Matteo Salvini al mare ed Elisa Isoardi in montagna, ma lʼamore continua

Lui al mare, lei sui monti. Lui nella movida romagnola a fare selfie con le fanciulle in spiaggia, lei nel Cuneese a respirare aria di casa tra colline coltivate a viti e tanto silenzio intorno. A colmare la distanza “chilometrica” tra Matteo Salvini ed Elisa Isoardi c’è l’amore. Il politico qualche giorno fa ha detto: “Sono felicemente e serenamente insieme a Elisa. Abbiamo problemi come ogni coppia e li risolviamo parlando tra di noi”.

C_2_articolo_3085729_upiImageppSembra rientrare l’allarme crisi tra la conduttrice tv, pizzicata dal settimanale Chi mentre baciava l’avvocato romano Matteo Placidi a Ibiza, e il leader della Lega. Dopo qualche replica social, qualche like tolto e una “amicizia” instagram ritrovata, la coppia torna social. Matteo posta le foto da Milano Marittima e si mostra sereno e sorridente. Piadine, dolci, partitelle a briscola nel “bagno” più trendy del litorale, foto con la polizia locale sul bagnasciuga e sala giochi per Salvini in Romagna. La Isoardi ci va più cauta e cinguetta dal Cuneese: “La mia terra, family, cuore”.

Ac…chiappa sogni, Belen ritrova la serenità con i suoi uomini

Dopo il polverone sollevato dai follower per una foto ritoccata male tanto da farle sparire una tetta, Belen Rodriguez corre ai ripari e posta uno scatto che mostra proprio tutto a partire dal fondoschiena rotondo e perfetto che pare disegnato con il compasso. Stesa sul lettino a bordo piscina la showgirl si rilassa e sogna.

C_2_articolo_3085256_upiImageppAndrea Iannone? O De Martino?
“Fra tante nuvole, tu sei sole” aveva scritto qualche giorno fa il pilota mettendo a tacere le voci di crisi tra la Rodriguez e Iannone. Una foto con i dettagli della coppia e una dedica essenziale e precisa per il motociclista che va di corsa anche in amore. Stefano De Martino intanto trascorre le vacanze a Ibiza, a pochi passi da Belen, ma con il suo adorato Santiago. Giochi, coccole e didascalie perfette per le foto con il suo “boy”, come quella in cui scrive: “In una vita precedente devo aver fatto sicuramente qualcosa di estremamente buono per meritarmi un figlio come te”.

Fedez e Chiara Ferragni, matrimonio a rischio: “Il motivo è un terzo incomodo…”

MILANO – “Fedez potrebbe far saltare le nozze con Chiara Ferragni”. La rivelazione choc arriva dal settimanale Novella 2000, che imputa la causa della presunta crisi alla gelosia del rapper. “Tra Fedez e la Ferragni ci sarebbero numerose liti dovute alla presenza di Riccardo Pozzoli (l’ex fidanzato di lei, ndr) nella vita di Chiara”.

2565466_1050_schermata_2017_07_16_alle_10.50.09 (1)Come riporta il sito ilGiornale, Pozzoli è il manager di Chiara Ferragni e Fedez sopporterebbe sempre meno le sue ingerenze nella vita della sexy influencer.
Conclude Novella 2000: “Federico si sarebbe addirittura sfogato con alcuni amici minacciando di mandare a monte le future nozze”. Staremo a vedere…

Belen canta una canzone romantica e incanta il web: “A volte sono tua, a volte no…”. A chi sarà dedicata?

IBIZA – Ormai si sa che Belen Rodriguez ha una voce da usignolo. E questa volta la showgirl argentina ha incantato i fan di Instagram intonando una canzone malinconica in spagnolo dal titolo “Quando nessuno mi vede”.

2556491_1940_belenUna canzone toccante e malinconica, impreziosita dalla voce dell’ex signora De Martino. Una strofa della canzone recita “A volte sono tua, a volte no…”.
Che il brano sia dedicato al fidanzato Andrea Iannone con cui si vocifera ci sia aria di crisi? O all’ex Stefano con cui sarebbe arrivata la tanto agognata pace? Staremo a vedere.
Intanto Belen con la sua esibizione fa il pieno di like e in poco tempo supera le 647mila visualizzazioni.

Belen canta a Ibiza, Iannone è… alla deriva

L’ultimo “ti amo” social di Andrea Iannone risale al 13 aprile, l’ultimo scatto di coppia sull’Instagram di Belen è dell’11 maggio. Da allora il gelo, almeno sul web. La Rodriguez posta scatti con il figlio Santiago oppure sola soletta a Ibiza. Nell’ultimo video canta malinconica. Il pilota, in pausa estiva dopo le performance non eccellenti nel Motogp, posta video dal mare. Lui è in acqua, Belen sulla terraferma.

C_2_articolo_3083273_upiImagepp

Saranno davvero in crisi?
In Rete se ne parla da tempo, le voci di un allontanamento tra Belen e Iannone sono sempre più insistenti. Gli indizi tanti, a partire dal silenzio social. Il pilota è stato accusato di essersi distratto troppo sulle curve della showgirl portando a casa pessimi risultati in gara. Andrea ora è in pausa estiva e ha detto che queste sono “le vacanze più difficili della sua vita”. Solo per i risultato nel Motogp o anche in amore? Avvisa che “non molla, proverà fino all’ultimo”. Chissà se Ibiza che l’anno scorso è stata l’isola dell’amore per Belen e Iannone, farà da sfondo ancora alla passione o la coppia si allontanerà definitivamente. Jeremias Rodriguez e il team di “maniac” è sull’isola, Andrea naviga in acque agitate…

Elisabetta Canalis mamma super sexy. E la figlia Skyler Eva è una meraviglia

Sole, mare e amore: così l’ex Velina si gode l’inizio dell’estate. Mettendo a tacere le malelingue…
Elisabetta Canalis dà ufficialmente il via alla sua lunga estate. Con i suoi bikini belli… da togliere il fiato. E anche quando è con la figlia Skkyler Eva (sempre più bella…) e con il marito Brian Perri, non rinuncia alla sua carica di sensualità.

elisabetta_canalis_brian_perri_skyler_eva_mare_645SOLE, MARE E AMORE – Già, perché Elisabetta Canalis è sempre una meraviglia in bikini. E lo è, se possibile, ancor di più in compagnia della figlia Skyler Eva e del marito Brian Perri. Alcune malelingue li davano in crisi. ma ci ha pensato la stessa Eli a zittire tutti quanti. Con queste immagini da famiglia del Mulino Bianco…
TRA LE ONDE – Insieme tra le onde del mare, baciati dal sole. Eccoli Elisabetta Canalis con la figlia e il marito… in tutta la loro bellezza. Ma Eli non rinuncia nemmeno al lavoro, oltre a dedicarsi anima e corpo (e che corpo…) alla famiglia: la sua nuova attività con l’amica di sempre Maddalena Corvaglia (ESCLUSIVO) va a gonfie vele. E la Canalis può regalarsi un po’ di relax in famiglia. In tutta la sua bellezza.

Gb, rivelate le registrazioni in cui Lady D parla del suo matrimonio: «Lo sentii giurare amore eterno a Camilla»

Per vent’anni quelle registrazioni sono rimaste segrete. Solo adesso le cassette con la verità di Lady D sul suo matrimonio con il principe Charles fanno capolino ed esplodono come una bomba su Buckingham Palace.
Era il 1991 quando Diana, devastata dalla frustrazione, iniziò a registrare alcune cassette in cui raccontava il suo punto di vista sulla crisi matrimoniale con il marito e della relazione con Camilla Parker Bowles. Allora in pochi sapevano, ma lei iniziò quel racconto decidendo di consegnarlo nella mani di Andrew Morton, autore del libro “Diana: la sua vera storia”.

lady-diana1A un’unica condizione: che la sua collaborazione non venisse rivelata. Adesso, a vent’anni dalla sua morte, il libro sta per essere ripubblicato con le trascrizioni in cui, come sottolinea il Daily Mail, la principessa del Galles racconta la sua battaglia con la bulimia, il primo incontro con Charles, i tentativi di suicidio, lo sgomento nello scoprire che in quel matrimonio non erano in due, ma in tre. «Sentii che diceva a Camilla: “Ti amerò per sempre, qualunque cosa accada».
L’incontro con Carlo. Il racconto ha inizio dal giorno in cui conobbe il 29enne Charles nella sua casa di Althorp a Northamptonshire, nel novembre 1977, quando aveva appena 16 anni. In quel momento il principe frequentava sua sorella Sarah, 22. «Il primo impatto è stato: “Dio, che uomo triste.” Era venuto con il suo labrador». Poi il racconto si snoda passando per il trentesimo compleanno a Buckingham Palace del principe «Fino a quel momento lo avevo visto per circa due anni insieme a Sarah. Quando ha compiuto 30 anni mi è stato chiesto di andare. “Perché Diana deve venire?” chiese mia sorella. Io risposi che non lo sapevo, ma mi sarebbe piaciuto». Poi l’incontro a casa di amici di famiglia del principe Filippo, le prime chiacchierate, i suoi giorni a Balmoral (dove in quel periodo soggiornava anche Charles) e il ricordo: «Mr e Mrs Parker Bowles erano presenti a ogni mia visita».
La casa a Londra. Quando Diana compì 18 anni, i genitori le acquistarono un appartamento di tre camere da letto nel sud di Kensington che condivideva con tre ragazze, Virginia Pitman, Carolyn Bartholomew e Ann Bolton. Sulla porta della sua camera da letto erano scritte le parole “Chief Chick” (capo pollastrella). «Era bello vivere in un appartamento con le ragazze. Mi è piaciuto molto, era fantastico. Ho riso tanto». Poi il suo ricordo del lavoro come maestra in una scuola materna e come tata. «I miei datori di lavoro erano spesso severi».
La casa fuori città. «Charles mi ha detto che voleva una casa in Cornovaglia, ma è solo a 11 miglia da quella di Camilla. Ha scelto la casa e io sono andata solo dopo che l’aveva acquistata. Aveva dipinto tutte le pareti bianche. Voleva che andassi, anche se non eravamo fidanzati. Io pensavo che fosse sconveniente».
La proposta di matrimonio. Il 3 febbraio 1981 il principe Carlo, allora 32enne, si propose a Diana, all’epoca 19enne, nel Castello di Windsor. Il loro fidanzamento fu annunciato tre settimane più tardi, il 24 febbraio. Lo stesso giorno, in un’intervista alla BBC, Charles, quando gli venne chiesto se fossero innamorati, rispose: «Qualsiasi cosa significhi amore». Diana ricorda: «Mi disse: “Mi sposerai?”. Ho riso e ricordo di aver pensato che era uno scherzo. Poi dissi: “Sì, va bene”. Poco dopo con aria seria e grave mi disse: “Ti rendi conto che un giorno sarai la regina?”. Una voce dentro di me mi disse: “Non sarai regina, ma avrai un ruolo duro”. Risposi: “Io ti amo, ti amo tanto”. E lui disse: “Qualsiasi cosa significhi amore”. Pensavo che mi amasse, che lo avesse detto. Era grandioso. Poi corse da sua madre e la chiamò al telefono per dirglielo. Nella mia immaturità, che era enorme, pensavo che lui fosse molto innamorato di me.
L’annuncio alla famiglia e il rapporto con la stampa. Tornata a casa dalle sue coinquiline Diana raccontò della proposta di matrimonio. «Solo da quel momento mi fu concesso di chiamarlo Charles. Fino al fidanzamento dovevo chiamarlo Sir. Tornai a casa e raccontai tutto alle ragazze. Abbiamo gridato di felicità e siamo uscite tenedoci strette il nostro segreto. L’indomani chiamai la mia famiglia: papà e mamma erano entusiasti. Dopo sono partita per l’Australia per tre settimane con mia madre. È stato un disastro: lui non mi ha mai chiamata e ogni volta che provavo a contattarlo io, era sempre fuori. Mi dicevo: “È molto occupato”. Tornata dall’Australia bussano alla porta e mi viene consegnato un mazzo di fiori. Sapevo che non venivano da Charles, non c’era un bigliettino. Era qualcuno molto diligente dal suo ufficio». Da lì a poco cominciò il suo rapporto tormentato con la stampa: «Seguivano ogni mia mossa, era insopportabile. Capivo che era il loro lavoro, ma vivevo con gli obiettivi addosso tutto il tempo. Affittarono pure un appartamento di fronte al mio, davanti alla mia camera da letto. Non era giusto per le ragazze. Una volta mi sono dovuta calare con un lenzuolo dalla finestra della cucina per uscire con Charles. Tuttavia sono stata sempre educata, costantemente civile. Non ero mai scortese. Non ho mai gridato. Ma dentro le quattro mura piangevo perché non ho mai avuto il supporto da parte di Charles e dall’ufficio stampa del Palazzo. Charles ogni volta che mi chiamava diceva: “Povera Camilla Parker Bowles. L’ho chiamata al telefono stanotte e dice che c’è molta stampa a Bolehyde”. Gli chiesi quanti fossero e mi rispose almeno quattro. Mio Dio, lì fuori ce n’erano 34! Ma non gli dissi nulla. Non mi sono mai lamentata perché credevo che non fossi nella posizione di farlo. Grazie a Dio il fidanzamento fu ufficializzato e io andai a Clarence House. Nessuno mi accolse. Era come stare in un hotel. Ricordo che venivo svegliata di mattina da una signora anziana molto dolce. Ricordo l’ultima volta che lasciai il mio appartamento. Un poliziotto mi disse: «Voglio solo che tu sappia che questa è la tua ultima notte di libertà nel resto della tua vita, perciò usala al massimo. Era come se una spada mi si fosse conficcata nel cuore».
Il pranzo con Camilla. «L’ho conosciuta molto presto. Ero una ragazza molto giovane, ma ero una minaccia. Quando sono arrivata a Clarence House, c’era una lettera sul mio letto da parte di Camilla, datata due giorni prima, in cui scriveva: «Ho letto le eccitanti notizie sul fidanzamento. Facciamo un pranzo quando il principe del Galles va in Australia e in Nuova Zelanda. Sta fuori tre settimane. Mi piacerebbe vedere l’anello. Tanto amore, Camilla». Ho pensato “Wow!” e ho organizzato il pranzo durante il quale mi chiese se andavo a caccia a cavallo. “Tu non andrai a caccia quando andrai a vivere a Highgrove, vero?”. Dissi: “No”. Rispose: “Volevo solo sapere”. Pensavo solo fosse interessata. Ero ancora troppo immatura per capire tutti i messaggi che arrivavano».
La relazione con Camilla e l’isolamento a Buckingham Palace. Dopo pochi giorni, Diana si trasferì da Clarence House a Buckingham Palace. «Non c’era energia e mi sentivo sola. Non riuscivo a credere quanto tutto fosse freddo». Da lì a poco la scoperta della relazione di Charles con Camilla.
«Le bugie e l’inganno! La prima cosa che mi ha colpito è che il mio futuro marito mandava fiori a Camilla Parker Bowles quando stava male: “A Gladys da Fred” si leggeva sul bigliettino. Non affrontai il problema, gli chiesi solo di essere onesto con me. Ero l’unica a progettare il matrimonio, perché lui era in tour in Australia e in Nuova Zelanda. Un giorno ero nel suo studio a parlare con lui, quando il telefono squillò. Era Camilla. Sono uscita dalla stanza e li ho lasciati a parlare.
Una volta lo sentii parlare al telefono nel suo bagno. Diceva: “Qualunque cosa succeda, ti amerò sempre”. Gli ho detto dopo che avevo ascoltato e abbiamo litigato. Qualcuno dal suo ufficio mi disse che aveva fatto un braccialetto per lei: una catena d’oro con un disco smaltato in blu con le iniziali “G e F” intrecciate. Entrai un giorno nell’ufficio e chiesi al personale cosa fosse quel pacco. Mi fu sconsigliato di aprirlo, ma io lo feci lo stesso. Mi dissero che lo avrebbe dato a lei quella stessa notte. Rabbia, rabbia, rabbia! Perché non può essere onesto con me? Aveva trovato la vergine, l’agnello sacrificale, e in qualche modo era ossessionato da me. Il suo umore era altalenante. Era lunedì, il mercoledì ci saremmo sposati. Lui era andato da lei. Pranzai con le mie sorelle che erano lì e dissi loro che non potevo sposarlo, che non potevo farlo. Loro mi risposero: “Duch (il suo soprannome d’infanzia), il tuo viso è stampato sulle tovagliette da tè, è troppo tardi per tirarti fuori”».
La bulimia. «La bulimia è iniziata la settimana dopo che ci siamo fidanzati. Una volta mio marito mise la mano sul mio girovita e mi disse: Oh, un po’ di ciccia qui, no?”. E questo mi ha scatenato qualcosa dentro. In più c’era la cosa di Camilla. Ero disperata. La prima volta che mi è stata misurata per il mio abito da sposa, la vita misurava 74 centimetri. Il giorno in cui mi sono sposata era 58. Mi sono ridotta a niente da febbraio a luglio».
Il primo evento pubblico e i commenti di Charles. Nel marzo del 1981 Diana ha accompagnato il Principe Carlo per il loro primo impegno pubblico insieme alla Goldsmith’s Hall. Quella sera indossava un abito da sera in taffetà nero senza spalline disegnato da Elizabeth e David Emanuel, che poi avrebbero confezionato il suo abito da sposa. «Ricordo bene il mio primo impegno. Ero così eccitata. Avevo il mio abito di Emanuel e pensavo fosse perfetto per la mia età. Ricordo di essere entrata nello studio di marito che, appena mi vide, disse: “Non verrai con quel vestito, vero?”. Io risposi di sì. E lui continuò: “È nero! Solo le persone in lutto indossano il nero!». E io dissi: «Sì, ma non sono ancora parte della tua famiglia”. Il nero, a 19 anni, per me, era il colore più cool che ci fosse. Avevo un vero abito per adulti. Quella notte ho imparato una lezione. Ricordo di aver incontrato la principessa Grace, era meravigliosa, ma aveva l’aria travagliata. Quella sera notò com’ero spaventata e mi portò via dalle altre signore per parlare un po’ con me. Le raccontai del mio isolamento, delle paure per il futuro. Lei rispose scherzando: “Non preoccuparti, potrà solo peggiorare”. Fu una serata orrenda. Non sapevo in quale mano tenere la borsa, se dovevo uscire prima io dalla porta. Ero terrorizzata. Mi mancavano le mie ragazze, volevo tornare lì, sedermi e ridere, scambiarci i vestiti e parlare di cose stupide. Volevo semplicemente tornare nel porto sicuro».

Kate Middleton, il gesto che spiazza tutti: ecco di chi è invidiosa

Come riporta il sito celebdirtylaundry.com, la moglie del principe William sarebbe invidiosa dei reali scandinavi, in particolare di quelli di Svezia, tanto da dare forfait a tutte le cerimonie a cui era stata invitata. Motivo? Pare non sia solo per la rivalità tra case regnanti, ma che ci sia dell’altro.

Kate-Middleton-Pregnant-Hair-HD-WallpaperKate sarebbe invidiosa di Sofia di Svezia, non solo per la popolarità che sta ottenendo in questo periodo, ma anche per la sua storia d’amore. Il rapporto tra Sofia e il principe Carlo Filippo di Svezia andrebbe a gonfie vele, mentre i rumors darebbero in crisi la storia tra Kate e William, che si rifiuterebbe anche di indossare la fede nuziale.
Ma non sarebbe solo Sofia il bersaglio di tanta invidia. Come scrive il sito di gossip celebdirtylaundry.com, nel mirino della Duchessa di Cambridge ci sarebbe finita anche la principessa Mary di Danimarca, alla quale il marito il principe Federico ha deciso di donare un’isola dal valore di 10milioni di dollari per festeggiare i suoi 45 anni. Mentre il compleanno di Kate, lo scorso 9 gennaio, sarebbe passato completamente inosservato, senza alcuna sorpresa da parte di William.

Sabrina Salerno, radicchio e solidarietà: ecco cosa fa oggi l’ex bomba sexy anni ’80

Aveva solo 24 anni. Era in vetta alle classifiche, considerata l’icona sexy degli anni Ottata, ma il suo equilibrio crollò. Per Sabrina Salerno fu l’inizio di una forte crisi depressiva. Superata, come ha spiegato in recenti interviste, grazie alla famiglia, vero antidoto al palcoscenico. Oggi odia la mondanità e si rintana felice nel suo giardino, nel cuore della campagna trevigiana.

2273142_sabrinona3021

Ma se le viene chiesto di riattaccare Boys, il tormentone che l’ha resa famosa, non si tira certo indietro. E così ora Sabrina Salerno si divide tra marito, figlio e progetti di solidarietà, come quelli per la Onlus trevigiana Oltre il labirinto. Alla fama ha preferito il matrimonio. Orami con suo marito (l’imprenditore veneto Enrico Monti) siete ai 10 anni di unione…
«Venticinque in tutto, se contiamo anche la convivenza! E genitori da 12 anni. Lui mi ha dato la stabilità: ci siamo riconosciuti negli stessi valori». Cosa le piace?
«Cercare le erbe selvatiche. Cucinare radicchio. Leggermi un libro in santa pace. Uscire per una passeggiata nella mia amatissima Treviso, gioiello d’incanto».

Gigi D’Alessio smentisce la crisi con Anna Tatangelo, ma… che musi lunghi a cena

Gigi D’Alessio e Anna Tatangelo si sono ritagliati del tempo per stare insieme, a Milano: l’apericena (come si usa da quelle parti) è romantico, ma… che musi lunghi!

anna_tatangelo_gigi_dalessio_cena_musi_lunghi_645

DOPO LA DELUSIONE-SANREMO – Il cantante, a pochi giorni dalla grande delusione di Sanremo – è stato eliminato dalla gara assieme ad Albano Carrisi, Ron e Giusy Ferreri – si rilassa in centro a Milano con la sua Anna. Ma – forse è per quello – gli umori non sembrano dei migliori…
“CRISI INVENTATA DAI GIORNALI” – E tornano a rincorrersi le voci di una crisi (anche se lei “dietro le quinte” era con lui a Sanremo). “Io ho capito che certi giornali hanno bisogno di mangiare”, ribatte Gigi dalle pagine di Chi. “Forse dovrei essere io a dare le notizie così almeno non scrivono caz….”.
“DOPO 12 ANNI…” – “Dopo 12 anni stiamo ancora a parlare di noi… Non ho fatto servizi con lei e mio figlio perché a Sanremo sono venuto a fare musica”, spiega. “È ovvio che se vado a Disneyland ci vado con loro”. Magari con qualche sorriso in più.