In tre in auto con una prostituta: “È nostra amica”, ma lei non sa i nomi. Denunciati

Sorpresi con una prostituta a bordo, tre sammarinesi sono stati denunciati dalla polizia municipale di Rimini durante un controllo sul rispetto della recente ordinanza del Comune contro la prostituzione su strada. Il provvedimento è in vigore dall’11 dicembre e prevede la denuncia per il reato di inosservanza dei provvedimenti dell’autorità per chi viene sorpreso a contrattare prestazioni sessuali a pagamento.

prostitutionSabato gli agenti hanno fermato tre uomini, tutti over 50, che avevano fatto salire in auto una romena ad una fermata del bus in viale Regina Margherita, a Bellariva. La donna era stata identificata pochi minuti prima dalla pattuglia, che ha seguito l’auto per qualche centinaio di metri. Gli agenti hanno verificato che a bordo, oltre al conducente e alla donna, erano presenti altri due uomini.
I tre hanno dichiarato di aver fatto salire la ragazza perché loro amica, versione ribadita anche dalla donna, che però non ha saputo ricordare né i nomi né dettagli su come e quando li avesse conosciuti. Per i tre è scattata la denuncia, l’ottava ad un mese dall’entrata in vigore dell’ordinanza.

Naike Rivelli, accusa social: “Da noi prostituzione, se fanno i nomi crolla l’Italia”

Naike Rivelli non smette di provocare e interviene sugli scandali delle ultime settimane, in particolar modo sul caso di Kevin Spacey, accusato di molestie poco dopo il caso Weinstein. In una posa hot, in topless e con il mare sullo sfondo, scrive che in Italia ci sarebbe un problema di prostituzione.

968full-naike-rivelli-670x399Le voci sono “di corridoio”, ma la provocazione è servita.
“Voci di corridoio… da noi sono poche le molestie e le violenze, pare che ci sia più un problema di prostituzione, favoreggiamento di calippocratiche , papponismo e corruzione … voci di corridoio sostengono che ..: altro che house of cards se da noi fanno i nomi.. CROLLA TUTTA L’ITALIA!!”, si legge nel post su Instagram.