Noemi e la «quarta di seno»: battuta di cattivo gusto durante la puntata di Domenica In da Sanremo

Durante la puntata speciale di Domenica In, tutta dedicata a Sanremo, Cristina Parodi ha domandato ai giornalisti e critici musicali presenti sul palco cosa fosse mancato a Noemi per raggiungere il podio del Festival. La risposta di Luca Dondoni ha spiazzato il pubblico.
Dopo la 68esima edizione del Festival di Sanremo, il teatro dell’Ariston ha ospitato la tradizionale puntata post-festival di Domenica In.

noemi-seno-sanremo-2016-look-hotDai vincitori all’ultimo classificato, gli artisti hanno avuto l’opportunità di esibirsi ancora una volta e proporre ognuno la propria canzone, alcune già entrate nel cuore del pubblico.

Una puntata, quella condotta da Cristina Parodi, che ha riservato anche qualche polemica. In particolare quando sul palco è arrivata Noemi.
La performance della rossa cantautrice non ha conquistato i telespettatori durante la kermesse sanremese e la sua “Non smettere di cercarmi” non è arrivata neanche nella top ten fermandosi al 14esimo posto.

Ma perché questo pessimo risultato per una grande artista come Noemi? La Parodi ha girato la domanda a critici e giornalisti presenti e secondo Luca Dondoni, all’ex vocal coach di The Voice è mancata “una quarta di seno”.

“Lo dico – ha aggiunto – a giudicare da quello che si è visto l’altra sera con quell’abito scollato”.

La battuta del critico musicale de La Stampa ha suscitato un sorriso nella diretta interessata ma non è passata inosservata al severo popolo del web.

Soprattutto su Twitter, tanti utenti sono insorti – “È uno schifo”, il coro quasi unanime – e qualcuno ha anche bollato l’infelice frase di Dondoni su Noemi come “misogina e sessista”.

Forse, quella di Dondoni voleva semplicemente essere una battuta ironica ma a chiusura di un festival con i fiori all’occhiello contro la violenza sulle donne, le parole del giornalista su Noemi saranno state fuori luogo?

Lorella Boccia e Niccolò Presta presto sposi: ecco come il manager ha chiesto la mano alla ballerina

E’ ufficiale: Lorella Boccia si sposa. L’ex ballerina di Amici dovrebbe andare all’altare entro l’anno con il figlio di un noto manager televisivo. Ora escono i dettagli sul matrimonio della Boccia e sulla proposta plateale avvenuta nel giorno del suo compleanno in un resort di Flavio Briatore. La ballerina ha detto sì ed è emozionatissima di compiere questo importante passo.

lorella-boccia-presta-645Come la stessa ballerina ha raccontato in un’intervista a Gente, il fidanzato Niccolò Presta le ha chiesto platealmente la mano. Il giovane è un ambizioso producer e agente, nonché amministratore unico dell’ArcobalenoTre, società che gestisce insieme al padre Lucio (marito di Paola Perego e noto manager televisivo).

La proposta di matrimonio è avvenuta lo scorso 27 dicembre, giorno del compleanno di Lorella Boccia, quando la coppia era in vacanza nel resort di Flavio Briatore a Malindi. Tutto è iniziato con una romantica cenetta in spiaggia, con tanto di rose, petali e cuori. E con una lettera:

“Mi consegna una lettera che parla di noi, di quello che siamo stati e saremo, delle nostre vite. Pensavo che la serata si sarebbe conclusa così. Mi ritrovo al quarto piano di un appartamento. Vedo il papà di Niccolò che fa partire la mia canzone preferita, Come nelle favole, la colonna sonora del nostro amore. Sul tavolo c’è una magnifica torta. Intorno, i nostri amici”, ha raccontato emozionata Lorella Boccia a Gente.

Lorella Boccia si sposa: la proposta
Ma la serata non è finita qui. Ad un certo punto la musica è cambiata e, sulla colonna sonora di Una su un milione, Niccolò Presta ha fatto affacciare dal balcone Lorella: “Will you marry me?“, c’era scritto sotto con un enorme cuore di candele:

“Lui è in ginocchio, con l’anello. Tutti aspettano il mio ‘sì’ ma io, in preda all’agitazione, inizio a piangere, finché qualcuno mi sollecita: devo rispondere. A quel punto dico ‘sì’ e mi lascio andare alla gioia. Mai mi sarei aspettata una dichiarazione plateale, Niccolò è molto riservato. Come il padre: Lucio si è persino commosso”, ha continuato Lorella Boccia al settimanale.

Lorella Boccia si sposa: la data delle nozze
Non sappiamo ancora la data delle nozze di Lorella e Niccolò, ma sembra che il matrimonio sarà celebrato entro l’anno. Alle spalle, la ballerina di Amici ha la separazione dei suoi genitori, avvenuta quando aveva 7 anni; per 12 anni non ha visto il papà, mentre la mamma ha un compagno da anni che l’ha cresciuta. Anche per questo Lorella Boccia ci tiene a fare tutto con la testa:

“Ho bisogno di riflettere. Non voglio ferire nessuno. Desidero che il giorno del mio ‘sì’ sia senza tensioni”.

Emma fugge dall’Isola con la pelliccia

A pochi giorni dall’uscita di L’isola, Emma Marrone deve già giustificarsi. A essere oggetto di critica da parte dei soliti “leoni della tastiera” è la pelliccia Diesel che la cantante salentina indossa nel video della nuova canzone, dove Emma alterna street wear a capi chic.

C_2_box_52343_upiFoto1FE dire che, ipotizzando le critiche, Emma lo aveva scritto a chiare lettere “IN QUESTO VIDEO NON È STATO MALTRATTATO NESSUN ANIMALE LA PELLICCIA È FINTA!”. Parole che non sono bastate, la cantante è stata costretta a ribadire mostrando anche l’etichetta ma il tam-tam animalista in rete non accenna a finire e ogni post sul video è uno spunto per attaccarla nuovamente.
Polemica a parte, sono 4 gli outfit che la cantante sfoggia a New York, location delle riprese: un pigiama a righe mentre guarda languida lo skyline, gonna blu con maglia e bomber N.21 abbinati a sneakers Adidas, abito a fiori Diesel (sotto la famigerata pelliccia ecologica) e per finire un impalpabile abito rosa che è il vero protagonista del video.

Questo vestito, creato in soli 4 giorni da Christian Pellizzari con 32 metri di georgette, viene agitato ad arte da Emma e sollevato dal vento, mentre la camera zooma sul viso, tralasciando la scollatura provocante che evidenzia il décolleté.
Il messaggio della canzone è di trovare il coraggio di abbandonare “L’Isola“: scegliere ciò che ci fa stare bene, senza avere paura di andare lontano. E Emma lo dimostra anche con questi outfit, a prova di critica.

Al Bano e Romina Power ancora insieme, bagno di folla a Parco Leonardo per l’unica data del firmacopie

Neanche il tempo di una pausa dopo una diretta televisiva in Rai che Al Bano e Romina si sono precipitati a Parco Leonardo, dove hanno incontrato i tanti fan, giunti da tutta Italia, per l’unica data programmata per il firmacopie.
Giunti immediatamente sul palco, c’è stato un vero e proprio assedio pacifico delle migliaia di fan storici della coppia che ha fatto innamorare l’Italia: c’era chi è venuto anche dalla Calabria e dalla Sicilia, approfittando del ponte dell’Immacolata.

3420131_DSC2710

Molti i complimenti per il completo color salmone indossato con eleganza da Romina, ma il tripudio assoluto e’ arrivato quando Al Bano ha cantato un pezzo della canzone “Felicità”. “Con questo regalo il Maestro ci ha chiuso in bellezza il 2017 ! “ dice il Sig.Carlo 74 anni arrivato da Napoli di prima mattina a Parco Leonardo insieme a moglie.
Al Bano aveva ufficialmente dichiarato che avrebbe smesso di cantare dal 2018 e quindi questa e’ stata una sorpresa dedicata con il cuore ai suoi fan ed agli amici di Parco Leonardo. Il cd ‘Magic Reunion’ con gli autografi di Romina ed Albano sarà di sicuro uno dei regali più cantati del Natale 2017.

Angelina Jolie troppo sexy per il ruolo: e Alessia Merz le ruba la parte

MILANO – Alessia Merz, ex stellina di “Non è la Rai”, ha “rubato” il posto sul set ad Angelina Jolie.

3399494_1452_alessia_merz_ruba_il_posto_ad_angelina_jolieA raccontare l’accaduto Max Pezzali durante la sua festa di compleanno. Per il film “Jolly Blu”, basato su una canzone degli 883, venne appunto scelta la Merz invece dell’ex moglie di Brad Pitt, allora sconosciuta ma già troppo sexy per il ruolo: “Grande festa di compleanno per Max Pezzali al ristorante e galleria d’arte milanese The Small – svela Ivan Rota per “Novella 2000” – tra molti amici e tanta allegria.
Pezzali ha detto che per il suo film Jolly Blu si era presentata ai provini nientemeno che Angelina Jolie, allora sconosciuta, ma era stata scartata perché troppo sexy. Al suo posto venne presa Alessia Merz, ritenuta più adatta per quel ruolo dal regista Stefano Salvati. Angelina invece fu scelta per il video di Alta Marea, canzone di Antonello Venditti, che evidentemente ci vedeva lungo.

Belen balla sul tavolo, Martin copre gli occhi

Splendida Belen Rodriguez, regina del palco anche nell’ultima puntata di Tu Si Que Vales. La showgirl argentina durante la serata non si è risparmiata nel ballo, facendo da partner per alcune esibizioni. E l’intesa con Martin Castrogiovanni cresce.
Belen Rodriguez è spigliata e sicura, oltreché seducente. Premiando un anziano concorrente, lui si sbilancia “Io le devo dare un bacio”. “Me lo dia!” ha risposto Belen, conscia del suo effetto sul publico.

C_2_box_47824_upiFoto1FMa è sulle note della dibattuta canzone “Figaro” che la showgirl ha dato il meglio di sé. Prima il balletto con Mara Venier sul palco, poi improvvisamente la Rodriguez è salita sulla cattedra per ballare ancora: “Dai Martin, vamos!” ha detto lei, invitando il suo connazionale.
Ma il cortissimo vestito Aniye By, con paillettes sui toni del rosso e motivo geometrico, stenta a contenere le belle gambe di Belen Rodriguez e Martin Castrogiovanni, dal basso, è costretto a coprirsi gli occhi. Belen, divertita, ha condiviso la foto sul suo profilo social.
La regia ha poi smesso di inquadrare: avrà dato una sbirciatina prima che lei scendesse? La puntata si è chiusa con la Rodriguez che porgeva a Castrogiovanni un osso, di cioccolato.

Marica Pellegrinelli scatenata, balla e cucina per il suo Eros

Jeans stracciati, maglietta nera e tanta voglia di ballare. Marica Pellegrinelli si scatena sulle note di una celebre hit, non di Eros Ramazzotti, ma di Whitney Houston “I Wanna Dance With Somebody”. Con lo smartphone in mano accenna dei passi sensuali, ride un po’ imbarazzata e intona la canzone davanti ad alcuni amici. Poi di corsa a casa a preparare le lasagne per il marito, Aurora e il fidanzato Goffredo.

C_2_articolo_3105142_upiImageppScatenata, come (forse) non l’avevamo mai vista, Marica Pellegrinelli non pone freni al suo desiderio di muoversi. Apparentemente sempre molto tranquilla, la modella condivide il video della sua performance danzante su Instagram con grande successo. Sono tanti i follower che le chiedono di replicare…
A casa la moglie di Eros, ancora carica di entusiasmo, cambia genere e si dedica ai fornelli ancheggiando a ritmo di musica latinoamericana. Sui social mostra le sue lasagne mentre Aurora documenta una serata trascorsa in allegria tra chiacchiere e buon cibo…

Tsqv: Belen ad ogni ballo un fuoriprogramma

Se nella puntata precedente, ballando con Martin Castrogiovanni, Belen Rodriguez aveva rotto il vestito sotto l’ascella, stavolta è stato il top Hanita che le ha teso un tranello. E sempre a causa di un ballo, precisamente una sfida di tango tra i due argentini.
A conclusione della focosa performance, con tanto di casqué, il reggiseno a fascia che doveva proteggere il décolleté, sotto la maglia trasparente a rete dorata, è scivolato verso il basso, lasciandole un seno scoperto.

C_2_box_46639_upiFoto1F“La tetta? Nooo!”: un attimo di panico sul volto della showgirl, che è subito corsa ai ripari tirando su la fascia e correndo fuori dietro le quinte per sistemarsi, mentre il rugbista sdrammatizzava con qualche battuta sulla sua pessima interpretazione.
Peccato che la scena fosse già stata filmata e fotografata ampiamente, così, da poter diventare virale durante il fine settimana. “Voglio vederti ballare, ballare…”: la frase della canzone di Zucchero sembra appropriata per la trasmissione dato che ad ogni puntata, ballo dopo ballo, Belen Rodriguez regala lo show nello show. Involontariamente, speriamo.

Canta in slip e reggiseno, guarda Rita Ora che bomba sexy

C_2_fotogallery_3083656_3_imageCantante di successo e icona di stile, Rita Ora è la nuova protagonista dello spot tv del brand Tezenis. In slip e reggiseno canta il suo nuovo singolo che sarà la soundtrack dello spot televisivo, Your Song, canzone interpretata da lei e scritta insieme all’amico e collega Ed Sheeran.

Fiorello in diretta su Facebook: «Anche io fui vittima di Weinstein»

Anche Rosario Fiorello tra le vittime di Harvey Weinstein. A raccontarlo è lo showman durante la prima puntata della sua nuova trasmissione “Il socialista”, in diretta audio su facebook. Tra il serio e il faceto, tra una gag e una canzone, Fiorello rivela di essere in possesso di una lettera «vera» in cui il produttore, dopo avere incassato un no ad un copione di un suo film, gli scriveva, minaccioso, che Hollywood gli avrebbe chiuso per sempre le sue porte.

fiore«Tutti parlano di Weinstein – esordisce Fiorello – ma su questa storia, qualunque cosa si dica, si viene attaccati». Del resto, aggiunge, il cliché è sempre quello, raccontato anche in un libro intitolato “Il sofà del produttore”. Nel caso di Fiorello l’incontro avvenne quando lo showman partecipò alle riprese del film “Il talento di Mr.Ripley”, uscito nel 1999 e prodotto dallo stesso Weinstein, con la regia di Anthony Minghella e con Matt Damon, Jude Law e Gwyneth Paltrow nel cast.
All’epoca, racconta Fiorello, la Paltrow era fidanzata con Ben Affleck e alle feste poteva capitare di incontrare Weinstein che, «con atteggiamento godone, seduto sul divano con le gambe aperte, ordinava champagne anche per darlo da bere alle piante». Alcuni anni dopo la parentesi cinematografica con “Il talento di Mr.Ripley”, lo showman venne ricontattato per il film “Nine”, un musical diretto da Rob Marshall, ma per un ruolo marginale, quello di «un elegante cantante italiano che si esibisce mentre i protagonisti parlano tra loro in una sala da ballo».
Fiorello racconta che non ci pensò due volte e rifiutò l’offerta valutando, tra l’altro, che era agosto e che, conoscendo gli americani, lo avrebbero trattenuto 25 giorni per girare una sola scena. Fu a quel punto – rivela – che Harvey Weinstein, produttore del film, gli inviò una lettera a sua firma. «Mi scrisse che non potevo non accettare – ricorda ancora Fiorello – e che lui non poteva tollerare che un signor nessuno come me gli avesse detto no. Mi scrisse che Minghella aveva molta stima di me e cose tipo “come osi rifiutare” e “tu forse non hai capito a chi hai detto no”, con una conclusione del tipo: “Dopo questo rifiuto, non lavorerai mai più in America”. «Se non mi avete visto in Guerre stellari e in Rocky 6 – conclude Fiorello sorridendo – ora sapete che è colpa di Weinstein».