Shakira: “Non vado in pensione grazie a Piqué”

Negli ultimi anni Shakira era un po’ sparita dal panorama musicale, ma dopo due figli è tornata con il nuovo disco “El Dorado”. A “Vanity Fair” la cantante ha spiegato il perché di questo silenzio: “Mi è venuto il terrore del palcoscenico, volevo mollare tutto”. A rimetterla in piedi il compagno Gerard Piqué e la consapevolezza che “oggi fare la madre è il mio vero lavoro, la musica è diventata il mio hobby”.

Shakira-fur-hose-blonde-bracelet“In passato sfornare una canzone dietro l’altra era un dovere, ma l’idea di rinchiudermi in un bunker per chissà quanto tempo mi terrorizzava. Ho visto la luce in fondo al tunnel nel momento in cui mi sono detta che non avrei fatto un album intero” ha raccontato “La musica è diventata il mio hobby e per questo riesco a farla in modo rilassato. Non avrei mai pensato di dire una cosa del genere, io che lavoro da quando avevo 14 anni”.
In un momento di crisi aveva pensato anche di abbandonare tutto, ma grazie al compagno (il calciatore Gerard Piqué) è tornata a cantare: “Mi ha detto chiaro e tondo che non mi avrebbe permesso di andare in pensione. Aveva ragione, ero solo spaventata, anzi terrorizzata”.
A darle sostegno anche il padre William, che l’ha incoraggiata fin da bambina: “Fui cacciata dal coro della scuola perché l’insegnante diceva che sembravo una capra. Fu mio padre a dirmi di continuare a cantare. ‘La tua voce è bellissima, un giorno se ne accorgeranno tutti!’. Mi ha insegnato tanto sul valore della perseveranza, la caparbietà a volte ti fa arrivare più lontano del talento”.

Monica Bellucci, notte di terrore a casa di Paolo Sorrentino. “La tv si accendeva da sola”

Una notte difficile per Monica Bellucci, che dopo aver preso parte alla trasmissione “Stasera a casa di Mika” ha trascorso la notte a casa del regista Paolo Sorrentino.

monica-bellucci-sensuale

Complice il buio però l’attrice non è riuscita a prendere sonno: “Disavventura per Monica Bellucci in trasferta a Milano – fa sapere “Novella2000” – L’attrice, dopo essersi esibita nel programma Stasera casa Mika su Rai Due dove è uscita da un frigorifero e ha anche succhiato un dito al cantante e conduttore.
Finito lo show poi, non avendo prenotato in nessun albergo, ha alloggiato a casa del cantante dalle origini libanesi. La diva, mentre dormiva, si è svegliata di soprassalto perché il televisore si era acceso da solo. L’attrice spaventata non riusciva a capire il perché. Presto spiegato l’arcano: uno dei due cani del conduttore si era seduto sul telecomando”.

Karina Cascella: “Mi hanno rapito in cane, ho vissuto ore di terrore”

Giornata da dimenticare per Karina Cascella, che ha vissuto ore di terrore insieme alla figlia per la scomparsa della cagnolina Carolina. “Due persone mi hanno portato via il cane, ma quando si sono accorte che c’erano le telecamere e potevano essere rintracciate l’hanno lasciato in una casa lì vicino” ha raccontato l’ex opinionista di Uomini e Donne “Io e Ginevra pensavamo non l’avremmo più rivista, abbiamo passato due ore di terrore a piangere.

karina-cascella-mare

Non eravamo mai state lontane da Carolina per più di cinque minuti. Quando abbiamo sentito abbaiare Carolina non potevamo crederci. Era lì da sola e non vedeva l’ora di essere presa in braccio”.
Una storia per fortuna a lieto fine, ma che ha scosso molto la figlia Ginevra. “Quando mi chiedeva se avesse rivisto il suo cucciolo, per la prima volta mi sono sentita inerme dinnanzi al fatto che avrei dovuto prepararla al peggio” ha commentato la Cascella su Instagram “Chi ha compiuto questo gesto vile dovrà vedersela con me se ci riprova. Io per la mia famiglia mi getterei nel fuoco e spero che non accada mai più nulla di così brutto”.

La trans nel carcere maschile: “Detenuti come animali, mi costringevano a fare spogliarelli”

La storia di Tara Hudson, 36 anni, ha fatto il giro del mondo perché lei è transessuale ed è finita un carcere maschile in Gran Bretagna nonostante avesse completato il suo percorso per cambiare sesso. L’esperienza sarebbe stata un incubo, Tara racconta di essere stata costretta a fare degli spogliarelli per gli altri detenuti maschi con il terrore che potessero violentarla. Tutto questo perché sui documenti è ancora un uomo.

instagramIl suo caso aveva creato molto scalpore in tutto il Paese e grazie alla mobilitazione della madre è stata trasferita in un penitenziario femminile.  “Quando mi hanno vista i detenuti son diventai come animali. – ha raccontato – La maggior parte di loro erano davvero eccitati perché non vedevano una donna da un lungo periodo di tempo. Hanno urlato tutta la notte contro la mia cella e mi chiedevano con insistenza di vedere le mie tette e il mio fondoschiena… Ho dovuto mostrarmi attraverso la porta della mia cella perché pensavo che se non lo avessi fatto avrebbero continuato ad importunarmi o avrebbero potuto fare qualcosa di peggio. È stato molto spaventoso… Quando mi hanno permesso di uscire per un’ora al giorno mi sono sentita ancora più in pericolo. Nessuno mi ha toccato fisicamente, ma ero sempre in allerta perché mi sentivo costantemente in pericolo”.