Usa, Weinstein licenziato dalla sua società: il produttore cinematografico travolto dallo scandalo delle molestie sessuali

Il produttore cinematografico Harvey Weinstein, coinvolto in uno scandalo di molestie sessuali, è stato licenziato con effetto immediato dalla società che ha co-fondato, la ‘The Weinstein Co.’, in seguito a nuove informazioni emerse circa la sua condotta. Lo ha annunciato il board della società, lo riferiscono diversi media Usa.

9030032-3x2-700x467«Alla luce di nuove informazioni circa la condotta di Harvey Weinstein che sono emerse negli ultimi giorni, i direttori di The Weinstein Company – Robert Weinstein, Lance Maerov, Richard Koenigsberg e Tarak Ben Ammar – hanno determinato, e hanno informato Harvey Weinstein, che il suo impiego con The Weinstein Company è concluso, con effetto immediato», è la nota diffusa dal board della società.
Weinstein è stato travolto dallo scandalo dopo rivelazioni del New York Times su accuse di molestie sessuali nel corso di tre decenni. Lo scorso venerdì Weinstein aveva annunciato un periodo di ‘aspettativa’ a tempo indefinito, mentre un terzo dei membri del board si erano dimessi.

“Il mio amico ha abusato di me nel sonno”: il racconto di una ragazza di 20 anni

Una ragazza di 20 anni ha scritto alla nota rubrica del Sun ‘Dear Deidre’ per confessare un dubbio e chiedere consiglio. “Penso di aver subito abusi sessuali dal mio migliore amico mentre dormivo”, scrive la ragazza.

nsa-mc0144382.600Come racconta al tabloid una mattina si è svegliata e ha notato vestiti e biancheria intima pasticciati: “Lui ha 22 anni e tempo fa voleva intraprendere una relazione, mentre io non provavo gli stessi sentimenti. Mi sono però sempre fidata di lui e sono rimasta a dormire a casa sua spesso, anche nello stesso letto. Ho chiesto spiegazioni, ma si è arrabbiato”. La ragazza aggiunge anche di aver paura che lui abbia scattato delle fotografie alle sue parti intime.