Weekend con i fiori dʼarancio: vanno a nozze Luca Toni, Pintus e Niccolò Canepa

Dopo vent’anni di fidanzamento e due figli, Leonardo e Bianca, Luca Toni e Marta Cecchetto sono convolati a nozze il 9 settembre. La coppia, bellissima, si è scambiata le promesse d’amore in terra toscana davanti ad amici, parenti… e ai loro cani. Stesso giorno per il comico Angelo Pintus che ha detto sì alla sua Michela Sturaro a Ferrara in una cerimonia raccolta. Fiori d’arancio anche per il pilota Niccolò Canepa e Barbara Fumagalli.

C_2_articolo_3093781_upiImageppOrtensie, rose e gladioli per un matrimonio romantico celebrato alle porte di Firenze. Così, dopo anni di fidanzamento, Luca Toni e Marta Cecchetto si sono giurati amore eterno in una cornice suggestiva. L’ex calciatore con un completo scuro e papillon sorride alla sua signora fasciata da un abito bianco in pizzo e tulle. Tra gli invitati anche Gianna Nannini che ha omaggiato gli sposi con una sua performance.
Giusto un anno fa, all’Arena di Verona, Angelo Pintus durante lo spettacolo aveva sorpreso tutti chiedendo la mano alla sua fidanzata Michela. E il 9 settembre la coppia è convolata a nozze. Un matrimonio celebrato per pochi intimi vicino Ferrara. Tra gli ospiti vip anche Beppe Quintale, caro amico di Pintus.
Nozze romantiche per il motociclista Niccolò Canepa e la sua bellissima compagna Barbara Fumagalli. La coppia si è sposata l’8 settembre in Liguria con una vista fronte mare da mozzare il fiato. Abito dalla scollatura vertiginosa per la modella che ha optato per un’acconciatura molto semplice. Gilet grigio perla e abito scuro per lo sposo. Spettacolo di luci all’imbrunire per un taglio della torta indimenticabile.

Stupro studentesse, spunta un video girato da una ragazza in discoteca. Immagini confuse e un grido: “Bastard”

FIRENZE – Un grido: “Bastard, bastard”. E poi immagini confuse, fotogrammi di una notte da dimenticare. La verità di quanto accaduto nell’androne del palazzo di Borgo Santi Apostoli, nel storico di Firenze, tra i due carabinieri e le studentesse americane potrebbe essere contenuta in un video realizzato da una delle due ragazze con il proprio telefonino. Un filmato di qualche secondo che, secondo quanto riporta ‘La Nazione’, sarebbe ora in mano agli inquirenti.3232774_1410_stupro_firenze_2

“Nonostante l’alcol, una delle due ragazze avrebbe trovato il coraggio di premere ‘rec’ e filmare, anche se solo per qualche secondo, il rapporto sessuale con il carabiniere che lei ha poi accusato di stupro – scrive il quotidiano toscano – Le immagini in questo momento potrebbero diventare un elemento importante del mosaico indiziario che servirà all’accusa per inchiodare i carabinieri alle loro eventuali responsabilità”.
Una delle due ragazze, la 21enne, ha detto a chi l’ha soccorsa di essere in grado di riconoscere il suo stupratore. “Appena dentro, nel palazzo, ci sono saltati addosso. Io non ho urlato perché ho avuto paura delle armi” ha detto la giovane. Intanto, sulla vicenda è in corso al Palazzo di Giustizia di Firenze un vertice in procura, coordinato dal procuratore capo Giuseppe Creazzo, e durante il quale dovrebbe essere valutata la possibilità di adottare misure cautelari nei confronti dei due carabinieri indagati per violenza sessuale. Sabato scorso l’Arma ha sospeso i due militari in via precauzione dal servizio.
Sempre sabato scorso uno dei due carabinieri, l’appuntato 40enne, si è recato in procura dove è stato interrogato, confermando l’avvenuto rapporto sessuale ma escludendo la violenza ed ha parlato un ‘rapporto consensuale’. Non è escluso che in giornata anche il secondo carabiniere possa presentarsi dai magistrati oppure che possa essere interrogato su richiesta del sostituto procuratore Ornella Galeotti.

Agnese Renzi in pizzo nero e trasparenze alla prima di “Inferno”

2015555_agnese-renzi3Un abito di pizzo nero e con trasperenze.Così Agnese Renzi, in compagnia del marito premier Matteo, si è presentata alla prima di “Inferno”, terzo capitolo della saga cinematografica diretto da Ron Howard e ispirato al bestseller di Dan Brown , che si è svolta sabato sera a Firenze. Saluti con il regista Ron Howard, con alcuni attori come Pierfrancesco Favino, Tom Hanks e con lo scrittore Dan Brown e l’allenatore del Leicester Claudio Ranieri.

Agnese vs Elisabetta: sfida al cioccolato

Singolare sfida di look a Firenze, nella splendida cornice di Palazzo Vecchio, durante la Celebrity Fight Night Italy: Agnese Landini ed Elisabetta Canalis hanno scelto la stessa tinta di abito. Il contesto è internazionale e l’evento è benefico. Gli occhi della stampa sono puntati sulle star presenti, tra cui la moglie del premier Renzi e la ex velina.

Elisabetta-Canalis-Celebrity-Fight-Night-Italy-sandali-Giuseppe-Zanotti-Design

Pizzo lamè color cioccolato per Agnese Landini Renzi, che si è affidata ancora una volta ad Ermanno Scervino, indossando una creazione elegante ma discreta, giocata su dettagli stretch e plissé. Borsa animalier e sandali dorati completavano il look vincente, adatto al suo ruolo di rappresentanza. Fin troppo perfetta.

EVENTO CELEBRITY FIGHT NIGHT

Ha puntato invece sul fisico e sul florido décolleté Elisabetta Canalis: peccato per l’abito scelto. Il marrone scuro la penalizza e la profonda scollatura, con volant e fiocchetto, appare piuttosto banale per questo evento. Eli completa il tutto con sandali argento Giuseppe Zanotti Design e borsa dorata. Un punto a suo favore? Elisabetta Canalis al fianco di Brian Perry è una moglie emozionata e serena, oltreché una mamma radiosa e bellissima.

Rocco censurato dall’Università di Firenze: vietato il suo accesso durante un dibattito

Rocco Siffredi censurato dall’ateneo di Firenze. Lo denunciano i membri dell’Azione Universitaria che aveva organizzato un dibattito sul tema delle case chiuse al quale avrebbe dovuto partecipare anche il re del porno.”Ci hanno detto che non autorizzavano l’uso dell’aula, senza fornire alcuna motivazione – ha detto Angela Sorice, la coordinatrice dell’associazione di Firenze – ci è sembrata una censura bella e buona”.

723343_0151025_109643_99-709042-000009

A vietare l’accesso di Rocco Siffredi sarebbero stati i presidenti sia della scuola di Economia che di quella di Giurisprudenza, contrari al suo intervento. “Non abbiamo certo invitato Siffredi quale ex pornodivo – prosegue Angela Sorice – ma in veste di imprenditore, conosce bene il tema, tanto che ne ha parlato in diverse trasmissioni”.