I look del mese: cos’hanno indossato le star?

E’ difficile restare costantemente aggiornati su tutte le proposte fashion delle star. Dai red carpet allo street style, ogni giorno veniamo invasi da immagini di vestiti e accessori da celeb.
Sorridenti sul tappeto rosso, ammiccanti nei selfie e inconsapevoli (forse) negli scatti rubati, le stelle spaziano dagli outfit più eleganti alle proposte più improbabili.

C_2_box_43537_upiFoto1FSettembre, mese di eventi e sfilate. Dopo aver ufficialmente chiuso i bikini nell’armadio le star hanno fatto la loro ricomparsa sui red carpet di mezzo mondo. A inaugurare la stagione ci ha pensato come ogni anno il Festival di Venezia: tra le tante celebrità, sottolineiamo la bellezza semplice dell’outfit di Penelope Cruz. Punta come sempre sui top brand Wanda Nara, Halle Berry stupisce per l’audacia della scollatura e che dire dell’outfit di Helena Bonham Carter? Per essere così grintose e autoironiche ci vuole grande stoffa.
Perfette come sempre le modelle Bella Hadid e Sara Sampaio, in grande spolvero per via delle settimane della moda in giro per il mondo.
Non un rosso qualunque, quello scelto da Beyoncé. Claudia Tosoni, fidanzata di Pasotti, sembra non essere a suo agio con questo colore. Di tutt’altra pasta il look professionale di Amal Alamuddin. E poi tutto il mondo ha puntato gli occhi sul look della nuova fidanzata del principe Harry, Meghan Markle… Nella gallery trovi tutto il meglio (e il peggio) di settembre.

La rinascita di Giulia Salemi, a Venezia 74

L’hanno scorso è stata sommersa dalle critiche dopo il famoso red carpet al Festival del Cinema di Venezia. Dopo l’abito Matteo Manzini dai colori sgargianti e dagli spacchi generosi che non lasciavano nulla all’immaginazione Giulia Salemi è stata ribattezzata come la “smutandata”. E pazienza se quest’anno l’hanno copiata tutti: attrici, showgirl, troniste e chi più ne ha più ne metta.

C_2_box_42244_upiFoto1FGiulia Salemi però ha spiazzato tutti: è tornata sul “luogo del delitto” con un abito nero, casto, elegante, a sirena, di Chiara Boni. Il confronto fotografico tra i due outfit è spiazzante. Giulia ha fatto pace con le critiche e segnato il suo rilancio.
Come è stato tornare a Venezia? “E’ stato terribile e allo stesso tempo una grande fonte di emozione. Sapevo che dopo l’anno scorso non potevo permettermi di sbagliare anche perché ho lavorato tutto l’anno per dimostrare che Giulia Salemi non è solo un vestito. Ero molto agitata, avevo tanta paura”.
Ti hanno fatto male le critiche? “E’ umiliante sentire critiche e commenti negativi. Quelle cattive mi hanno fatto male. Se sono costruttive le apprezzo, quando sono gratuite mi arrabbio”.
Come hai scelto l’abito? “Il mio outifit è stato scelto con tutto il mio staff. La stylist Rebecca Baglini e l’hair stylist Roberto Farruggia e il mio nuovo ufficio stampa Betty Soldati. Non mi sono vestita così perché avevo paura. Mi andava di mettere qualcosa che mi facesse sentire una sirenetta, un vestito che valorizzasse le curve. E Chiara Boni è stata la scelta giusta, me ne sono innamorata subito. Semplicemente non avevo voglia di scoprire le gambe”.
Come sei cambiata in questo anno? “Sono maturata tantissimo e spero di avere sempre più la possibilità di dimostrare chi sono, voglio crescere, voglio imparare, mi piacerebbe fare una esperienza all’estero, fare un corso di recitazione”.
Cosa ti aspetta adesso? “Riparto con la tv, da Sbandati a Ridiculousness, mi sento molto fortunata perché riesco ad esprimermi al meglio. Con il mio lato comico. Mi emoziona e mi fa capire che sono sulla strada giusta”.
Viaggi spesso, cosa c’è nella tua valigia? “Non possono mancare i trucchi, sono malata di make up. Senza l’illuminante non posso vivere”.
Cos’altro non può mancare nel tuo guardaroba? “La biancheria intima, che amo alla follia. Se dormo da sola metto una t-shirt oversize, se dormo con un ragazzo una vestaglia di seta: per ora solo grandi t-shirt per Giulia Salemi!”.

Giulia Salemi torna sul red carpet di Venezia e dal 12 settembre, su Mtv con “Ridiculousness Italia”

Giulia Salemi torna sul luogo delitto. A un anno di distanza dalla sua “scandalosa” apparizione la splendida conduttrice persiana torna sul red carpet della 74esima edizione del Festival del Cinema di Venezia.

giulia salemi_2_08180116Alle 19.30 sarà presente alla proiezione del film “Le Fidèle”, del regista belga Michael R.Roskam già candidato all’Oscar nel 2012.
Per l’occasione Giulia Salemi indossa un abito della stilista Chiara Boni e il suo make-up è curato da Yves-Saint-Laurent beauty, marchio di cui è testimonial. Il blasonato brand francese organizza per la serata un esclusivo party d’eccezione, a cui Giulia partecipa indossando una creazione di Atelier Emè.
Ma per la Salemi e’ partito il count down per il rientro in Tv: dal 12 settembre al martedi in seconda serata l’appuntamento e’ su MTV (in esclusiva su Sky al canale 133), con “Ridiculousness Italia”, la versione italiana del celebre show americano che raccoglie e commenta i video amatoriali più divertenti che circolano sul web.
Con lei alla conduzione dei 15 episodi dello show, Stefano Corti e Alessandro Onnis.

Il trash non manca a Venezia 74

Nemmeno quest’anno lo stilista Matteo Manzini ha perso l’occasione di spiazzare il pubblico di Venezia, come l’anno prima. Stavolta a fargli da ambasciatrice è stata Romina Pierdomenico, ex corteggiatrice di Uomini e Donne. Ma non è stata l’unica uscita trash del Festival del Cinema.C_2_box_41627_upiFoto1F

Hofit Golan si cimenta in uno show con le stampelle sul red carpet: sembra siano stati in molti ad avvistare i capezzoli fuoriusciti dalle balze gialle del vestito Matija Vuica.
Trasparenze nere firmate Alberta Ferretti per Eleonora Carisi e Bruna Marquezine: entrambe mettono in mostra anche qualcosa in più della biancheria sotto al vestito. Stessa stilista per Karolina Kurkova, tradita dal vento. Martina Pinto preferisce invece un nude look che starebbe decisamente meglio in camera da letto.
Poi c’è la classica apertura frontale dello spacco con esposizione inguinale: il must di quest’anno. Dopo Miss Italia Rachele Risaliti che al primo giorno è stata penalizzata da un lieve inchino, è stata la volta della protagonista di The Lady Patricia Contreras. Ha scelto lo stesso metodo anche l’ex tronista Sonia Lorenzini: possiamo definirlo un gesto involontario? Il massimo del trash lo raggiunge però la trans Vittoria Schisano: aprendo lo spacco dimostra ufficialmente la mancanza di slip (e la riuscita della sua operazione).

Tutte pazze per il fratello della Boschi: sfila sul red carpet a Venezia e diventa una star

Qualcuno lo ha scambiato per un attore vedendolo sfilare sul red carpet del Festival di Venezia, ma Pier Francesco, ingegnere 28enne fresco di laurea, sta acquisendo popolarità per la sua illustre parentela. Il cognome è Boschi e la sorella è membro del governo italiano.

maria-elena-boschi-e-suo-fratello-pier-francescoBelli e affascinanti nei loro abiti firmati, Maria Elena e Pier Francesco hanno attirato l’attenzione del pubblico e dei media. Il presunto profilo Instagram del giovane è stato preso d’assalto e per la sua bellezza potrebbe diventare presto una star social.
Inarrestabili i commenti e i tweet, con tanto di condivisione di scatti. In molti scommettono sul suo futuro da sex simbol. Il profilo Instagram di Pier Francesco è stato aperto qualche giorno fa per questo potrebbe appartenere a un fan club.

Bianca Balti a Venezia, baci in OVS

Bianca Balti torna a Venezia un anno dopo ed è una donna nuova.
Bella e statuaria come sempre, elegantissima e curata, ma soprattutto innamorata e felice.

C_2_box_41064_upiFoto1FSfila sul red carpet con un outfit OVS per il secondo anno consecutivo: si tratta di un microabito di cady indossato sotto un maxi kimono in organza di seta chiuso in vita da un’importante cintura in gros grain. Ai piedi sandali in camoscio e Swarovski di René Caovilla, girocollo Chopard e acconciatura orienataleggiante.
La falcata è quella di sempre, ma Bianca Balti non si trattiene dalla gioia: sorrisi e risate sulle scale, le scappa addirittura una linguaccia. Poi il tenero bacio al marito Matthew McRae, con la mano a cercare il sedere di lui.
“Is that mine? Yes, all mine!”: Bianca Balti lo inquadra orgogliosa mentre, elegantissimo anche lui, passeggia in Laguna prima del photocall. Posta tutto su Instagram chiedendosi se fosse davvero suo tutto ciò. I due si sono sposati un mese fa, l’1 agosto, e stanno vivendo un periodo meraviglioso, fatto di amore e complicità. E l’amore, si sa, rende più belli.

L’ex ministro Boschi scambiata per una attrice alla Mostra del cinema di Venezia

Parterre de roi per l’inaugurazione della 74esima Mostra del Cinema di Venezia: dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, arrivato al Lido poco prima dell’inizio della cerimonia officiata dal padrino Alessandro Borghi ed entrato nella Sala Grande del Palazzo del Cinema da un ingresso laterale evitando il red carpet, alla sorpresa di Jane Fonda (attesa sul red carpet venerdì con Robert Redford quando entrambi riceveranno il Leone d’Oro alla Carrriera), entrata in sala a passerella finita, per non rubare la scena ai protagonisti del film d’apertura ‘Downsizing’, Matt Damon, Kristen Wiig e Hong Chau ed il regista Alexander Payne.

3211276_boschi8Ad accogliere la folla di vip, dando il via ufficiale alla Mostra 2017, i padroni di casa Paolo Baratta, presidente della Biennale di Venezia, e Alberto Barbera, direttore della mostra. Sul red carpet la parte del leone l’ha fatta Matt Damon, acclamato a lungo dai fan assiepati dietro le transenne, ma anche la festeggiatissima presidente della giuria del concorso Annette Bening, fasciata in un elegante abito nero con maniche corte decorate con ricami argento. Fotografi e cameraman in visibilio per le modelle Bianca Balti (bianca di nome e di fatto, in look total white) e Eva Riccobono, con un abito lungo color vinaccia.
Diverse le presenze istituzionali, dal ministro per i Beni Culturali ed il Turismo, Dario Franceschini, che ha percorso il red carpet con la moglie Michela De Biase, al sottosegretario alla presidenza del consiglio Maria Elena Boschi (scambiata per una attrice dai turisti), a Renato Brunetta con la moglie Tommasa Titti Giovannoni. Tra le mise più eccentriche, la gonna sfoggiata dal regista e scrittore Mark Cousins, giurato della sezione Orizzonti, e il tradizionale cappellino eccentrico di Marina Ripa di Meana, che quest’anno ha optato per un modello stile torta nunziale a tre strati, rosa antico come il suo abito lungo.

Invitati milionari (e spilorci) alle nozze di Messi: solo 11mila dollari di donazione in beneficenza

Le donazioni raccolte dalla Ong Techo Argentina dei 250 ospiti al matrimonio del calciatore argentino Lionel Messi è stata pari a circa 200.000 pesos argentini (circa $ 11.000), sufficienti per costruire 11 rifugi di emergenza, ha riferito oggi l’organizzazione sociale. La somma produce una donazione media di 45 dollari per ciascuno degli ospiti alle sontuose nozze di Messi e Antonela Roccuzzo il 30 giugno scorso nella città di Rosario.

181d914a-e285-4012-aa21-8029c6991500La coppia ha chiesto di non ricevere regali ed ha raccomandato agli ospiti di donare un contributo a Techo Argentina. Tra i partecipanti alla festa anche i compagni di Messi del Barcellona come Neymar e Luis Suárez, e molti dei migliori giocatori del calcio argentino che ricevono stipendi multimilionari. L’Ong ha evitato di parlare di cifre nella sua dichiarazione: «fedeli ai nostri principi di trasparenza, vogliamo far sapere che finora 10 rifugi di emergenza sono stati costruiti».
I media argentini hanno stimato che ognuna di queste costruzioni sia costato circa 20.000 pesos, quindi la somma sarebbe pari a circa 200.000 pesos. «I canali di donazione restano aperti visto che ad oggi abbiamo registrato alcuni trasferimenti dall’estero che non si sono potuti completare con successo», ha spiegato l’organizzazione che lavora in molte parti del mondo.
In Argentina, Techo lavora in 111 insediamenti. Al di là dei risultati della raccolta delle donazioni durante il matrimonio, l’Ong ha ringraziato la famiglia Messi-Roccuzzo «per il suo gesto di impegno per le comunità più vulnerabili in Argentina». «Ci auguriamo che molti di più saranno incoraggiati a sostenere tali iniziative, e con la visibilità collaborare a mettere la questione all’ordine del giorno», ha spiegato l’organizzazione.

I look del mese: cos’hanno indossato le star?

E’ difficile restare costantemente aggiornati su tutte le proposte fashion delle star. Dai red carpet allo street style, ogni giorno veniamo invasi da immagini di vestiti e accessori da celeb.

C_2_box_38914_upiFoto1FSorridenti sul tappeto rosso, ammiccanti nei selfie e inconsapevoli (forse) negli scatti rubati, le stelle spaziano dagli outfit più eleganti alle proposte più improbabili.
Non solo costumi in questo Luglio 2017: l’estate è il periodo dei vestiti. Cosa c’è di più estivo e femminile di un bell’abito che accarezza il corpo e lo valorizza? Col caldo le star si riscoprono estrose e romantiche.
Scelgono il pizzo Pippa Middleton ed Elisabetta Gregoraci. Fantasie esagerate per Melania Trump e Rocio Munoz Morales. Colore del mare e del sole per Aida Yespica e Heidi Klum. Kate Middleton invece punta sui pois.
Stupendo anche il tailleur a righe di Tina Kunakey, da portare con o senza il top nero. E Agnese Renzi: sobria ma con i top brand. Ci piace anche l’ironia sorniona di Simona Ventura e la genuinità di Elena Santarelli. Ma perché Rihanna si è fatta convincere a indossare quell’abito rosso?

Rihanna, alla prima mondiale di “Valerian” osa con un décolleté… incontenibile

In un lungo abito rosso dalla scollatura mozzafiato, stretto sul seno incontenibile, Rihanna ha catalizzato i flash sul red carpet della prima europea di “Valerian e la Città dei Mille Pianeti”, diretto da Luc Besson al Cineworld Empire di Leicester Square a Londra.

C_2_fotogallery_3081151_2_imageForme generose e voluttuose per la bella popstar delle Barbados, in contrapposizione alla silhouette filiforme e mascolina della protagonista del film, Cara Delevingne, super sexy in pantaloni e giacca, ma senza reggiseno…