Federica Pellegrini lontana dal gossip, vacanze col fratello Alessandro a Peschici

PESCHICI – Dopo la crisi con Filippo Magnini si parla di un avvicinamento tra Federica Pellegrini e Gabriele Detti.

2631473_1529_federica_pellegrini_fratello_alessandroLa campionessa mondiale degli 800 stile libero però ha deciso di tenere lontano il gossip e di godersi le vacanze in famiglia.
“Chi” l’ha sorpresa a Peschici, Foggia, mentre si diverte in spiaggia assieme al fratello Alessandro.

Aida Yespica, ecco il nuovo fidanzato Geppy

E’ tornato l’amore nella vita della venezuelana Aida Yespica. Come svelato dal settimanale “Spy” nel numero in edicola sabato 19 agosto, il fidanzato dell’esplosiva showgirl si chiama Giuseppe Lama, detto Geppy, napoletano di 30 anni, figlio di una famiglia che lavora nel settore dell’ottica a livello mondiale. Tgcom24 offre in anteprima uno scatto che ritrae la nuova coppia dell’estate.

C_2_articolo_3089734_upiImageppI due si sono conosciuti poche settimane fa a Ibiza e non si sono più lasciati, tanto che hanno deciso di trascorrere insieme un rilassante weekend a Bormio, per poi volare a Miami, dove vive il figlio di lei (Aron, nato dalla relazione con l’ex calciatore Matteo Ferrari).
“È stato un colpo di fulmine inaspettato”, ha confidato la Yespica al settimanale. Solo pochi giorni prima dell’incontro con il nuovo fidanzato, la showgirl aveva deciso di chiudere la relazione con l’imprenditore Enrico Romeo. “Ma adesso mi dovrò già separare da Geppy” spiega Aida, che infatti sta preparando le valigie per partecipare alla seconda edizione del reality show “Grande Fratello Vip”, in partenza lunedì 11 settembre su Canale 5.

Rihanna, alla prima mondiale di “Valerian” osa con un décolleté… incontenibile

In un lungo abito rosso dalla scollatura mozzafiato, stretto sul seno incontenibile, Rihanna ha catalizzato i flash sul red carpet della prima europea di “Valerian e la Città dei Mille Pianeti”, diretto da Luc Besson al Cineworld Empire di Leicester Square a Londra.

C_2_fotogallery_3081151_2_imageForme generose e voluttuose per la bella popstar delle Barbados, in contrapposizione alla silhouette filiforme e mascolina della protagonista del film, Cara Delevingne, super sexy in pantaloni e giacca, ma senza reggiseno…

“Arriva la terza guerra mondiale”, le inquietanti previsioni di Anonymous in un Video

Il gruppo hacker Anonymous ha recentemente pubblicato un video-avvertimento in cui si sostiene che la terza guerra mondiale sia imminente, a causa della crescente tensione internazionale tra i paesi alleati e la Corea del Nord. “Tutti i segni di una guerra incombente nella penisola coreana stanno emergendo, Ma a differenza delle guerre mondiali … la battaglia è probabile che sia feroce, brutale e veloce. Sarà altrettanto devastante a livello globale, sia a livello ambientale che economico “.

41299084

Una previsione inquietante. “La Cina ha riferito ai suoi cittadini che vivono nella Corea del Nord di non perdere tempo a tornare a casa”, si dice nel video. Inoltre, gli hackerrichiamano l’attenzione sulle dichiarazioni fatte dai funzionari governativi giapponesi poche settimane fa. “I giapponesi hanno detto ai suoi cittadini che avranno probabilmente solo un avviso di dieci minuti contro un attacco nucleare imminente, ma per trovare rifugio nella costruzione più solida che possono trovare”. Il gruppo afferma inoltre che gli Stati Uniti invieranno truppe in Australia, che definiscono “una posizione strategica nell’Oceano Indiano”. Il video ha raccolto centinaia di migliaia di visualizzazioni e c’è da sperare che le previsioni di Anonymous siano errate, come per quelle che prevedevano lo scoppio del conflitto per domani.

“La terza guerra mondiale scoppierà il 13 maggio”, la previsione choc

«La terza guerra mondiale esploderà entro il prossimo 13maggio». Questa è la previsione choc, che sta terreorizzando tutto il mondo, di un indovino. Horacio VIllegas ha elaborato questa teoria sulla base dello studio delle sacre scritture dopo aver avuto delle particolari visioni in sogno.

end-of-the-world-2017-putin-starts-world-war-3-before-aliens-conquer-earth

Secondo quanto riporta Metro, l’uomo avrebbe anche predetto in passato l’ascesa di Trump al potere e adesso si è pronunciato in merito a un conflitto mondiale dalle conseguenze devastanti: «Ho visto sfere di fuoco che cadono dal cielo colpendo la Terra», ha affermato, «Credo che possano essere interpretati come i missili nucleari che distruggeranno il nostro pianeta». Il veggente ha predetto come data il 13 maggio, ovvero la data che coincide con l’apparizione della Madonna di Fatima: «La genete deve preparasi a quello che sta per accadere, ha poi concluso, «Sicuramente in un periodo di tempo che va dal 13 maggio al 13 ottobre del 2017 scoppierà una guerra che porterà devastazione e morte».

Celebrità come vittime di violenza, l’arte shock di aleXsandro Palombo

In occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne, il fotografo e attivista Alexsandro Palombo ha messo in fila le star di Hollywood, ritraendole come vittime di abusi.“Life Can Be A Fairytale, If You Break The Silence” (La vita può essere una favola, se rompi il silenzio) è la scritta che campeggia sopra i volti tumefatti di Miley Cyrus, Madonna, Kim Kardashian e Kristen Stewart.“

C_4_foto_1418316_image

Il più grande complice della violenza domestica è il silenzio, un silenzio che ogni anno è capace di uccidere o causare invalidità permanenti più di quanto possano fare malattie e incidenti – spiega – La violenza domestica è un cancro sociale che non conosce confini né status sociali, può colpire chiunque, che tu sia una persona comune o una celebrità, per sconfiggerlo bisogna usare l’antidoto della cultura, educando e sensibilizzando i giovani al rispetto e alla parità.

C_4_foto_1418317_image

Con qualsiasi mezzo ognuno di noi ha il dovere di fare la propria parte per contribuire alla sensibilizzazione e al cambiamento.
L’obiettivo è persuadere tutte le vittime di abusi a rompere il silenzio denunciando la loro situazione e sensibilizzare il pubblico al fatto che tutte le donne possono essere vittime di maltrattamenti, che nessuna è immune, neanche se fai una vita da favola come quella di una celebrità.

Adele, dopo il travolgente successo di ’21′ arriva il nuovo album ’25′

Adele torna in pista e si scrolla di dosso il peso di questi quattro, infiniti anni. Tanto è durata l’attesa del successore di 21, il principale exploit discografico degli ultimi vent’anni, con oltre 31 milioni di copie vendute.Attesa lunga e, soprattutto, carica di aspettative.

adele_650x435

Ma Miss Adele Laurie Blue Adkins, per gli amici Adele, non ha perso il suo proverbiale aplomb. Così, dopo aver infilato una sequenza strabiliante di premi (8 Grammy e un Oscar, fra gli altri), ha trovato subito l’arma giusta per ritrovare il feeling con il pubblico. Un singolo, la ballata Hello, che è un saluto di benritrovato ai fan e (soprattutto) alle classifiche, che hanno risposto accogliendola in vetta quasi ovunque (su iTunes, per dirne una, è al n.1 in 106 paesi), per tacere dell’impresa del videoclip diretto da Xavier Dolan, che in meno di un mese ha totalizzato 400 milioni di visualizzazioni su YouTube. In splendida forma dopo la dieta, maturata anche dalla maternità (il figlio Angelo è nato nel 2012 dalla sua relazione con l’ex-broker e filantropo Simon Konecki), la nuova regina del soul bianco sfodera un pugno di canzoni dal sicuro impatto, che ritraggono una donna felice e consapevole, seppur venata sempre da un filo di malinconia: «Il precedente disco parlava di una rottura, questo lo definirei un disco di riconciliazione», aveva spiegato nel post con cui a ottobre aveva annunciato il suo ritorno. Ad affiancarla in studio due artefici del successo di 21 come Ryan Tedder e Paul Epworth, ma anche new entry come il produttore retrofuturista Danger Mouse, due giovani assi del pop come il cantautore indie Tobias Jesso Jr. e il divo Bruno Mars, oltre a solidi hitmaker come Max Martin e Greg Kurstin. Epperò Adele mantiene al centro della scena la sua voce possente, assecondata spesso dal piano, evitando di restare schiacciata dalla produzione. Nascono così ballatone intense come Remedy (voce e piano da brividi, dedicata al figlio), la struggente When We Were Young (secondo singolo estratto), l’arpeggiata Million Years Ago grondante nostalgia, la ninnananna blues a squarciagola di All I Ask (composta con Mars), o quella River Lea che è un amarcord della giovinezza trascorsa sulle rive del fiume della sua Tottenham. Il pop scanzonato di Send My Love (a dispetto del tema serio, sull’abbandono) e i battiti tribali di I Miss You chiudono il quadro di un disco più vario e ottimista di 21, in cui le cicatrici ci sono ancora, ma restano sullo sfondo. Il disco perfetto per esaltare tutte le potenzialità dell’ugola d’oro del Regno Unito. Una delle poche certezze del music business mondiale.