Bianca Bree, 27 anni e un fisico da paura: ecco la figlia di Jean Claude Van Damme

Ha 27 anni e un fisico da paura: ecco le foto della muscolosa e sensuale figlia di Jean Claude Van Damme.

maxresdefault (18)La figlia di Jean Claude Van Damme ha 27 anni e le sue foto su Instagram stanno facendo impazzire tutti. Muscoli e sensualità: questi sono i punti di forza di questa 27enne che sta seguendo le orme del padre. Ecco gli scatti della bellissima Bianca Bree.

“Ecco come l’ansia può rovinarti la vita”, il post di una 23enne su Facebook diventa virale

L’ansia è spesso sottovalutato come stato d’animo, ma in alcune persone arriva ad essere un problema patologico. Il malessere è spesso insidioso, difficile da individuare e da capire, per questo la 23enne americana Brittany Nichole Morefield, ha deciso di raccontare il suo punto di vista, quello di una donna che ogni giorno combatte contro l’ansia.

e5ca21fd-ec9b-4745-9d35-a49e733994cf.format_jpeg.inline_yesLa ragazza ha postato su Facebook una foto in cui mostra quanto sia difficile conviverci. «L’ansia è svegliarsi alle 3 di notte mentre si dorme profondamente, perché il tuo cuore batte all’impazzata», racconta sul social network, «L’ansia è stressarsi per cose che potrebbero non accadere mai. È farsi domande sulla propria fede, sul perché il Creatore permette che mi senta in questo modo. L’ansia è chiamare tua sorella 3 ore prima che si svegli per andare al lavoro, nella speranza che ti risponda e permetta alla tua mente di non rimanere sotto attacco».

f6bdc570793f436eab21988c9ee310eeIl post, diventato virale, vede ritratta la 23enne dentro la doccia, nel tentativo di calmarsi da un attacco di ansia. «L’ansia è il tuo umore che cambia radicalmente nel giro di pochi minuti. […] L’ansia è piangere, è avere la nausea, è rimanere paralizzata. L’ansia è oscura. È dover inventare scuse su scuse per il tuo comportamento. L’ansia è paura, è preoccupazione».
Moltissimi utenti l’hanno sostenuta e altrettanti si sono rivisti nelle sue parole, ringraziandola per essere stata capace di esprimere quello che provano ma non riescono a comunicare a chi gli sta intorno.

Kate Middleton furiosa per il fidanzamento del principe Harry e Meghan. Ecco perché

LONDRA – E alla fine il matrimonio si farà, il principe Harry e Meghan Markle saranno sposi il prossimo maggio. Ma pare che per Kate Middleton queste nozze siano un vero e proprio disastro, ecco perché.

1507719063_kate-middleton-prince-william-prince-harry-meghan-markleCome riporta il sito LadyBlitz, la duchessa di Cambridge avrebbe paura che Meghan possa “rubarle” il ruolo di membro più amato della famiglia reale. L’interprete di “Suits” infatti, oltre a essere super sexy, è anche molto attiva a livello sociale. Mentre Kate più volte sarebbe stata criticata dai sudditi per essersi dedicata poco alla beneficienza.
Un’altra questione che farebbe tremare la mamma di George e Charlotte è la possibilità di eventuali scandali a corte. Meghan infatti, oltre a essere un’attrice di Hollywood, avrebbe avuto anche una vita amorosa movimentata. L’attrice infatti ha divorziato dal primo marito Trevor Engelson, dopo la diffusione della notizia secondo cui lo avrebbe tradito con il campione di hockey sul ghiaccio Michael Del Zotto.
Dopo la notizia del fidanzamento, Kate e William sarebbero stati i primi a congratularsi: “Siamo molto eccitati per Harry e Meghan! È stato meravoglioso conoscere Meghan e vedere come lei e Harry siano felici insieme”. Ma secondo rumours di corte la duchessa di Cambridge avrebbe dunque più di un motivo per essere preoccupata. Tempesta a corte? Staremo a vedere

Ha il maxi-seno e lancia un crowdfunding per la riduzione: “Ho paura di soffocare mio figlio”

Danielle Matier, mamma 31enne, ha un grande problema. Il seno gigante le avrebbe impedito di allattare il figlio Jack, temendo di soffocarlo con il prosperoso décolleté. La donna, che dall’adolescenza patisce il dramma di un seno che non smette di crescere, ha deciso di lanciare un crowdfunding destinato a un’operazione di riduzione.

collage-2017-11-23 (5)_23193938Accade a Derby, nel Regno Unito. Come riporta il Mirror, la mamma vorrebbe operarsi in Polonia dove l’intervento costa circa 4mila euro, contro i 7mila dell’Inghilterra.
Danielle combatte contro il suo seno gigante dall’età di 11 anni. “Da allora – dice – non ha mai smesso di crescere. Ho forti problemi alla schiena per il peso che devo sostenere”. Ma quando è nato il figlio Jack – oggi 6 anni – il problema è divenuto ancora più urgente: “Ho dovuto comprare il biberon, perché avevo paura di soffocarlo”. E neanche con la figlia Willow è riuscita ad allattare al seno.
Oggi Danielle, stanca del suo décolleté extralarge ha deciso di rimediare con una raccolta fondi. “So che sarebbe meglio operarsi in Inghilterra – conclude – ma sono talmente disperata che andrei ovunque pur di ridurre il seno”.

“Faccio sesso con una bambola, ma mia moglie non è gelosa”. La confessione dell’ingegnere 58enne

James e April fanno sesso 4 volte alla settimana. Un’abitudine normale in una coppia affiatata, se non fosse che April non è la moglie, ma è una delle tre bambole per il sesso con cui l’ingegnere 58enne condivide le lenzuola.

3385568_1959_collage_2017_11_23_7_Accade nel Regno Unito. Come riporta il Mirror, James è sposato da 36 anni, ma a sua moglie Tine sembrerebbe non dare fastidio la bizzarra abitudine sessuale del marito.
“L’aspetto migliore – spiega James – è il fatto che con le bambole puoi fare qualsiasi posizione tu voglia, senza paura di essere rifiutato. Il materiale in lattice permette di piegarle in avanti per fare sesso da dietro”. Le bambole costano oltre 2mila euro l’una e adesso l’ingegnere starebbe mettendo i soldi da parte per acquistare la bambola robot per il sesso da quasi 9mila sterline.
“Il rapporto sessuale – conclude James – è solo una piccola parte della relazione con le bambole. Il bello è prendersene cura, vestirle e truccarle. Alcune volte porto April a mangiare un hamburger e nessuno si accorge che non è umana. Se dovessi scegliere tra April e mia moglie non so cosa farei”.

Vittorio Cecchi Gori dopo Valeria Marini, ecco il suo dramma: cosa fa e come vive oggi

Vittorio Cecchi Gori dopo Valeria Marini: ecco il suo dramma. Cosa fa e come vive oggi Dopo una carriera nel cinema e un amore profondo con Valeria Marini, Vittorio Cecchi Gori torna a comparire in video.

01 (2)A Storie Italiane di Eleonora Daniele, l’ex magnate del cinema racconta il suo dramma e la situazione che sta vivendo. ‘Sono solo e certe volte penso…’, queste le parole del produttore cinematografico italiano che svela quello che fa e come vive oggi.
Vittorio era uno dei produttori più ricchi e famosi d’Italia, ma oggi giorno non se la passa più così bene, a tanti anni di distanza dai fasti del cinema grazie a film come Il Postino e La Vita è Bella.
Legatissimo a Valeria Marini in alcuni degli anni più bui della sua vita, l’imprenditore si riferisce così alla sua ex partner: “Nei momenti difficili che capitano, la compagna della tua vita diventa quella che ti può sostenere e far resistere a tutte le avversità, Valeria in questo è stata meravigliosa”.
Oggi, purtroppo, Cecchi Gori è rimasto completamente da solo: “è il mio cagnolino Oscar a prendersi cura di me. Veramente, purtroppo sono rimasto solo. La solitudine mette paura e un uomo solo si trova davanti ad un momento difficile nella vita. E quando quest’anno mi sono trovato così, dopo tanti anni, sto sentendo un po’ di tristezza e avrei voglia di stare con una persona con cui trovarsi bene”.
La solitudine lo ha colto all’improvviso, ma gli resta la lucidità e la grande forza di una vita vissuta al massimo: “Bisogna cercare di mantenersi sereni e avere interessi. Il cinema è la mia vita, su cui ruota tutto. Vivo di ricordi e di cose belle”.
La Daniele lo ha invitato a partecipare alla trasmissione ogni sabato per raccontare un pezzo di storia del cinema dal suo punto di vista. Vittorio Cecchi Gori sarà così uno dei prossimi ospiti fissi di Storie Italiane: “Ho mezzo secolo di storia del cinema da raccontare, grazie per l’invito credo che sarà interessante”.
Questo ritorno in tivù potrà davvero essere una possibile rinascita per lui?

Halloween da vip, guarda che maschere spaventose indossano

Chi non vorrebbe incontrare nella notte delle streghe una “spaventosa” Alessia Marcuzzi, Cristina Chiabotto o Wilma Facchinetti o Emily Ratajkowski? Le vip si sono travestite e truccate per Halloween: c’è chi ha puntato sul sex appeal, chi sullo stile “mostruoso” e chi ha lasciato senza fiato i follower con un’applicazione “da paura”.

C_2_articolo_3103885_upiImageppLa moglie di Francesco Facchinetti ha regalato ai fan un tutorial per imparare a truccarsi per la notte del 31 ottobre. Il risultato è un viso paurosamente insanguinato che contrasta con il suo fisico scolpito e sensuale. Anche Alessia Marcuzzi ha truccato il suo visto per la notte delle streghe, ma per festeggiare ha scelto una minivacanza al caldo con la sua “Snipul”, Mia Facchinetti.
Viso emaciato, occhi affossati, sangue alle labbra e sguardo cupo per Cristina Chiabotto. La ex Miss Italia ha preparato il maquillage per la notte dei fantasmi, ma poi si è presentata seducente più che mai tra le zucche e le ragnatele sfoggiando un abitino nero che lasciava scoperto décolleté e gambe sinuose.
Parrucca viola, ma seno a vista per la streghetta Emily Ratajkowski. Imperdibile la maschera di Sara Daniele, Maddalena Corvaglia, Elisabetta Canalis, Guendalina Tavassi, Alessandra Ambrosio e non solo. Sfoglia la gallery e copia il look da paura delle vip…

Asia Argento, chi la sostiene, chi lʼaccusa: “Il dito medio per gli italiani… siete dei mostri”

“Questo dito medio è per quegli italiani – ripeto: italiani, che accusano di essermi cercata la violenza subita da ragazza perché non sono scappata e perché non ho denunciato prima (…) Vergognatevi, tutti. Siete dei mostri”. Non si placa la polemica social in seguito alle denunce della figlia di Dario Argento e lei su Instagram risponde così a tutti coloro che l’hanno accusata di “non aver parlato subito” e addirittura di mentire come fa l’ex capo di Miramax Italiana Fabrizio Lombardo.

C_2_articolo_3100522_upiFoto1F“È colpa di persone come voi se le donne hanno paura di raccontare la verità. Dal resto del mondo ricevo solo parole di solidarietà e conforto, nel mio paese vengo chiamata troia. Vergognatevi, tutti. Siete dei mostri”, continua l’attrice-regista. Tra chi le è “contro”, oltre a Vladimir Luxuria anche il senatore Vincenzo D’Anna, che la definisce “ipocrita” e poi ci sono le dichiarazioni di Fabrizio Lombardo, che fu referente Miramax in Italia tra il 1999 e il 2004, il quale si dichiara “sorpreso” e “amareggiato”, dopo essere stato tirato in ballo nel caso del predatore seriale Harvey Weinstein da Asia Argento, vittima dei suoi ricatti sessuali. Lui smentisce e si riserva di agire contro l’attrice e contro i media che riprendono o pubblicano “dichiarazioni e notizie false e soprattutto non verificate”.

In un tweet Asia intanto rivela: “Raccontai tutto ad una amica giornalista, anche lei non riuscì ad aiutarmi. Lo provano dei fax che inviai nel ’97”.

PRO ASIA
Il coro di coloro che appoggiano l’attrice senza remore è numerosissimo. Da Francesca Archibugi‏, che scrive: Non sono tanto patriottica ma la vergogna per l’Italia che si scaglia contro @AsiaArgento mi fa sprofondare #Weinstein” alle scrittrici Michela Murgia: “Grazie Asia Argento per aver raccontato: il problema non sei tu, ma questo Paese” e Terasa Ciabatti: “Le nostre figlie siano forti come lei”. E poi anche Barbara Bouchet, che dice: “Si può sempre dire di no, ma mi rendo conto che per molte di queste ragazze è difficile entrare nel mondo dello spettacolo: sono giovani, sono sole, e magari cedono. A me è capitato 50 anni fa, avevo 22 anni e un uomo potentissimo – un avvocato degli studios – mi fece le sue avance, io rifiutai e lui mi minacciò, dicendo che mi avrebbe distrutto. Per la paura lasciai gli Stati Uniti: per fortuna avevo ricevuto una proposta dall’Italia e quella fu la mia fortuna”.
CONTRO: Fabrizio Lombardo
“La notizia che avrei accompagnato Asia Argento presso la suite del Sig. Weinstein in un noto albergo mi sorprende e mi amareggia in quanto non vera ed evidentemente frutto di un ricordo lontano e distorto. Ricordo perfettamente – dice, attraverso il suo legale, Lombardo che fu referente Miramax in Italia tra il 1999 e il 2004 – che la sig.ra Asia Argento mi fu presentata proprio dal Sig. Weinstein a Cannes, che già la conosceva.
Non sono al corrente della vita personale del sig. Weinstein e della Sig.ra Asia Argento i cui rapporti nel corso delle rarissime occasioni in cui li ho visti insieme, negli anni successivi, mi sono sempre apparsi sereni e cordiali”.

“Chi sono stato? Sicuramente non l’uomo che portava le ragazze ad Harvey Weinstein, né quello che organizzava feste ad hoc. Non ho mai fatto niente del genere”, spiega in un’intervista a Vanity Fair e aggiunge, menzionando le accuse di Asia Argento: “Non è vero che ho portato Asia Argento all’Hotel Du Cap a una finta festa alla quale in realtà era presente solo Harvey, smentisco categoricamente. Durante il Festival du Cannes, all’Hotel Du Cap, venivano organizzate regolarmente feste frequentate da centinaia di persone e nei confronti della signora Argento mi riservo ogni azione a tutela della mia onorabilità”. In quanto agi sms “vagamente minacciosi” ad Asia: “Sono partiti per sbaglio, dal mio telefonino. Avrebbero dovuto essere spediti in una chat in cui scambio video divertenti con alcuni amici”.

Nicole Minetti rispolvera il lato B

Cartolina da Dubai per Nicole Minetti che su Instagram posta uno scatto del suo lato B. L’ex consigliera regionale, sempre in giro per il mondo in veste di dj, controlla che le sue curve siano sempre al top. Promosse? I follower si esprimono e i commenti sono da paura.

C_2_articolo_3100069_upiImagepp“Just Checking”, cinguetta Nicole allo specchio. Una piccola controllatina pubblica alle curve del lato B non fa mai male. E giusto per non sbagliare, la Minetti condivide lo scatto con i suoi follower in cerca di consensi. Che ovviamente non tardano ad arrivare. “Complimenti che lato B sei una tentazione meravigliosa”, “Estremamente eccitante”… sono solo alcuni (tra i leggibili). Di casa a Ibiza, l’ex consigliera regionale è in trasferta a Dubai dove può permettersi di sfoggiare ancora forme provocanti e bikini minimal. E’ invece di pochi giorni prima il “buongiorno” da Londra con uno zoom sul décolleté appena coperto da un pizzo bianco…

Roberta Giarrusso: “Ho avuto paura, mia figlia è un miracolo”

Sono passati due mesi e mezzo dal parto e ora Roberta Giarrusso racconta felice la sua avventura con la piccola Giulia, nata lo scorso 20 luglio. “Ho avuto paura… ho fatto il cesareo d’urgenza. Appena nata stava bene: nessuna conseguenza, solo una grande paura per me e per il papà. Giulia è il nostro miracolo” racconta l’attrice al settimanale Diva e Donna.

C_2_articolo_3098772_upiImagepp“E’ dolce e buonissima; mangia e dorme. E’ nato un angelo” dice emozionata la Giarrusso mentre stringe tra le braccia la sua bambina con accanto il compagno Riccardo Di Pasquale. “Avevo previsto di fare il parto naturale… Durante il tracciato i medici hanno scoperto un abbassamento del battito del cuore della bambina: a ogni contrazione andava sempre più in sofferenza cardiaca, quindi mi hanno fatto il cesareo d’urgenza…” è il racconto della Giarrusso, che dopo il parto non si è ripresa subito.
“La ripresa dal cesareo è stata lenta e io ero arrabbiata perché volevo subito prenderla in braccio, ma non riuscivo neppure ad alzarmi dal letto dal dolore…”. Una volta a casa mamma e figlia si sono conosciute e amate: “Stare con mia figlia mi fa stare bene con me stessa. Me la porto anche in palestra” dice e del compagno va fiera: “Sono sempre più convinta di avere al mio fianco l’uomo giusto”.