Kate Moss, sotto la pelliccia… un topless mozzafiato

A 43 anni può permettersi di posare in topless e sedurre senza sfigurare come una giovane modella, perché lei è Kate Moss.

C_2_fotogallery_3084383_upiFoto1FLa super top model ha girato un video promozionale per Saint Laurent, lussuosa casa di moda francese, nella splendida isola di Capri. Sotto la pelliccia bianca… niente.

Bella Hadid, particolare hot in rosso sul rosa

Sebbene fossero già circolate le foto, il 28 novembre l’America e il mondo intero hanno potuto vedere in televisione la proiezione della sfilata di Victoria’s Secret. Tutte le modelle che ne erano state protagoniste hanno partecipato alla premiere evento a New York, percorrendo il consueto pink carpet, il tappeto rosa col marchio di lingerie: la regina è stata ovviamente Bella Hadid.

C_2_box_48695_upiFoto1FViso angelico con trucco leggero e capelli sciolti, la supertop ha stupito tutti con un outfit mozzafiato: un vestito rosso in materiale plastico aderente, con ricami neri. Un abito particolare e non facile da portare se non con il fisico di Bella Hadid, creato da Atsuko Kudo, il re del latex.
Le luci dei flash sul materiale plastico hanno rivelato l’eccellente silhouette della supertop e, all’altezza del bacino, persino un particolare hot: l’elastico del microtanga. Data l’occasione, sarà stato di Victoria’s Secret l’intimo di Bella Hadid?

Giulia Salemi: che invidia i tacchi di mamma!

“Mia mamma non scende dai tacchi nemmeno mentre viaggia” esordisce con un po’ di invidia Giulia Salemi. Beccata per le vie di Milano, la giovane italo-persiana ci tiene a commentare con Lookdavip il loro outfit da viaggio.

C_2_box_48192_upiFoto1F (1)Giulia Salemi e la madre Fariba Tehrani (le “persiane” di Pechino Express 2015) sono appena scese dal treno che da Piacenza le ha riportate a Milano. Un taxi per andare in centro e poi due passi tra le vetrine, prima di tornare a casa. Trolley alla mano, camminano affiatate e complici. Sembra di vedere la versione luxury di Pechino Express.
Il look di Giulia Salemi è comodo ma attento ai dettagli: il minidress rosso Ivan Iaboni catalizza l’attenzione, ai piedi comodissime sneakers Gucci Ace e sotto braccio una borsa di tutto rispetto, la Givenchy Horizon.
“La sneaker Gucci è un pass partou. E’ supertrendy, la metto coi jeans o con la gonna, per sdrammatizzare” commenta. “Invece mamma non può rinunciare al tacco… mai!”. La signora Fariba Terhrani sorride sorniona. Affianca la figlia con piglio deciso di chi ha uno stile personale già definito. La capiente borsa Prada spicca nel suo outfit dai toni neutri. Tranquilla Giulia, la mela non cade mai lontano dall’albero…

Chiara Ferragni al sesto mese, pancino in vista nel resort pugliese tra piscina e croissant

La fashion-blogger Chiara Ferragni, al sesto mese di gravidanza, è al lavoro in Puglia nella lussuosa masseria Torre Coccaro, in provincia di Brindisi, dove sta posando per una campagna promozionale di costumi da bagno.

f1-kfC-U460501083415172d1D-1224x916@CorriereMezzogiorno-Web-Mezzogiorno-593x443Ferragni lo rende noto su Instagram pubblicando anche una sua foto in costume da bagno bianco, in ginocchio su un divano all’aperto, mentre si tocca la pancia con la mano destra. #TheBlondeSaladGoesToPuglia, scrive Ferragni che nelle sue ultime “storie” condivide anche immagini e video in cui si vedono invitanti croissant e una stanza con vista su una piscina.
Per lei, in arte theblondsalad, scatta quindi la vacanza pugliese e approfittando del clima tornato mite, anche di un po’ di relax in piscina.

Alessandra Ambrosio appende le ali al chiodo

Si chiude un’epoca: Alessandra Ambrosio appende le ali al chiodo e lascia Victoria’s Secret dopo il primato di 17 sfilate per il famosissimo marchio di lingerie. Il motivo? Pare voglia dedicarsi di più alla linea di costumi che porta il suo nome Ale by Alessandra e intraprendere la carriera da attrice.

C_2_box_48005_upiFoto1FSe poco prima della sfilata ha fatto notizia l’esclusione di Gigi Hadid, l’abbandono di Alessandra Ambrosio è la vera novità per il marchio di Ed Razek. La Ambrosio è uno dei nomi storici di VS, insieme ad Adriana Lima: la sua carriera nasce proprio tra gli Angeli nel 2000, quando è stata scelta per la linea Pink, dedicata ai giovani. La modella 36enne è quella che ha partecipato più volte all’ambitissimo fashion show, non risparmiandosi nemmeno durante le sue due gravidanze.
“Le parole non possono descrivere quanto sono grata di aver lavorato per questo fantastico marchio. Nemmeno nei miei sogni più sfrenati avrei mai immaginato di fare 17 sfilate di moda di Victoria’s Secret” ha scritto Alessanda Ambrosio in un accorato post Instagram. “Grazie a Ed e a tutta la mia famiglia di Victoria’s Secret per aver reso questi ricordi indimenticabili. Ieri sera è stato così emozionante dire addio alle mie sorelle #angel, ma abbiamo fatto il più grande ed il miglior spettacolo di sempre”.
La sfilata 2017, l’ultima di Alessandra Ambrosio, si è svolta a Shanghai e sarà trasmessa sul canale televisivo americano CBS il prossimo 29 novembre: da quel momento si potranno acquistare i capi della collezione, realizzata in collaborazione con lo stilista di Balmain, Olivier Rousteing.

I dettagli del “cambiamento” di Melissa Satta

Melissa Satta non sta ferma un momento. Due trasmissioni all’attivo, Tiki – Taka e l’appena concluso Il Padre della Sposa, grosse collaborazioni come testimonial (Bata e Stroili, tanto per fare due nomi), un grandissimo successo come influencer sui social network e non da ultima una famiglia di cui occuparsi. Soddisfazioni e tanto tanto lavoro: eppure, la gioia e l’orgoglio che traspare dai suoi occhi mentre parla della propria linea di costumi Changit, non ha eguali.

C_2_box_47401_upiFoto1FMelissa, cosa significa “Changit”?
Changit è cambiamento. In inglese si scriverebbe con la E, ma abbiamo voluto stilizzare…
Nasce dall’idea di cambiamento e di evoluzione. In generale, nel mondo della moda, e anche per me, perché oltre a fare da modella stavolta mi sono divertita a progettare. Non ho disegnato con la mia mano, perché non lo so fare, ma ho fatto tutte le scelte progettuali.
Quindi finalmente, anziché “Melissa Satta in costume”, potremo dire “I costumi di Melissa Satta“! Parliamo allora di cambiamento: cosa c’è di bello e di nuovo in questa tua collezione di costumi?
Il velluto è un po’ il mio orgoglio: lo trovo bellissimo, non classico e può essere spezzato e mixato con alti pezzi.
Poi adoro la parte basica, specialmente il costume intero: siamo stati molto attenti al dettaglio. Abbiamo previsto la vita alta e delle sgambature profonde, perché è tornato di moda il modello anni 80, alla Baywatch. Le stringhe laterali sono bellissime e poi io amo il nero!
Sono molto felice dei dettagli: per esempio ci sono spalline fatte con laccetti intrecciati, ci sono costumi trasparenti, ci sono scollature a V sulla schiena.
Le coppe di tutti i costumi sono estraibili perché ci sono donne che non le sopportano. Poi, un motivo di orgoglio dell’azienda è la possibilità di creare e stampare internamente le proprie grafiche.
Com’è stata questa tua prima esperienza nei panni di designer?
All’inizio di questa avventura pensavo di fare 20 costumi. Poi, sviluppa qua, sviluppa là… anzichè il primo step ho fatto una scala. E’ una collezione ampissima, arricchita da capi estivi per ogni occasione: copricostumi, shorts, gonnelloni, vestiti corti e lunghi… c’è veramente tanto.
Qual è stata per te la maggiore difficoltà?
E’ stato arginare la mia fantasia! Il problema vero l’ha avuto la ragazza che ha disegnato i capi, perché io avevo delle richieste assurde. Mi ha dovuto spiegare i motivi tecnici per cui non si potevano fare alcune cose, per esempio le caratteristiche che deve avere una spallina per sostenere, la differenza tra i vati tessuti…
Quale sarà la prossima occasione per indossare i tuoi costumi?
Non lo so! A Natale non andrò al mare. A Francoforte ci sarà troppo freddo. In Sardegna magari vado, ma d’inverno è impossibile stare in spiaggia. Magari nel nuovo anno…

Il reggiseno più caro assegnato a Lais Ribeiro

Meno caro dell’ultimo (3 milioni di dollari), sfoggiato da Jasmine Tookes, ma più prezioso del primo indossato da Claudia Schiffer (1 milione di dollari). Stiamo parlando del leggendario Fantasy Bra di Victoria’s Secret: il reggiseno più costoso al mondo, realizzato dalla maison Mouawad, che quest’anno è stato assegnato alla modella Lais Ribeiro.

C_2_box_46430_upiFoto1FCi sono volute 350 ore di lavoro per realizzare lo “Champagne Nights” Fantasy Bra, con oltre 6000 pietre preziose, tra cui diamanti zaffiri gialli e topazi azzurri pendenti, incastonati su una montatura a foglie in oro 18 carati. L’effetto “a gabbia” e la probabile sensazione di scomodità sono di gran lunga superate dal valore di questo gioiello: 2 milioni di dollari.
Lais Ribeiro, la fortunata assegnataria, ha mostrato in anteprima il gioiello con una maglia dall’apertura strategica. Sarà lei a indossarlo durante l’attesissimo show di Victoria’s Secret.
Uno “scettro”, questo del reggiseno più costoso al mondo, che ogni anno viene conteso tra le modelle più famose, basti pensare che in passato lo hanno indossato, oltre alla Schiffer, anche Heidi Klum, Gisele Bündchen, Karolina Kurkova, Miranda Kerr, Alessandra Ambrosio, Adriana Lima e Candice Swanepoel: guarda i precedenti nella nostra gallery.

Tabria Majors sfida gli angeli a suon di curve XL

Maggiorata e con un forte senso dell’umorismo. E’ Tabria Majors la modella curvy che ha posato come gli angeli di Victoria’s Secret indossando la stessa lingerie per dimostrare che le donne di tutte le taglie possono osare… proprio come ha fatto lei.

C_2_articolo_3104954_upiFoto1VCome la collega Ashley Graham anche Tabria è attiva nel promuovere “l’orgoglio curvy”. Per questo motivo ha recentemente ha indossato la stessa lingerie con cui sfilano gli angeli di Victoria’s Secret e condiviso le immagini delle due silhouette a confronto, la sua e “l’originale”, sui social.
Di Nashville, Tabria ha superato le selezioni per comparire su Swimsuit Issue del prossimo anno, inserto di Sports Illustrated dedicato ai costumi da bagno, insieme ad altre cinque modelle.

Giulia, Cecilia, Veronica: trasparenze al GF Vip

Se è vero che dentro la Casa del Grande Fratello Vip i concorrenti si influenzano tra di loro nei gusti, nelle scelte e nelle opinioni, anche gli outfit iniziano a mostrare delle analogie. Giulia De Lellis nelle puntate precedenti ha sdoganato le trasparenze e la moda delle mutande a vista ha subito preso piede.

C_2_box_45616_upiFoto1FLa De Lellis è una vera influencer, non solo sui social network. Dotata di un fisico minuto ma perfetto e di un carattere da leonessa, è entrata nella Casa con una valigia piena di capi di tendenza. Outfit che attirano l’attenzione e destano scalpore, commentatissimi in rete e, a quanto pare, copiatissimi nella Casa. Dopo il criticato abito-spazzatura e i pigiami fantasia, per ben due volte Giulia De Lellis ha indossato il gonnellone trasparente con culotte ben in vista. Risultato? Nella scorsa puntata sia Cecilia Rodriguez che Veronica Angeloni hanno osato outfit dello stesso tipo.
Cecilia Rodriguez, ancora al centro dell’attenzione per via della nomination del fratello e della presenza del padre Gustavo, ha indossato un particolare abito a rete chiara trasparente, sotto cui spiccava l’intimo basic color lavanda. Unico neo? Sarà stato il tessuto sintetico o l’emozione per gli avvenimenti, ma l’argentina ha lamentato di soffrire di sudorazione eccessiva durante la puntata.
La pallavolista Veronica Angeloni, eliminata dalla Casa dopo il televoto con Jeremias Rodriguez, ha sfoggiato un nude-look total black. A stupire, non è stata la trasparenza, bensì il confronto con gli altri concorrenti: il suo fisico imponente, tra le trasparenze faceva ancora più scalpore.
Chi sarà la prossima a far vedere le mutande in trasparenza? Noi puntiamo su… Ilary Blasi, che ieri sera ha calcato il palco col rosa tenue di Redemption.

Investimento per le Buccino: gli stivali di lusso

Cristina Buccino non passa mai inosservata, neanche quando fa shopping. Questa volta la provocante showgirl è stata fotografata mentre sceglieva scarpe in compagnia delle sorelle Donatella e Maria Teresa.

C_2_box_45184_upiFoto1FL’inseparabile trio, che non ha mai nascosto la passione per i top brand, non poteva che scegliere il quadrilatero della moda per i propri acquisti. In total black valorizzato da accessori luxury, dopo una veloce occhiata alla vetrina di Casadei, sono entrate senza nessun tentennamento a provare alcune paia.
Calzando la stessa taglia, qualsiasi paio si rivela essere un investimento familiare. E cosi le tre, calzato il gambaletto di prova, hanno indossato gli stessi modelli, sottoponendoli al giudizio condiviso.
Se la ciabattina leopardata è stata scartata per l’estrosità, è sugli stivali che Cristina, Donatella e Marita Buccino hanno concentrato la loro attenzione. Grigio, nero o rosso, il cuissard da più di mille euro è stato grande argomento di discussione. Alla fine la scelta è caduta sul più versatile e sul più trendy: capito quali colori?