Elettra Lamborghini bisessuale: “Mi piacciono anche le donne”

In un’intervista a “Il Giorno” l’ereditiera più famosa del momento, Elettra Miura Lamborghini, nipote del fondatore del mitico marchio automobilistico, ha ammesso le sue tendenze bisessuali. La giovane ha lanciato il suo primo disco “Pem pem” e sta riempiendo le pagine dei giornali.

3529704_2134_collage_2018_02_05_2_Fa da copertina all’intervista un’immagine hot con la Lamborghini in bikini con il lato B in mostra e la pelle leopardata. Alle domande sul sesso ha risposto: “Mi piace l’uomo che va in palestra ma poi mangia quello che vuole, non quello ossessionato dal suo aspetto fisico. E poi, deve essere una persona che mi prende di testa, deve esserci una bella chimica”.
L’ereditiera 25 enne comunque giura di essere “singolissima”, ma di avere molta scelta. Del resto “Sono bisessuale conclamata. Mi piacciono i biondi e le bionde”.

Cipollini innamorato pazzo della pallavolista più sexy

Lei è la schiacciatrice del Volley Bergamo, lui è il re leone del ciclismo. Insieme sono una coppia scoppiettante, ma secondo il settimanale Novella 2000 l’incontro in palestra tra due ultracorpi ha fatto scattare la scintilla. Mario Cipollini, 50 anni, dopo il divorzio e due figlie, sarebbe cotto di Francesca Marcon, 35 anni, la pallavolista più sexy…

C_2_articolo_3120890_upiImageppI due si sono conosciuti in palestra a Forte dei Marmi e ora sarebbero inseparabili. Fisico pazzesco, muscoli da vendere e passione sfrenata per la due ruote, Cipollini è poco social: le uniche immagini sul suo profilo lo vedono correre in bici… anche tutto nudo.

Francesca, invece, posta scatti di outfit e ricorda ai follower di essere oltre che un’atleta anche una donna. E che donna! Stacchi di coscia e gambe affusolate si sprecano sul suo Instagram. Mario la tiene d’occhio e pare non si perda una partita di volley.

Cucinotta star a Napoli: “Caso Weinstein? Noi possiamo scegliere”

Per ora ha declinato la proposta di candidatura nel centro estra ma promette di studiare da deputato nei prossimi cinque anni, perché ad un appuntamento così importante e carico di responsabilità “occorre essere preparati”. Intanto è impegnata nel sociale attivamente con progetti nazionali e internazionali tra cui “Un Mondo di Solidarietà” portato avanti da 10 anni con Diego Di Flora, progetto con cui copre «tante lacune che lo Stato non riesce a colmare. Basta essere uniti». Quest’anno il ricavato sosterrà la raccolta fondi per la costruzione di una palestra in Tanzania a Dar Er Salam, in memoria del docente della Sapienza, il fisioterapista Giancarlo Fratocchi.

Maria Grazia Cucinotta at his home in Rome during an interview about her social engagement. Maria Grazia Cucinotta has been appointed WFP Ambassador Against Hunger in 2006 after having produced the Italian film "All the Invisible Children", that focus the attention on the millions of children and teenagers whose rights are denied by hunger, exploitation and war. The film was realized by eight top directors: John Woo, Emir Kusturica, Spike Lee and others. She is well-known in Italy as a movie and television actress, but internationally she is best known for her roles in "Il Postino" and as the Bond girl the Cigar Girl in the James Bond film The World Is Not Enough.

Mariagrazia, come l’ha cambiata la solidarietà, com’è intervenuta nel processo di costruzione della persona e della donna che è oggi?
«Sono sempre stata così, altruista e generosa. Mia madre ci ha sempre insegnato i0l concetto di condivisione: anche se non avevamo molto era buona cosa dividere con gli altri. L’amore è infinito: più ne dai, piu ne ritorna».

Era nel toto-candidati alle politiche 2018
«Non mi hanno proposto una candidatura. E’ facile tirar fuori nomi che fanno rumore. La politica è una cosa seria, hai una grande responsabilità nei confronti dei cittadini ma in questo momento ho altri impegni. mi occupo di sociale e in futuro vorrò continuare a farlo e in modo più serio ma per farlo occorre una preparazione che adesso non ho ma che cercherò di avere».

Cinque anni per prepararsi
«Si ma non è una promessa perchè vivo ancora il sogno meraviglioso del mio lavoro che sta andando bene e mi occupo sdi sociale e questo mi rende felice».

A proposito di sociale come giudica le colleghe che denunciano le violenze a distanza di anni, può sembrare una vendetta o una strumentalizzazione di chi non ce l’hanno fatta?
«Ogni caso è a sé, questo non lo so. Ma so che bisogna occuparsi di tutti i tipi di violenza: non solo di quella sulle persone famose ma soprattutto di quella sulle persone che ogni giorno vivono nell’ombra e non hanno il coraggio di denunciare perché non si sentono protette da leggi adeguate. Io mi occupo di quelle donne e delle donne che non hanno la possibilità di dire no. Noi quella possibilità ce l’abbiamo e possiamo scegliere a differenza di altre persone».

Costanza Caracciolo, compleanno con Canalis e Corvaglia. Vieri dovʼè?

“28 e sentirli”, cinguetta su Instagram Costanza Caracciolo nel giorno del suo compleanno. In realtà l’ex velina bionda è in super forma e anche sotto sforzo, nella palestra di Los Angeles di Elisabetta Canalis e Maddalena Corvaglia, è bellissima. Per l’occasione festeggiamenti al femminile con le ex colleghe di “bancone”, lontano dal fidanzato Christian Vieri in trasferta a New York e poi di rientro a Miami…

veline_MGZOOMSorride serena Costanza, dopo il dolore per la perdita del bambino che aspettava da Bobo Vieri. Si gode le sue giornate americane tra Miami, dove vive l’ex calciatore, e Los Angeles, dalle amiche Eli e Maddy. Insieme, il trio di bellezze è un vulcano in piena: scherzano, si allenano, si divertono e organizzano una festa di compleanno indimenticabile per la showgirl siciliana. Con un miniabito in velluto blu molto sexy, Costanza è la protagonista della serata lontana dal suo Bobo che, incappucciato a New York, ha patito il freddo durante la sua breve trasferta. Di rientro a Miami, lo sportivo resta in attesa del rientro della sua dolce metà. Chissà cosa avrà in serbo per rendere indimenticabile il primo compleanno di Costanza che festeggiano insieme…

Elisabetta Canalis, che salti in bikini alle Bahamas

Vacanze in famiglia con il marito Brian Perri e la figlia Skyler Eva alle Bahamas per Elisabetta Canalis. Vive in America e al settimanale Grazia confessa: “La prima vita l’ho vissuta in Sardegna, la seconda a Milano e la terza a Los Angeles… Sono volata a Los Angeles quando qui non avevo qualcosa di interessante da fare.

C_2_articolo_3115415_upiFoto1FE mentre stavo per tornare in Italia ho conosciuto Brian e mi sono fermata. Non escludo di rientrare un giorno”.
Ma in America le piace fare la vita da very normal people, non avere i fotografi alle calcagna, uscire di casa e passare quasi inosservata. “In America nessuno mi conosce e mi tratta in modo speciale. Mi credi se ti dico che la cosa inizia a piacermi?”, spiega Elisabetta. Ha trascorso qualche giorno a Milano e racconta: “Era meraviglioso camminare in via Montenapoleone e non venire fermata. Timidamente per chiedermi una foto. Non come una volta che non potevo uscire di casa”.

Nonostante il passato da velina e il fisico da modella, si sente un maschiacchio, che non accetta critiche da nessuno. Eccetto che da Brian. “L’ultimo rimprovero è quando dovevo mettere in piedi la palestra. Gli appuntamenti con le maestranze slittavano, dovevo telefonare più volte e a un certo punto sono sbottata. E Brian, con grande calma mi ha detto: benvenuta nella vita reale, non sei una principessa. In questo mondo per ottenere qualcosa ci vuole pazienza, imparala”.

“Instagram mi ha salvato la vita”: la storia di una 20enne guarita dall’anoressia

È viva per miracolo Emelle Lewis, una studentessa di psicologia di Huddersfield, Gran Bretagna, così ossessionata dal suo peso corporeo da finire nell’incubo dell’anoressia e arrivare a 31 kg.

23561568_1940380606215712_2651191262175827213_nEmelle aveva solo 15 anni ha iniziato a dimagrire perché si sentiva “grassa e brutta”. Ha eliminato drasticamente le calorie e ha frequentato ossessivamente la palestra. Ha rischiato di morire per poi cercare una rinascita grazie alle storie di ragazze come lei su Instagram. Sul loro esempio ha provato a raccontarsi e a cercare di guarire.
“Tutto è iniziato al liceo – ha raccontato Emelle al Daily Mail – Mi sentivo troppo grassa. Le mie amiche erano fidanzate. Io, invece, non riuscivo a trovare un ragazzo”. Da quel momento è caduta nella trappola: si nutriva di gallette di riso, insalata e cereali. Si rifiutava di farsi curare e pensava che il resto del mondo le volesse rovinare la vita.
Era così magra che doveva indossare i suoi vestiti da bambina, ma era convinta di dover bruciare costantemente le calorie e di non poter stare mai seduta: “Quando ero malata, non pensavo di essere io il problema. Credevo di poter condurre una vita normalissima, nonostante la mia magrezza”. Poi è arrivata la svolta: “Mi ricordo che, un giorno, ero coricata e pensavo che sarei morta da un momento all’altro. Mi sono detta: ‘Non ti sei ancora realizzata. È veramente questa la fine che vuoi fare?’ No, non era quella… È stato molto difficile, ma da quel momento qualcosa nella mia testa è cambiato”.
Ora Emelle sta meglio e ha deciso di raccontare la sua storia per sensibilizzare l’opinione pubblica e persuadere altre ragazze come lei: “Adesso sto bene con me stessa. Mi piace il mio corpo. Anche se per un po’ di tempo ho dovuto ignorare la mia mente. Sono una persona più forte di prima e vedo il mondo con occhi diversi. La vita è troppo breve, non sprecatela”.

Martina Stella in festa, guarda il compleanno di Ginevra

Party in rosa per i cinque anni di Ginevra. Martina Stella festeggia la sua primogenita con una festa a tema. Intanto prosegue a gonfie vele l’amore tra l’attrice e il marito Andrea Manfredonia.

C_2_articolo_3106997_upiFoto1VSecondo quanto scrive il settimanale “Spy”, la coppia sarebbe pronta per dare un fratellino o una sorellina a Ginevra, che la Stella ha avuta da una precedente relazione con Gabriele Gregorini.
Sui social Martina posta foto in cui è felicissima con il marito e mentre fa palestra e festeggia il quinto compleanno della piccola Ginevra. Dalle foto però non emerge neanche un accenno di pancia, lavori in corso.

Cristina Buccino, ecco come modello il mio fondoschiena

Per mantenere le sue curve perfette Cristina Buccino non ha segreti. Tanta ginnastica social che fa bene non solo alla tonicità dei muscoli e al suo fondoschiena ma anche ai follower che apprezzano i video sensuali che la ex naufraga posta dalla palestra. Alle ore 18.22 prende il via la lezione di squat: le pose sono da capogiro, i risultati degli esercizi sono sotto gli occhi di tutti: lato B da dieci e lode.

C_2_articolo_3106979_upiImageppTra shooting e palestra le giornate della Buccino scorrono veloci e alla sera via di corsa per party e uscite mondane. Stretta in miniabiti o avvolta da conturbanti leggings che mettono il risalto le sue forme, Cristina sfodera le sue armi di seduzione. Si mantiene in forma con gli esercizi fisici e la modella posta le sue sessioni sportive sul suo profilo social conquistando sempre più fan. Che l’esercizio faccia bene è un dato di fatto: basta guardare che glutei scolpiti sfoggia!

“Voglio essere come Braccio di Ferro”, ex soldato russo si inietta oli pericolosi per vincere gare di bodybuilding

Diventa famoso sui social per i suoi , muscoli ma dietro le foto si nasconde una pericolosa verità. Kirill Tereshin è un ex soldato russo di ventuno anni amante del body building, ma i suoi muscoli non sono il risultato di ore e ore passate in palestra ma di pericolose iniezioni.

3776287_kirill-tereshin-rusko-kulturistika-kulturista-svaly-olej-synthol-v2Kirill ha ottenuto i suoi voluminosi muscoli, infatti, grazie a una miscela di oli, il Synthol, un prodotto che è appunto in grado di aumentare le masse muscolari e che spesso viene utilizzato dai culturisti per migliorare il volume di polpacci, bicipiti, tricipiti o deltoidi. Come riporta anche il Sun, il giovane sarebbe deciso a battere i record del bodybuilding, per questo ha deciso di sottoporsi ai trattamenti molto rischiosi.
Il prodotto, infatti, può avere molti effetti collaterali: oltre ad essere dolorose le iniezioni possono causare danni muscolari, infezioni e ascessi. Per questi motivi il giovane è stato molto criticato sui social e molti utenti lo hanno invitato a smettere di sottoporsi a questi trattamenti. Lui ha replicato senza battere ciglio dicendo di essere orgoglioso dei suoi risultati e intenzionato ad andare avanti per diventare come Braccio di Ferro.

Sarah Stage, la gravidanza è sexy

“Troppo magra e troppa palestra”, così i fan criticavano la modella Sarah Stage durante la sua gravidanza, ma la sua risposta era sempre la stessa “Ogni donna fa ciò che vuole”. Alla fine Sarah mise tutti a tacere il giorno della nascita del bambino che pesava ben 3,6 kg, sano e in ottimer condizioni.

sarah_stage_ha_partorito_645Dopo la gravidanza riprendere la forma abituale è stato uno scherzo per la Stage, che ha dovuto perdere solo sette chili. Sarah ha dunque fatto bene a ignorare candidamente gli haters che durante la gravidanza dubitavano della della salute del suo nascituro, esprimendosi nei commenti.
Quando un utente di Instagram l’ha accusata di fare “troppo” Sarah ha risposto: “Sono ben lontana dalla perfezione. Si prega di leggere la didascalia. Gli allenamenti due volte alla settimana non sono troppo. Ho scelto di mostrarti solo l’1 per cento del mio giorno”.