Sirene in calendario, cʼè anche la cugina della Canalis

Un’altra Canalis si fa largo nel mondo dello showbiz. Davanti all’obiettivo del fotografo Enrico Ricciardi ha posato Livia Canalis, modella e cugina della ex velina Elisabetta che ora vive negli Usa con il marito Brian Perri. Martedì sera a Milano verrà presentato il calendario che vede protagoniste 25 modelle – tra cui la Canalis – fotografate da Ricciardi per il suo progetto “Lake Sirens”

C_2_articolo_3105663_upiImageppRicciardi realizza da oltre 20 anni calendari per importanti aziende ma è anche e soprattutto conosciuto per i suoi progetti benefici. Per il 2018 il fotografo ha deciso di rispolverare gli storici paesaggi notturni di laghi in bianco e nero, realizzati con la mitica Hasselblad 500 C/M e pellicola Ilford per poi digitalizzarli ed usarli come background per creazioni digitali unendole in postproduzione alle immagini di ben 25 splendide… sirene! Il calendario, pubblicato in tiratura limitata (mille copie), sosterrà l’associazione Freedom of Moving.

Lorella Cuccarini a sostegno dei bimbi epilettici

Ben 800 progetti realizzati dal 1994 ad oggi, a favore di oltre 60 associazioni no profit di tutto il territorio nazionale e sempre con un’attenzione particolare ai più piccoli. E proprio ai bambini, quelli affetti da epilessia, è dedicata l’edizione 2017 di Trenta Ore per la Vita, la maratona di raccolta fondi – attraverso il numero solidale 45546, attivo da oggi al 17 ottobre – ideata e portata avanti da Lorella Cuccarini.

Lorella-Cuccarini-43Perché proprio l’epilessia?
«Perché è una patologia che si conosce poco, eppure sono 30.000 i nuovi malati ogni anno, di cui il 60% sono bambini e il 40% farmacoresistenti: numeri importanti che non corrispondono ad una risposta da parte delle istituzioni. Noi siamo un’associazione atipica, amiamo dar voce a chi di solito voce non riesce ad averla».
Quali saranno i progetti di quest’anno?
«Saranno due: uno a favore della FIE-Federazione Italiana Epilessie, che mira a trovare una terapia “su misura” per alcuni tipi di epilessia attraverso la mappatura del DNA di 150 bambini e dei loro genitori; l’altro invece punta alla diagnosi precoce, dotando il Bambin Gesù di Roma di nuovi macchinari all’avanguardia per il monitoraggio a lungo termine».
Come sarà strutturata la campagna?
«Da oggi fino all’8 ottobre sarà ospitata sulle reti Rai, la settimana prossima su La7 e anche in alcuni programmi di Tv2000. In alcune trasmissioni andrò io, in altre saranno i conduttori a portare avanti la sensibilizzazione. Racconteremo alcune storie, come quella di un papà che, quando si accorto che con un certo tipo di alimentazione poteva migliorare le condizioni del figlio, si è reinventato cuoco creando ricette per rendergli appetibili alcuni cibi».
Spicca l’assenza delle reti Mediaset.
«Trenta Ore per la Vita è nato in Mediaset ma ad un certo punto evidentemente hanno pensato che non ci fosse più spazio per questo evento. Peccato, perché non ci dovrebbero essere bandiere su questi temi».
A parte la maratona benefica, quando la rivedremo in tv?
«Per ora sono molto impegnata a teatro, dal 18 ottobre al 12 dicembre con la commedia Non mi hai più detto ti amo con Gimpiero Ingrassia, da metà novembre alla fine di febbraio anche con il musical La regina di ghiaccio e da marzo di nuovo con la commedia. Sarebbe impossibile fare altro».

Rossano Rubicondi disperato: “Irma mi ha distrutto”

Dopo un periodo buio Rossano Rubicondi era pronto a ripartire buttandosi nel campo della ristorazione a West Palm Beach in Florida. L’idea di aprire un ristorante e allestire un food truck dotato anche di forno per consegnare cibo caldo a domicilio gli aveva fatto tornare il sorriso, ma l’uragano Irma ha stravolto i suoi progetti e sotterrato nel fango il suo camion…

C_2_articolo_3096038_upiImageppRossano, ex marito di Ivana Trump, si è visto frantumare i suoi sogni nel giro di poche ore con la devastazione dell’uragano Irma. Mancavano gli ultimi dettagli per l’inaugurazione del suo ristorante pizzeria situato a meno di un chilometro da Mar a Lago, complesso turistico di proprietà di Donald Trump, mentre in ottobre avrebbe dovuto iniziare a girare con il suo food truck per le strade dello “Stato del Sole”. Ma nulla al momento è realizzabile. Raggiunto da “Novella 2000” Rossano ha raccontato: “Ci vorrà almeno un anno per ripristinare i locali e il camion è finito sotto il fango”. Intanto l’ex naufrago de L’isola dei famosi ha trovato casa a New York grazie a Ivana.

Stefano Bettarini: “Sono innamorato. Ora voglio un figlio”

Chiuso con la fama del latin lover, Stefano Bettarini ha trovato la sua anima gemella. Si chiama Nicoletta Larini, ha 22 anni e con lei fa importanti progetti di coppia: “Sono pronto per diventare ancora papà. Senza paura, perché Nicoletta è la donna giusta. E poi i miei figli hanno conosciuto Nico e soprattutto con Giacomo c’è un grande feeling”, racconta in esclusiva su “Chi”, in edicola mercoledì 30, e che Tgcom24 svela in anteprima.

C_2_articolo_3091459_upiImageppL’ex calciatore e inviato dell’ultima edizione de “L’isola dei Famosi” ha ufficializzato la sua relazione sulle pagine del settimanale di Alfonso Signorini con una lunga intervista. Stefano, 45 anni, racconta la sua bella storia d’amore con Nicoletta, che di anni ne ha circa la metà, iniziata tre mesi fa. Nonostante il loro legame sia quindi molto fresco i due già convivono e sono pronti per mettere su famiglia. “Sono giovane”, confessa a “Chi” Nicoletta, che è figlia dell’ex pilota di Formula 1 Nicola Larini, “ma dentro mi sento una donna che sa quello che vuole. Mi piacerebbe costruire una famiglia con Stefano”.
“Ho preso coscienza di questo – replica Bettarini – Non posso chiudere le porte ai sogni di chi amo. Le nozze? Difficile. Un figlio? Oggi dico di sì”. Tra l’ex marito di Simona Ventura e Nicoletta Larini è stato amore (quasi a prima vista). “Pensare che ero fidanzata da quattro anni”, racconta Nicoletta. “Con il mio fidanzato di allora quasi convivevo, facevamo progetti. Poi è arrivato Stefano e tutto è cambiato. Ho deciso di chiudere la mia storia, ma la parte più difficile è stata dirlo ai miei genitori”. Soprattutto per i ventitré anni di differenza che li dividono? “Sono il nulla. Ci amiamo. Il resto è aria”, afferma Bettarini.

Alessandra Mastronardi, una principessa italiana a Londra: “Non sono più solo la ragazza de “I Cesaroni”

Da sei anni è fidanzata con Liam McMahon, attore irlandese, e da un anno si è trasferita a Londra per vivere con lui… ma anche per costruirsi una carriera il più internazionale possibile. E ci è riuscita. Alessandra Mastronardi, 31 anni, per gli inglesi è Francesca la protagonista di “Master of None”, serie televisiva cult: “Per i registi italiani sono sempre la ragazza carina dei Cesaroni”, racconta l’attrice a Vanity Fair, a cui svela di essere nemica degli stereotipi e di avere un secondo lavoro…

C_2_articolo_3072194_upiImagepp

La vita privata? Con Liam ha molti progetti, compreso quello di una famiglia: “Non mi spaventa l’idea di dover conciliare famiglia e carriera, ma se deciderò di avere un figlio terrò la cosa il più privato possibile”. Nell’attesa la bella attrice cerca di trasformare Londra nella sua città: “Per stare veramente bene devono succedere delle cose, prima fra tutte: che chiami questa dove vivo la mia casa”. Quando parla di famiglia, figli e progetti per il domani si scopre italiana, ma molte cose del suo Paese non le rimpiange proprio. A cominciare dal modo di lavorare: “Quando ero a Roma mi sentivo obbligata a stare in certi posti, con certe persone a sapere tutto di tutti. Non mi faceva bene: sentivo di provare invidie gelosie, che qui non provo più”.
Per non parlare dei fidanzati italiani prima di Liam: “Mi hanno lasciato sempre loro, per il solo fatto che fossi nota”. Col suo corpo, bellissimo, dice di “aver sempre parlato” e l’unico complesso che ha, da quando ha cominciato a lavorare ne “I Cesaroni” è quello dell’altezza: “Sei piccola, credevamo fossi un donnone” era il commento più normale in Italia. In effetti commenta lei stessa: “AI ragazzi delle nuove generazioni devono aver dato qualcosa da mangiare che ai tempi miei non ci davano”.

Melissa Satta e Kevin Prince Boateng, luna di miele hot

Dopo le nozze da favola celebrate il 25 giugno a Porto Cervo, Melissa Satta e Kevin Prince Boateng si godono la loro luna di miele a bordo di un lussuoso yacht diretto verso la Corsica. I neo sposini, carichi ancora delle emozioni vissute il giorno del matrimonio si concedono una tintarella di coppia tra sorrisi, ricordi e selfie.

C_2_fotogallery_3002986_2_image

Scatto pepato per il Boa che, sdraiato dietro la sua mogliettina, fa la linguaccia e le sfiora il seno…Una passeggiata al tramonto in terra francese rende ancora più romantica la vacanza dei Satteng: “You and me…

C_2_articolo_3017703_upiImagepp

Romantic walk in Corsica”, cinguetta più felice che mai la showgirl che sul social alterna le immagini della luna di miele a quelle del matrimonio augurando a tutti di poter vivere almeno una volta nella vita un giorno così speciale come quello del suo sì.
E ora che Prince e Melissa sono finalmente marito e moglie possono dedicarsi ad altri progetti: mentre lui è in cerca di una squadra in cui giocare, la Satta spera di allargare la famiglia. “Daremo un fratellino o una sorellina a Maddox”, ha confidato sulle pagine di Chi proprio di recente.