Kim Kardashian è diventata mamma per la terza volta

“È qui! Siamo così innamorati”. Con queste parole Kim Kardashian ha annunciato sui social l’arrivo della sua terza figlia. “Kanye e io siamo felici di annunciare l’arrivo della nostra meravigliosa figlia, in buona salute. Siamo incredibilmente riconoscenti alla madre surrogata che ha trasformato i nostri sogni in realtà”, ha proseguito.

C_2_articolo_3117842_upiImageppLa bambina è nata lunedì alle 00.47 e pesa 3,3 chilogrammi. “North e Saint sono emozionati di dare il benvenuto alla sorellina”.
La Kardashian, 37 anni, e West si sono sposati a maggio del 2014 e hanno già due figli: North, 4 anni, e Saint, 2. Kim aveva avuto gravi problemi di salute durante le due gravidanze naturali, da qui la decisione di ricorrere all’utero in affitto: “Saremo eternamente grati alla madre surrogata” hanno infatti sottolineato i due.

Iggy Azalea mette in mostra le sue curve “incredibili” su Instagram

Iggy Azalea non ha mai avuto problemi a mostrare le sue incredibili e anomale curve hot sui social tra topless e bikini da urlo: vitino piccolo e lato B esplosivo e strabordante, in perfetto stile Kim Kardashian.

C_2_articolo_3111902_upiImageppNei nuovi selfie condivisi su Instagram la rapper australiana si è mostrata per l’ennesima volta impertinente in uno scatto con indosso un perizoma mentre si gode il sole e in un video in cui muove (e mostra) gli ampi fianchi.
Nonostante le voci che spesso sono girate sul suo conto, la star 27enne ha sempre insistito sul fatto di non aver mai fatto ricorso alla chirurgia per modellare il suo sedere. Lo scorso 30 giugno è uscito “Digital Distortion”, la seconda prova in studio della rapper.

Kim Kardashian, sfodera il suo lato migliore…

C_2_fotogallery_3084483_5_imageAl party di beneficenza del Children’s Hospital di Los Angeles ha partecipato anche lei, Kim Kardashian. Con un capello impeccabile e un abito super aderente aperto sull’addome, la ricca regina dei reality ha messo in luce il suo “importante” lato B. Guarda che profilo!

Kim Kardashian è completamente nuda e coperta di polvere dorata

Provocante e bellissima, come sempre. Kim Kardashian prova nuovamente a mandare in tilt la Rete con uno scatto e un video su Instagram stories ad alto tasso erotico: completamente nuda e coperta solo di brillantina dorata.

C_2_fotogallery_3084318_upiFoto1FLa sexy e conturbante star dei reality show si è spogliata per promuovere la sua nuova collezione di make-up, dopo aver lanciato solo la scorsa settimana le sue fragranze KKW, esaurite in nemmeno sei giorni. Una vera magnate dei cosmetici, coperta d’oro in tutti i sensi e che a breve darà il benvenuto al terzo bebè (da madre surrogata, ndr) con il marito Kanye West!

Uccise il suo stupratore a 16 anni e ottenne l’ergastolo: campagna delle star per liberarla

Una vita difficile. Un’adolescenza vissuta ai margini della società. Un’esistenza spezzata. A 16 anni Cyntoia Brown aveva conosciuto tutto ciò che di brutto può arrivare dalla vita: sua madre, Georgina Mitchell, con problemi di alcol e cocaina, dopo averla partorita in seguito a uno stupro ha passato più anni in carcere che al suo fianco. A due anni Cyntoia è stata sballottata in un’altra famiglia. A 16 aveva già provato cosa volesse dire essere stuprata. Senza possibilità alcuna e un futuro incerto, in una notte del 2004 Cyntoia sparò contro l’uomo che l’aveva violentata: lui rimase ucciso, mentre per lei si aprirono le porte del carcere a vita. Da 13 anni vive in un carcere del Tennesse, ma adesso la sua storia sta facendo il giro del mondo, spinta da una campagna social sposata da attrici e cantanti che, attraverso l’hashtag #FreeCyntoiaBrown, chiedono la sua liberazione.

3385318_Schermata_2017-11-23_alle_15_33_32L’omicidio. Era una notte di agosto del 2004: Cyntoia stava passeggiando con il convivente, uno spacciatore violento di 24 anni, conosciuto da tutti con il nome di “Cut Throat”, quando l’uomo le chiese di procurargli dei soldi. La ragazza, completamente soggiogata dal personaggio, accettò di fare sesso con Johnny Allen, un agente immobiliare di Nashville che la portò nella sua casa: una volta lì l’uomo, dopo aver rimarcato di essere un ex tiratore scelto dell’esercito, le mostrò la sua collezione di armi, la portò in camera da letto e abusò di lei. Durante la notte Cyntoia vene assalta dal panico quando vide la mano di Allen muoversi nel letto: certa che stesse cercando un’arma, prese la calibro 40 che “Cut Throat” le aveva dato per difendersi e sparò, uccidendolo.
La condanna. La ragazza venne arrestata e, fin dal primo momento, fu accusata dai procuratori di aver ucciso Allen per derubarlo, visto che nella fuga portò con sé delle pistole e il suo portafogli. La giuria respinse le affermazioni della ragazza, che parlava di autodifesa, e la dichiarò colpevole di omicidio di primo grado e rapina, condannandola all’ergastolo con la possibilità di essere ammessa alla libertà vigilata solo a 67 anni. Le porte del carcere si chiusero e la storia di quella ragazza, cresciuta ai margini della società, finì nel dimenticatoio: negli ultimi anni Cyntoia ha conseguito un diploma grazie al programma di studi in carcere dell’università di Lipscomb e ha lavorato al programma di istruzione per i detenuti, diventando una guida per altre ragazza. A dare lo spunto all’ondata di protese, sulla scia del caso Weinstein, è stato un documentario del regista Daniel Birman, che nel 2011 raccontò la sua storia con i filmati dall’arresto fino al processo, per porre l’attenzione su come gli Stati Uniti si occupino dei giovani delinquenti. Il suo caso ha portato al cambiamento della legge in Tennessee, dove è stato stabilito che l’imputazione di prostituzione possa essere formulata solo per ragazze maggiorenni. Le altre vanno considerate come vittime. La nuova norma cambiò le sorti di tante giovani dopo di lei, ma non la sua: se la condanna fosse arrivata oggi, Cyntoia sarebbe stata considerata vittima di traffico sessuale.
La campagna social. La settimana scorsa il documentario di Birman è stato mandato in onda su un canale di Nashville. «Non aveva vie d’uscita – ha raccontato Birman in una recente intervista – Veniva da una famiglia dove le violenze sessuali si sono ripetute per tre generazioni». In un post il regista ha riproposto il suo documentario, attivando una mobilitazione sui social anche da parte di star del mondo dello spettacolo che, attraverso l’hashtag #FreeCyntoiaBrown, stanno chiedendo la sua liberazione.
«Il sistema ha fallito – ha twittato Kim Kardashian West – È straziante vedere che una ragazzina, vittima di traffico sessuale, quando ha il coraggio di ribellarsi deve finire in carcere per tutta la vita! Ho chiamato i miei avvocati per capire se si può riparare a quest’ingiustizia». Anche la cantante Rihanna ha lanciato il suo appello: «C’è qualcosa di orribilmente sbagliato se il sistema abilita questi stupratori e la vittima viene buttata in un carcere a vita!». E Cara Delevigne ha aggiunto: «Il sistema giudiziario è arretrato! Questa cosa è completamente folle».
Ma Jeff Burks, il procuratore distrettuale che ha messo dietro le sbarre la ragazza, ha precisato: «Non è solo una donna che ha commesso un errore. Era una persona molto pericolosa, le scelte erano le sue: non dimentichiamoci il suo crimine». Intanto la mobilitazione non si ferma: oltre all’ondata di post sui social, la richiesta di grazia per Cyntoia ha già raggiunto 220mila firme su 250mila necessarie.

Kim Kardashian, giacca aperta e seno a vista

C_2_fotogallery_3083801_upiFoto1VSotto la giacca (aperta) niente. E’ così che Kim Kardashian sfila sul red carpet del LACMA a Los Angeles al fianco della madre Kris Jenner mettendo in luce le curve del suo seno esplosivo. Anche questa volta l’imprenditrice è riuscita a catalizzare l’attenzione dei fotografi sfoderando le sue armi di seduzione…

Kim Kardashian scatena il panico, insulti alle costumiste per la taglia: “Voleva la 42 ma è una 48”

LOS ANGELES– Kim Kardashian non cambia mai.
La socialite, reginetta di Instagram e moglie di Kanye West è nota per i suoi vezzi e le sue sfuriate con insulti da star indignata e anche stavolta il suo staff è stato costretto ad assistere a una delle sue “scenette”: “Kim Kardashian – fa sapere Ivan Rota per Novella 2000 – ha lasciato di nuovo il segno.

042517-lifestyle-kim-kardashian-s-vintage-swimwear-gets-us-excited-about-summerTutti sanno che ha un carattere da vero peperino: passa da stati di calma ad altri di agitazione nel giro di pochissimi minuti e per gli addetti ai lavori e il suo staff sono cavoli amari. Nel camerino di una rete televisiva si è messa a lanciare gli abiti contro le costumiste con tanto di parolacce e offese. Il motivo? Aveva chiesto la taglia 42 e le avevano portato solo delle 48, taglia effettivamente più “sua”..”.

Khloé Kardashian (dopo Kylie e Kim) è in dolce attesa: tris di bebè

Dopo l’annuncio della maternità (surrogata) di Kim Kardashian, la conferma della dolce attesa della sorellina Kylie, anche Khloé esce allo scoperto: lei e il cestista Tristan Thompson aspettano il loro primo figlio e secondo fonti vicine alla coppia non potrebbero essere più elettrizzati.

C_2_articolo_3097519_upiImageppNel giro di pochi mesi la grande famiglia Kardashian si allargherà con l’arrivo di tre cicogne. Kim, in attesa del terzo figlio da madre surrogata potrà stringere tra le braccia la sua creatura tra fine 2017 e inizio anno nuovo, mentre per le sorelle Kylie e Khloé c’è ancora un po’ di tempo.
La notizia della gravidanza di Khloé, confermata da TMZ, rivela che la 33enne sarebbe già al quarto mese. E se per lei si tratta del primo figlio, il compagno è invece già padre di un bambino, Prince Oliver, nato dall’unione con Jordan Craig nel 2006. Khloé e Tristan si frequentano da un anno e dopo il divorzio della Kardashian da Lamar Odom, con cui è stata unita dal 2009 al 2016, la modella si sente finalmente felice e realizzata vicino all’uomo che ama e che le ha restituito serenità.

La riconoscete dalle curve hot? Un particolare non passa inosservato e piovono critiche…

LOS ANGELES – Seno esplosivo, pelle ambrata e curve pericolose. È considerata tra le curvy più sexy d’America, la riconoscete?
Si tratta di Kim Kardashian, che saluta l’estate postando lo scatto supersexy su Instagram. In poche ore, la foto diventa virale, sfiorando il milione e mezzo di like. Ma ai fan più accaniti non sfugge un particolare…

C_2_articolo_3092136_upiFoto1FLa foto postata da Kim sarebbe un’immagine risalente al 2014. Insomma, l’attrice americana non avrebbe fatto altro che ritagliare una vecchia foto per farla sembrare attuale.
E piovono critiche. I follower più educati commentano: “La foto non è di oggi, ma un giorno di 3 anni fa”. Mentre i più agguerriti fanno notare come all’epoca la modella avesse un fisico perfetto e non dovesse ricorrere a photoshop. Insomma, per Kim l’epic fail è servito. Lo riporta il sito Vanity Faire.