Nina Moric, ecco il commovente messaggio al figlio: “Ti amerò sempre”

Dopo l’affidamento del piccolo Carlos alla madre di Fabrizio Corona, Nina Moric non si trattiene. Il dolore di non poterlo vedere e di non poter passare il Natale con il figlio sta dilaniando la modella croata. Ecco il messaggio sofferente apparso sul profilo Instagram di Nina Moric qualche ora fa ed ecco qual è stata la reazione dei suoi followers.

35_20171222101216 (1)“Ti ho visto oggi come ti vedo tutti i giorni…già, sto parlando di FaceTime, quella tecnologia avanzata che ci dà l’opportunità di sentirci vicini. Sei così meraviglioso, perdonami per le lacrime che ho versato mentre ti stavo guardando. Volevano accontentarmi domani con un educatore sconosciuto per far finta che sia Natale. Lo rifiutai perché tu non hai bisogno di queste briciole. Per di più figlio mio, tua madre visto che non può passare il Natale insieme a te, ha deciso di partire. Non andrò a fare delle vacanze spensierate, tu lo sai. TI AMERÒ per sempre, tua madre”.

Nina Moric Natale lontano dal figlio, il sostegno dei fan
Molti sono i followers che con commenti brevi o lunghi hanno mostrato affetto e vicinanza alla modella croata. C’è chi si è immedesimato nel suo dolore. Chi le ha anche chiesto il perché del suo rifiuto a quell’incontro con il figlio che, seppur in presenza di un assistente sociale, sarebbe stato comunque un modo per passare del tempo prezioso con il suo Carlos. E c’è anche chi ha sottolineato la forza della modella e l’ha incoraggiata a non mollare.
Ma per Nina Moric Natale lontano dal figlio è una sofferenza che nessun commento può riuscire a colmare. E la situazione è ancora più delicata, poiché Carlos Corona è affetto da problemi di salute gravissimi.

Conti in tasca ai vip, ecco i più ricchi del pianeta

David Beckham ha speso oltre duemila euro per una cenetta romantica con la moglie e per la sua nuova piscina della casa in Costwolds in Inghilterra ha investito 8 milioni di euro; a Cara Delevingne 110mila euro sono serviti per festeggiare il compleanno in Messico con le amiche; Lewis Hamilton, campione Mercedes, ha in garage una Ferrari da 1,3 milioni di euro. Facciamo i conti in tasca ai vip e scopriamo quanto sono ricchi…

C_2_articolo_3109795_upiImageppUna vera e propria vita da ricchi quella descritta dal settimanale Chi che da Bill Gates ad Adele fa sognare i very normal people. Secondo Bloomberg News, Gates fa entrare nel suo portafoglio 8 milioni di euro al giorno, eppure il suo unico “lusso” è uno yacht con cui fa crociere. David Beckham, pur avendo appeso le scarpette al chiodo, può permettersi di spendere fino a 153mila euro al giorno. Niente vacanze in hotel per Adele che preferisce case di lusso. La sua dimora nel West Sussex costava 17mila euro al giorno, ma del resto la cantante guadagna più di 163mila euro al giorno.
E che dire del campione Mercedes Lewis Hamilton? Ama gioielli, abiti griffati, tecnologia e – manco a dirlo – auto di lusso. Fuori dalla pista gira su una Ferrari, ma al giorno incassa 108mila euro. Cara Delavingne potrebbe permettersi il guardaroba che vuole con i suoi guadagni giornalieri di 15mila euro, eppure alla modella gli abiti li regalano. Jennifer Lawrence può concedersi capricci giornalieri da 57mila euro e Joanne Rowling, la mamma di Harry Potter, con i suoi 225mila euro in 24 ore, vive in una tenuta da oltre 7 milioni di euro.

Gianluigi Donnarumma, ultime vacanze a Portofino con la sua Alessia

Ultimi scampoli di vacanze per il Gianuigi Donnarumma che al largo di Portofino si rilassa insieme alla fidanzata Alessia Elefante. Dopo un’estate movimentata in cui è stato al centro di pesanti critiche per la gestione del suo rinnovo con Milan, il portiere trova pace tra le braccia della sexy Alessia, come mostrano le immagini di Novella 2000… anche se proprio non riesce a separarsi dallo smartphone.

C_2_articolo_3089581_upiImageppLo scorso luglio il portiere diciottenne ha preferito saltare gli orali della maturità per volare a Ibiza con la sua Alessia, studentessa di Castellammare di Stabia dai lunghi capelli castani e un fisico da urlo, ed è con lei che chiude la sua estate a Portofino prima di rimettersi tra i pali con la maglia del Milan dopo aver chiuso le trattative con un contratto milionario. In barca i due restano a stretto contatto, ma tra lui e lei c’è un intruso: il portiere proprio non riesce a posare il cellulare, nemmeno quando l’Elefante lo abbraccia teneramente. Social, come tutti i ragazzi della sua età, Donnarumma sembra curarsi più dei suoi follower: 117mila su Twitter e 1,3 milioni su Instagram.
L’abbronzatissima Alessia, 20 anni, decide quindi di prendere il sole da sola, lasciando Gigio alle prese con la tecnologia. Poi però la passione li fa riavvicinare e Gianluigi non può far altro che cedere al fascino delle curve ambrate del suo amore. Del resto, nella sua piccola statura – specie in confronto a Donnarumma, che è alto quasi due metri – c’è un perfetto mix di bellezza, carattere e tenerezza.
In perfetta sintonia, si vocifera che la coppia sia già pronta alla convivenza. Il calciatore vorrebbe infatti acquistare una casa nel centro di Milano dove ospitare la sua famiglia, della quale fa parte anche la sua compagna.

Questa foto sgranata compie 20 anni ma è già nella storia: ecco perché

Questa foto, decisamente sgranata, ha una risoluzione di 320×240 pixel, una dimensione pari ad appena 27 kb ed è in formato GIF. Non serve un esperto di tecnologia per capire che si tratta di un’immagine decisamente datata, e in effetti è stata scattata 20 anni fa. Dietro una semplice immagine di una neonata si nasconde però un vero e proprio spartiacque nella storia della tecnologia.

First_camera_phone_picture_19120107Si tratta, infatti, della prima foto digitale inviata attraverso un telefono cellulare. A scattarla è stato, l’11 giugno 1997, Philippe Kahn, imprenditore e informatico francese, in occasione della nascita della figlia Sophie. Da tempo l’uomo e sua moglie Sonia stavano studiando la possibilità di inviare immagini digitali attraverso dispositivi mobili come i telefoni cellulari, ma quel giorno il lieto evento indusse Kahn a ideare un sistema piuttosto ingegnoso per inviare a parenti e amici la foto della neonata. La foto di Sophie era stata scattata con una fotocamera digitale Casio QV-10: Kahn riuscì a collegare la fotocamera con il suo telefono cellulare, un Motorola StarTac, attraverso il sistema audio della sua automobile. Philippe e Sonia Khan erano riusciti a intravedere le potenzialità di un sistema capace di inviare foto digitali anche attraverso dispositivi mobili e, attraverso la loro compagnia LightSurf, inventarono Picture-Mail. Fu solo nel 2000, però, che il sistema richiamò l’attenzione di alcuni colossi dell’hi-tech giapponesi, come Sharp e J-Phone. Ad ogni modo, i primi cellulari con fotocamera sarebbero arrivati poco dopo, ma proprio sulla base dell’idea innovativa di Philippe Kahn. Nonostante l’uomo non abbia brevettato l’invenzione rivoluzionaria, resta il primo ad aver combinato un dispositivo di telefonia mobile con una fotocamera digitale. E dopo aver fondato altre compagnie come Fullpower Technologies e Starfish Software, ora non se la passa male…

Video hard sul profilo Twitter di Marina Ripa di Meana. Lei: «Non sono stata io»

La tecnologia è un’arma particolarmente spietata se non impugnata dal verso giusto. I social network, nello specifico, sanno essere infidi e nascondere qualche tranello. L’ultima a farne le spese è Marina Ripa Di Meana. Tutta colpa di qualche “Mi Piace” di troppo che appaiono sul suo profilo Twitter.

1856190_ripa2 (1)

Scorrendo senza troppo sforzo tra gli elementi favoriti dalla regina della Dolce vita, compaiono scene di sesso molto esplicite, video hard e numerose foto di giovanotti superdotati intenti a compiacere lo spettatore. Che cosa è successo? E’ stata la Ripa di Meana che in più occasioni nei suoi “primi quarnat’anni” ma anche dopo ha fatto scandalo o un bontempone che le ha hackerato il profilo. Lei cade dalle nuvole: «Sì, quello è il mio profilo – ha confermato al telefono Ripa Di Meana – Ma io non ho mai pubblicato foto pornografiche». E spiega piuttosto turbata: «Non ne so nulla, sono settimane che non lo utilizzo». «Su Twitter scrivo un sacco di cose – ha spiegato costernata – Ma questo… per carità!».