“Non come Kate!”: Meghan decisa sul vestito

La curiosità attorno al prossimo matrimonio tra il Principe Harry e Meghan Markle non si placa: dopo l’annuncio delle nozze è subito scattato il toto-stilista. Tra l’altro, la sposa ha già fatto alcune dichiarazioni riguardo il suo abito nuziale, rivelando di essere già esperta e decisa. L’abito bianco, del resto, l’ha già indossato in ben due occasioni: il suo primo matrimonio con Trevor Engelson e una puntata della serie tv Suits.

C_2_box_49025_upiFoto1FMeghan Markle ha immediatamente smentito di apprezzare vestiti simili a quello firmato Anna Barge sfoggiato per esigenze di copione nei panni di Rachel Zane. Interpellata sull’argomento, si è detta distante anche dallo stile di Kate Middleton e del suo sontuoso e regale Alexander McQueen del 2011. La futura moglie del principe Harry ha fatto sapere di preferire qualcosa di più semplice e “rilassato”.
Secondo quanto dichiarato dalla stessa Megan Markle, l’abito da sposa assomiglierà a quello minimalista indossato da Carolyn Bessette Kennedy il giorno del suo matrimonio con John F. Kennedy Jr nel 1996. Un abito-sottoveste del designer americano Narciso Rodriguez, che a questo punto si può considerare come il grande favorito per disegnare quello di Meghan.
Altri nomi che si rincorrono in questi giorni sono quelli della designer francese Delphine Manivet, del greco Christos Costarellos e del libanese Elie Saab. Tra i favoriti in corsa per questo prestigoso incarico spunta anche quello di un italiano, Antonio Berardi, che per stessa ammissione della Markle, è uno dei più bravi in fatto di abiti da sposa.
Mancano pochi mesi al matrimonio e Megan Markle, siamo sicuri, avrà già scelto.

“Ma quanto è bello Gabriel Garko”: la pm che ha perso l’incarico tradita da una spia

La pm Barbara Bresci è stata sollevata dall’incarico nell’inchiesta sull’esplosione di una villa a Sanremo perché sui social si era lasciata andare ad apprezzamenti nei confronti di Gabriel Garko.

gabriel-garko-sanremo-2016_980x571

A tradirla, una “spia” che avrebbe diffuso i suoi commenti su Facebook. Gabriel Garko alloggiava nella villetta esplosa poco prima che iniziasse l’ultima edizione del Festival di Sanremo e La Bresci aveva candidamente ammesso che l’attore era “tanta roba anche se acciaccato”. Garko, infatti, si era presentato sconvolto e in pigiama davanti al magistrato per raccontare quanto accaduto poche ore dopo l’esplosione nella villa.
Qualcuno deve aver segnalato le sue conversazioni su Facebook al solo scopo di gettare discredito.