Celentano contro Papa Francesco: “Una svista su Medjugorje”

Adriano Celentano bacchetta Papa Francesco, non condividendo il pensiero espresso recentemente dal Pontefice sulle apparizioni “programmate” di Medjugorje.
Il molleggiato sul suo blog personale si dice infatti convinto che sia tutto autentico e auspica che Papa Francesco, anche segretamente, possa incontrare le veggenti. Non è la prima volta che Adriano si esprime su argomenti di carattere “mistico”, e neanche davanti al Pontefice Celentano evita di dissentire, seppur in uno stile pacato e con grande rispetto.

2443948_2004_papafrancescocelentano

Questa la conclusione del messaggio di Celentano: “E se invece fosse vero? Come io credo. Non pensa invece che (per chissà quali fini ora a noi sconosciuti) potrebbe essere una Sua Celestiale strategia l’aver scelto quei sei ragazzi e avere con loro degli incontri giornalieri e, di proposito, sempre alla stessa ora?… E se fosse questa la piccola “SVISTA” del Papa?… Sarebbe bellissimo se lei, anche di nascosto, incontrasse le veggenti. Forse a lei direbbero qualcosa di sorprendente che nessuno ancora sa… e che solo lei potrebbe spiegarci!!!”.

Scambisti, voyeur e sadomaso. Le trasgressioni di San Valentino

E se il giorno di San Valentino non fosse solo sinonimo di amore e romanticismo? Se, al posto di cene a lume di candela e mazzi di rose rosse, le coppie di innamorati decidessero di spingersi oltre, abbracciando il lato più peccaminoso dell’eros? Nessun problema, l’Ancona a luci rosse offre l’imbarazzo della scelta.

Assessore-in-ciociaria-si-porta-le-amanti-in-ufficio

La parte più trasgressiva della città è svelata dal web. Sono le bacheche dei siti d’incontri ad essere stati invasi da centinaia di annunci hard inseriti proprio a ridosso del giorno più romantico dell’anno. Su internet si può trovare di tutto: dal classico appuntamento con la escort, dedicato sia ai single che alle coppie, alle proposte più strampalate che includono massaggi olistici a quattro mani, cene piccanti, scambi di coppia, rapporti sadomaso e inviti indirizzati ai voyeur. Nei maggiori siti dedicati all’erotismo gli utenti anconetani non mancano. Dietro a nickname improbabili si nascondono coniugi sposati da decenni, ma anche giovanissimi, gay o etero, alle prime armi in cerca di avventure hard. Le richieste fatte sono di tutti i generi e le prestazioni offerte tendono ad appagare ogni tipo di gusto e curiosità. Impossibile non trovare il proprio spazio di peccato. La richiesta più gettonata è quella dello scambio di coppia. Ci sono vari portali che consentono di inserire veri e propri annunci. C’è chi chiede una prestazione, chi la offre. E c’è anche chi recensisce, come in una sorta di tripadvisor, i luoghi adatti a consumare rapporti sessuali in auto. In città, si trovano prevalentemente in periferia. Quello più commentato è il parcheggio a monte di Portonovo. Un’area estesa, buia e lontana da sguardi indiscreti. Insomma, «un’ottima location» per i più. Qui, quando scende il buio, si incontrano coppie in cerca di altre coppie, oppure desiderose di aggiungere una terza persona al rapporto. Ma non solo. Da quanto rilevato dal web, è la zona più frequentata dai voyeur, richiamati sul posto da annunci che richiedono espressamente la loro presenza. Peccato, secondo alcuni, che l’area sia ultimamente troppo vigilata dalle forze dell’ordine. Festa rovinata. La mappa del sesso fa tappa anche nel parcheggio di via Gossens, a pochi metri dal liceo Galilei, e a Passo Varano, nei dintorni della ferrovia. Nell’elenco compaiono anche piazza d’Armi (feedback negativi, «si trova solo gentaccia»), il piazzale del Duomo (secondo la voce del web frequentato da gay e bisex) e la zona del Passetto, nei pressi del Salesi e degli ascensori («a qualsiasi ora trovi sempre qualcuno»). Verso il mare, niente auto, ma solo incontri all’aria aperta dedicata soprattutto alle coppiette in cerca di divertimento o agli omosessuali single. Nei luoghi di scambio, vige una sorta di manuale del car sex fatto di alcuni accorgimenti per riconoscere chi è alla ricerca di compagnia. I segnali più utilizzati sono l’accensione delle quattro frecce, l’utilizzo degli abbaglianti e adornare lo specchietto dell’auto con un nastro rosso o nero. Ci sono poi gli scambisti che preferiscono alimentare gli incontri hot tra le mura domestiche, offrendo massaggi tantrici con prodotti particolari, cene piccanti a quattro e incontri basati sull’esibizionismo e sulla filosofia naturista. Il sadomaso, chiesto soprattutto dagli uomini, è un must. Gli annunci su ciò che si cerca sono precisi, diretti e rivolti solamente a un determinato target. Altrimenti, astenersi perditempo. Tra gli utenti, il trend riguarda la fascia di età tra i 30 e i 50 anni. Non mancano però ragazzi e ragazze di appena 20 anni. Sul web, ovviamente, si trovano anche gli annunci delle squillo, disponibili sia per single che per coppie. E anche in questo caso, scatta la recensione con relativo feedback e la possibilità di lasciare un giudizio fino a cinque stelle che tenga conto di almeno una voce: la fascia di prezzo della escort. La sintesi della commercializzazione del corpo umano. A offrire le prestazioni ragazze straniere e italiane che mettono a disposizione i loro appartamenti per incontrare i clienti. Sono piccole stanze che, secondo quanto dichiarato, si trovano nella prima periferia della città. Presenze di lucciole anche in centro, a pochi passi da piazza Cavour.

“Simona Ventura mi terrorizza”, addio tra Ginevra Lambruschi e Niccolò Bettarini

E’ finita tra la sexy blogger Ginevra Lambruschi e Niccolò Bettarini, figlio di Stefano e Simona Ventura. Ginevra ha raccontato a Novella 2000 che il bel diciottenne è scappato senza un motivo.

1481748446718.JPG--

«E’ finita senza che me ne rendessi conto e vorrei sapere perché. Voleva presentarmi ai suoi genitori, anche se io ero ‘terrorizzata’ da sua mamma Simona Ventura. Ma non dal papà Stefano Bettarini, che mi dispiace non aver conosciuto…». I due sembravano una coppia affiatata, almeno sui social dove condividevano spesso foto dei loro incontri, anche un po’ hot. Evidentemente l’amore è già finito.

Brianne, insegnante 37enne, fa sesso con gli allievi minorenni: “Mi faceva sentire bene”. Arrestata

Brianne Altice, insegnante 37enne, è stata condannata a 30 anni di reclusione per aver abusato sessualmente di alcuni suoi allievi adolescenti.

brianne-altice-red-court1

Accade Kaysville, negli Usa. Come riporta il sito Metro.co.uk, la donna ha confessato le sue colpe e ha detto di “avere problemi di autostima” per questa ragione avrebbe avuto rapporti inappropriati con i ragazzi: “Ho chiaramente perso di vista di tutti i miei valori e i miei principi e stavo cercando mezzi inadeguati per affrontare i problemi”.
Gli incontri hot avvenivano, alle spalle del marito, nel parcheggio della chiesa. La donna è stata arrestata per una soffiata alla polizia. Un suo allievo 16enne a scuola ha descritto i tatuaggi che l’insegnante aveva sul corpo e ha fornito particolari della casa, dove avrebbero fatto sesso 5 volte alla settimana. La donna è stata imprigionata e il marito ha chiesto il divorzio.

Avvocati, politici e anche un prete: ecco chi sono gli amici social della squillo

Offre sesso virtuale ai suoi nuovi amici su Facebook ma rimedia solo qualche insulto e una segnalazione che, nel giro di poche ore, ha portato alla chiusura della pagina. Una carriera stroncata sul nascere quella di una 47enne senigalliese che lunedì mattina aveva deciso di intraprendere una nuova attività.

15547_escort-incastrata-dalla-finanza-dovr-pagare-le-tasse

Aveva aperto un profilo apparentemente molto casto. Solo cinque fotografie che immortalavano il volto di una ragazza, probabilmente nemmeno maggiorenne, prese chissà dove. Aveva commesso un passo falso. La donna nel momento di registrarsi aveva scritto data e Comune di nascita. Non poteva essere lei quella immortalata negli scatti pubblicati, dal momento che era nata nel 1970 e le foto ritraevano una giovanissima ragazza. Nel giro di poche ore la signora era riuscita a crearsi un nutrito gruppo di amici, tutti maschi. Politici, avvocati, negozianti, molti voti noti e anche un prete, tutti di Senigallia. Non sembrava nulla di compromettente se non fosse per il fatto che poi taggava nelle pagine degli amici alcune frasi con un link che rimandava ad un sito di incontri hard, dove aveva la sua chat room e si spogliava a pagamento per loro.

Valeria Marini e la love story col karateka: “Prendo lezioni… Ecco la verità”

Sembrava che il cuore di Valeria Marini dovesse battere il 34enne e muscolosissimo capitano della nazionale di karate Stefano Maniscalco, ma sembra proprio che fra i due ci sia solo amicizia.valeria-marini-in-posa-hot
A mettere chiarezza sull’indiscrezione che è circolata in rete, la stessa Marini attraverso una nota alla stampa: “Mi ha sorpreso – ha fatto sapere l’ex gieffina Vip- l’articolo inventato dal giornalista che sostiene fatti non veri. Stefano Maniscalco è per me un semplice amico; ci siamo conosciuti tramite Tiziana Bacchi, un’amica speciale in comune…” e aggiunge “Smentisco ogni gossip, incontri notturni e love story! Ci sono stati dei semplici appuntamenti per delle lezioni di karatè, essendo lui un noto atleta!”

Lui bancario, lei commessa: “Felici scambisti da 11 anni, funziona così”

Giocare. E’ questa la loro parola-chiave. E’ questo il verbo che viene continuamente ripetuto nelle chat, nelle cene al ristorante e negli incontri piccanti in casa. Quello degli scambisti è un mondo per la maggior parte sconosciuto, eppure il fenomeno è in grande crescita in tutto il Veneziano: i siti propongono decine di zone a luci rosse da San Donà a Mirano, passando per Mestre e Martellago. Ma come funziona questo mondo?

440_0_5206074_712750

A raccontarlo è una coppia di Mirano, che in questi stessi forum viene considerata un punto di riferimento. Lui è un bancario di 47 anni, lei una commessa di 45. Marito e moglie, scambisti da 11 anni. Hanno due figli appena maggiorenni, che non sospettano nulla. «Abbiamo iniziato per curiosità con una coppia di Vicenza presentata da amici in comune racconta lui e siamo rimasti affascinati. Le coppie con cui abbiamo giocato sono oltre una trentina, quelle che abbiamo semplicemente conosciuto sono alcune centinaia».

“Ho pagato 3,7 milioni per fare sesso con lei”: la denuncia di un miliardario

Avrebbe dilapidato l’intero patrimonio per fare sesso con Megan Fox e con le modelle di Victoria’s Secret, ma senza ottenere nulla. Questa è la denuncia di Xu, un uomo d’affari cinese che sostiene di aver pagato 3,7 milioni di dollari ad un’agenzia di escort, la Royal Court Escorts.

claudia-alende-megan-fox-16

Secondo Xu, la società avrebbe acconsentito a organizzare gli incontri provvedendo anche alle spese di trasporto e alloggio. Non avendo rispettato i patti, l’uomo ha intentato una causa per recuperare i soldi versati. Secondo la sua ricostruzione, la prima ‘escort’ che Xu avrebbe dovuto incontrare, nel settembre del 2014, è Angelababy. Poi avrebbe pagato anche per i “servigi sessuali” di Candice Swanepoel.

Balotelli attacca la ex Fico: «Chiede soldi che non le spettano»

Mario Balotelli attacca Raffaella Fico, la ex compagna da cui ha avutio la figlia Pia. In un’intervista al Corriere della Sera l’ex nazionale, rientrato al Liverpool dopo una sofferta stagione al Milan, spiega: «I litigi?

C_4_articolo_2132521__ImageGallery__imageGalleryItem_54_image

E’ lei che litiga, chiedendo soldi che non le spettano, pretendendo che incontri mia figlia solo in sua presenza. Due tribunali hanno detto che non ha ragione, solo che lei dice che le decisioni del tribunale sono “orientative” e quindi fa come le pare. Per fare incontrare almeno una volta Pia a mio padre prima che morisse, ho dovuto ottenere un ordine del tribunale, perché la madre si opponeva».