“Io non ho tette”: la maglietta di Victoria Cabello fa impazzire i fan

Bella, spigliata e autoironica: questi i segreti del successo di Victoria Cabello. La conduttrice, sempre molto attiva su Instagram, ha postato una foto in cui assaggia del finger-food molto particolare, ma l’attenzione dei follower si è spostata inevitabilmente su un altro dettaglio.

victoria-cabello-maglietta-autoironica-irresistibile_18192315Victoria, infatti, mentre assaggia un piccolo panino a base di avocado, indossa una t-shirt che recita la seguente scritta: ‘I have no tits’, in inglese ‘Non ho tette’. Un vero e proprio manifesto per le donne piatte che rivendicano la propria bellezza anche con le taglie più piccole di reggiseno…

Sotto la gonna della Clerici e i vestiti rubati di Orietta: il revival di Ciacci, aspettando Sanremo

Per entrare in clima Sanremo, chi meglio di Giovanni Ciacci, costumista per ben nove volte del Festival della canzone italiana? Dato che i dietro le quinte dell’Ariston non hanno segreti per lui, abbiamo voluto interpellarlo sulle questioni di look delle star: ci ha risposto con la sua solita ironia sorniona e un po’ cattivella…

C_2_box_53989_upiFoto1FCiacci, che Sanremo sarà questo del 2018?
Sicuramente Baglioni ci darà grosse sorprese a livello mediatico, per via del duetto con un personaggio molto famoso.
Io ho amato molto i Sanremo di Carlo Conti. Questa volta sto a guardare, apetto: la cosa che non mi convince è che ci siano solo quattro donne, perché sanremo dev’essere metà donne, metà uomini!

Quante volte hai lavorato a Sanremo?
Io ho firmato 9 Sanremo: due con Antonella Clerici (2005 e 2010), uno con Fabio Fazio, uno con Orietta Berti (1999). Poi ho seguito Loredana Bertè… Un Sanremo da “vera diva”? Quello con Valeria Marini (1997): mi sono molto divertito con Valeria…

Raccontaci qualche aneddoto
L’esperienza più divertente è stata quando mi hanno rubato in treno i vestiti di Orietta Berti. Lei faceva il Dopofestival. Io dormivo in wagon-lit con Don Lurio: ci hanno narcotizzato e hanno portato via i vestiti di Orietta. E lei ha fatto tutto il festival con le spille dietro!

Incidenti dietro le quinte?
Vi ricordate il famoso vestito rosa della Clerici? Io ero sotto per allargare la gonna. Mentre si apriva il sipario, io sono sgattaiolato fugacemente da dietro. Antonella ancora oggi me lo ricorda!
Quell’abito rosa, stile “Via col vento” di Antonella Clerici, nessuno lo voleva, nemmeno lei: sono stato io a impormi. Pensa che lo stilista non voleva realizzarlo perché lo trovava eccessivo e troppo colorato. Quell’abito oggi è storia della Tv.

Cosa ci dobbiamo aspettare dai look di Sanremo?
Mi aspetto tanto da i look degli uomini! Spero di non vedere la solita parata nero-blu, blu- nero, nero-blu, blu- nero: perché se nò sarà una noia mortaleeeee…

Quando un outfit può definirsi azzeccato?
I look devono strabiliarmi, colpirmi. Non dev’essere un vestito fine a se stesso: ogni abito deve avere un’idea. A Sanremo vincono le idee, non i vestiti e le canzoni.

Come sarà Michelle Hunziker?
Spero che porti il glamour sul palco di Sanremo. La Hunziker non è proprio tra le donne meglio vestite d’Italia quindi non so cosa potermi aspettare…

Favino?
Lo preferisco in mutande.

Ferzan Ozpetek e la scena hot della Mezzogiorno: “Giovanna mi disse: “Non tagliare niente””

Napoli in versione mistery a cavallo tra realtà e immaginazione, riti magici e trasgressioni sociali, fastose case nobiliari, vicoli che nascondono tesori d’arte. Una donna con i suoi segreti, i suoi traumi, le sue ossessioni. E una realistica scena di sesso, di un’audacia mai vista al cinema, interpretata con convinzione e senza pudori da Giovanna Mezzogiorno e Alessandro Borghi: Ferzan Ozpetek torna a puntare sulle emozioni forti e fa centro con Napoli velata, il suo nuovo film film atteso in sala il 28 dicembre (con Warner Bros). Nel cast anche Anna Bonaiuto, Lina Sastri, Isabella Ferrari, Luisa Ranieri, Maria Pia Calzone, Peppe Barra.

3439848_3435881_1732_mezzoAll’insegna di colpi di scena e rivelazioni, Napoli velata prende le mosse dalla notte di eros sfrenato che la protagonista, medico legale, vive con un fascinoso sconosciuto incontrato ad una festa. I due decidono di rivedersi, ma gli eventi precipitano e la vita della donna prende una piega inaspettata, destinata a intrecciarsi con il suo passato. Ozpetek, 58 anni, racconta la sua sfida.

Come le è venuta l’idea?
«Da un incontro avvenuto a Istanbul, a cena dalla mia attrice e amica Serra Yilmaz. C’era un’affascinante anatomo-patologa che si congedò presto perché il mattino dopo, prestissimo, doveva praticare un’autopsia. Ho cominciato a pensare cosa sarebbe successo se sul tavolo settorio avesse trovato qualcuno che conosceva… Questa idea non mi ha lasciato più e il film ha preso corpo».

Di Napoli, una città fin troppo frequentata dal cinema, cosa ha voluto dire di nuovo?
«Ho cercato di esaltare la sua cultura, antica e magica, evitando come la peste gli stereotipi, il folclore, l’effetto cartolina. Ho filmato la Figliata, il rito in cui un uomo partorisce dietro un velo: e proprio il velo, steso su alcuni monumenti e dipinti di Napoli, è la chiave per capire la città. Ci sono cose che preferiamo non vedere con nitidezza».

E cos’è che lei non vuole vedere in questo momento?
«La battaglia che mio fratello sta combattendo contro il tumore. È un dolore enorme che tuttavia ha una sua funzione: alleggerisce la tensione per l’uscita del film. Tengo moltissimo al mio lavoro, ma la vita viene prima».

Cosa l’ha esaltata di più in questa sua nuova avventura?
«Stravolgere il look alle attrici: a Bonaiuto ho messo i capelli bianchi, a Sastri un caschetto biondo, a Ferrari una lunga chioma nera».

È stato difficile convincere Mezzogiorno e Borghi a girare la lunga scena erotica?
«Sul set ho raccomandato ai miei attori: sentitevi liberi, ma non voglio gesti banali. E loro, bravissimi, si sono messi in gioco completamente. Poi, rivedendo la sequenza al montaggio, ho avuto un momento di panico: temevo che Giovanna mi chiedesse di tagliare».

Lo ha fatto?
«No! Anzi, mi ha chiesto di lasciare la scena intatta dal momento che Borghi e lei si erano impegnati tantissimo».

A che tipo di spettatori punta?
«Il tono mistery del film potrebbe allargare ulteriormente il mio pubblico, che da me si aspetta storie di sentimenti. Ma non m’importa se al cinema andranno in tanti o in pochi. L’importante è sempre condividere le emozioni».
È cambiata la sua vita da quando si è unito civilmente con il suo compagno Simone?
«Non direi. Abbiamo messo la firma in municipio per tutelare una serie di diritti pratici, ma niente anelli, fiori o banchetti. Non abbiamo voluto scimmiottare il matrimonio tradizionale».

Cosa pensa dello scandalo delle molestie nel cinema?
«Io non ne ho mai sentito parlare, anche perché non frequento persone del mio ambiente né intellettuali. I miei amici fanno gli impiegati, i dentisti, i giornalai».

Nato a Istanbul, vive a Roma da 40 anni, è cittadino onorario di Lecce e ora si è innamorato di Napoli. Dove si sente a casa?
«A Roma, ma da vecchio voglio vivere a Lecce, che amo tanto, oppure a Napoli, una città di cui ho intercettato l’esplosione culturale. Ho girato il film nella casa del principe Caracciolo che ospitò le riprese di L’oro di Napoli e Viaggio in Italia. Sono stato fortunato».

Alba Parietti e i “segreti” della folta chioma: dal parrucchiere per le extension

ROMA – Una chioma da leonessa aiutata da alcune extantion. Ogni donna ha dei segreti di bellezza e “Nuovo” ha scopeto quello di Alba Parietti e della sua fluente acconciatura.

3378137_scansione0083.jpg.pagespeed.ce.5d5II76BujLa showgirl infatti è stata sorpresa da “Nuovo” dal parrucchiere che mette delle extantion, ciocche fissata alla base dei capelli per allungare o infoltire la chioma.
Finita l’opera del coiffeur e dopo aver dato qualche ritocco al trucco, la bella Alba esce sorridente e pronta a tornare in tv.

Cristina Buccino, ecco come modello il mio fondoschiena

Per mantenere le sue curve perfette Cristina Buccino non ha segreti. Tanta ginnastica social che fa bene non solo alla tonicità dei muscoli e al suo fondoschiena ma anche ai follower che apprezzano i video sensuali che la ex naufraga posta dalla palestra. Alle ore 18.22 prende il via la lezione di squat: le pose sono da capogiro, i risultati degli esercizi sono sotto gli occhi di tutti: lato B da dieci e lode.

C_2_articolo_3106979_upiImageppTra shooting e palestra le giornate della Buccino scorrono veloci e alla sera via di corsa per party e uscite mondane. Stretta in miniabiti o avvolta da conturbanti leggings che mettono il risalto le sue forme, Cristina sfodera le sue armi di seduzione. Si mantiene in forma con gli esercizi fisici e la modella posta le sue sessioni sportive sul suo profilo social conquistando sempre più fan. Che l’esercizio faccia bene è un dato di fatto: basta guardare che glutei scolpiti sfoggia!

Le scuse di Brad Pitt a Jennifer Aniston: “Non sono stato il marito che meritavi”

«Non sono stato il marito che meritavi». Sono le parole che Brad Pitt avrebbe pronunciato durante una telefonata con l’ex moglie Jennifer Aniston. No, non è un caso di intercettazioni, ma quando si tratta di celebrities d’oltreoceano, spunta sempre una fonte anonima che si prende la briga di raccontare fatti privati ai tabloid che non ci pensano due volte a pubblicarli in prima pagina.

landscape-1488390199-brad-and-jen-textingD’altronde, se lui risponde al nome di Brad Pitt e lei di Jennifer Aniston, è davvero difficile che certi particolari possano rimanere così segreti.
Una storia d’amore nata e finita sotto i riflettori la loro. E non solo l’amore. Pure il tradimento è avvenuto in mondo visione quando l’attore si è invaghito perdutamente di Angelina Jolie durante le riprese di “Mr e Mrs Smith”. Da allora alla Aniston è stata affibbiata l’etichetta della “scaricata”. Eppure, il tempo le ha dato ragione dal momento che è felice accanto al marito Justin Theroux mentre Pitt si ritrova con le carte di una separazione tra le mani e non pochi problemi di dipendenza da affrontare.
Secondo la fonte della rivista americana In Touch è stata «la conversazione più intima che Brad e Jen abbiano avuto negli ultimi anni. Lui era determinato a scusarsi per tutto quello che è successo ed è esattamente quello che ha fatto. Ha chiesto perdono per essere stato un marito assente. Il dolore e il rancore di anni sono venuti a galla insieme alle lacrime».

Michael Jackson, trovato materiale pedopornografico nella villa

Sono passati quasi sette anni dalla morte di Michael Jackson, ma i segreti del re del pop non sono ancora venuti tutti a galla. A quanto riporta Radar Online, infatti, nel 2003 la polizia scovò una vasta collezione di materiale pedopornografico a Neverland Ranch, dimora dove Jacko visse per anni. La notizia del ritrovamento è stata diffusa solo adesso e l’archivio comprende foto nude di bambini, ma anche torture e sesso sadomaso con minori e adulti.

Michael-Jackosn-live

La perquisizione venne condotta a seguito delle ripetute accuse di molestie sessuali su minori. Secondo quanto riportato sul verbale venne ritrovato parecchio materiale pornografico che comprendeva “note, diari, documenti, fotografie, audio e video”. Oltre a questo anche farmaci per curare la dipendenza dal sesso, con ricette prescritte da differenti medici vicini alla star. “I documenti trovati rivelano che Jackson era un manipolatore, dipendente da sesso e droghe” ha raccontato una fonte informata sulla vicenda “usava la violenza, il sesso esplicito e i sacrifici animali per attrarre i bambini. Aveva anche delle immagini shock e disgustose di bambini nudi e torturati, adulti nudi e donne in posizioni sadomaso”.

Kim Kardashian svela i segreti per un décolleté perfetto da red carpet

Ecco svelato il segreto per un décolleté perfetto! Kim Kardashian cerca di “depistare” i follower dai deliranti tweet del marito e posta uno scatto (di qualche anno fa, ndr) in cui mostra il sapiente escamotage, che le ha sempre permesso di mostrarsi impeccabile sui vari red carpet, inguainata in abiti super aderenti e con scollature vertiginose su un seno come il suo, tutt’altro che “discreto”….Una sorta di grosso cerotto coloro carne che copre i capezzoli e tiene in “posa” il lato A…

C_4_foto_1453774_image

Così mentre Kanye West “delira” su Twitter chiedendo aiuto ai grandi della Silicon Valley, da Zuckerberg al cofondatore di Google Larry Page, per colmare il suo debito di 53 milioni dollari, la sua dolce metà, in versione biondissima, continua a sfoggiare look estrosi e un po’ trash, dalle tutine aderenti agli abiti strizzanti, che mettono in mostra le sue sempre più prosperose curve e a fare come se nulla fosse, svelando i suoi segreti da backstage delle vip.
In realtà, la regina dei reality show televisivi non avrebbe per nulla apprezzato i tweet al limite della follia del marito, ma starebbe mantenendo appositamente un low profile come se nulla fosse, per non dare troppo peso al polverone che Kanye West ha sollevato. Cosa ci sia dietro lo sapremo presto.