Paddy Jones, la vecchia che balla star di Sanremo: “Ho iniziato a danzare a 69 anni”

«Ho iniziato a ballare quando avevo cinque anni. Ho smesso quando mi sono sposata, ho fatto quattro figli. Ho ripreso a ballare quando mi sono trasferita in Spagna: quando sono rimasta sola, a 69 anni mi sono iscritta in una scuola di danza». Dopo il successo a Sanremo quando ha ballato sul palco sulle note del brano dello Stato Sociale, Paddy Jones, 84 anni, si racconta a Domenica Live.

Domenica-live-Paddy-Jones-2«Sono stati tutti molto carini e gentili al festival di Sanremo, è stato straordinario. Non mi aspettavo tutto questo. Da quel momento, è impossibile andare al ristorante, tutti vogliono selfie e fanno flash».
Sarah Patricia Jones questo il suo nome – era nota al pubblico per vinto il talent spagnolo ‘Tú sí que vales’ con il suo partner Nico, nel 2009, e oggi detiene il Guinness dei Primati come ballerina più anziana di salsa acrobatica.
Il figlio di Paddy Jones si è sposato in Italia, ad Amalfi, e la madre ovviamente ha ballato per l’occasione.
«C’era anche Nico. Mio figlio non lo ha detto a nessuno, nemmeno alla futura moglie, e quando siamo entrati c’è stato un effetto Wow».
Lo spazio si chiude, ovviamente, in “pista”.

Sotto la gonna della Clerici e i vestiti rubati di Orietta: il revival di Ciacci, aspettando Sanremo

Per entrare in clima Sanremo, chi meglio di Giovanni Ciacci, costumista per ben nove volte del Festival della canzone italiana? Dato che i dietro le quinte dell’Ariston non hanno segreti per lui, abbiamo voluto interpellarlo sulle questioni di look delle star: ci ha risposto con la sua solita ironia sorniona e un po’ cattivella…

C_2_box_53989_upiFoto1FCiacci, che Sanremo sarà questo del 2018?
Sicuramente Baglioni ci darà grosse sorprese a livello mediatico, per via del duetto con un personaggio molto famoso.
Io ho amato molto i Sanremo di Carlo Conti. Questa volta sto a guardare, apetto: la cosa che non mi convince è che ci siano solo quattro donne, perché sanremo dev’essere metà donne, metà uomini!

Quante volte hai lavorato a Sanremo?
Io ho firmato 9 Sanremo: due con Antonella Clerici (2005 e 2010), uno con Fabio Fazio, uno con Orietta Berti (1999). Poi ho seguito Loredana Bertè… Un Sanremo da “vera diva”? Quello con Valeria Marini (1997): mi sono molto divertito con Valeria…

Raccontaci qualche aneddoto
L’esperienza più divertente è stata quando mi hanno rubato in treno i vestiti di Orietta Berti. Lei faceva il Dopofestival. Io dormivo in wagon-lit con Don Lurio: ci hanno narcotizzato e hanno portato via i vestiti di Orietta. E lei ha fatto tutto il festival con le spille dietro!

Incidenti dietro le quinte?
Vi ricordate il famoso vestito rosa della Clerici? Io ero sotto per allargare la gonna. Mentre si apriva il sipario, io sono sgattaiolato fugacemente da dietro. Antonella ancora oggi me lo ricorda!
Quell’abito rosa, stile “Via col vento” di Antonella Clerici, nessuno lo voleva, nemmeno lei: sono stato io a impormi. Pensa che lo stilista non voleva realizzarlo perché lo trovava eccessivo e troppo colorato. Quell’abito oggi è storia della Tv.

Cosa ci dobbiamo aspettare dai look di Sanremo?
Mi aspetto tanto da i look degli uomini! Spero di non vedere la solita parata nero-blu, blu- nero, nero-blu, blu- nero: perché se nò sarà una noia mortaleeeee…

Quando un outfit può definirsi azzeccato?
I look devono strabiliarmi, colpirmi. Non dev’essere un vestito fine a se stesso: ogni abito deve avere un’idea. A Sanremo vincono le idee, non i vestiti e le canzoni.

Come sarà Michelle Hunziker?
Spero che porti il glamour sul palco di Sanremo. La Hunziker non è proprio tra le donne meglio vestite d’Italia quindi non so cosa potermi aspettare…

Favino?
Lo preferisco in mutande.

I look del mese: cos’hanno indossato le star?

E’ difficile restare costantemente aggiornati su tutte le proposte fashion delle star. Dai red carpet allo street style, ogni giorno veniamo invasi da immagini di vestiti e accessori delle celebrity. Sorridenti sul tappeto rosso, ammiccanti nei selfie e inconsapevoli (forse) negli scatti rubati, le stelle spaziano dagli outfit più eleganti alle proposte più improbabili.

C_2_box_53591_upiFoto1FE’ un mese ricco di eventi quello di Gennaio: finite le feste le star tornano a calcare il tappeto rosso tra eventi ed awards. In un sensuale abito di pizzo Halle Berry, provoca con vistose trasparenze mentre Miley Cyrus è (stranamente) principesca in rosso. Heidi Klum, Beyoncé e Bella Hadid stuzzicano mostrando le gambe. Catherine Zeta Jones in tuta, ma attenta ai dettagli con Malone Souliers. Katie Holmes e Kendall Jenner scelgono un sensuale total black per sfilare sul red carpet.
Cosa non ci piace? L’abito strutturato di Gwineth Paltrow, il total look Versace di Katy Perry e nemmeno il piumaggio che Lady Gaga ha sfoggiato a Milano.
Cosa ci ha colpito? L’eleganza di Melissa Satta, il total white raffinato di Alessandra Mastronardi, l’outfit trendy di Sveva Alviti.
Cosa ci ha fatto sorridere? Il futuro papà Fedez, sportivo, tenero e autoironico con la giacca jeans firmata.
Nella gallery il meglio e il peggio fashion di gennaio: siete d’accordo col nostro giudizio?

I look del mese: cos’hanno indossato le star?

E’ difficile restare costantemente aggiornati su tutte le proposte fashion delle star. Dai red carpet allo street style, ogni giorno veniamo invasi da immagini di vestiti e accessori delle celebrity. Sorridenti sul tappeto rosso, ammiccanti nei selfie e inconsapevoli (forse) negli scatti rubati, le stelle spaziano dagli outfit più eleganti alle proposte più improbabili.

C_2_box_53591_upiFoto1FE’ un mese ricco di eventi quello di Gennaio: finite le feste le star tornano a calcare il tappeto rosso tra eventi ed awards. In un sensuale abito di pizzo Halle Berry, provoca con vistose trasparenze mentre Miley Cyrus è (stranamente) principesca in rosso. Heidi Klum, Beyoncé e Bella Hadid stuzzicano mostrando le gambe. Catherine Zeta Jones in tuta, ma attenta ai dettagli con Malone Souliers. Katie Holmes e Kendall Jenner scelgono un sensuale total black per sfilare sul red carpet.
Cosa non ci piace? L’abito strutturato di Gwineth Paltrow, il total look Versace di Katy Perry e nemmeno il piumaggio che Lady Gaga ha sfoggiato a Milano.
Cosa ci ha colpito? L’eleganza di Melissa Satta, il total white raffinato di Alessandra Mastronardi, l’outfit trendy di Sveva Alviti.
Cosa ci ha fatto sorridere? Il futuro papà Fedez, sportivo, tenero e autoironico con la giacca jeans firmata.
Nella gallery il meglio e il peggio fashion di gennaio: siete d’accordo col nostro giudizio?

Cucinotta star a Napoli: “Caso Weinstein? Noi possiamo scegliere”

Per ora ha declinato la proposta di candidatura nel centro estra ma promette di studiare da deputato nei prossimi cinque anni, perché ad un appuntamento così importante e carico di responsabilità “occorre essere preparati”. Intanto è impegnata nel sociale attivamente con progetti nazionali e internazionali tra cui “Un Mondo di Solidarietà” portato avanti da 10 anni con Diego Di Flora, progetto con cui copre «tante lacune che lo Stato non riesce a colmare. Basta essere uniti». Quest’anno il ricavato sosterrà la raccolta fondi per la costruzione di una palestra in Tanzania a Dar Er Salam, in memoria del docente della Sapienza, il fisioterapista Giancarlo Fratocchi.

Maria Grazia Cucinotta at his home in Rome during an interview about her social engagement. Maria Grazia Cucinotta has been appointed WFP Ambassador Against Hunger in 2006 after having produced the Italian film "All the Invisible Children", that focus the attention on the millions of children and teenagers whose rights are denied by hunger, exploitation and war. The film was realized by eight top directors: John Woo, Emir Kusturica, Spike Lee and others. She is well-known in Italy as a movie and television actress, but internationally she is best known for her roles in "Il Postino" and as the Bond girl the Cigar Girl in the James Bond film The World Is Not Enough.

Mariagrazia, come l’ha cambiata la solidarietà, com’è intervenuta nel processo di costruzione della persona e della donna che è oggi?
«Sono sempre stata così, altruista e generosa. Mia madre ci ha sempre insegnato i0l concetto di condivisione: anche se non avevamo molto era buona cosa dividere con gli altri. L’amore è infinito: più ne dai, piu ne ritorna».

Era nel toto-candidati alle politiche 2018
«Non mi hanno proposto una candidatura. E’ facile tirar fuori nomi che fanno rumore. La politica è una cosa seria, hai una grande responsabilità nei confronti dei cittadini ma in questo momento ho altri impegni. mi occupo di sociale e in futuro vorrò continuare a farlo e in modo più serio ma per farlo occorre una preparazione che adesso non ho ma che cercherò di avere».

Cinque anni per prepararsi
«Si ma non è una promessa perchè vivo ancora il sogno meraviglioso del mio lavoro che sta andando bene e mi occupo sdi sociale e questo mi rende felice».

A proposito di sociale come giudica le colleghe che denunciano le violenze a distanza di anni, può sembrare una vendetta o una strumentalizzazione di chi non ce l’hanno fatta?
«Ogni caso è a sé, questo non lo so. Ma so che bisogna occuparsi di tutti i tipi di violenza: non solo di quella sulle persone famose ma soprattutto di quella sulle persone che ogni giorno vivono nell’ombra e non hanno il coraggio di denunciare perché non si sentono protette da leggi adeguate. Io mi occupo di quelle donne e delle donne che non hanno la possibilità di dire no. Noi quella possibilità ce l’abbiamo e possiamo scegliere a differenza di altre persone».

Alessia Merz oggi, l’ex Velina ospite a “90 Special” con Savino

Dopo tanti anni di assenza dalla tv, è tornata ieri a farsi vedere sul piccolo schermo Alessia Merz. Lo ha fatto nella trasmissione 90 Special, condotta da Nicola Savino, che omaggia le star degli anni ’90, come la stessa Alessia, che in quel periodo diventò famosa prima come ragazza di Non è la Rai, poi come Velina a Striscia la Notizia.

1516890225996_1516892246.png--prima_e_dopoNegli anni 2000 Alessia, una delle prime showgirl a sposare un calciatore (il bomber di Perugia e Sampdoria Fabio Bazzani), ha partecipato anche a Meteore e L’Isola dei Famosi. Nella puntata di 90 Special di ieri è stata protagonista di una prova sul “toro meccanico”, già visto a Buona Domenica tanti anni fa, insieme al’altra ex star Simona Tagli.

Trump e la star pagata, la carriera di Stormy Daniels s’impenna: nuovo tour “America arrapata”

Stormy Daniels, al secolo Stephanie Clifford, capitalizza su Donald Trump. La pornostar, che ha confermato di aver avuto una relazione con il magnate nel 2006, ha lanciato il tour ‘Making America Horny Again’ (‘Rendi l’America nuovamente arrapata’), prendendo spunto dal famoso slogan della campagna elettorale di Trump ‘Make America Great Again’.

3500196_1709_collage_2018_01_22Secondo quanto scrive il New York Post, Stormy Daniels ha fatto il tutto esaurito in un club del sud Carolina. Si è presentata sul palco con un corsetto rosa e si è scoperta il seno ballando in modo sensuale. Il proprietario dello strip club ha detto di averla ingaggiata il giorno dopo lo scoop del Wall Street Journal, secondo cui la donna avrebbe ricevuto 130mila dollari dall’avvocato di Trump per mantenere il silenzio sulla loro relazione. In un’intervista del 2011, Daniels disse che continuarono a vedersi per quasi un anno.

Emily Ratajkowski nuda manda i fan in tilt: sembra la Venere di Botticelli

Emily Ratajkowski è una delle star internazionali di Instagram, con oltre 16 milioni di follower. La modella ne ha fatta un’altra delle sue per mandare in visibilio i fan. La bellissima Emily si fa infatti ritrarre dalla fotografa Mona Khun in una posa piuttosto particolare.

3483558_1358_emilyvenere“Birth of Venus” è infatti la didascalia a margine della foto, che richiama il famoso quadro di Botticelli, “La nascita di Venere”. Emily appare infatti nuda, e ricorda la dea della bellezza come è stata immaginata dall’artista toscano del ‘400.
Il pieno di like era prevedibile e non si è fatto attendere. Circa un milione e mezzo i like di apprezzamento per la top model del momento, che non delude mai i suoi ammiratori.

Da Madonna alla Stone: 2018 by C. Ferragni?

Chiara Ferragni conquista il mondo. Dopo un 2017 magico dal punto di vista personale e lavorativo, sarà sicuramente anche questo un anno straordinario: il parto e il matrimonio renderanno il 2018 indimenticabile e il suo personale brand otterrà risultati di vendità encomiabili. I primi segnali per Chiara Ferragni Collection sono legati allo star system mondiale: molte vip di altissimo livello hanno dimostrato di apprezzare vestiti e accessori con l’occhietto.

C_2_box_51042_upiFoto1FL’ultima in ordine di tempo ad avere indossato un capo ideato da Chiara Ferragni è stata Madonna. Il selfie nel bagno di un aeroporto rivela l’outfit scelto per il viaggio: una felpa Chiara Ferragni Collection con cappuccio profilato di perle.

Il vero core business del marchio sono però le scarpe. Qualche settimana fa era stata Sharon Stone a farsi immortalare con un paio di sneakers firmate dalla blogger italiana. Prima di lei Heidi Klum aveva scelto i suoi sandali argentati per presentare un festival musicale. Infine, anche Katy Perry agli MTV Video Music Awards ha voluto ai piedi le scenografiche calzature glitter della collezione Find Me In Wonderland.
Chi sarà la prossima ambasciatrice per Chiara Ferragni?

Marina Ripa di Meana e il cancro, lacrime in diretta tv per Sandra Milo e Patrizia De Blanck

Marina Ripa di Meana ha combattuto contro il cancro per lunghi 16 anni. Le sue amiche Sandra Milo e Patrizia De Blank l’hanno ricordata in tv e sono crollate in lacrime in diretta: ecco la loro testimonianza sulla battaglia di Marina e il commosso ricordo sulla madre di Lucrezia Lante della Rovere.

3470254_8_20180108075227Il 4 gennaio scorso Marina Ripa di Meana si è spenta all’età di 76 anni a Roma dopo aver perso una lunga battaglia con il cancro iniziata nel 2002. Numerose le commemorazioni in tv in omaggio alla regina dei salotti che ha scelto la sedazione profonda per dire addio al mondo che tanto ha amato e al tempo stesso messo in discussione.
A Domenica In, Cristina Parodi ha invitato la sua amica Patrizia de Blanck per ricordarla a pochi giorni dalla scomparsa, ma la contessa ha retto poco al peso dell’emozione e si è sciolta in lacrime in diretta tv: “Non riesco a dire ‘è stata’ – ha confessato la madre di Giada de Blanck – per me Marina è ancora qui”.

Poi ha rivelato: “Ci hanno sempre voluto mettere contro, ma nessuno ci è mai riuscito. Tu ora sei lassù e io fra un po’ ti raggiungo”.
Marina Ripa di Meana cancro: la star della tv si è spenta ma resterà nei cuori di tutti noi
Anche a Sabato Italiano, la conduttrice Eleonora Daniele ha lasciato spazio al ricordo di Marina Ripa di Meana invitando Sandra Milo a parlare di lei, ma l’attrice e grandissima amica della stilista e scrittrice uccisa dal cancro, ha avuto serie difficoltà a pronunciare qualche parola.

“Sono felice di questo omaggio. È stata una donna unica, irripetibile” ha fatto sapere la Milo prima di soccombere alle lacrime e ai singhiozzi tanto che la Daniele è corsa ad abbracciarla e confortarla.

“Le lacrime di Sandra Milo – ha detto la conduttrice di Sabato Italiano – sono comprensibili, la sua sofferenza è quella di tutti noi”.