L’uomo di 34 anni che ha partorito suo figlio Leo. “Il momento più felice della vita”

Un uomo transgender di 34 anni ha partorito un bambino sanissimo dopo aver ormai quasi perso le speranze di poter avere un figlio biologico.
Trystan Reese, di Portland, in Oregon, è nato femmina ma ha iniziato a prendere ormoni quasi 10 anni fa. Ha smesso di prendere ormoni quando è rimasto incinta e ora ha dato alla luce il bambino, Leo.

Portland-Transgender-Man-Trystan-Reese-Gives-Birth-Baby-Boy-With-His-PartnerL’ultima volta che è rimasto incinta, Trystan ha subito un aborto spontaneo e ha creduto di aver perso la possibilità di avere un figlio biologico, scrive l’Independent.
Leo è il primo figlio biologico di Trystan e di suo marito, Biff Chaplow, che già hanno già adottato due bambini. Trystan ha detto a Fox News: “Direi che è cosa unica. Capisco che le persone non sono abituate a due uomini che hanno un figlio biologico”.
Biff ha aggiunto: “Il momento in cui è nato è stato un attimo di felicità pura, il momento più felice della mia vita. Vedere l’inizio di Leo, della sua vita, è stato sorprendente”.
Trystan e Biff hanno documentato il loro percorso sulla loro pagina Facebook e hanno ricevuto il supporto di amici e famiglia, anche se non sono mancate le critiche, soprattutto online.

Jolie-Pitt, la figlia Shiloh transgender: prime cure ormonali a 11 anni

Brad Pitt e Angelina Jolie sono due genitori molto aperti e attenti alle esigenze dei loro figli, anche ora che il matrimonio è naufragato da tempo.
Una loro decisione ha fatto scalpore, generando commenti controversi, ma l’ex coppia più amata di Hollywood tira dritto per la propria strada assecondando le richieste di Shiloh, la loro primogenita naturale, di 11 anni.

angelina-jolie-shiloh-638x425
In famiglia tutti la chiamano John, come confessato tempo fa da ‘Brangelina’. Pitt e la Jolie, infatti, non hanno mai nascosto che la loro primogenita si sente un bambino intrappolato nel corpo di una bambina.
Lo dimostra anche lo stile e il look, progettato dai genitori volontariamente come mascolino. Abiti da bimbo, capelli corti e sembianze decisamente maschili per una ragazzina che ora, prima della pubertà, si sottoporrà ad un trattamento ormonale volto a frenare lo sviluppo biologico dei tratti femminili.
La decisione di Brad Pitt e Angelina Jolie, in tempi in cui si parla molto, e in maniera un po’ superficiale, della teoria gender, ha sollevato un polverone tra i più tradizionalisti. I due però non ci pensano e hanno deciso di assecondare le esigenze di ‘John’.

Selvaggia Lucarelli contro Lapo Elkann: “Dal sequestro lampo… A quello Lapo”

Lapo Elkann è finito di nuovo nei guai con la notizia del finto rapimento lampo di10mila euro. La notizia ha fatto rapidamente dall’America il giro del web e quindi del mondo e sull’argomento è intervenuta anche Selvaggia Lucarelli dalla sua pagina “Facebook” con un lungo post dal titolo “Dal sequestro lampo a quello Lapo”: “Allora. Ricapitoliamo – scriva Selvaggia su Facebook –  Lapo va a New York per la festa del ringraziamento e uno pensa: ah che bello, è uno che ama le tradizioni, vorrà riunire gli amici oltreoceano per un pranzo col tacchino a centrotavola.

1418126513031.jpg--

No, per “ringraziamento” lui intende che ringrazia uno spacciatore portoricano e chiama un escort transgender. Ora, non è ben chiaro il perché si faccia un volo intercontinentale quando a Cesano Boscone o a Bucarest ci sono transgender di tutto rispetto, ma vai a capì, magari gli mancavano delle miglia per avere il trolley freccia alata.
Comunque, a quanto pare i due si drogano che Pete Doerthy in confronto è un nazivegano, finiscono la droga, l’escort acquista 10 000 euro di droga e siccome il giorno del ringraziamento è finito Lapo gli dice “Grazie!” ma quello gli risponde “Grazie un cazzo, mi devi 10 000 euro.”. E qui viene il bello. Il transgender non ha il pos, Lapo scende giù sulla quinta strada a prelevare ma scopre che la famiglia gli ha tagliato la prepagata con le cesoie da siepe. La paghetta se l’è pippata tutta. A quel punto che fa? Si inventa un sequestro, tanto le manette erano già lì. E qui il genio. Chiama lui la famiglia e già qui sarebbe il primo caso di sequestrato a chiedere un riscatto per il suo sequestro, ma vabbè. Dice che un tizio non lo lascia andare se non pagano 10000 euro, roba che un qualsiasi sequestratore chiederebbe di più pure per il sequestro di Adriana Volpe, capirai se uno rapisce un Agnelli per due spicci. Il fratello ovviamente mette giù il telefono, chiama Ginevra e fa: “Il cazzaro ne ha combinata un’altra”.

Michelle Rodriguez, in un selfie mostra con orgoglio l’ascella pelosa

Provocatrice da sempre, l’attrice Michelle Rodriguez ha pubblicato sul proprio profilo Instagram un selfie in cui mostra un’ascella non depilata. Una scelta personale? Probabilmente più una necessità di copione, visto che la diva di “Lost” nel prossimo film è chiamata a interpretare il ruolo di un transgender.

C_4_foto_1425427_image

L’immagine ha subito suscitato molta ilarità e un dissenso poco delicato tra i suoi follower. Il suo canale Instagram vanta più di due milioni di fan. La foto con sorpresa, commentata dalla stessa Rodriguez con fiera convinzione, ha diviso i followers: mentre molti hanno difeso la propria beniamina, altri non hanno proprio gradito la scelta stilistica.
L’attrice 37enne è attualmente sul set di “Tomboy, a Revenger’s Tale”, nuovo action diretto da Walter Hill. Nel film veste i panni di un assassino su commissione trasformato in donna da un malefico chirurgo, interpretato da Sigourney Weaver.