Michelle Hunziker: “Mio padre era un alcolizzato, una ferita incredibile”

Michelle Hunziker ospite di Silvia Toffanin a Verissimo ha raccontato dei dettagli molto intimi della sua vita, e in particolare del rapporto con il padre. La conduttrice televisiva racconta del suo rapporto con il papà: «Ho avuto un’infanzia difficile, come tante persone, con un papà che amavo tantissimo ma che purtroppo era alcolizzato. Poi, crescendo, ho iniziato a giudicarlo».

640x360_C_2_video_772531_videoThumbnailSiamo abituati a vederla sempre sorridente e solare, ma nella sua vita Michelle ha attraversato momenti molto difficili, riuscendo per fortuna anche a superarli. La svizzera racconta del periodo in cui era prigioniera di una setta e spiega come la pranoterapeuta Clelia e il suo clan avessero fatto leva su di lei proprio sfruttando questa sua debolezza nei confronti dei problemi con la figura paterna: «A 14 anni ho smesso di parlare con lui. Avevo una ferita incredibile dentro che non volevo ammettere», la setta ha approfittato di questo: «Lei mi ha portato da lui e poi dopo un anno è morto, questa cosa mi ha destabilizzato e io avevo bisogno di risposte», risposte che la donna l’aveva convinta le avrebbe dato.
Di questo, e molto altro, Michelle parla nel suo libro “Una vita apparentemente perfetta”. Il suo, spiega, è un racconto: «pieno di sofferenza ma con un lieto fine». A salvarla da tutto, ammette, è stato «l’amore puro».

Michelle Hunziker: “Ho lasciato Eros per colpa di una setta, ma lo amavo moltissimo”

Dopo anni di silenzio, Michelle Hunziker, parla per la prima volta in tv, del suo periodo buio passato prigioniera di una setta. In un’intervista confessione, in onda sabato 4 novembre a Verissimo, la conduttrice (che racconta il suo calvario nel libro ‘Una vita all’apparenza perfetta’) racconta senza filtri come sia caduta nelle mani della pranoterapeuta Clelia e del suo clan. A Silvia Toffanin dichiara: «Sono entrata in questa setta senza neppure accorgermene. Per controllarmi mi hanno allontanato dai miei affetti e fatto leva sulle mie debolezze. Mi filtravano le telefonate, non potevo parlare neppure con mia madre, che non ho visto per quattro anni».

michelle-retUn allontanamento che ha coinvolto anche Eros Ramazzotti, suo marito all’epoca dei fatti. A tal proposito Michelle confida: “Mi dicevano che mio marito era negativo per me, ma io lo amavo moltissimo. Quando Eros mi ha messo davanti alla scelta ‘o me o loro’ io ho scelto loro”.
Regole ferree, punizioni e restrizioni che la conduttrice svizzera racconta così: «Mi mettevano in castigo, mi lasciavano sola. Minavano la mia autostima dicendomi che non avevo talento e che avevo successo solamente perché avevo intrapreso questo percorso spirituale». E aggiunge: «Mi hanno fatto lasciare la mia agenzia e convinta ad aprire una nuova società, finanziata totalmente da me. Ovviamente pagavo e davo da mangiare a tutti loro. Ad un certo punto mi hanno persino convinta a cedere tutte le mie quote a loro. Quando Michelle realizza che la situazione non è più sostenibile e decide di volersi allontanare, la setta tenta un ultimo terribile ricatto, che Michelle racconta così: Clelia mi disse che se me ne fossi andata dalla setta sarei morta».

Francesco Arca, giornata al mare con la figlia Maria Sole: “Rincoglionimento senile”

Una giornata al mare con la figlia per Francesco Arca. L’attore ed ex tronista è da poco diventato papà di Maria Sole, nata lo scorso primo settembre dalla sua relazione con Irene Capuano, ed ha postato dal suo account Instagram un’immagine che lo vede al mare con la piccola.

1737134_francesco-arca-con-la-figlia-maria-sole (1)

Francesco ha confessato durante una puntata di “Verissimo” di desiderare l’arrivo di Maria Sole “Da due anni – ha raccontato – cercavo di avere una bambina. A settembre è nata. Con una figlia arriva un rincoglionimento senile. Ti rendi conto che prima facevi tutta un’altra vita. Dai un altro peso alle parole amore e felicità. Da lì riparte tutto. Maria Sole ha quattro mesi. Avrei dovuto portarla ma ha la prima influenza quindi ansia a non finire. Non si dorme e riversi su di lei ogni tipo di attenzione”.

Fabrizio Corona torna a parlare dopo 3 anni: “In galera mi è successo di tutto”

Corona torna a parlare. “Oggi credo nuovamente nella giustizia e nelle persone che ricoprono ruoli importanti nella magistratura italiana”. Dopo oltre tre anni dal suo arresto, Fabrizio Corona rilascia la sua prima intervista al settimanale ‘Chi’ in edicola domani. Condannato a 14 anni e due mesi per reati come estorsione, bancarotta, corruzione, è uscito dal carcere di Opera il 18 giugno del 2015. Il re dei paparazzi è stato poi affidato per quattro mesi alla comunità di don Mazzi.Il suo racconto parte dall’arresto, dopo la fuga in Portogallo: “Non volevo che la mia vita finisse in galera.

1694863_Corona2_chi

Ho cercato una soluzione. Volevo salvarmi”, confessa a ‘Chi’. “Nessuno può capire che cos’è il carcere se non lo ha vissuto pienamente e duramente. Non era una semplice custodia cautelare la mia. Era una condanna definitiva. In totale quattordici anni e due mesi”, ricorda Corona. “Da quando sono uscito dal carcere – rivela durante l’intervista – non ho mai raccontato la mia vita tra le sbarre. Provo vergogna, mi fa male, il ricordo lacera la mente e il cuore. Lo fa sanguinare. Di notte però capita spesso di svegliarmi all’improvviso e di non credere che sia finita. Posso solo dirle che in galera mi è successo di tutto. L’inimmaginabile. Non è stata una semplice detenzione”. Eppure Corona svela di aver tenuto duro. “Non ho mai pensato di togliermi la sacra vita che in quelle condizioni diventa ancora più sacra”. Corona parla poi del figlio Carlos, avuto dall’ex moglie Nina Moric. “L’ho lasciato bambino, l’ho trovato un ometto. Mi ha stretto forte. E mi ha dato la forza di andare avanti. Aveva capito tutto. Per la prima volta mi sono sentito io figlio, lui padre. Per la prima volta non ero più solo al mondo”.  Della sua ex, Belen Rodriguez, Corona dice: “Ho visto le sue nozze a ‘Verissimo’ e le ho lette su ‘Chi’. L’ho vista diventare moglie, mamma e ho visto l’evolversi la sua carriera. Negli alti e nei bassi. Ho seguito il tutto con molta indifferenza. Io e Belen oggi siamo due persone completamente diverse da quelle che si erano amate follemente”.  Infine parla del padre Vittorio, scomparso nel 2007 dopo una lunga malattia. “Ho sognato mio padre Vittorio quasi tutte le notti. Era con me. Mi proteggeva. Era come se fosse lì. Mi ha salvato, sostenuto, dato una forza inspiegabile. Lui c’era. Andarlo a trovare al cimitero? No. Mai. Per pudore, per vergogna, per averlo deluso”.

Elena Santarelli, retroscena drammatici dopo il parto di Greta Lucia: “Ho avuto problemi…”

Mamma da pochi giorni è già apparsa sui social sorridente e felice con la piccola Greta, ma Elena Santarelli ha voluto raccontare alcuni retroscena drammatici della sua gravidanza.  La show girl, moglie di Bernardo Corradi, ha dichiarato a Verissimo, intervistata telefonicamente da Silvia Toffanin, che il nome della piccola, Greta Lucia, è stato dato in onore della nonna scomparsa proprio durante la gravidanza.

elena_santarelli_sposa_corradi_645

«La bimba si chiama Greta Lucia in onore della mia adorata nonna Lucia, che è mancata da poco.E’ stata lei ad accorgersi che ero incinta e addirittura di una bimba. Quando improvvisamente si è ammalata, soffriva al non poter vedere la sua nuova nipotina». Elena ha poi parlato dei problemi avuti durante il parto: «Ho avuto qualche problemino, ma con il mio racconto non vorrei angosciare le future mamma a casa. Dico solo che Greta si era messa un po’ di traverso, ma tutto è bene quel che finisce bene». Come sempre però la show girl ha voluto essere sincera con i fan e i suoi follower su Instagram dichiarando di essere stanca, come tutte le neomamme, ma certo felice. Non ha voluto nemmeno nascondere i postumi del parto e, contrariamente a molte sue colleghe, che si mostrano in pubblico ormai in splendida forma, ha mostrato la tipica pancia molle del post parto.

Francesco Facchinetti: “Sarà una femmina”

“Adesso posso dirvelo, sarà una bambina”. Francesco Facchinetti svela commosso il sesso del suo secondo figlio con la moglie Wilma Helena Faissol, sposata in gran segreto l’11 dicembre 2014. Per l’ex deejay una gioia immensa come racconta durante la puntata di Verissimo. La piccola è attesa per marzo intanto su Instagram la modella brasiliana posta scatti col pancione e cinguetta ironicamente: “Sono così da due anni… la donna sempre incinta”.

C_4_foto_1449118_image

Una famiglia in costante allargamento quella di Facchinetti, già padre di Mia, avuta con Alessia Marcuzzi quattro anni fa e di Leone, nato nell’ottobre 2014 dalla sua relazione con la Faissol. Ma in casa c’è anche la piccola Charlotte, figlia della modella brasiliana e avuta da una sua precedente relazione.  Anche per questa volta Wilma si farà accompagnare da Francesco in sala parto, “sperando che non svenga” come quando è nato loro figlio Leone, ha detto ridendo la modella brasiliana.
L’ex dj intanto assapora e si gode questo periodo incredibilmente sereno e fortunato della sua vita e dice: “Sono stato fortunato perché ho avuto la possibilità di fallire tantissime volte sia in campo lavorativo che nelle mie relazioni. Mi hanno chiamato ‘golden boy’ della televisione, per poi dirmi che ero la rovina della televisione, e per poi dirmi ancora che finalmente ero tornato. Anche se qualche volta ho toccato la depressione, ho sempre trovato la forza di andare avanti”.

Costantino Vitagliano: “Sono di nuovo single”

Quattro mesi fa è diventato papà per la prima volta con la nascita di Ayla, ma per Costantino Vitagliano non è un periodo felice a 360 gradi. Perché l’ex tronista, come ha raccontato a “Verissimo”, è tornato di nuovo single.

costantino-vitagliano

La storia con la madre di sua figlia, Elisa Mariani, è arrivata infatti al capolinea: “Le cose andavamo già male da fidanzati”, ha spiegato.”Quando è arrivata la bambina eravamo al settimo cielo – ha spiegato Costantino – Dopo il parto, però, non siamo riusciti a creare una famiglia. Sono stato talmente poco insieme a lei che mi sembra di non esserci mai stato per davvero. Io ci ho provato in tutti i modi, ma qualsiasi cosa faccio non va mai bene”.
Vitagliano però non rinuncia ad essere un papà presente e sottolinea: “Elisa è bravissima con la bambina che, nonostante la separazione, avrà due genitori sempre presenti. Oggi sono solo innamorato di mia figlia”.