Adam Levine e Behati Prinsloo aspettano il secondo figlio

Il frontman dei Maroon 5, Adam Levine, e la modella Behati Prinsloo sono pronti a diventare genitori bis. Con uno scatto social l’angelo di Victoria’s Secret annuncia l’arrivo del secondo bambino mostrando allo specchio il ventre già pronunciato. La coppia ha già una bambina, Dusty Rose, che compirà 1 anno il prossimo 21 settembre.

C_2_articolo_3094459_upiImagepp“Ho una figlia, e ho la moglie più bella del mondo”, aveva dichiarato il leader dei Maroon 5 solo pochi mesi fa in occasione del conferimento della stella sulla Walk of Fame.
Belli, famosi e innamorati. E con un sogno: una famiglia numerosa. Adam e Behati, sposati da tre anni e con una bimba che tra poco spegnerà la sua prima candelina, sono già al “Round 2”, come cinguetta la modella svelando ai suoi follower l’arrivo di una cicogna bis con un selfie allo specchio in bikini.

Modella e mamma 22enne si suicida in diretta video su Skype con il marito: i genitori la trovano impiccata

Ha preso una corda e si è impiccata davanti alla webcam del suo pc mentre stava facendo una videochiamata con il marito. Ha atteso che la loro bambina fosse a casa dei nonni e poi ha deciso di farla finita davanti agli occhi dell’uomo a cui aveva giurato amore eterno, ma con il quale ormai da tempo non andava più d’accordo. È morta così nella sua casa a Dacca, capitale del Bangladesh, Risila Binte, 22 anni, mamma e modella.

2597395_Schermata_2017-08-02_alle_13_18_47Risila, che dal 2012 calcava le passerelle, stava studiando letteratura inglese all’università ed era madre di una bimba di 3 anni. Secondo la ricostruzione della polizia, lunedì la donna stava facendo una videochiamata su Skype con il marito, Imrul Hasan, quando ha deciso di togliersi la vita. L’allarme è scattato quando i genitori e alcuni parenti non sono più riusciti a mettersi in contatto con lei: la polizia ha sfondato la porta di casa di Risila e l’ha trovata impiccata. È stata trasportata d’urgenza in ospedale, ma i medici non hanno potuto far altro che constatarne il decesso.
Non è chiaro cosa abbia spinto Risila a togliersi la vita e perché Imrul non abbia dato l’allarme. L’unico dato certo è che da tempo la ragazza e il marito avevano problemi di coppia: dietro la tragedia potrebbe esserci proprio la crisi coniugale.

Jolie-Pitt, la figlia Shiloh transgender: prime cure ormonali a 11 anni

Brad Pitt e Angelina Jolie sono due genitori molto aperti e attenti alle esigenze dei loro figli, anche ora che il matrimonio è naufragato da tempo.
Una loro decisione ha fatto scalpore, generando commenti controversi, ma l’ex coppia più amata di Hollywood tira dritto per la propria strada assecondando le richieste di Shiloh, la loro primogenita naturale, di 11 anni.

angelina-jolie-shiloh-638x425
In famiglia tutti la chiamano John, come confessato tempo fa da ‘Brangelina’. Pitt e la Jolie, infatti, non hanno mai nascosto che la loro primogenita si sente un bambino intrappolato nel corpo di una bambina.
Lo dimostra anche lo stile e il look, progettato dai genitori volontariamente come mascolino. Abiti da bimbo, capelli corti e sembianze decisamente maschili per una ragazzina che ora, prima della pubertà, si sottoporrà ad un trattamento ormonale volto a frenare lo sviluppo biologico dei tratti femminili.
La decisione di Brad Pitt e Angelina Jolie, in tempi in cui si parla molto, e in maniera un po’ superficiale, della teoria gender, ha sollevato un polverone tra i più tradizionalisti. I due però non ci pensano e hanno deciso di assecondare le esigenze di ‘John’.

Federica Nargi e Alessandro Matri, niente nozze: “Questo argomento non lo affrontiamo”

FORMENTERA – “Per il momento non è l’argomento che affrontiamo. E sono sicura che lo scoprirete quasi insieme a me”.
Per ora niente nozze fra Federica Nargi e Alessandro Matri, in vacanza a Formentera e da poco genitori della piccola Sofia: “Per fortuna è appena cominciata – ha rivelato l’ex velina a “TgCom24” – Finalmente siamo tutti insieme 24 ore su 24 e ne siamo felici. Tornare a Formentera con la piccola è diverso ma è sempre bello. Ci godiamo un altro, sole, mare, amici…”.

41627303L’arrivo della piccola ha cambiato le cose: “Tutto è cambiato… solo in meglio. Lei ci ha resi ancora più felici e più uniti di prima. Adesso entrambi viviamo per lei.
Sofia è la nostra priorità assoluta, costruiamo i nostri impegni lavorativi e privati attorno a lei, ma non ci pesa perché è una gioia vera! Siamo innamorati follemente di lei”.
Un accenno anche al Matri papà: “E’ bravissimo. Un papà meraviglioso, premuroso, attento e molto presente. Lui fa tutto. Le dà da mangiare, le fa bagnetto… si divertono molto loro due insieme”.

Nargi: Formentera x amore, Pitti per lavoro

Federica Nargi e Alessandro Matri sono tornati a Formentera a godersi il mare di giugno. Ma stavolta a fare il bagno nella splendida cornice delle Baleari sono in tre: insieme a loro la piccola Sofia che ha quasi un anno e catalizza le attenzioni e le fatiche dei genitori.

C_2_box_34804_upiFoto1F

Non solo vacanze per i due: Federica e Alessandro sono tornati in Italia per una breve incursione a Pitti Uomo.
Bagno di folla e flash per la coppia, tra le più riservate, intervenuta allo stand Markup, in occasione della presentazione della collezione donna.
Abbronzatissimi e più affiatati che mai, Federica Nargi e Alessandro Matri si sono presentati con un look casual in pendant, composto da jeans e top bianco. Sandali rossi per Federica Nargi, sneakers bianche per Matri. Ma… dove avranno lasciato Sofia nel frattempo?

51enne trovato in casa con 12 schiave del sesso: sei di loro donate dai genitori dopo un prestito

Tiene 12 giovani come schiave per anni dopo che gli erano state regalate dai loro genitori. Lee Kaplan, di 51 anni, trovato con 12 donne nella sua casa in Pennsylvania, ridotte a schiave sessuali. Sei di loro erano state donate da un anno dalla coppia amish Daniel e Savilla Stoltzfus, gliele aveva lasciate come ricompensa dopo aver ricevuto da lui un aiuto finanziario.

stupro-ragazze-regalate_07155014 (1)Le ragazze sono state cedute in cambio di denaro e l’uomo le ha trattate per anni come sue schiave sessuali. Le più grandi sono anche rimaste incinta e alcune di loro hanno avuto dei bambini dal loro aguzzino. Quando le autorità hanno scoperto le ragazze recluse hanno tutte confessato di aver subito violenze e abusi e di essere state tutte minacciate nel caso in cui avessero raccontato a qualcuno della condizione in cui vivevano. Secondo quanto riporta il Mirror alle giovani non era permesso nemmeno uscire, potevano solo limitarsi ad andare in giardino, ed è stato questo ad insospettire i vicini che hanno notato un numero maggiore di ragazze nella casa di Kaplan. L’uomo è stato arrestato ed è ora in attesa di processo.

Carola, la modella stroncata a 17 anni da un infarto: i genitori hanno donato gli organi

E’ morta a 17 anni, stroncata da un infarto letale. E’ stato questo il destino di Carola Iacchini, la studentessa originaria di Valle Mosso, in provincia di Biella, dove viveva insieme alla sua famiglia. Dopo il liceo avrebbe voluto intraprendere la carriera da modella, favorita dalla sua sconfinata bellezza.

2123132_ca

Sabato 3 dicembre la ragazza era in compagnia di alcune amiche quando ha iniziato ad avvertire un leggero malore: immediatamente sono stati chiamati i soccorsi. Carola ha subìto ben 3 arresti cardiaci che l’hanno mandata in coma irreversibile. Poco dopo la ragazza è morta.
I suoi genitori hanno dimostrato di avere un cuore grande, grandissimo: hanno deciso di donare gli organi della loro figliola, regalando una speranza ai bisognosi.
“Il fegato, arrivato a Torino, è stato già trapiantato dall’équipe del prof. Mauro Salizzoni – si legge su La Stampa -, i polmoni si trovano adesso nei laboratori di Cardiochirurgia de «La Città della Salute» dove è in corso la valutazione per il trapianto su due pazienti diversi, mentre i reni sono stati destinati ai centri trapianti di due ospedali diversi del centro e sud Italia. Donate anche le cornee che come sempre vanno alla banca delle cornee di Torino. Potenzialmente sette, dunque, le persone che avranno una nuova chance grazie alla generosità della famiglia e di questa ragazza. Fegato e polmoni per altro sono organi salva vita. È la dimostrazione del valore profondo che la donazione d’organi riveste, una donazione che si perpetua attraverso una rete capillare e organizzata che corre lungo tutto il territorio nazionale e dove la solidarietà non ha confini”.

Francesca Chillemi e Stefano Rosso genitori: eccoli con la piccola Rania

2080101_scansione0053Sono le prime passeggiate da genitori per Francesca Chillemi e Stefano Rosso. L’ex Miss, protagonista sulle rete Rai della fiction “Braccialetti Rossi”, e il figlio del noto imprenditore sono stati fotografati mentre approfittano di una giornata di sole per una passeggiata nella Capitale. Ad accompagnarli la prima figlia, Rania, nata 9 mesi fa, che riposa tranquillamente nel passeggino mentre i genitori si scambiano teneri baci e abbracci.

Genitori in overdose da eroina: la figlioletta filma tutta la scena e prova a salvarli

Sembrerebbe un film dell’orrore, ma purtroppo ci troviamo davanti ad una scena di vita vissuta. Questo filmato sta facendo presto il giro dei social network, diventando virale: si possono distinguere bene una coppia composta da madre e padre, strafatti dopo aver assunto eroina.

youtube video-6 A rendere ancora più pesante la scena, c’è il fatto che tutto è stato ripreso dalla figlia adolescente della coppia, che cerca di far svegliare i suoi genitori. Prima proietta il flash neglio occhi di sua madre, poi prende a calci suo padre, con la speranza che riprendano i sensi. La figlia ride in compagnia di un ragazzo (che anche lui riprende la scena): probabilmente i due sono abituati ad assistere a scene di questo tipo.  Nonostante le urla e gli strattoni della figlia, i genitori non riescono a riprendersi.

Fabrizio Corona: “Carlos ha riunito me e Nina”

In esclusiva sulle pagine di “Chi” Fabrizio Corona racconta di come Carlos, in occasione del suo quattordicesimo compleanno, sia riuscito a riunire i genitori. L’ex re dei paparazzi e Nina Moric non si rivolgevano infatti la parola da due anni. “Vorrei che questo segnasse un nuovo inizio per la nostra famiglia”, confessa Corona.”Mio figlio Carlos era in Liguria a festeggiare i suoi 14 anni dal suo migliore amico.La mattina squilla il mio telefono e lo sento strano: “È il tuo compleanno devi essere felice” gli dico. E lui: “Io sono felice solo se posso festeggiarlo con te e mamma”.

C_2_fotogallery_3004243_10_image-1024x767

La stessa cosa ha fatto con Nina. Due adulti messi ko da un bambino speciale. Io e la mia ex moglie non potevamo tirarci indietro e così dopo due anni e mezzo ci siamo incontrati di nuovo. Per amore di nostro figlio”.
Così Fabrizio Corona racconta in esclusiva a “Chi”, come lui e l’ex moglie Nina Moric si sono rivisti per amore del loro figlio Carlos.
“L’ultimo incontro è avvenuto due anni e mezzo fa, quando ero in carcere”, racconta Corona “ed è quasi finita in rissa. Da quel momento più nulla. Alla festa io sono arrivato con la mia fidanzata Silvia Provvedi, Nina con il suo compagno Luigi Favoloso.
All’inizio è stato strano. Poi Carlos ci ha preso per mano e ci ha portato in terrazza. In quel momento si è rotto l’odio, lo stupido odio che rovina la vita delle persone e allontana la pace. In quel momento eravamo di nuovo una famiglia. La famiglia che io avevo sognato e distrutto. La famiglia che mio figlio voleva di nuovo per una sera, per sempre”. “Ho visto la felicità negli occhi di mio figlio, ma anche in quelli di Nina e nei miei. Ringrazio Nina per questa nuova opportunità. Vorrei che questo giorno segnasse un nuovo inizio per la mia famiglia”.