Emily si candida alle elezioni, gli elettori: Ti votiamo se le fai vedere

Una giovane socialista, candidata per la prima volta alle elezioni, potrebbe già essersi pentita di essere scesa in campo. La 22enne labourista gallese Emily Owen, infatti, a fronte di un programma improntato sulla redistribuzione del reddito e su una politica fiscale più equa, è finita nel mirino degli utenti del web a causa del suo aspetto fisico.

voto-scambio-seno-candidata_16181023Emily, infatti, è bionda e avvenente. Guardando le sue foto, c’è un particolare che risalta subito: il decolléte generoso. Sarà per questo che molti utenti, come riporta Metro.co.uk, hanno iniziato a fare commenti che poco hanno a che fare con la politica. «Ti voterò se me le farai vedere o toccare, altrimenti non sei credibile», scrive un uomo. C’è chi rincara la dose così: «Dovrai imparare a zittire gli uomini se vuoi fare politica, puoi fare pratica con me».
Il tono sessista di molti commenti sulla pagina ufficiale non è stato per niente gradito. Emily, infatti, si è sfogata in un post: «AVVISO GENTILE: questa è la prima volta che mi candido in politica e devo ammettere di essere sotto choc. Se la gente ha domande sulla politica, può parlarne con me. Se non siete d’accordo con le mie risposte allora controbattete. Devo e voglio imparare il dibattito politico, quindi è tutto accettabile. Quello che non posso accettare è ricevere messaggi riguardanti le mie abitudini sessuali, ricevere richieste di sesso in cambio di voti o domande sulla mia taglia di reggiseno. Vi sto ignorando, ma sappiate che questo comportamento è disgustoso e va denunciato. Dubito fortemente che ai candidati uomini chiediate le dimensioni del pene prima di decidere per chi votare: questo è sessismo e non va bene».

Paris Hilton: “Ho votato Donald Trump”

I vip americani escono allo scoperto e spifferano le loro scelte dentro l’urna durante le recenti elezioni americane. Paris Hilton ha votato per Donald Trump.

paris-hilton-modella

L’ereditiera ne ha parlato durante il programma tv australiano ‘The Project affermando: “Mia madre mi ha sempre detto di non parlare di politica o di soldi. Lo conosco fin da quando ero piccola, quindi sì, l’ho votato”.
In un panorama di star in cui tanti avevano fatto professione di fede nei confronti di Hillary Clinton, oltre a Paris Hilton anche Kanye West, rapper e marito di Kim Kardashian, ha detto sul palco del suo concerto a San Josè: “Io non ho votato, ma se lo avessi fatto, avrei dato la mia preferenza a Trump”.

Amanda Lear “scende” in politica

E’ già partita la corsa per le elezioni presidenziali francesi del 2017 ed è spuntato anche un volto noto al pubblico italiano: Amanda Lear. L’artista ha ufficializzato la propria candidatura su Facebook: “Se mi rivolgo a voi oggi è per annunciarvi una grande novità: ho deciso di presentarmi alle elezioni presidenziali”.

C_4_foto_1132711_image

A gennaio debutterà intanto il suo spettacolo a teatro che si chiama proprio “La Candidate”, solo una coincidenza?Si tratta di una trovata pubblicitaria o la Lear ha davvero deciso di scendere in politica? Lei sembra convinta di potercela fare e ha inaugurato la campagna elettorale fasciata in un sobrio tailleur nero, con alle spalle la bandiera francese e quella europea.
“Adesso vorrei fare davvero qualcosa per il mio Paese, portare nuova linfa nel panorama politico. Sto formando la mia squadra e raccoglierò le firme necessarie – ha annunciato – Sono determinata e interessata ai problemi del mio Paese. Basta con questi politici che ci governano e che sono del tutto fuori dalla realtà. Lasciate che vi rappresenti, lasciate che mi presenti. Sarò il vostro candidato”.I media francesi sono sicuri che si tratti di uno spot promozionale per la sua nuova pièce intitolata proprio ” La Candidate “, che debutterà a gennaio ed è già stato salutata come l’evento teatrale del 2016.