Kate Middleton e il tenero ballo con l’orso, ma ai fan non sfugge il particolare sulla gravidanza…

Kate Middleton non smette di far sognare i sudditi e questa volta ha incantato i tanti fan con un tenero ballo con l’orso Paddington. Ma ai follower non è sfuggito un particolare…

C_2_fotogallery_3083292_13_imagePassate le nausee della gravidanza, la duchessa di Cambridge ha presenziato con William e Harry a un’iniziativa benefica del Charities Forum, che si è svolta a Londra alla stazione della metropolitana Paddington. Kate ha stregato i presenti con un abito rosa cipria che metteva in risalto il pancino. E quando l’orso l’ha invitata a ballare, la mamma di George e Charlotte non si è tirata indietro e si è lanciata in un lento con il tenero “principe azzurro”.
Come riporta il sito Vanity Faire, ai fan e ai bookmaker non è sfuggito però un particolare. Kate ha scelto di indossare un vestito rosa, segno, a loro dire, che il bebè in arrivo sia una femminuccia. In questo caso il nome più accreditato sarebbe Alice.
Che la duchessa di Cambridge abbia voluto comunicare così il sesso del nascituro? Staremo a vedere…

Lorella Cuccarini a sostegno dei bimbi epilettici

Ben 800 progetti realizzati dal 1994 ad oggi, a favore di oltre 60 associazioni no profit di tutto il territorio nazionale e sempre con un’attenzione particolare ai più piccoli. E proprio ai bambini, quelli affetti da epilessia, è dedicata l’edizione 2017 di Trenta Ore per la Vita, la maratona di raccolta fondi – attraverso il numero solidale 45546, attivo da oggi al 17 ottobre – ideata e portata avanti da Lorella Cuccarini.

Lorella-Cuccarini-43Perché proprio l’epilessia?
«Perché è una patologia che si conosce poco, eppure sono 30.000 i nuovi malati ogni anno, di cui il 60% sono bambini e il 40% farmacoresistenti: numeri importanti che non corrispondono ad una risposta da parte delle istituzioni. Noi siamo un’associazione atipica, amiamo dar voce a chi di solito voce non riesce ad averla».
Quali saranno i progetti di quest’anno?
«Saranno due: uno a favore della FIE-Federazione Italiana Epilessie, che mira a trovare una terapia “su misura” per alcuni tipi di epilessia attraverso la mappatura del DNA di 150 bambini e dei loro genitori; l’altro invece punta alla diagnosi precoce, dotando il Bambin Gesù di Roma di nuovi macchinari all’avanguardia per il monitoraggio a lungo termine».
Come sarà strutturata la campagna?
«Da oggi fino all’8 ottobre sarà ospitata sulle reti Rai, la settimana prossima su La7 e anche in alcuni programmi di Tv2000. In alcune trasmissioni andrò io, in altre saranno i conduttori a portare avanti la sensibilizzazione. Racconteremo alcune storie, come quella di un papà che, quando si accorto che con un certo tipo di alimentazione poteva migliorare le condizioni del figlio, si è reinventato cuoco creando ricette per rendergli appetibili alcuni cibi».
Spicca l’assenza delle reti Mediaset.
«Trenta Ore per la Vita è nato in Mediaset ma ad un certo punto evidentemente hanno pensato che non ci fosse più spazio per questo evento. Peccato, perché non ci dovrebbero essere bandiere su questi temi».
A parte la maratona benefica, quando la rivedremo in tv?
«Per ora sono molto impegnata a teatro, dal 18 ottobre al 12 dicembre con la commedia Non mi hai più detto ti amo con Gimpiero Ingrassia, da metà novembre alla fine di febbraio anche con il musical La regina di ghiaccio e da marzo di nuovo con la commedia. Sarebbe impossibile fare altro».

Charlotte Casiraghi torna a sorridere al fianco del suo uomo misterioso

Li avevamo lasciati poco più di un mese fa insieme in un maneggio a Nizza e ora li ritroviamo fianco a fianco nel corso della cena benefica del torneo equestre Longines Masters di Parigi. Charlotte Casiraghi e il suo misterioso accompagnatore non perdono occasione per stare insieme, ma soprattutto per allontanarsi insieme…

C_2_fotogallery_3007024_0_image

Chiusa definitivamente la storia con Lamberto Sanfelice, per il quale Charlotte si era trasferita a Roma insieme al figlio Raphael (avuto dalla relazione con Gad Elmaleh), la figlia di Carolina di Monaco sembra pronta a voltare pagina in amore al fianco di un uomo con cui pare comunichi in italiano. Se al momento di lui si sa poco e niente, è invece chiaro che tra i due ci sia un buon feeling. Dopo essere stati pizzicati in un maneggio di Nizza mentre passeggiavano seguiti dalla scorta armata a fine ottobre, li ritroviamo a stretto contatto alla cena benefica del prestigioso torneo equestre.
Capelli raccolti e maglioncino a righe blu e bianco per Charlotte che siede allo stesso tavolo di Guillaume Canet, compagno di Marion Cotillard. Ma è solo con il ragazzo dal capello mosso e il fisico asciutto che la Casiraghi ride e scherza come se fosse già in confidenza. E soprattutto è con lui che si allontana nella notte insieme ad altri amici.