennetta si gode ogni attimo con il figlio Federico, nato a maggio. Tra un tramonto in riva al mare e una poppata “protetta” dagli ulivi, la nostra tennista non si stacca dal suo piccolo principe avuto con Fabio Fognini.
Prima esperienza in barca per Olympia, la figlia di Aldo Montano e Olga Plachina, nata a fine febbraio. Occhiali da sole, bottiglia di champagne e piscinetta personale per un complimese con i fiocchi. Intanto mamma Olga, atleta professionista, sfoggia tutti i suoi muscoli in bikini a partire dagli addominali scolpiti.
“Ci sono momenti SI e momenti NO… ma anche in questi ultimi tu riesci comunque a farmi sorridere… così piccola ma con un potere così grande.. La mia fagottina…” cinguetta Flora Canto, compagna di Enrico Brignano e mamma di Martina (venuta al mondo a metà febbraio), a cornice di uno scatto in cui è a mollo con la sua bimba in piscina.
Da non perdere anche mamma Cecilia Capriotti che nella sua lunga estate al mare con Maria Isabelle ha sfoggiato il suo sex appeal, Chicca del Grande Fratello con la sua piccola Ginevra tra le braccia in posa sugli scogli, Francesca Dallapé a Formentera con Ludovica, Roberta Giarrusso con la sua Giulia, Clio Make Up a passeggio nella Grande Mela insieme a Grace e…

Laura Chiatti, scatto con… “balconata”

Su Instagram Laura Chiatti ha fatto della sobrietà il suo marchio di fabbrica, ma questa volta l’attrice si è concessa uno scorcio azzardato. Un selfie con il generoso décolleté in primo piano, baciato dagli ultimi raggi di sole, e a fianco l’ironico commento: “E per le non amanti della mia logorante noia …. oggi anche un po’ di balcone !!!!!”. Una “noia” a cui Laura si abbandona ogni giorno più che volentieri…

C_2_articolo_3091240_upiImageppLa Chiatti non vuole perdersi nulla dei primi anni dei suoi bambini e se li vuole coccolare nella massima tranquillità. Pazienza quindi se per farlo deve rinunciare a qualche evento mondano o qualche party eleganti, le priorità nella sua vita adesso si chiamano Enea (2 anni) e Pablo (1 anno). E proprio a loro è dedicato il tatuaggio sulla gamba, con due cuori colorati che circondano i loro nomi. Un modo per averli sempre vicino, anche quando è lontana da loro.

Claudia Galanti, acrobazie erotiche in spiaggia

Acrobazie in mare e sul lettino per Claudia Galanti in vacanza con i suoi bambini Liam e Tal Harlow a Marina di Pietrasanta. Indossa un bikini bianco con taglio a zig zag la modella paraguaiana mentre gioca sotto l’ombrellone con l’ometto di casa.

C_2_fotogallery_3081124_upiFoto1F

Si gira e si volta senza badare ai flash che la immortalano in pose al limite della censura. E mentre sale sulla moto d’acqua… altro giro… altro siparietto hot con le curve del lato B in primo piano.