Milano, Corona denunciato dalla Moric per il mancato mantenimento del figlio: interrogato dai pm

È stato interrogato per tre ore dal pm di Milano, Luca Gaglio. Fabrizio Corona, l’ex fotografo dei vip, ha chiesto di essere sentito nell’ambito di un fascicolo nato dopo la denuncia sporta dall’ex moglie Nina Moric per il mancato pagamento del mantenimento del figlio Carlos. La querela è stata presentata circa un anno fa dal legale della top model croata, l’avvocato Solange Marchignoli.

nina-moric-e-fabrizio-coronaCorona avrebbe consegnato alla Moric un assegno di 15mila euro proveniente dal conto corrente della società di organizzazione eventi “La Fenice”, già in liquidazione, e a fronte di un presunto debito nei confronti del figlio da circa 100 mila euro. «Abbiamo chiarito tutto, è stato Fabrizio a chiedere di essere sentito», ha commentato il suo avvocato, Ivano Chiesa. Domani l’ex paparazzo comparirà in aula davanti ai giudici della Sezione misure di prevenzione del Tribunale di Milano, che dovranno decidere se confiscare i circa 2,6 milioni di euro trovati in parte in un controsoffitto e in parte in Austria e sequestrati.

Corona, lo scatto subito dopo la dura sentenza fa commuovere tutti. Ecco la foto su Instagram

Le news su Fabrizio Corona non sono buone vista la richiesta rigettata nell’udienza del 19 dicembre di uscire a Natale. Ma c’è una foto scattata in Tribunale subito dopo il processo che ha commosso tutti: ecco lo scatto su Instagram di Corona con…
L’udienza del 19 dicembre presso il Tribunale di Milano ha visto Fabrizio Corona ancora di fronte ai giudici per il processo che lo vede coinvolto in merito al sequestro della casa e di 2,5 milioni di euro rinvenuti e nel controsoffitto della casa dell’ex collaboratrice e in alcune cassette di sicurezza in Austria.

3439849_8_20171220100920 (1)L’ex re dei paparazzi aveva avanzato la richiesta di trascorrere le feste fuori dal carcere, ma non gli è stata concessa.
“La relazione del pm sulle imposte evase è clamorosa e piena di bugie – sono state le sue parole – io ho il diritto di difendermi su una cosa che non ho fatto. Non si può scrivere quello che si vuole in un atto della procura della Repubblica”.

La PM Tiziana Dolci, rivolgendosi al Collegio, ha fatto sapere:

“Vorrei che alla prossima occasione gli togliesse la parola. Gli atti di cui parla sono noti al tribunale che sa leggere”.

Fabrizio Corona news, show in Tribunale poi l’abbraccio commovente
L’udienza è stata rimandata al prossimo 9 gennaio perché sia l’accusa che la difesa hanno presentato ai giudici nuovi documenti che devono essere acquisiti e esaminati. Intanto Fabrizio Corona ha ricevuto sostegno e solidarietà in primis da Gabriele Parpiglia che è corso ad abbracciarlo al termine dell’incontro – scontro in Tribunale.

Un lungo e commovente post è poi apparso sul suo profilo Instagram.

Parpiglia infatti ha fatto sapere: “Fabrizio è vittima di un qualcosa che non riesco ancora oggi a comprendere. Ha discusso, ha dibattuto e lo ha fatto con le prove in mano. PROVE AUTENTICHE CHE ABBATTONO LE ACCUSE”.

L’autore tv ha chiesto che vengano riesaminati tutti i documenti in possesso del Tribunale e che si rendano pubblici gli atti, poi ha ricordato “che è in galera con un’assoluzione e un procedimento per evasione fiscale pur avendo pagato 13 milioni di euro”.

Infine ha svelato che per la prima volta ha sensazioni positive rispetto alla prossima udienza del 9 gennaio e ha concluso: “Mi tengo l’abbraccio fortissimo. Un regalo di Natale che mancava da tempo”.

Belen cancella ogni traccia del suo passato

Andrea Iannone qualche settimana fa si è regalato l’ultimo misterioso tatuaggio. Belen Rodriguez i tattoo se li vuole togliere tutti. Il taglio col passato parte dalla pelle: la showgirl si sta cancellando tutti i disegni che aveva sul corpo. Primo fra tutti quello d’amore, fatto con Stefano De Martino, poi quello dietro il collo che sta sbiadendo lentamente. Via tutto, ad eccezione della farfallina, che si fece tatuare a 18 anni…

C_2_articolo_3107503_upiImageppLo aveva detto l’estate scorsa e sta mantenendo fede alle promesse. Se Iannone e Stefano De Martino di recente hanno colorato il loro corpo con nuovi disegni indelebili sulla pelle, per la Rodriguez è tempo di cancellare il passato e mostrare il suo corpo pulito. “Penso che con il tempo li toglierò tutti, a parte quelli piccoli, perché alcuni li ho fatti in momenti speciali, ai quali sarò sempre legata, ma senza pensare troppo alle conseguenze che avrebbero avuto per il mio lavoro come modella”, aveva detto Belen.

Toglietemi tutto, ma non la farfallina!
Fece la sua apparizione tv durante il Festival di Sanremo del 2012 provocando molto clamore. La farfallina che Belen si era fatta tatuare a 18 anni fu svelata al pubblico televisivo grazie a un abito dalla spacco vertiginoso che fece molto parlare.

C come Corona
Alla caviglia porta una corona di fiori con una mezzaluna a forma di C. Pare che la Rodriguez se la sia fatta tatuare ai tempi in cui era fidanzata con Fabrizio Corona.

Il ricordo della nonna sul polso
Sull’avambraccio porta una scritta dedicata alla nonna scomparsa: “No llores si me amas, tu sonrisa es mi paz” (Non piangere se mi ami, il tuo sorriso è la mia pace).

Via fiori e farfalle dalla nuca
Sta sbiadendo ogni giorno di più il tatuaggio floreale che la Rodriguez sfoggiava sul collo. Negli ultimi scatti a Milano Belen mostra ormai il ricordo del vecchio tattoo, pronto a scomparire completamente.

“Io e te” addio
E poi c’è il braccio pulito. Non c’è più traccia del disegno che Belen e Stefano De Martino si fecero tatuare uguale e insieme: il marinaio e la pin up che si baciano sono spariti. La Rodriguez volta pagina e chiude col passato.

Corona, due amici nei guai: indagati per riciclaggio sull’acquisto della casa del fotografo dei Vip

Due amici ed ex collaboratori di Fabrizio Corona, l’avvocato Tommaso Delfino e Marco Bonato, sono indagati, assieme ad altre persone, dalla Procura di Locri (Reggio Calabria) per riciclaggio in relazione ad una parte del denaro che venne usato quasi dieci anni fa per acquistare la casa del valore di circa 2,5 milioni di euro dove viveva l’ex agente fotografico in via De Cristoforis, a Milano, e che è stata sequestrata un anno fa.

3366516_1457_corona1È emerso oggi nell’udienza davanti alla Sezione misure di prevenzione del Tribunale milanese che dovrà decidere appunto se confiscare o meno l’appartamento, assieme agli ormai noti 2,6 milioni in contanti trovati in parte in un controsoffitto e in parte in Austria. Il pm Alessandra Dolci, infatti, ha spiegato ai giudici di aver depositato agli atti nei giorni scorsi l’avviso di conclusione indagini dei pm di Locri a carico di Delfino, Bonato ed altri per fatti del marzo 2008. L’ipotesi è che parte della somma servita ad acquistare la casa fosse stata distratta dalla fallita Coronàs, società dell’ex ‘re dei paparazzì.

Nina Moric contro la famiglia di Corona: “Da due anni senza vedere mio figlio”

“Per più di 2 anni mi sono nascosta, un po’ perché non vi nego che mi sono vergognata tanto, mi sono nascosta dietro un’ironia a volte eccessiva, mai sarei riuscita a parlare di questa storia, ma chiunque mi ha visto in questi ultimi anni si è accorto che qualcosa in me non andava”.

nina-moric (2)Comincia così il post di Nina Moric, con cui l’ex compagna di Fabrizio Corona lamenta di non vedere il figlio da due anni. In una intervista a Libero la showgirl, impegnata nella campagna elettorale per Casapound, si sfoga dopo un lungo silenzio e ne daà notizia sul suo profilo Facebook.
“Il coraggio di combattere ancora di più e senza più nascondermi, perché per un madre il figlio è ossigeno e senza ossigeno è dura” conclude la Moric.

Kate Middleton e Lady Diana, ecco il segreto che le unisce

Da quando Kate Middleton è entrata a far parte della famiglia reale è stata paragonata continuamente all’indimenticabile Lady Diana. In realtà, le due donne poco avrebbero in comune, eccezion fatta per qualcosa che le unisce indissolubilmente…
Come riporta il sito LadyBlitz, Kate e Diana sarebbero praticamente identiche riguardo uno degli ambiti più importanti per una donna: la crescita dei figli.

3286876_1358_collage_2017_10_07_3_Riporta il sito britannico Celebdirtylaundry: “Se c’è una cosa che unisce Kate e Diana, questa è la scelta di come crescere i figli. Quando si tratta della crescita dei bambini, è chiaro che Kate abbia letteralmente copiato Lady D. Secondo alcuni rumors di palazzo, infatti, sembra che la moglie di William sia molto determinata a far crescere George e Charlotte nel modo più comune possibile e non li trascurerebbe mai per impegni e doveri reali. I suoi figli sono la sua priorità. Paul Burrell, ex maggiordomo della principessa Diana, ha recentemente rivelato al sito Closer Weekly come Kate sia decisa a ‘salvare’ i figli più possibile dai doveri monarchici. Una scelta che, in passato, ha preso anche Lady Diana, quando si è rifiutata categoricamente di crescere William e Harry nei fasti della corona inglese. Come è noto, dopotutto, Will e Harry sono stati educati in scuole ‘normali’ e Diana ha agito il più possibile come una mamma normale. Certamente, Lady Diana ha fatto molti errori ma non ha mai permesso che i figli soffrissero per il loro destino di far parte della monarchia inglese”.
E dunque, se Kate e Diana sono differenti praticamente in tutto, qualcosa le unisce: l’amore per i propri figli.

Corona, doppia doccia fredda: “congelato” un milione di euro e nuovo processo a Milano

Fabrizio Corona rischia un nuovo processo a Milano su quei circa 2,6 milioni di euro trovati in parte in un controsoffitto e in parte in Austria.

fabrizio_corona_foto_nuovaLa Procura, infatti, come atto dovuto a seguito del deposito delle motivazioni della sentenza del giugno scorso che aveva di fatto cancellato le accuse principali condannandolo a un anno solo per un illecito fiscale, ha iscritto l’ex ‘re dei paparazzi’ nel registro degli indagati per appropriazione indebita e dichiarazione infedele dei redditi, due ipotesi per le quali gli stessi giudici avevano ordinato la trasmissione degli atti per un nuovo procedimento.
Nel frattempo, tra l’altro, la Sezione misure di prevenzione del Tribunale milanese (giudici Roia-Rispoli-Pontani) ha respinto, come già accaduto nei mesi scorsi, un’istanza della difesa dell’ex agente fotografico che chiedeva il dissequestro di parte dei contanti ‘congelati’, ossia di poco più di 1 milione di euro. Il pm Alessandra Dolci, titolare anche del nuovo fascicolo, aveva dato parere negativo.

Miss America, la reginetta critica Donald Trump

Le sue ambizioni politiche non le ha nascoste nemmeno con la corona in testa. Cara Mund, neoeletta Miss America, 23 anni, laureata alla Brown University, sogna di diventare governatrice e a Donald Trump dice che ha sbagliato a ritirare gli Stati Uniti dall’accordo di Parigi sul clima.

Miss-America-2018-644060La Mund, già Miss North Dakota, si è aggiudicata il titolo di reginetta d’America sfidando 51 contendenti e ha criticato il presidente degli Stati Uniti in un’intervista durante il concorso. L’uscita degli Usa da Cop21 “è una cattiva decisione, ci sono le prove che il cambiamento climatico esiste e noi dobbiamo stare a quel tavolo”, ha spiegato. “Nella sanità, nelle questioni che riguardano la riproduzione, sono soprattutto gli uomini a prendere le decisioni, serve invece anche una prospettiva femminile”, ha spiegato la neo Miss America.

Corona si difende, poi cita Platone e fa commuovere la sua Silvia: “Sei unica”

Fabrizio Corona il romantico. Ha citato il ‘daimon’ di Platone, ha fatto commuovere e scoppiare a piangere la sua fidanzata Silvia Provvedi, quando anche lui con la voce rotta dall’emozione l’ha definita «unica e speciale» e un «amore vero», e poi si è difeso strenuamente spiegando, in sostanza, di essere un «perseguitato».

Foto LaPresse - Stefano Porta 12/06/2017 Milano (Ita) Cronaca Fabrizio Corona arriva in Tribunale per il Processo a suo carico Nella foto: attesa fuori dall'aula di Silvia Provvedi

Sono le ultime dichiarazioni spontanee rese da Fabrizio Corona poco prima che i giudici entrassero in camera di consiglio per la sentenza nel processo milanese con al centro quei 2,6 milioni di euro trovati in parte in un controsoffitto, in parte in Austria. Il verdetto del collegio presieduto da Guido Salvini è atteso per il pomeriggio.
«Non sono un criminale e soprattutto non sono e non sarò mai un mafioso», ha detto Corona leggendo alcuni fogli contenenti anche una lettera indirizzata direttamente ai giudici. La Dda di Milano, ha insistito Corona, ha fatto soltanto «molto rumore per nulla», con un’altra citazione stavolta shakespeariana, e ciò solo perché arrestare Corona dà «5 minuti di celebrità a tutti».

“Vergogna, voglio giustizia!”: Corona furioso in aula, il giudice lo caccia. Poi le scuse

«Vergogna, voglio giustizia». Sono solo alcune delle parole urlate in aula da Fabrizio Corona all’ inizio dell’udienza del processo che lo vede imputato per quei 2,6 milioni di euro trovati in parte in un controsoffitto in parte in Austria e nel quale oggi è prevista la requisitoria del pm Alessandra Dolci.

Corona-800x445Dopo le grida dell’ex ‘re dei paparazzi’, nervoso a causa di una produzione di atti da parte dell’accusa, il presidente del collegio Guido Salvini ha deciso di interrompere momentaneamente l’udienza e di disporre che l’ex agente fotografico venisse portato fuori dall’aula. Il pm, tra l’altro, dopo alcune osservazioni dei difensori di Corona, aveva deciso di rinunciare alla produzione dei nuovi atti perché, ha spiegato, «io voglio concludere oggi» con la requisitoria e la richiesta di pena. Il giudice Salvini, prima di interrompere l’udienza, aveva detto: «Corona questa è un’ udienza importante per lei, stia tranquillo». L’imputato, invece, da tempo ormai lamenta errori da parte della polizia e della Procura nell’inchiesta.
Già in molte udienze Corona aveva spesso alzato la voce, ma i giudici erano sempre riusciti a tenerlo a freno e non era mai arrivato al punto di gridare, come ha fatto oggi, contro il pm e contro gli investigatori. Ad un certo punto, tra l’altro, si è anche divincolato per un attimo dagli agenti di polizia penitenziaria che cercavano di farlo smettere di urlare e di muoversi. Il pm avrebbe voluto produrre degli atti relativi a celle telefoniche, ma poi ha rinunciato date le osservazioni delle difese e il nervosismo di Corona, «perché io oggi voglio concludere». Già nelle scorse udienze l’ex ‘fotografo dei vip’ se l’era presa spesso con alcuni investigatori della polizia – che hanno redatto anche la relazione che il pm voleva produrre – perché, a suo dire, avrebbero indagato soltanto su di lui, cercando anche contatti con la criminalità organizzata, ma non sulla bomba carta che esplose sotto casa sua lo scorso agosto.
RIAMMESSO IN AULA È stato riammesso in aula Fabrizio Corona, dopo che era stato allontanato a causa di urla e altre «intemperanze», e ora potrà ascoltare la requisitoria del pm Alessandra Dolci che inizierà a breve e terminerà con le richieste di pena dopo circa un’ora di intervento. Al presidente del collegio Guido Salvini, che ha chiesto alla difesa se l’imputato «volesse assistere ora tranquillamente e rispettosamente alla discussione» del pm, il legale Ivano Chiesa ha risposto: «Sì, lui si scusa, si è scusato, ha perso la pazienza, purtroppo è il suo carattere e gli è già costato caro». Il giudice ha ricordato ai difensori che se si renderà necessario un altro allontanamento, «l’espulsione a quel punto sarà definitiva». Oggi, oltre al pm, parlerà anche uno dei due legali di Corona, l’avvocato Luca Sirotti, mentre Chiesa interverrà l’8 giugno, così come il legale di Francesca Persi (collaboratrice dell’ex agente fotografico e imputata), l’avvocato Cristina Morrone. La sentenza, invece, è prevista per il 12 giugno.