L’uomo di 34 anni che ha partorito suo figlio Leo. “Il momento più felice della vita”

Un uomo transgender di 34 anni ha partorito un bambino sanissimo dopo aver ormai quasi perso le speranze di poter avere un figlio biologico.
Trystan Reese, di Portland, in Oregon, è nato femmina ma ha iniziato a prendere ormoni quasi 10 anni fa. Ha smesso di prendere ormoni quando è rimasto incinta e ora ha dato alla luce il bambino, Leo.

Portland-Transgender-Man-Trystan-Reese-Gives-Birth-Baby-Boy-With-His-PartnerL’ultima volta che è rimasto incinta, Trystan ha subito un aborto spontaneo e ha creduto di aver perso la possibilità di avere un figlio biologico, scrive l’Independent.
Leo è il primo figlio biologico di Trystan e di suo marito, Biff Chaplow, che già hanno già adottato due bambini. Trystan ha detto a Fox News: “Direi che è cosa unica. Capisco che le persone non sono abituate a due uomini che hanno un figlio biologico”.
Biff ha aggiunto: “Il momento in cui è nato è stato un attimo di felicità pura, il momento più felice della mia vita. Vedere l’inizio di Leo, della sua vita, è stato sorprendente”.
Trystan e Biff hanno documentato il loro percorso sulla loro pagina Facebook e hanno ricevuto il supporto di amici e famiglia, anche se non sono mancate le critiche, soprattutto online.

Trans incinta del fidanzato gay: “Non vediamo l’ora di stringere nostro figlio”

Dopo aver adottato due bambini scoprono di aspettare il terzo figlio. Biff Chaplow e Trystan Reese, che vivono a Portland, nell’Oregon, hanno voluto raccontare al Daily Mail il loro sogno, quello di avere un figlio tutto loro.

uomo-trans-incinta_02175256La coppia ha adottato Riley e Hailey dalla sorella di Biff, che ha avuto problemi di droga nel 2011 e adesso l’uomo aspetta un nuovo figlio da Trystan , il suo compagno transessuale. Nel 2016 i due avevano già provato ad avere un bambino ma dopo sole 6 settimane di gravidanza l’uomo aveva avuto un aborto spontaneo, adesso invece sembra che tutto proceda a gonfie vele. «I trans sono nati nei corpi sbagliati e odiano questa cosa. Io, invece, non ho mai sentito il bisogno di cambiare il mio corpo, non lo odio. Per me, anzi, è un dono essere nato in questo corpo», ha spiegato Trystan che ha aggiunto di non vedere l’ora di abbracciare il loro bambino.