L’uomo di 34 anni che ha partorito suo figlio Leo. “Il momento più felice della vita”

Un uomo transgender di 34 anni ha partorito un bambino sanissimo dopo aver ormai quasi perso le speranze di poter avere un figlio biologico.
Trystan Reese, di Portland, in Oregon, è nato femmina ma ha iniziato a prendere ormoni quasi 10 anni fa. Ha smesso di prendere ormoni quando è rimasto incinta e ora ha dato alla luce il bambino, Leo.

Portland-Transgender-Man-Trystan-Reese-Gives-Birth-Baby-Boy-With-His-PartnerL’ultima volta che è rimasto incinta, Trystan ha subito un aborto spontaneo e ha creduto di aver perso la possibilità di avere un figlio biologico, scrive l’Independent.
Leo è il primo figlio biologico di Trystan e di suo marito, Biff Chaplow, che già hanno già adottato due bambini. Trystan ha detto a Fox News: “Direi che è cosa unica. Capisco che le persone non sono abituate a due uomini che hanno un figlio biologico”.
Biff ha aggiunto: “Il momento in cui è nato è stato un attimo di felicità pura, il momento più felice della mia vita. Vedere l’inizio di Leo, della sua vita, è stato sorprendente”.
Trystan e Biff hanno documentato il loro percorso sulla loro pagina Facebook e hanno ricevuto il supporto di amici e famiglia, anche se non sono mancate le critiche, soprattutto online.

Un figlio da Belen? Andrea Iannone: “Al momento non ci penso”

Belen sarà pure la persona più bella che ha incontrato Andrea Iannone, come dice lui, ma nella coppia continua la maretta. Nonostante le dichiarazioni social degli ultimi giorni (“Fra tante nuvole tu sei il mio sole”), il pilota in un’intervista alla Gazzetta dello Sport lascia senza parole. Alla domanda sui figli replica secco: “Al momento non ci penso”. Ma Belen non aveva detto di voler un bambino da Andrea?

belen-jadea-defaultAnzi, due! Eppure lui dice: “Al momento non ci penso. Sono concentrato sulla sfida Suzuki. Poi chi vivrà vedrà. Ma con Belen sono molto felice, è la persona più bella che abbia incontrato nella mia vita”. Che l’estate non sia iniziata serenamente lo confida lo stesso Iannone alla Gazzetta che dice: “La pausa serviva per staccare, soprattutto i primi giorni li ho vissuti male. Ora sono rigenerato, carico, pronto a ripartire”. Per ora lui ha in testa solo le gare, la Rodriguez dovrà aspettarlo al traguardo…

Lapo Elkann è salvo: il procuratore di NY fa cadere le accuse per il finto sequestro

Il procuratore di New York «ha deciso di lasciar cadere le accuse» nei confronti di Lapo Elkann per la denuncia di finto sequestro della fine di novembre. Lo ha confermato all’ANSA un funzionario del tribunale penale di Manhattan dove era in programma l’udienza. Il rampollo di casa Agnelli rischiava da due a dieci anni di carcere.

14small_160115-155602_To150116Cro_10_594x460

Anche l’ufficio del procuratore distrettuale ha confermato che le accuse contro Lapo sono cadute e il caso è chiuso. Il rampollo di casa Agnelli, visto lo sviluppo del procedimento, non si è dovuto presentare in tribunale a Manhattan.
L’AVVOCATO: FELICE E SOLLEVATO «Lapo Elkann è sollevato e molto felice» per la chiusura del caso nel tribunale penale di New York: lo ha detto l’avvocato del rampollo di casa Agnelli, Randy Zelin. L’avvocato di Lapo Elkann ha spiegato che il suo ufficio legale ha condotto un’inchiesta e ha presentato le sue conclusioni al procuratore, il quale ha determinato che la vicenda non costituiva un reato penale.

Michelle Hunziker, un 2017 tutto rosa con le sue figlie

Il 2017 sarà l’anno delle donne. Per questo Michelle Hunziker posa solo per il settimanale Chi insieme con le sue tre figlie: Aurora, Sole e Celeste, e racconta sulla copertina del settimanale diretto da Alfonso Signorini, in edicola da mercoledì 28 dicembre, che cosa si aspetta dal prossimo anno.

c_2_articolo_3048322_upiimagepp

“Il 2016 è stato un anno felice e appagante, ma anche molto impegnativo. Anche sul lavoro è un periodo sereno: attraverso una fase di creatività e di sogni. Molto stimolante! Per il 2107 ho diversi progetti, ma al primo posto c’è sempre la famiglia: a Sole e Celeste dedico la giornata, sono delle vere “rubacoccole”; mentre Tomaso (Trussardi, ndr) ha l’esclusiva per la sera. Aurora? Ormai ha superato la fase adolescenziale, è una donna determinata. Sta frequentando l’università, ma continua anche con la tv. Sono molto felice per lei” racconta Michelle.

Aida Yespica: “Sono riemersa grazie a Enrico”

Riparte dall’Italia la nuova vita di Aida Yespica. “Ho camminato sui carboni ardenti, mi sono fatta male, sono caduta, ma sono riuscita sempre a rialzarmi soprattutto per il bene di mio figlio, che è tutta la mia vita” racconta Aida al settimanale Chi – Oggi sono felice, lui (l’imprenditore e ristoratore italiano Enrico Romeo, ndr) è un galantuomo”.

C_2_fotogallery_3006554_11_image

“Sistemo le ultime cose a Miami, lascio la casa e poi chiudo un portone che non si aprirà più” aggiunge la Yespica che Oltreoceano ha vissuto amori contrastati che ora vuole lasciarsi alle spalle. Prima il matrimonio fallito a Las Vegas con Leonardo Gonzales, poi la storia durata tre anni e finita male con Roger Jenkins, e ora la voglia di ricominciare dall’Italia e da Enrico, l’imprenditore con cui si è concessa qualche giorno di coccole e relax in una spa a Bormio.
“Voglio ricominciare e ripartire da me stessa, dal mio bambino e da quello che la vita mi regala giorno dopo giorno” ha detto Aida. Nel frattempo ha consolidato il rapporto con il suo ex Matteo Ferrari, da cui ha avuto Aaron, che tra poco spegnerà 8 candeline: “L’uomo che ho amato di più, quello con cui ho avuto un figlio, ma le storie finiscono e si va avanti”.

Martina Stella, viaggio di nozze con Manfredonia: “Non immaginavo potessi sentirmi ancora più felice”

“Non immaginavo potessi sentirmi ancora più felice, grazie amore mio.. Love”. Al settimo cielo Martina Stella, fresca di matrimonio col marito Andrea Manfredonia.

1473334847_martina_stella_1

Martina ha postato dal suo account Instagram una foto che la vede in viaggio di nozze a Ponza con la sua dolce metà, a cui ha dedicato la frase d’amore . La Stella ha sposato Manfredonia la scorsa settimana in una cerimoni a Sutri a cui ha partecipato anche la figlia Ginevra, nata dalla passata relazione dell’attrice con Gabriele Gregorini.

Stefania Sandrelli compie 70 anni: “Felice di essere così”

Nata a Viareggio il 5 giugno 1946 Stefania Sandrelli compie 70 anni, oltre la metà dei quali passati ammaliando, stupendo e incantando con le sue svariate interpretazioni cinematografiche e televisive. Da “Divorzio all’italiana” (1961) a “La Chiave” (correva l’anno 1983), passando per “Il maresciallo Rocca” o “Il Bello delle donne”ice tra le più brave e amate del cinema italiano dice: “Sono felice di essere così come sono…”.

Stefania-Sandrelli

Domenica, Giovanni Soldati, suo compagno da oltre trent’anni, le ha organizzato, invitando tanti amici, una festa speciale: cena e brindisi al Jackie O., locale cult degli anni 70. “Sono felice di essere così come sono e felice di aver avuto quella bella carriera, come ho voluto”. ha detto la Sandrelli in occasione del Nastro d’oro assegnatole dal Sindacato dei giornalisti cinematografici.
Vitale, energica, ha detto di sentirsi giovane come la nostra Repubblica e citando Picasso ha aggiunto: “Siamo giovani, perché ci vuol molto tempo per diventare giovani”.
Il cinema come lavoro, passione, vissuta pure con sfrontatezza, come quando a 37 anni girò “La Chiave”, un film di Tinto Brass. Che scandalo per l’attrice di Germi, Bertolucci, Monicelli e Scola!
La sua è una carriera cominciata a 15 anni, in cui trovano spazio film e personaggi cult, “Divorzio all’italiana” (1961), “Sedotta e abbandonata” (1964), Marcello Mastroianni, Vittorio Gassman, Jean Paul Belmondo, “Io la conoscevo bene” (1964), gli anni Settanta della sua consacrazione con Brancaleone, “C’eravamo tanto amati” e poi ancora “Novecento”, “L’ingorgo” e gli anni Ottanta della “Terrazza” e di “Speriamo che sia femmina” e anche di “Mignon è partita” di Francesca Archibugi e le prime fiction come “I racconti del maresciallo” in cui si ritrova accanto a Gigi Proietti.
Una carriera plasmata da registi che sono stati a loro volta affascinati da lei. Da una Sandrelli che non ha mai voluto rinunciare a quel contatto speciale che riceve dal pubblico televisivo da oltre 20 anni attraverso tante serie come “Il maresciallo Rocca”, “Il Bello delle donne” fino alle ultime “Una grande famiglia” e “Non è stato mio figlio”, per citarne alcune.
Della sua vita privata si ricordano sopratutto la sua love story con Gino Paoli (da cui nacque Amanda) a 16 anni, le nozze con il playboy Nicky Pende (un figlio, Vito), figli da crescere poi da sola fino a formare con Giovanni Soldati, figlio di Mario, una famiglia solida e duratura, come lei.

Fabio Volo felice con la famiglia: “Non rimpiango la mia vita da scapolo”

Da scapolo d’oro a papà modello. Fabio Volo è un altro uomo oggi. Come mostrano gli scatti esclusivi di “Nuovo”, il conduttore ha trovato la tranquillità sentimentale. Merito di Johanna Maggy Hauksdottir, a cui è legato da cinque anni, e che lo ha reso padre di due bambini Sebastian e Gabriel.

C_2_fotogallery_3002186_2_image (1)

“In questa seconda fase della mia mia vita, la mia felicità è la felicità”, racconta il poplare volto televisivo. “Non ho rimpianti, perché ogni scelta che uno fa comporta perdite e guadagni, vantaggi e svantaggi.Per quel che mi riguarda quando vivo una situazione non provo rimpianti. Non sono uno di quelli che vuole continuare a fare il ragazzino anche da adulto e che poi, quando magari ha cinquant’anni va a trascorrere le serate in discoteca”, ecco cosa dice uno dei single più corteggiati dello spettacolo.
Attualmente Fabio Volo vive tra Brescia, Milano e New York, “mi piace essere sempre in movimento” e si sente “un cittadino del mondo”. Il conduttore, che sta preparando una serie tv insieme alla compagna, confessa: “Ho sperimentato quello che desideravo e ora semplicemente vivo una fase diversa della mia vita”.