Elisabetta e Filippo, 70 anni fa il matrimonio che fece sognare il mondo

Settant’anni di matrimonio. Sentirli? Quel che basta. Il 20 novembre del 1947 nell’abbazia di Westminster si celebravano le nozze tra Elisabetta di Windsor e Filippo Mountbatten. Per la prima volta la cerimonia veniva trasmessa dalla BBC, finendo in mondovisione: lei principessa ventunenne sarebbe diventata la regina più longeva della storia, lui un lontano cugino che per dirle di “sì” rinunciò al cognome e alla successione al trono di Grecia e Danimarca.

3376566_1224_filippoelisabettaokUn matrimonio d’amore, fortemente voluto da Elisabetta. I due si incrociano per la prima volta nel 1934, quando lei era ancora una bambina. Cinque anni dopo, nel 1939, la scintilla: Lilibeth (così la chiamavano in famiglia) aveva 13 anni, Filippo, maggiorenne, stava per partire per la guerra. Il colpo di fulmine era servito: «Mi è sembrato un dio vichingo», confesserà lei anni dopo. Tanto che si impuntò per sposarlo malgrado Re Giorgio, suo padre, non fosse poi così convinto. Nel 1946 Filippo avrebbe chiesto la mano della sua bella con un anello di fidanzamento con tre diamanti: oggi, quattro figli e 70 anni di convivenza dopo, sono (ancora) la coppia reale più longeva e affiatata della storia.
Vissero felici e contenti? Abbastanza, ma come tutti i matrimoni anche il loro non è sempre stato rose e fiori: Filippo più di una volta ha dovuto fare un passo indietro rispetto alla consorte che era, pur sempre, la Regina. Per lui, come racconta la serie The Crown, fu difficile in particolare rinunciare alla carriera in marina e accettare che i figli non portassero il suo cognome. Ma nemmeno per Sua Maestà il rapporto è stato sempre una passeggiata di piacere: negli anni ’90 fecero scalpore alcune rivelazioni su possibili relazioni extraconiugali del marito mentre lei, si diceva, fingeva di non vedere.
Niente di tutto ciò è però bastato a separarli, anche perchè, ci fa sapere il biografo ufficiale Gyles Brandreth, se la Regina indossa la corona, in casa «è suo marito che porta i pantaloni. Filippo è la vera forza dietro il trono: fermo e sempre di supporto nelle scelte di Elisabetta». Il reale consorte è da poco andato in “pensione”, facendo sapere che avrebbe rinunciato alla vita pubblica. Probabilmente però lo vedremo ancora sorridere nelle foto insieme alla sua Regina, d’altra parte, scrive il biografo, sembra che il loro segreto sia proprio quello: lui, il principe gaffeur, «l’ha fatta ridere per oltre 70 anni».

Cristiano Ronaldo di nuovo papà, la gioia sui social: “Siamo tutti molto felici”

“Alana Martina è nata! Geo e Alana stanno bene! Siamo tutti molto felici!”, è l’annuncio sui social di Cristiano Ronaldo. Il campione è diventato papà per la terza volta, la prima con la compagna spagnola Georgina Rodriguez.

ronaldo-kNP-U433901025957246JLD-656x492@Corriere-Web-SezioniIl calciatore ha postato una foto con la neomamma e il figlio Cristiano Junior, 7 anni, il suo primo figlio. A luglio il campione portoghese del Real Madrid aveva festeggiato la nascita di due gemelli, Eva e Mateo.
Dei primi tre figli non si conosce la madre perché Ronaldo aveva fatto ricorso a gravidanze “surrogate” negli Stati Uniti.

Moore e Perrin, fidanzate felici e vincenti

Tara Moore e Conny Perrin festeggiano sui campi in cemento di Albuquerque, negli Stati Uniti. Hanno appena conquistato il torneo di doppio ITF e dietro la loro esultanza si nasconde qualcosa: le due tenniste, oltre che un team sul campo, sono infatti l’unica coppia omosessuale dichiarata del circuito WTA.

C_2_box_43428_upiFoto1F“Vincere insieme è più bello, una sensazione speciale”, ha scritto Conny Perrin sulla sua pagina Instagram come didascalia di una foto che ritrae il trofeo appena vinto al fianco della compagna, di vita e di doppio, Tara Moore.
Per quanto l’omosessualità sia sempre più sdoganata nello sport è triste apprendere che le due tenniste inizialmente abbiano dovuto nascondere il loro legame per ragioni di opportunità: non essendo delle top-player, avevano bisogno del sostegno degli sponsor. Fortunatamente, anche dopo l’outing i brand non sono scappati: Conny Perrin è testimonial degli orologi duManège e Tara Moore in campo indossa completi da tennis Luxilon. Entrambe giocano con attrezzatura Wilson.
Ormai Tara Moore e Conny Perrin hanno iniziato a vincere e non vogliono fermarsi più. In attesa di coronare un sogno ancora più importante: nel 2018 è previsto il loro matrimonio.

Lui bancario, lei commessa: “Felici scambisti da 11 anni, funziona così”

Giocare. E’ questa la loro parola-chiave. E’ questo il verbo che viene continuamente ripetuto nelle chat, nelle cene al ristorante e negli incontri piccanti in casa. Quello degli scambisti è un mondo per la maggior parte sconosciuto, eppure il fenomeno è in grande crescita in tutto il Veneziano: i siti propongono decine di zone a luci rosse da San Donà a Mirano, passando per Mestre e Martellago. Ma come funziona questo mondo?

440_0_5206074_712750

A raccontarlo è una coppia di Mirano, che in questi stessi forum viene considerata un punto di riferimento. Lui è un bancario di 47 anni, lei una commessa di 45. Marito e moglie, scambisti da 11 anni. Hanno due figli appena maggiorenni, che non sospettano nulla. «Abbiamo iniziato per curiosità con una coppia di Vicenza presentata da amici in comune racconta lui e siamo rimasti affascinati. Le coppie con cui abbiamo giocato sono oltre una trentina, quelle che abbiamo semplicemente conosciuto sono alcune centinaia».

Le foto “prima” e “dopo” di una mamma mostrano che perdere peso non vuol dire essere felici

Molto spesso ci troviamo a considerare una perdita di peso come qualcosa di positivo, che ci faccia stare bene. Ma non sempre è così, o almeno non per tutti.  Allison Kimmey, una modella curvy molto popolare su Instagram, infatti, pensa proprio l’esatto contrario e ha voluto condividere il suo pensiero con i followers attraverso la pubblicaione di una foto.Nell’immagine si vede benissimo come Allison abbia acquistato peso nel giro di qualche settimana e ciò la rende orgogliosa, rappresentando per lei addirittura uno dei momenti più felici della sua vita.

13962736_1002667906518539_223526787856807755_nCome ha spiegato Allison nella didascalia: “Questo rappresenta uno dei momenti più felici per me. Sono più sicura di me stessa, amo il mio corpo e ho smesso di voler assomigliare per forza a qualche modella”. Una tappa importante per lei che ha combattuto contro il proprio corpo da quando aveva 14 anni: “Quando era un’adolescente ho iniziato il mio percorso di dimagrimento: non mi sono mai sentita fiduciosa e a mio agio con il mio corpo.

14199425_1016198825165447_8683547950196253990_nNon volevo mostrarmi perchè ero sempre preoccupata per il mondo in cui mi avrebbero vista gli altri. Ora questo problema è superato”.Una vera e propria crisi di identità per Allison: “Ad un certo punto non sapevo più chi fossi, non avevo una vera identità perchè aveva sprecato tantissimo tempo a voler modificare il mio corpo. Ora amo il mio corpo: mi piace perchè può diventare il veicolo per cambiare il mondo e può ispirare tante persone. Mi piace perchè è mio”.