Stupro studentesse, spunta un video girato da una ragazza in discoteca. Immagini confuse e un grido: “Bastard”

FIRENZE – Un grido: “Bastard, bastard”. E poi immagini confuse, fotogrammi di una notte da dimenticare. La verità di quanto accaduto nell’androne del palazzo di Borgo Santi Apostoli, nel storico di Firenze, tra i due carabinieri e le studentesse americane potrebbe essere contenuta in un video realizzato da una delle due ragazze con il proprio telefonino. Un filmato di qualche secondo che, secondo quanto riporta ‘La Nazione’, sarebbe ora in mano agli inquirenti.3232774_1410_stupro_firenze_2

“Nonostante l’alcol, una delle due ragazze avrebbe trovato il coraggio di premere ‘rec’ e filmare, anche se solo per qualche secondo, il rapporto sessuale con il carabiniere che lei ha poi accusato di stupro – scrive il quotidiano toscano – Le immagini in questo momento potrebbero diventare un elemento importante del mosaico indiziario che servirà all’accusa per inchiodare i carabinieri alle loro eventuali responsabilità”.
Una delle due ragazze, la 21enne, ha detto a chi l’ha soccorsa di essere in grado di riconoscere il suo stupratore. “Appena dentro, nel palazzo, ci sono saltati addosso. Io non ho urlato perché ho avuto paura delle armi” ha detto la giovane. Intanto, sulla vicenda è in corso al Palazzo di Giustizia di Firenze un vertice in procura, coordinato dal procuratore capo Giuseppe Creazzo, e durante il quale dovrebbe essere valutata la possibilità di adottare misure cautelari nei confronti dei due carabinieri indagati per violenza sessuale. Sabato scorso l’Arma ha sospeso i due militari in via precauzione dal servizio.
Sempre sabato scorso uno dei due carabinieri, l’appuntato 40enne, si è recato in procura dove è stato interrogato, confermando l’avvenuto rapporto sessuale ma escludendo la violenza ed ha parlato un ‘rapporto consensuale’. Non è escluso che in giornata anche il secondo carabiniere possa presentarsi dai magistrati oppure che possa essere interrogato su richiesta del sostituto procuratore Ornella Galeotti.

Modella star del web si schianta a 250 all’ora in moto e muore: “La sua Bmw si è spezzata in due”

Lei e la sua moto erano una cosa sola: insieme affrontavano acrobazie da brivido a 250 all’ora, insieme si sono schiantate contro un guard rail, lunedì scorso, in una curva presa a velocità troppo elevata. La loro ultima curva. L’impatto è stato così violento da spezzare la moto in due disintegrandola (la ruota posteriore è stata trovata a 600 metri di distanza) e uccidere lei all’istante. È morta così, lungo una strada di Vladivostok, in Russia, Olga Pronina, nota biker 40enne, star di Instagram dove era conosciuta come Monika 9422 e dove vantava 150mila follower per i suoi scatti sexy in abiti succinti accanto alla sua BMW S1000RR.

Olga-Pronina16Olga, che lavorava anche come parrucchiera, era divorziata e lascia una figlia di 16 anni.
Aveva cominciato ad andare in moto a 21 anni e tutti la descrivono come una motociclista espertissima e innamorata della velocità, ma soprattutto spericolata, come dicono anche alcuni suoi amici che raccontano come Olga infrangesse troppo spesso tutte le regole di sicurezza. In un video postato appena il mese scorso, la si vede a cavallo della moto mentre guarda di lato e beve da una cannuccia per poi avvertire i follower: «Guidare a 250 kmh con una mano sola è molto scomodo e non ve lo raccomando. Ma mi dà la mia dose di adrenalina». Non si sa ancora se stesse girando uno dei suoi video al momento dell’impatto: il suo telefonino, che aveva sempre con sé, non è stato ritrovato.
Olga conosceva bene i rischi che correva, ma non sapeva frenare il bisogno di adrenalina, la voglia di correre, l’amore per la moto. E di troppo amore si può morire. «La amo perché mi perdona la mia follia – scriveva online rivolgendosi alla sua due ruote – Grazie per non non avermi mai abbandonata, per aver reso migliori le mie notti solitarie, per avermi aiutata a dimenticare i problemi della mia vita, per aver allenato il mio corpo e il mio cervello. Ti sono grata per le scintille che mi si accendono negli occhi, per il vento caldo che soffia sulle mie guance, per l’incredibile eccitazione e la sensazione di scorrere nell’aria, per le dosi di adrenalina. Grazie per avermi regalato la libertà… e so che non sono sola. Ci sono migliaia di persone come me, quelle pazzamente innamorate dei loro cavalli di metallo».

Riccardo Scamarcio, che caduta di stile

L’attore, vittima di un malore causato dallo stress qualche tempo fa e protagonista di un tira e molla con la (ex) compagna Valeria Golino, ha ripreso i suoi impegni davanti alla cinepresa per il film “Dalila” che interpreta insieme all’attrice Sveva Alviti.

C_2_fotogallery_3000779_1_image (1)

Ma si è distratto troppo al punto di non rendersi conto della gaffe in corso. Scamarcio, a piedi nudi, con addosso un paio di bermuda e una tshirt, mentre parlava al telefonino, si è infilato la mano per controllare i suoi gioielli e i paparazzi lo hanno colto in flagrante.

Imogen Townley, vacanze hot in Spagna col mini bikini rosso

Per le sue vacanze, Imogen Townley ha scelto la Spagna e per la precisione l’incantevole comune di Benidorm.

IMOGEN TOWNLEY IN PISCINA

La starlette inglese, ben nota per le sue abbondanti forme, è stata fotografata mentre si rilassa in piscina indossando uno striminzito bikini rosso. Sotto al sole la Townley si diletta col telefonino e riesce comunque a mettersi in posa per il fotografo appostato.

Roberta Ruiu scherza con Justine Mattera… E distrugge il telefonino

Un momento di euforia contagiosa che è costato caro a Roberta Ruiu.
L’ex Lollipop e tronista ha incontrato Justine Mattera e si è messa a scherzare con lei saltando dal monumento a Sandro Pertini in piazza Croce Rossa a Milano.

01-00310021000001

Durante il salto però Roberta fa cadere il su telefonino, rompendo il vetro frontale e venendo consolata dall’amica. Per la Ruiu intanto si parla di una “vicinanza” con il ristoratore-tv Joe Bastianich.