“Angelina Jolie? Non c’entra niente. Voglio somigliare a…”: la vera storia di Sahar

Qualche ‘ritocchino’ c’è, e si vede, ma si tratta di interventi di rinoplastica molto comuni nel suo paese, che si contende il primato mondiale della chirurgia estetica con il Brasile. La 22enne iraniana Sahar Tabar, che diceva di essersi sottoposta a una cinquantina di interventi per assomigliare ad Angelina Jolie, in realtà non è diventata ciò che fingeva di essere su Instagram.

sahar-tabar-tikroji-ir-po-plastiniu-operaciju-5a2041d1bfde9Nelle sue foto ‘vere’, infatti, la ragazza presenta solo i segni di un intervento chirurgico al naso. Ciò che ha pubblicato sul suo profilo Instagram, che l’ha portata alla fama mondiale, è invece effetto di un gran lavoro combinato di trucco, creatività e abilità nell’utilizzo di Photoshop.
Le foto pubblicate sull’account Instagram, la cui privacy ora è stata ristretta, hanno suscitato da un lato molta preoccupazione per le sorti della ragazza, dall’altro hanno attirato diversi haters che l’hanno insultata e derisa, paragonandola alla ‘sposa cadavere’ di Tim Burton.
Più che di Angelina Jolie, infatti, Sahar è una grande fan del regista visionario e tra i suoi film preferiti ci sono proprio ‘La sposa cadavere’ e ‘Nightmare before Christmas’.
Per ottenere gli occhi chiari nelle sue foto, prima di ritoccarle in digitale, Sahar ha utilizzato lenti a contatto azzurre e bianche. La storia del dimagrimento preoccupante (alcuni media avevano parlato anche di una perdita di peso di 40 kg) è probabilmente la ciliegina sulla torta di una vera e propria bufala: Sahar è sempre stata di corporatura esile e non ha mai fatto diete drastiche. Lo riporta anche MarieClaire.it.

Pixee 25 anni, vuole essere Jessica Rabbit, sei costole rimosse nell’ultimo intervento

Pixee Fox è una ragazza di 25 anni, ex elettricista svedese, che ha trasformato letteralmente il suo corpo pur di somigliare a un famoso personaggio dei cartoni animati: Jessica Rabbit. Dopo aver fatto un intervento di chirurgia plastica per aumentare il seno si è fatta rimuovere ben sei costole.

pixee-fox-2-738834

LA DECISIONE Tutto è iniziato quando il fidanzato l’ha spinta a fare una plastica al seno. Nel 2013 ha deciso che avrebbe fatto di tutto pur di avere le curve di Jessica Rabbit e con questo scopo si è sottoposta a una lunga serie di interventi, spendendo in tutto circa 120mila dollari. Ora, lei dice, di essere solo a metà del percorso. L’operazione più incredibile è stata quella alle costole per la quale, non essendoci una necessità medica, Pixee ha avuto una deroga. Una scelta che l’ha resa popolare su Instagram e l’ha fatta entrare nel Guinnes dei Primati per le sembianze da bambola.

GLI INTERVENTI In tutto Pixee ha subito quattro rinoplastiche al setto nasale, ha ingrandito il seno per due volte, si è fatta operare alle palpebre. Poi due liposuzioni, un rimodellamento di zigomi, viso, labbra e glutei, infine anche il rimodellamento delle labbra vaginali.
Per trasformarsi, inoltre, vive costantemente con un corsetto che le definisce la forma della vita, e si nutre solo di cibi liquidi e proteine. C’è anche un sito in cui documenta la sua trasformazione e chiede eventuali donazioni per continuare il percorso.

Heidi, la sosia di Kate Middleton: “Facevo la cameriera, ora guadagno una fortuna”

Chi non ha sognato da bambina di essere una principessa. C’è chi poi lo è diventata per davvero e chi si è accontentata di somigliare a una delle poche fortunate. Heidi Agan, 35 anni, è molto felice del suo lavoro: “Facevo la cameriera. Ora lavoro come sosia della Duchessa Kate e guadagno 9000 sterline a settimana”.

sosia

La sua vita è cambiata quando il Principe William e Kate Middleton si sono ufficialmente fidanzati nel novembre 2010. “All’epoca lavoravo come cameriera -racconta la sosia a The Sun-. Il viso di Kate all’improvviso era ovunque, i clienti hanno cominciato a notare la somiglianza. Per me era solo un complimento, nient’altro”. La svolta vera è arrivata a febbraio 2012, 10 mesi dopo il matrimonio reale. “I clienti che arrivavano nel locale hanno iniziato a chiedermi di posare per qualche foto e volevano assolutamente essere serviti da me. Ho capito che potevo davvero guadagnare qualcosa come sosia di Kate”

Spende 119mila dollari in chirurgia plastica: “Volevo somigliare a Jessica Rabbit”

Essere come Jessica Rabbit o Ariel. Era questo il sogno di Pixee Fox, 25enne svedese che vive nel North Carolina, quando decise di lasciare il suo lavoro da elettricista. Come racconta il Mirror per somigliare ai suoi idoli dei cartoni animati ha speso ben 119mila dollari in chirurgia plastica.

20151126_111914_12291961-1708514696047070-7434083310661822293-o

Labbra, seno, fino al colpo ad effetto: la rimozione delle costole per ottenere un girovita di 35 centimetri. Un intervento quest’ultimo durato oltre 5 ore. “Quei personaggi dei cartoni rappresentano l’ideale femminile, è per questo che voglio diventare come loro”, ha detto la 25enne. Ma non vuole fermarsi. Il 2016 sarà un altro anno ricco di interventi. “Spesso le persone vengono da me e mi dicono: ‘Non interpretarmi male, ma sembri un cartone animato’.Per me è un complimento, è proprio quello che desideravo”, ha dichiarato Pixee Fox.  Il suo “cartoon look” le ha fatto ottenere grande popolarità sui social. Su Instagram ha raggiunto 70mila seguaci, tutti in attesa delle future trasformazioni.