Chiara Ferragni e Fedez, rientro lampo a Milano e il pancione lievita

“La mamma è tornata a casa”. Dovevano trascorrere gli ultimi mesi di gravidanza a Los Angeles e invece il viaggio in America è stato una toccata e fuga (con una piccola disavventura). Giusto il tempo di un’ecografia in 3D e poi via di nuovo di ritorno verso l’Europa per partecipare alle sfilate. Chiara Ferragni e Fedez sono a Milano e da qui continuano il loro aggiornamento social in vista della nascita di Leone.

Chiara-Ferragni-incinta-fedez-commenti-01-@-instagram

Qualche servizio fotografico americano, qualche scatto di coppia tra pasti fuori casa e selfie tra le mura domestiche, una visita medica di controllo e poi via di nuovo verso l’Europa. La Ferragni e Fedez sono tornati a Milano e da qui hanno riempito i loro social con gli outfit delle ultime ore tra pancioni a vista e baci a prova di flash. Il pancione (i follower l’accusavano di essere troppo magra) sembra magicamente lievitato in Italia. Complice il look romantico, la futura mammina sembra un’esplosione di curve. “28 settimane” sottolinea la blogger.

Taylor Swift in versione guerriera androide… completamente nuda

Atmosfere sci-fi e nude look. Taylor Swift ha pubblicato su Instagram un’anteprima della videoclip del suo nuovo singolo “Ready for it” in cui appare nei panni di una guerriera androide… completamente nuda. Il video per intero uscirà giovedì notte (venerdì mattina in Italia) negli Usa e tra i fan c’è trepidante attesa..

C_2_articolo_3102565_upiImageppIl video sembra ispirarsi al concept di film come “Blade Runner” o “X-Men” e la popstar indossa un body trasparente da cyborg ad effetto nude look quasi identico a quello di Scarlett Johansson nel film “Ghost in the Shell”. Molti fan hanno cominciato a cercare significati nascosti e interpretazioni all’interno della clip. A un certo punto la ragazza androide viene colpita da un lampo di luce e sotto di lei appare la scritta “Stanno bruciando tutte le streghe”… Chi sono le streghe? Lo sapremo forse all’uscita del video integrale.
“Ready for it” anticipa l’album della Swift “Reputation” in uscita il prossimo 10 novembre.

Selvaggia Lucarelli contro Lapo Elkann: “Dal sequestro lampo… A quello Lapo”

Lapo Elkann è finito di nuovo nei guai con la notizia del finto rapimento lampo di10mila euro. La notizia ha fatto rapidamente dall’America il giro del web e quindi del mondo e sull’argomento è intervenuta anche Selvaggia Lucarelli dalla sua pagina “Facebook” con un lungo post dal titolo “Dal sequestro lampo a quello Lapo”: “Allora. Ricapitoliamo – scriva Selvaggia su Facebook –  Lapo va a New York per la festa del ringraziamento e uno pensa: ah che bello, è uno che ama le tradizioni, vorrà riunire gli amici oltreoceano per un pranzo col tacchino a centrotavola.

1418126513031.jpg--

No, per “ringraziamento” lui intende che ringrazia uno spacciatore portoricano e chiama un escort transgender. Ora, non è ben chiaro il perché si faccia un volo intercontinentale quando a Cesano Boscone o a Bucarest ci sono transgender di tutto rispetto, ma vai a capì, magari gli mancavano delle miglia per avere il trolley freccia alata.
Comunque, a quanto pare i due si drogano che Pete Doerthy in confronto è un nazivegano, finiscono la droga, l’escort acquista 10 000 euro di droga e siccome il giorno del ringraziamento è finito Lapo gli dice “Grazie!” ma quello gli risponde “Grazie un cazzo, mi devi 10 000 euro.”. E qui viene il bello. Il transgender non ha il pos, Lapo scende giù sulla quinta strada a prelevare ma scopre che la famiglia gli ha tagliato la prepagata con le cesoie da siepe. La paghetta se l’è pippata tutta. A quel punto che fa? Si inventa un sequestro, tanto le manette erano già lì. E qui il genio. Chiama lui la famiglia e già qui sarebbe il primo caso di sequestrato a chiedere un riscatto per il suo sequestro, ma vabbè. Dice che un tizio non lo lascia andare se non pagano 10000 euro, roba che un qualsiasi sequestratore chiederebbe di più pure per il sequestro di Adriana Volpe, capirai se uno rapisce un Agnelli per due spicci. Il fratello ovviamente mette giù il telefono, chiama Ginevra e fa: “Il cazzaro ne ha combinata un’altra”.