L’Influencer Elle Darby chiede all’hotel alloggio gratis in cambio di visibilità, la risposta del titolare diventa virale

Un week end gratuito in albergo per lei e il fidanzato in cambio di storie e post sui social. Il duro lavoro dell’influencer. Così la youtuber 22enne inglese Elle Darby, ha fatto la sua proposta a Paul Stenson, il proprietario dell’hotel in questione (il White Moose Cafe), a Dublino, probabilmente convinta della risposta positiva, ma quello che è accaduto è stato ben diverso.

Elle-DarbyLa donna ha sostenuto di aver fatto altre volte questo tipo di lavoro e che gli alberghi con cui ha collaborato ne sono stati più che soddisfatti. Stenson però non era dello stesso parare e ha pubblicato la mail ricevuta dalla ragazza aggungendo: «Se ti lascio alloggiare gratis in cambio di visibilità chi pagherà lo stipendio alla signora che si occuperà di pulire la tua stanza? Ai camerieri che ti serviranno la colazione? Al personale che ti accoglierà alla reception?” e incalza: “Dovrei forse dire al mio staff che invece di essere pagato avrà visibilità nei tuoi video?».
Anche se il nome dell’influencer è stato cancellato, in breve tempo si è capito chi fosse, anche perché la stessa Elle ha replicato con un video in cui spiegava le cose come erano andate concludendo dicendo di non aver fatto nulla di male. Il titolare dell’hotel ha così deciso di tagliare la testa al toro, scrivendo un post sulla pagina della sua attività, in cui specifica che non è interessato a questo tipo di collaborazioni.

Federica Nargi, vacanza sulla neve con Matri e Sofia

Vacanze invernali ad Andermatt per Federica Nargi e Alessandro Matri. La ex velina e il calciatore hanno portato la loro piccola Sofia sulla neve.

C_2_fotogallery_3085203_6_imageI social impazzano di immagini della tenera famigliola con Matri che spinge il passeggino tra la neve, carico di zaino e bob sulle spalle e chiede ironico alla Nargi: “Devo portarti qualcosa d’altro?”. E poi tuffi nella piscina dell’hotel (con una sensuale Federica in costume nero) e risate tra risalite e discese dalle piste…

James Franco e Michael Douglas accusati di molestie

Non si placa lo scandalo contro i potenti del cinema. A finire nell’occhio del ciclone per presunte molestie sessuali questa volta sono stati James Franco e Michael Douglas. Fresco di Golden Globe, Franco è stato preso di mira su Twitter. Lui si è difeso in tv, dichiarando che “le accuse non sono accurate”. Douglas ha invece giocato d’anticipo, confessando di essere stato incolpato anni fa per comportamenti indecenti.

C_2_articolo_3116737_upiImageppJAMES FRANCO: “ACCUSE NON ACCURATE” – James Franco, dopo essere apparso sul red carpet dei Golden Globes con la spilletta “Time’s Up”, ha scatenato l’ira dell’attrice Violet Paley, che lo ha accusato di averla forzata a fare sesso orale e di aver invitato in hotel una sua amica minorenne. Alla sua voce si sono unite quelle delle collega Ally Sheedy (“Lui è un esempio del perché ho lasciato questo business”) e Sarah Tither-Kaplan, per un nudo integrale finito nei suoi film. Nel salotto del “Late Show” di Stephen Colbert il diretto interessato ha negato di essersi comportato male: “Tanto per cominciare, non so cosa ho fatto a Ally Sheedy. L’ho diretta in uno show a Broadway, ho solo rispetto per lei. Non capisco perche’ si e’ arrabbiata. Le accuse non sono accurate”.

Conti in tasca ai vip, ecco i più ricchi del pianeta

David Beckham ha speso oltre duemila euro per una cenetta romantica con la moglie e per la sua nuova piscina della casa in Costwolds in Inghilterra ha investito 8 milioni di euro; a Cara Delevingne 110mila euro sono serviti per festeggiare il compleanno in Messico con le amiche; Lewis Hamilton, campione Mercedes, ha in garage una Ferrari da 1,3 milioni di euro. Facciamo i conti in tasca ai vip e scopriamo quanto sono ricchi…

C_2_articolo_3109795_upiImageppUna vera e propria vita da ricchi quella descritta dal settimanale Chi che da Bill Gates ad Adele fa sognare i very normal people. Secondo Bloomberg News, Gates fa entrare nel suo portafoglio 8 milioni di euro al giorno, eppure il suo unico “lusso” è uno yacht con cui fa crociere. David Beckham, pur avendo appeso le scarpette al chiodo, può permettersi di spendere fino a 153mila euro al giorno. Niente vacanze in hotel per Adele che preferisce case di lusso. La sua dimora nel West Sussex costava 17mila euro al giorno, ma del resto la cantante guadagna più di 163mila euro al giorno.
E che dire del campione Mercedes Lewis Hamilton? Ama gioielli, abiti griffati, tecnologia e – manco a dirlo – auto di lusso. Fuori dalla pista gira su una Ferrari, ma al giorno incassa 108mila euro. Cara Delavingne potrebbe permettersi il guardaroba che vuole con i suoi guadagni giornalieri di 15mila euro, eppure alla modella gli abiti li regalano. Jennifer Lawrence può concedersi capricci giornalieri da 57mila euro e Joanne Rowling, la mamma di Harry Potter, con i suoi 225mila euro in 24 ore, vive in una tenuta da oltre 7 milioni di euro.

Pamela Anderson sul caso Weinstein: “Si sa cosa succede nelle stanze dʼhotel”

Mentre Asia Argento continua la sua lotta contro le molestie nel mondo del cinema e non solo, prendendosela anche con i giornalisti, oltreoceano Pamela Anderson ha detto la sua sul caso Wainstein senza timore delle reazioni negative. “Sai a cosa vai incontro se entri da sola in una stanza d’hotel” ha dichiarato l’ex bagnina ospite al Today Show “E’ cosa risaputa ad Hollywood che certe persone vanno evitate in privato”.

pamela_anderson--490x640“Si tratta di buon senso. Non andare da sola in una stanza d’albergo e se qualcuno ti apre in accappatoio vattene. Capisco però che Hollywood sia molto attraente e le persone vogliano essere famose”, ha continuato. “Quando sono arrivata a Hollywood ho avuto un sacco di offerte per audizioni private e altre proposte che non avevano assolutamente senso”, ha raccontato. “Mi hanno offerto un appartamento e una Porche per essere la ragazza numero 1 di qualcuno. Io ingenuamente mi sono detta ‘Beh, allora sarò la numero 2′. Non voglio farlo in questo modo”.
Dopo l’intervista la Anderson è stata sommersa dalla critiche, così su “Tmz” ha chiarito la sua posizione: “Non ho incolpato le vittime. Weinstein è un maiale prepotente, ma ci sono un sacco di modi per difendersi. Le donne devono essere consapevoli di certi problemi e sapere come affrontarli. E’ ipocrita ignorare questo… non voglio essere costretta a scusarmi (per quello che ho detto)”.

Belen e Iannone, nessuna crisi: “Vogliono un figlio. Rinchiusi nella suite dell’hotel di lusso”

MILANO – Mentre “Chi” dà per certo l’addio fra Belen Rodriguez e Andrea Iannone, “Novella2000” rilancia e li vede ancora insieme e con la voglia di allargare la famiglia con un figlio.

3399529_1518_belen_rodriguez_e_andrea_iannone_di_nuovo_insiemeI due sono stati fotografati mentre fanno shopping nelle boutique di Milano, poi secondo quanto raccontato dalla rivista avrebbero trascorso la serata in una nota discoteca per poi rinchiudersi nella suite di un hotel di lusso per uscirne la mattina successiva…

Sylvester Stallone, sesso a tre con una 16enne e il suo bodyguard: l’accusa choc della ragazza

L’accusa choc. Sesso a tre in un hotel di Las Vegas: Sylvester Stallone avrebbe costretto una teenager a un rapporto sessuale con lui e la sua guardia del corpo Michael de Luca.

Sylvester-Stallone--920x620Una ragazza di 16 anni, il cui nome non è stato reso noto, avrebbe sporto denuncia alla polizia, accusando i due di averla costretta fare sesso con loro. L’episodio risale a metà anni Ottanta. Il Daily Mail ha potuto visionare il rapporto della polizia.

Riki e quella passione segreta per Ginevra, ex di Bettarini Jr

Dicono che gli scambi di messaggini tra Riki, Riccardo Marcuzzo il cantante “esploso” ad Amici e in testa alle classifiche di vendite musicali con il suo primo disco “Perdo le parole”, e Ginevra Lambruschi, blogger formosa e seducente ex di Niccolò Bettarini, siano intensi già da tempo. Poi è arrivato l’incontro milanese – come racconta il settimanale Spy – in un hotel del centro. Ma lui avrebbe detto di voler rimanere single, per amore delle fan…

C_2_articolo_3103153_upiImageppLe “Rikers”, come si chiamano le fan di Riki, vogliono che il cantante non abbia legami amorosi. Lui per non deluderle avrebbe messo le cose in chiaro con Ginevra. Eppure sui social i due sono molto vicini.
Insieme sarebbero una coppia esplosiva. Lui, l’idolo delle ragazzine, il cantante con la faccia da bravo ragazzo che ha scalato la classifica delle vendite fino a superare J-Ax e Fedez, è in tour promozionale con il nuovo album “Mania”. Fa strage di cuori, ma nel suo avrebbe fatto breccia solo Ginevra Lambruschi, la bionda prorompente che ha avuto un flirt con il figlio di Simona Ventura e Stefano Bettarini. Lei fa la blogger, è di Viareggio e sui social regala scatti mozzafiato delle sue curve, una…. “mania” che fa “perdere le parole” non solo a Riki…

Nozze Pascale: Berlusconi a Ravello tra autografi, selfie e Natività in dono

Mano nella mano, Silvio Berlusconi e Francesca Pascale hanno percorso a piedi 100 metri dall’hotel Caruso di Ravello per raggiungere il Belvedere Principessa di Piemonte, dove è arrivata Marianna Pascale, sorella di Francesca, per il suo matrimonio. Berlusconi indossa un abito blu con un bocciolo di rosa bianco all’occhiello.

3300165_1645_matrimonioberlusconi46La Pascale, invece, è in abito lungo, color rosa pallido, e con una rosa bianca tra i capelli.
Condotta da Domenico De Siano, senatore e coordinatore regionale di Forza Italia in Campania, la cerimonia civile è cominciata alle 16. Curiosità nella curiosità: tra gli invitati anche Al Bano (con la moglie Loredana Lecciso) che ha intonato, all’arrivo della sposa, l’Ave Maria di Gounod.

Milionaria scomparsa, ritrovata dopo 6 mesi. Il mistero: “Faceva la senzatetto a Milano”

Un vero e proprio mistero, pieno di dubbi e con pochissime certezze, ha avvolto gli ultimi sei mesi di vita di una milionaria inglese scomparsa da casa e ritrovata a Milano, dove da qualche tempo viveva da clochard e dormiva in strada, su una grata adiacente ad un hotel di piazza Cesare Beccaria.

milionaria-scomparsa-ritrovata-milano-clochard_18121229A raccontare la storia di Ariane, cittadina britannica nata in Iran e supermanager in un’azienda di produzioni cinematrografiche, è il Corriere della Sera, che cerca di ricostruire un intricato percorso che parte dalla scomparsa della donna, 51 anni. Era il marzo di quest’anno quando Ariane sparì dal suo ultimo domicilio conosciuto, un residence di corso d’Italia, a Milano. Non è chiaro cosa sia avvenuto dopo né perché la famiglia si sia mossa tardi nel denunciare la scomparsa a Scotland Yard, che non si è attivata per il caso dal momento che i fatti erano avvenuti all’estero. Per questo motivo, in seguito, la famiglia di Ariane, ottimi studi, quattro lingue parlate e uno stipendio notevole, si è rivolta ad un’agenzia italiana di investigazioni private.
Non era la prima volta che Ariane veniva in Italia: qui ha amici e conoscenti provenienti dalla Milano ‘bene’. Incaricato del caso un ex poliziotto di origini albanesi, impegnato a Milano nelle volanti negli anni della lotta alla mafia e considerato esperto e carismatico da tutti i suoi colleghi: l’ex agente si è mosso partendo solo da una foto, ma ha dovuto impiegare diverso tempo per trovare la pista giusta. Chiedendo in giro, ha avuto le prime indicazioni da alcuni clochard, che riferivano di aver visto una donna da poco arrivata in città, che viveva da senzatetto e somigliava molto ad Ariane.
Dopo lunghe e infruttuose ricerche, qualcosa si è mosso quando un parrucchiere ha raccontato di aver avuto Ariane come cliente: «Era sporca e raccoglieva i capelli in una coda». A questo punto, battendo ogni angolo della città frequentato dai clochard, l’investigatore è riuscito a scovarla, sabato scorso, mentre dormiva in piazza Beccaria. Ieri a Milano è giunta la sorella, che l’ha riabbracciata commossa. Ma tanti, troppi misteri avvolgono gli ultimi sei mesi di Ariane. Che ha dichiarato: «Non so spiegare… Forse camminavo, sono stata aggredita e derubata, e caduta a terra ho picchiato la testa… Dopo non avevo più la borsa con soldi, cellulare, documenti. Sono innamorata di Milano… Residenti, passanti e volontari offrivano un aiuto ma non volevo… Regalavano cibo e rifiutavo… Frugavo nei cestini dell’immondizia, cercavo da mangiare, stavo fuori da ristoranti e hotel per rimediare qualcosa».