Chiara Maci in costume, ecco il suo pancino!

Con un costume nero e un pancino che cresce sempre di più Chiara Maci si lascia baciare dal sole mentre si rilassa sulla spiaggia di San Vito Lo Capo. La piccola Bianca è dai nonni a Bologna, ma con la foodblogger c’è il compagno Filippo La Mantia con il quale condivide da poco lo stesso tetto… e la passione per il buon cibo.

C_2_articolo_3096281_upiImageppLa coppia, in attesa del primo figlio che chiamerà Andrea, è impegnata al Cous Cous Festival.
“Una nuova vita cresce e una nuova famiglia nasce” ha scritto un mese fa sui social Chiara Maci annunciando l’arrivo di un bebè. Da quel giorno le sue forme si sono pian piano arrotondate e la gioia che condivide con la figlia Bianca e Filippo La Mantia è sempre più grande.
Su Instagram mostra i cambiamenti del suo corpo con orgoglio e in Sicilia, dove le temperature sono ancora estive, si lascia immortalare con un costume aderente. In splendida forma la foodblogger sfoggia il suo ventre materno e un fisico invidiabile mentre si lascia baciare dal sole prima di raggiungere il suo chef per un goloso assaggio di cous cous.

Rossano Rubicondi disperato: “Irma mi ha distrutto”

Dopo un periodo buio Rossano Rubicondi era pronto a ripartire buttandosi nel campo della ristorazione a West Palm Beach in Florida. L’idea di aprire un ristorante e allestire un food truck dotato anche di forno per consegnare cibo caldo a domicilio gli aveva fatto tornare il sorriso, ma l’uragano Irma ha stravolto i suoi progetti e sotterrato nel fango il suo camion…

C_2_articolo_3096038_upiImageppRossano, ex marito di Ivana Trump, si è visto frantumare i suoi sogni nel giro di poche ore con la devastazione dell’uragano Irma. Mancavano gli ultimi dettagli per l’inaugurazione del suo ristorante pizzeria situato a meno di un chilometro da Mar a Lago, complesso turistico di proprietà di Donald Trump, mentre in ottobre avrebbe dovuto iniziare a girare con il suo food truck per le strade dello “Stato del Sole”. Ma nulla al momento è realizzabile. Raggiunto da “Novella 2000” Rossano ha raccontato: “Ci vorrà almeno un anno per ripristinare i locali e il camion è finito sotto il fango”. Intanto l’ex naufrago de L’isola dei famosi ha trovato casa a New York grazie a Ivana.

Kate Middleton sempre più magra: “Ecco cosa le sta accadendo…”

“Kate Middleton sempre più magra”. I sudditi di sua maestà inizierebbero a essere preoccupati per la salute della futura regina. La Duchessa di Cambridge, in attesa del terzo figlio, ha sempre sfoggiato una forma smagliante, anche dopo le due gravidanze. Ma stando ad alcuni rumors, dietro la sua magrezza estrema ci sarebbe dell’altro…

Marilyn-Monroe-Kate-Middleton-2Come riporta il sito LadyBlitz, dietro la costanza nel mettersi a dieta, ci sarebbe quasi un’ossessione alimentata dalla madre Carole.
Come riporta il sito britannico Celebdirtylaundry, dietro alla mania del cibo ci sarebbe dunque mamma Carole, che dopo averla iscritta all’Università di St. Andrews per darle la possibilità di conoscere William, ora la spronerebbe a tenersi in forma.
Ecco quello che racconterebbe Gary Goldsmith, fratello di Carole, cresciuto con Kate: “Carole ha sempre curato molto la sua immagine, ha una devozione per l’alimentazione sana e, dopotutto, ha una forma smagliante. La fissazione per il cibo e per il fitness è evidente anche nelle figlie, Kate e Pippa. È la madre che ha fatto nascere la fissazione per la dieta alle due figlie”.
Da quando è entrata a far parte della famiglia reale, Kate si è dimagrita sempre di più, segno che la fissazione per la linea è tuttora presente.

Milionaria scomparsa, ritrovata dopo 6 mesi. Il mistero: “Faceva la senzatetto a Milano”

Un vero e proprio mistero, pieno di dubbi e con pochissime certezze, ha avvolto gli ultimi sei mesi di vita di una milionaria inglese scomparsa da casa e ritrovata a Milano, dove da qualche tempo viveva da clochard e dormiva in strada, su una grata adiacente ad un hotel di piazza Cesare Beccaria.

milionaria-scomparsa-ritrovata-milano-clochard_18121229A raccontare la storia di Ariane, cittadina britannica nata in Iran e supermanager in un’azienda di produzioni cinematrografiche, è il Corriere della Sera, che cerca di ricostruire un intricato percorso che parte dalla scomparsa della donna, 51 anni. Era il marzo di quest’anno quando Ariane sparì dal suo ultimo domicilio conosciuto, un residence di corso d’Italia, a Milano. Non è chiaro cosa sia avvenuto dopo né perché la famiglia si sia mossa tardi nel denunciare la scomparsa a Scotland Yard, che non si è attivata per il caso dal momento che i fatti erano avvenuti all’estero. Per questo motivo, in seguito, la famiglia di Ariane, ottimi studi, quattro lingue parlate e uno stipendio notevole, si è rivolta ad un’agenzia italiana di investigazioni private.
Non era la prima volta che Ariane veniva in Italia: qui ha amici e conoscenti provenienti dalla Milano ‘bene’. Incaricato del caso un ex poliziotto di origini albanesi, impegnato a Milano nelle volanti negli anni della lotta alla mafia e considerato esperto e carismatico da tutti i suoi colleghi: l’ex agente si è mosso partendo solo da una foto, ma ha dovuto impiegare diverso tempo per trovare la pista giusta. Chiedendo in giro, ha avuto le prime indicazioni da alcuni clochard, che riferivano di aver visto una donna da poco arrivata in città, che viveva da senzatetto e somigliava molto ad Ariane.
Dopo lunghe e infruttuose ricerche, qualcosa si è mosso quando un parrucchiere ha raccontato di aver avuto Ariane come cliente: «Era sporca e raccoglieva i capelli in una coda». A questo punto, battendo ogni angolo della città frequentato dai clochard, l’investigatore è riuscito a scovarla, sabato scorso, mentre dormiva in piazza Beccaria. Ieri a Milano è giunta la sorella, che l’ha riabbracciata commossa. Ma tanti, troppi misteri avvolgono gli ultimi sei mesi di Ariane. Che ha dichiarato: «Non so spiegare… Forse camminavo, sono stata aggredita e derubata, e caduta a terra ho picchiato la testa… Dopo non avevo più la borsa con soldi, cellulare, documenti. Sono innamorata di Milano… Residenti, passanti e volontari offrivano un aiuto ma non volevo… Regalavano cibo e rifiutavo… Frugavo nei cestini dell’immondizia, cercavo da mangiare, stavo fuori da ristoranti e hotel per rimediare qualcosa».

Tara perde oltre 60 kg in 18 mesi, ora è irriconoscibile. Ecco come ha fatto

«Prima ero dipendente dal cibo, ora la mia unica dipendenza è quella per l’attività fisica. Ogni progresso graduale mi ha dato la forza per cambiare aspetto e stile di vita». Tara Kavanagh, 35enne mamma di Rapid City, nel South Dakota, fino a un anno e mezzo fa pesava oltre 135 kg, ma c’è stato un evento che l’ha portata a prendere coscienza di dover fare qualcosa per cambiare la propria situazione e oggi, dopo aver perso più di 60 kg, è del tutto irriconoscibile.

mamma-obesa-perde-peso-irriconoscibile_21110455La donna, infatti, non faceva altro che stare in casa e mangiare cibo poco sano, soprattutto prodotti di fast food. La morte di un amico, che come lei era affetto da obesità, ha fatto scattare qualcosa in Tara: «Ho capito che la vita è breve e va vissuta come merita, non potevo continuare così e rischiare di morire. Così ho iniziato a scoprire il cibo salutare e ho iniziato a fare attività fisica con un tapis roulant all’interno della mia casa».
Il processo di trasformazione, tuttavia, è stato lento e graduale, e per nulla facile: «All’inizio camminavo lentamente, ma quando ho visto i primi, piccoli progressi, ho iniziato ad allenarmi sempre più duramente, abbandonando il cibo spazzatura. Combattere l’obesità non è stato facile: in quest’ultimo anno ho letteralmente distrutto tre diversi macchinari ma sono fiera di quello che ho fatto e spero di essere un esempio per molti».
«Sono sempre stata sovrappeso, al liceo arrivai ad accettare la cosa come se fosse normale, anche perché nella mia famiglia quasi tutti erano al limite dell’obesità» – spiega ancora la donna, riportata dal Mirror – «Ora, però, ho capito che non voglio abbandonare la strada verso la salute e la felicità. Mi sembra incredibile poter fare, adesso, tante cose che prima non avrei potuto permettermi: dallo sci nautico all’aerobica, passando per l’escursionismo con la mia famiglia. Non voglio certo fermarmi qui, ho capito quanto sia davvero importante la salute e il benessere fisico».

Beve un bicchiere della sua urina ogni giorno: “Mi aiuta a stare in forma e a curarmi”

Beve ogni mattina un bicchiere di urina calda e se ne spruzza un po’ sul viso. Quella di Dave Murphy, 54 anni, sembra essere una vera e propria routine di bellezza. L’uomo ha perso 48 chili grazie a questo trattamento fai da te.

41276113

L’uomo è stato costretto a bere urina quando nel 2012 è rimasto disperso per 30 giorni, notando dei benefici sul suo corpo, ha così deciso di proseguire anche in casa: «Inizialmente la bevevo fredda», ha confessato l’uomo a Metro, «poi mi sono reso conto che calda dava anche maggiori benefici». Grazie alla sua urina Dave ha detto di aver perso oltre 40 chili, in questo modo infatti, ha meno bisogno di nutrienti dal cibo e dalle bevande, ottenendo attraverso la sua stessa pipì tutto quello di cui il corpo ha bisogno. «L’urina non fa bene solo se bevuta», ha aggiunto Dave, «dà molti benefici anche se ci si lava con essa: è un ottimo prodotto anti invecchiamento e aiuta anche nel trattamento dei dolori». Non è stato semplice ovviamente, inizialmente ha ammesso di essere stato disgustato all’idea di bere la propria urina e la mescolava con il succo di pomplemo, poi è riuscito a superare il suo blocco psicologico e oggi non potrebbe più farne a meno.

”Sei troppo grassa”, pioggia di insulti sul web. E Miss Canada risponde così

Iris Mittenaere, Miss Francia, ha vinto Miss Universo, ma Siera Bearchell, Miss Canada, ha portato a casa la palma per il messaggio positivo della competizione.
Durante un’intervista Miss Canada nel backstage ha dichiarato: “Per i nemici dico, siamo sicure di quello che siamo, perché siamo donne … siamo sicure con noi stesse e ci amiamo e questo è ciò che è importante”.

img_5107

La Bearchell infatti era stata criticata sui social perché troppo grassa. “Bisogna concentrarsi su ciò che ci piace di noi stesse, sulle cose che ci rendono fiduciose”. La presentatrice Ashley Graham ha elogiato durante lo show la Bearchell, esclamando quanto sia raro vedere una concorrente della sua taglia sul palco di Miss Universo. “A dire il vero, ho ristretto la mia assunzione di cibo intensamente nei concorsi precedenti ed ero infelice”, ha scritto Miss Canada su Instagram “Il mio corpo non è naturalmente magro e va bene così. Sono in buona salute. Io sono in forma. Sono fiducioso. Io sono me stessa. Orgogliosa del mio corpo”.

Londra, apre il primo ristorante nudista integrale: a cena senza vestiti

Quando si dice mangiare leggeri. A Londra il pranzo o la cena diventeranno ancora più light, non tanto per piatti dietetici o mini porzioni quanto per il modo di gustarli, ovvero senza alcun ingombro, nessun peso. E niente addosso. Insomma senza veli. In una parola: nudi. Non alla meta. Ma alla tavola. Quella del primo ristorante nudista della City che aprirà a giugno e in cui sarà possibile tornare all’essenziale, spogliarsi letteralmente di ogni orpello e dedicarsi solo al piacere del cibo.

naked-people2 (1)

Si chiamerà “The Bunyady” termine hindi che significa naturale, l’indirizzo è ancora rigorosamente top secret. A lanciar l’idea è stato il gruppo Lollipop project, lo stesso che ha creato sempre nella capitale “ABQ”, il bar-caravan in cui i camerieri vestiti da chimici servono cocktail molecolari. Di luoghi simili riservati ai nudisti ce ne sono anche altri, per esempio a New York, ma questo è un locale davvero sui generis, proprio senza filtri. In cui tutto è vissuto e gustato a pelle. Banditi i vari comfort della cosiddetta “vita moderna”, saranno vietati i cellulari e i tablet, non ci sarà la luce elettrica ma solo il chiarore delle candele (magari per aiutare anche a nascondere qualche difettuccio fisico a vestiti tolti). I tavoli saranno in legno, simili a tronchi d’albero su cui sedere e mangiare il desco, i piatti in argilla, le posate non in acciaio ma commestibili. Le varie postazioni dalle linee semplici e pulite, molto minimal come lo stile di tutto il locale, saranno delimitate da separè e paraventi in bambù che garantiranno una certa privacy. Non mancheranno gli spogliatoi e ci sarà anche una parte per la clientela che vorrà tenere gli abiti addosso. Svestiti anche i camerieri, ma non gli chef per ragioni di igiene.Il cibo? Naturalmente nudo e puro, anche lui, niente di “addobbato” solo prodotti freschi, senza alcun tipo di additivi e conservanti, crudo o cotto nel forno a legna. Praticamente un ritorno alle origini, quando l’atto del nutrirsi era un tutt’uno con la natura,con l’integrazione piena e spontanea con il resto dell’universo. Senza alcun tipo di sovrastruttura, senza barriere fatte di immagine, look, panni e maschere da indossare. Un esperimento di vera e propria “liberazione” culinaria (e il gioco di parole diventa inevitabile) che sta già mostrando i primi lusinghieri risultati ancor prima dell’apertura, visto che la lista delle prenotazioni ha già superato quota 10 mila. Quarantadue i coperti, il prezzo medio di una cena sulle 60 sterline.
Ancora qualche settimana e sarà tutto “svelato”. Ma non ri-velato: divieto assoluto di scattare fotografie ai commensali nature.

Belen ubriaca litiga con i clienti al suo ristorante: “Fumava e lanciava cibo”

Serata di caos al Ricci di Milano dove pare che Belen, abbastanza su di giri, abbia prima disturbato la cena e poi direttamente litigato con alcuni clienti. La versione di uno di loro è riportata da Novella 2000: «E’ successo che quella sera la signorina Belen stava festeggiando il compleanno della madre con famiglia e amici in maniera non proprio composta, ma mi è stato risposto dal suo personale: “Vabbè che ci possiamo fare, è Belen… È la padrona”».

belen-rodriguez-seno-backstage-ibiza-giugno-seno-11b89c86ee8bd8ba5fffba744f7b58f1-large-505574

Dopo fumo e lancio di cibo, il cliente ha cercato una sorta di “compensazione” chiedendo una foto alla  showgirl, che però si sarebbe «infastidita sostenendo di essere ubriaca… Io – racconta ancora il cliente – ho risposto con una semplice battuta ad una sua amica: “Meglio accompagnarla a casa” e così ho scatenato la sua ira. Il tutto, dopo che durante la serata lei stessa si era scusata più volte per il caos provocato da lei e la sua compagnia». E la situazione sarebbe degenerata al punto da richiedere l’intervento del servizio d’ordine del Ricci. Una serata abbastanza movimentata.

“Isola dei Famosi 2016″, la fame mette in crisi i naufraghi

Sull’Isola dei famosi la fame inizia a farsi sentire. I tentativi dei desnudi di accendere il fuoco non hanno dato i risultati sperati e per il momento si devono arrangiare con cocchi e pesce crudo. A Cayo Paloma i naufraghi sono invece riusciti finalmente ad accendere il falò, grazie agli occhiali dell’archeologo Aristide, ma anche qui il cibo scarseggia e la nostalgia prende il sopravvento.La pancia vuota fa entrare in crisi tutti, soprattutto Marco Carta che ammette: “E’ molto più dura di quanto mi aspettassi”.

C_4_foto_1465536_image

A tenere alto il morale del gruppo ci pensa Mercedesz Henger, leader della settimana, che si sente perfettamente a suo agio immersa nella natura selvaggia: “Mi sono svegliata in un paradiso terrestre, felicissima di essere qui”.
Le pescatrici ufficiali Fiordaliso e Simona Ventura stanno mettendo a punto le tecniche migliori per far finire i pesci nella rete, per ora però con scarsi risultati. E il primo weekend sull’isola potrebbe anche essere l’ultimo per Jonas Berami e Claudia Galanti, che lunedì sera scopriranno insieme al pubblico l’esito del televoto.