Compie 12 anni, il padre per regalo ingaggia due stripper per lui: il video sconvolge e divide il web

Un uomo milionario ha deciso di ingaggiare due avvenenti ragazze come stripper per il dodicesimo compleanno del figlio. Il filmato della festa del ragazzino, circondato dalle due donne quasi completamente nude, ha finito per fare il giro del web, dividendo gli utenti.

3492430_1810_padre_ingaggia_stripper_regalo_12_anni_figlioLa maggior parte dei commenti condanna senza attenuanti il comportamento dell’uomo: c’è chi sostiene che un simile episodio possa turbare la crescita del dodicenne e che un evento del genere non sia altro che pedofilia. Il ragazzino, pur apprezzando le forme delle due ragazze, appare decisamente in imbarazzo e spaesato. C’è però chi sostiene che quello del padre sia il miglior regalo possibile: «Quanto invidio quel ragazzino…».
Come riportano Unilad e La Vanguardia, non è ancora chiaro dove sia stato girato il filmato, che però ha già fatto il giro del mondo, finendo anche all’interno di alcune trasmissioni televisive.

Elena Santarelli, come sta il figlio? La showgirl parla della malattia del piccolo Giacomo

Elena Santarelli torna a parlare della malattia che ha colpito il figlio pur senza rivelare la diagnosi e lo fa su Instagram, rispondendo alle curiosità di tante mamme che la seguono e comprendono a pieno lo stato d’animo della showgirl di Latina. Ecco come sta Giacomo e come affronta il difficile momento insieme alla famiglia.
La moglie di Bernardo Corradi aveva rivelato qualche giorno fa di essersi accorta che Giacomo aveva qualcosa che non andava grazie al suo istinto materno; poi solo ieri ha fatto sapere che il bimbo di 8 anni, nonostante tutte le difficoltà del momento, appare calmo e sereno.

download (81)Elena Santarelli non ha perso la sua positività e cerca in tutti i modi di trasmetterla ai figli per non minare il loro buon umore.
“Mio figlio è più sereno ora di prima – ha fatto sapere la Santarelli a chi ha chiesto come sta Giacomo – Conosce la verità per quanto un bimbo possa sapere e capire, ha una mamma e un papà che ridono sempre e che sdrammatizzano tutto, che si amano e che lo amano, continua a vivere la normalità sapendo che c’è una battaglia in corso che vinceremo al cento per cento, insomma a casa nostra si respira felicità e positività come se nulla fosse”.
Sono piovuti complimenti su Instagram verso Elena e il modo in cui sta affrontando una sfida che possiamo immaginare davvero ardua e auspichiamo che l’amore e la serenità che si respirano in casa Corradi aiutino presto il piccolo Giacomo a vincere contro qualsiasi male stia combattendo.

La scrittrice Debora Attanasio: “Volete davvero la verità su Moana Pozzi?”. Smentite le nuove rivelazioni

“Rivelazioni su Moana Pozzi? Mi dispiace ma non ne ho. E non voglio appagare chi ne vorrebbe, creando ad arte uno scoop su un vecchio ricordo che ho voluto condividere di nuovo con la stampa”. La scrittrice e giornalista di Marie Claire Debora Attanasio è stupita per l’inaspettata moltiplicazione di articoli in cui le vengono attribuite clamorose dichiarazioni inedite su Moana Pozzi, deceduta il 15 settembre del ‘94.

moanapozzi“Non ho fatto nessuna nuova dichiarazione su di lei. Sono passati più di 20 anni da quei tempi, un piccolo periodo della mia lunga vita professionale, che sicuramente mi ha arricchita molto. Ancora mi capita che mi venga chiesto di raccontare aneddoti e curiosità sulle pornostar e su Schicchi, di cui sono stata la segretaria per 9 anni. Ultimamente ho rilasciato un’intervista di questo tipo in cui mi è stato chiesto di parlare un po’ di me, di cosa facevo allora, di Schicchi e del libro che ho scritto su di lui e di Moana. Col collega giornalista abbiamo rievocato una puntata di Domenica Live di un paio di anni fa, in cui io e Eva Henger abbiamo raccontato che il povero Schicchi, negli ultimi giorni di vita, aveva detto che Moana era viva”, prosegue Debora.
“Ero molto entusiasta di quella possibilità, perché è quello che ho sempre sperato. Ma Riccardo in quei giorni non era più in sé per il diabete che lo tormentava da decenni: Eva mi ha raccontato che una sera lui le parlava di me come se fossi ancora la sua segretaria, ma non lo ero più da quasi due decenni. Non immaginavo che quella curiosità sulle sue ultime parole sarebbe diventato ancora un tema caldo, una notizia inedita. In realtà è solo una storia “bollita”, come diciamo in gergo giornalistico. Io e Eva Henger abbiamo già dato per scontato da tempo che non fosse vera, per cui non ho lanciato alcun “un appello” a Eva intimandole di dire la verità su Moana. Eva deve averlo immaginato subito: noi non abbiamo bisogno di lanciarci appelli dalle riviste, quando abbiamo qualcosa da dirci ci telefoniamo”.
Invece Debora si è ritrovata protagonista di decine di altri articoli che ribattono quel vecchio racconto televisivo come un scoop. “Alcuni siti hanno anche rubato le mie foto personali, di cui avevo dato l’esclusiva a D di Repubblica, Vanity Fair e Marie Claire, e le hanno pubblicate senza chiedermi l’autorizzazione. Sto cercando di capire in quali modi siano stati violati i miei diritti”. Ma allora, di tutto quello che si dice su Moana Pozzi, cosa dobbiamo credere? “Ormai non penso più che sia viva, mettiamoci tutti l’anima in pace”, conclude la scrittrice. “Questo mistero continuerà ad affascinare la mia generazione finché non ci saremo più, e giornali e blog continueranno a riproporre periodicamente l’ipotesi che sia viva, come Jim Morrison. A volte la speranza rifà capolino, penso a un mio amico molto dimagrito col cancro, come lei, che è poi sopravvissuto. Ma più passa il tempo, più capisco quanto sarebbe stato difficile inscenare una finta morte”.
“No, sono convinta che Moana non ci sia più. Però, come ho detto in altre interviste, mi piacerebbe almeno sapere se c’è un sepolcro dove lasciare un fiore. Io per lei e con lei ho pianto mesi, continuando a sognare di notte la sua presenza, come tutti coloro che le hanno voluto bene e che sentono la sua mancanza. L’idea che quella ragazza così bella, luminosa, appariscente fosse stata stroncata da una malattia e che non l’avrei mai più rivista mi era sembrato impossibile da tollerare. Niente in confronto a quello che poi, diventando amica del marito, ho capito che stava provando lui. Ora lasciamo in pace chi la piange ancora. Quello che per tutti era un personaggio virtuale, per chi la conosceva era una persona a cui voler bene. Moana non tornerà. Ricordatela per quello che era: una donna che faceva un lavoro controverso, e che nonostante ciò si è fatta apprezzare così tanto, con la sua intelligenza ed eleganza, da far piangere una nazione intera, e da rubare la scena anche al povero Moschino, scomparso tre giorni dopo di lei”.

Usa, «Perché mi bullizzano?», il video del ragazzino in lacrime commuove il web: le star si mobilitano

Keaton Jones vorrebbe solo avere una vita normale. Vorrebbe avere compagni con cui condividere il suo tempo tra i banchi di scuola e le partite di football. Ma per lui la vita a scuola si è trasformata in un vero inferno da quando è stato preso di mira da alcuni bulli che non gli danno tregua. L’apice è arrivato la scorsa settimana quando, salito in macchina della madre, non è riuscito a trattenere le lacrime, raccontando la sua odissea quotidiana fatta di insulti, prese in giro e gesti di disprezzo.

keaton-jones-copyLa madre, Kimberly Jones, ha ripreso quel momento di disperazione e adesso quelle lacrime stanno facendo il giro del mondo arrivando a toccare anche i cuori di centinaia di star che hanno deciso di inviargli messaggi di incoraggiamento e di non lasciarlo solo nella sua lotta al bullismo.
Keaton vive a Knoxville, in Tennessee: il ragazzino, quando era piccolo, è stato operato per un tumore e questo gli ha lasciato un’evidente cicatrice. È proprio quel segno, insieme alla forma del suo naso, a essere diventato oggetto di scherno da parte dei compagni di scuola che non gli danno tregua. La scorsa settimana Keaton, stanco e frustrato, è salito in macchina ed è crollato raccontando alla madre, che ha deciso di filmare la sua testimonianza, l’ennesima giornata d’inferno. «Perché mi bullizzano? – dice tra le lacrime Keaton nella clip – Solo per curiosità, perché fanno i prepotenti? Perché trovano gioia nel prendere in giro persone innocenti ed essere cattivi con loro? Mi prendono in giro per il naso. Dicono che sono brutto e che non ho amici. Oggi a pranzo mi hanno versato il latte addosso e tirato giù i vestiti. Poi hanno iniziato a tirarmi del pane». Keaton ha poi continuato il suo racconto rivelando di non essere l’unico a essere vittima dei bulli: «Non mi piace che lo facciano a me e di certo non mi piace che lo facciano agli altri. Non va bene. Le persone sono diverse e non hanno bisogno di essere criticate. Se vi prendono in giro non fatevi abbattere. Bisogna essere forti, ma è difficile. Probabilmente la situazione migliorerà un giorno».
Quelle parole accorate e quelle lacrime di scoraggiamento sono state pubblicate on line venerdì dalla madre per sensibilizzare sul tema del bullismo e, in maniera inaspettata, sono diventate virali (oltre 22 milioni di visualizzazioni e 330mila condivisioni su Facebook) attirando l’attenzione di cantanti, attori, sportivi e politici che hanno espresso la loro solidarietà a Keaton: Chris Evans, Justin Bieber, JLo, Demi Lovato, Hailee Steinfeld, Mark Ruffalo e Katy Perry, Victoria Beckham, Cardi B, Snoop Dogg, LeBron James, Mark Hamill, Donald Trump Jr., Eva Longoria e tantissimi altri gli hanno inviato messaggi di incoraggiamento e regali, invitandolo, tra l’altro, a première di film, a chattare o a un incontro. «Hai un amico in me – ha scritto Justin Bieber su Twitter – Contattami in privato e chattiamo. Ti voglio bene». Katy Perry ha scritto: «Questa notizia mi spezza il cuore. Per favore siate gentili gli uni con gli altri». Millie Bobby Brown, star di Stranger Things, ha twittato: «Perché le persone fanno questo? Perché penso che tu sia così bello! Voglio essere tua amica». Keaton è diventato fonte di ispirazione per i milioni di studenti che cadono vittima del bullismo ogni anno. La sua storia è solo una delle tante e fa parte di quel 17% di studenti americani che raccontano di essere stati vittime di bullismo almeno due o tre volte in un mese o durante un semestre scolastico. Ora Keaton ha deciso di sfidarli: con il suo coraggio e la sua forza ha già vinto.

“Non come Kate!”: Meghan decisa sul vestito

La curiosità attorno al prossimo matrimonio tra il Principe Harry e Meghan Markle non si placa: dopo l’annuncio delle nozze è subito scattato il toto-stilista. Tra l’altro, la sposa ha già fatto alcune dichiarazioni riguardo il suo abito nuziale, rivelando di essere già esperta e decisa. L’abito bianco, del resto, l’ha già indossato in ben due occasioni: il suo primo matrimonio con Trevor Engelson e una puntata della serie tv Suits.

C_2_box_49025_upiFoto1FMeghan Markle ha immediatamente smentito di apprezzare vestiti simili a quello firmato Anna Barge sfoggiato per esigenze di copione nei panni di Rachel Zane. Interpellata sull’argomento, si è detta distante anche dallo stile di Kate Middleton e del suo sontuoso e regale Alexander McQueen del 2011. La futura moglie del principe Harry ha fatto sapere di preferire qualcosa di più semplice e “rilassato”.
Secondo quanto dichiarato dalla stessa Megan Markle, l’abito da sposa assomiglierà a quello minimalista indossato da Carolyn Bessette Kennedy il giorno del suo matrimonio con John F. Kennedy Jr nel 1996. Un abito-sottoveste del designer americano Narciso Rodriguez, che a questo punto si può considerare come il grande favorito per disegnare quello di Meghan.
Altri nomi che si rincorrono in questi giorni sono quelli della designer francese Delphine Manivet, del greco Christos Costarellos e del libanese Elie Saab. Tra i favoriti in corsa per questo prestigoso incarico spunta anche quello di un italiano, Antonio Berardi, che per stessa ammissione della Markle, è uno dei più bravi in fatto di abiti da sposa.
Mancano pochi mesi al matrimonio e Megan Markle, siamo sicuri, avrà già scelto.

Paris Hilton in Thailandia: cosa nascondono quelle morbide forme?

Saluta i suoi fan da uno splendido resort di Phuket, in Thailandia, mentre si gode le vacanze, ma sotto quel costume intero fucsia si nasconde qualcosa?

C_2_fotogallery_3084257_upiFoto1FLe morbide forme che Paris Hilton mostra a bordo piscina sulle sue pagine social accendono la curiosità dei follower che le chiedono diretti: “Sei incinta?”. Dopo la festa per il baby shower della sorella Nicky, che sta per dare alla luce il secondo figlio, tocca ora all’ereditiera più famosa d’America preparare il party per il suo bebè?

“Cosa hai fatto sul braccio sinistro? ” Belen Rodriguez e le “strane macchie” notate dai fan

FUNWEEK.IT – Belen Rodriguez in un ristorante intenta ad ordinare la torta: in una delle recentissime foto pubblicate su Instagram, tanti utenti hanno notato un dettaglio davvero strano. Sembrerebbero lividi quelle macchie che appaiono sul braccio sinistro della nota showgirl e invece…8_20171102131307Per Belen tatuaggio cancellato, ecco perché lo ha fatto
C’è chi si è allarmato sui social chiedendo a Belen Rodriguez ‘Cos’hai sul braccio sinistro?’, chi pensava fossero lividi quelle strane macchie e si stava già preoccupando per la showgirl.
Non è una novità, ma evidentemente alcuni utenti che seguono Belu sui social si sono accorti soltanto adesso cos’è successo al braccio sinistro della argentina. La conduttrice di Tu si que vales, infatti, è apparsa un po’ diversa nelle ultime due foto pubblicate sul suo profilo Instagram e ha stuzzicato la curiosità dei fan.
Jeremias e quel segreto che potrebbe rovinare la reputazione di Belen
Nella prima abbraccia il padre e gli fa tanti auguri di buon compleanno, nella seconda si concede un pezzo di torta al ristorante, ma cosa c’è di così strano in questi scatti? Sul braccio sinistro di Belen Rodriguez non appare più il tatuaggio fatto per Stefano De Martino, o meglio resta soltanto un alone poiché da diverso tempo la 33enne si sta sottoponendo al laser per cancellarlo definitivamente.
Intervistata da Fanpage qualche settimana fa, nel rispondere alle curiosità in merito alla sua vita privata cercate su Google, non si è sottratta alla domanda sul vistoso tattoo quasi del tutto scomparso.
“Non mi piaceva, ma non l’ho cancellato per il significato. Ho fatto una roba che… ah, l’amore!” ha ammesso ridendo la Rodriguez. E lo stesso ha fatto il ballerino di Amici che mesi fa ha deciso di rimuovere la stessa incisione fatta con e per l’ex moglie.
Ora che entrambi hanno trovato un altro compagno e sembrano sereni e felici, speriamo che non compiano gli stessi errori del passato…

Nozze Pascale: Berlusconi a Ravello tra autografi, selfie e Natività in dono

Mano nella mano, Silvio Berlusconi e Francesca Pascale hanno percorso a piedi 100 metri dall’hotel Caruso di Ravello per raggiungere il Belvedere Principessa di Piemonte, dove è arrivata Marianna Pascale, sorella di Francesca, per il suo matrimonio. Berlusconi indossa un abito blu con un bocciolo di rosa bianco all’occhiello.

3300165_1645_matrimonioberlusconi46La Pascale, invece, è in abito lungo, color rosa pallido, e con una rosa bianca tra i capelli.
Condotta da Domenico De Siano, senatore e coordinatore regionale di Forza Italia in Campania, la cerimonia civile è cominciata alle 16. Curiosità nella curiosità: tra gli invitati anche Al Bano (con la moglie Loredana Lecciso) che ha intonato, all’arrivo della sposa, l’Ave Maria di Gounod.

Riccardo Scamarcio fa le ore piccole con una bionda

Chi è la misteriosa bionda in sella al motorino che scorrazza per le vie di Roma con Riccardo Scamarcio, 37 anni, alle 4 del mattino? Da quando l’attore è tornato single la curiosità sulla sua vita amorosa si è fatta via via più grande.

C_2_articolo_3098308_upiImageppCosì da quando è stato paparazzato per la capitale con una bionda dai capelli lunghi, il gossip si è acceso.
In moto con Riccardo c’è Euridice Axen, 37 anni, con una bella e folta parrucca. I due stanno girando le scene del film di Paolo Sorrentino, “Loro” su Silvio Berlusconi. Scamarcio che interpreta Paolo Tarantini è stato pizzicato mentre tirava mattino sulle due ruote tra un ciak e l’altro. Con lui la Axen, irriconoscibile con i capelli lunghi e biondi. L’attrice è molto innamorata… ma del fidanzato Raul Penya, attore de “Il Segreto”.

Ischia, scatti hot sul mare per Anna Brancati

Scatti rubati che stanno facendo impazzire il web. Fan scatenati su facebook per le immagini di una attrice bella e intrigante come lei che si bagna nel mare di Cartaromana a Ischia.
E non poteva essere altrimenti nelle foto del re dei paparazzi napoletani, Eugenio Blasio, che ha sorpreso Anna Brancati, – l’attrice rivelazione del cinema italiano, scoperta dalla Comencini e ovviamente in Gomorra 2 nel ruolo della proprietaria del “negozio Caruso” dove lavorava ‘Patrizia’e dove si andava a vestire ‘Scianel’ – a bagnarsi nello specchio d’acqua degli scogli di Sant’Anna, dalla piattaforma a mare dello Strand Delfini.

2623550_received_1773307079355408La bella attrice flegrea che sta conoscendo momenti di grande popolarita’ e che anche in questi giorni e’ impegnata sull’ennesimo set, aveva gia’ attirato l’attenzione nel luglio scorso sempre sull’isola verde, in occasione del premio che ha ricevuto all’Ischia Global Film Fest, dove a differenza di altre star affermate o emergenti come lei, non aveva offerto particolari spunti di gossip, nonostante la sua prorompenza fisica e caratteriale ed il suo accattivante sorriso. Sempre composta seppure sorridente e travolgente nel suo modo di relazionarsi. Qualche scatto in compagnia di Antonio Banderas e di Armand Assante ci fu al gala ufficiale del festival organizzato da Pascal Vicedomini, ma nessuna frequentazione particolare.
Un atteggiamento il suo che ha finito per generare tanta la curiosita’ per quella che e’ la sua vita privata. Che resta un mistero, i virtu’ di questo suo atteggiamento, spesso da anti-diva, che la giovane attrice dimostra di mantenere in pubblico. Sempre da sola, anche quando comne in questi giorni ha deciso di concedersi dei rinfrescanti bagni nelle acque ischitane.
Anche in questa occasione l’attrice dagli occhioni verdi e con quel suo sorriso travolgente e la innata bellezza, che attirano tanta curiosità, è arrivata da sola sull’isola e non ha nessuno al suo fianco. Insomma, la vincitrice del Premio Malafemmena 2017 per la sua interpretazione da protagonista nel recentissimo “La parrucchiera”, concede davvero pochissimo al pettegolezzo estivo e abbastanza all’impegno sociale per la sua terra d’origine, considerato che in pochi mesi ha inaugurato ben sette centri antiviolenza nel napoletano.