Sexy foto dalla fidanzatina 13enne: «Se mi ami inviamele». E gli scatti fanno il giro della scuola

Dopo il caso di Milano, altri tredicenni protagonisti di sexting. «Se mi ami, mandami le foto». Davanti a quella richiesta lei ha acconsentito. I due frequentano una scuola media di un comune in provincia di Genova. Le foto che mostrano la ragazzina seminuda sono finite sui cellulari dei compagni di classe dei due fidanzatini e il dirigente scolastico ha fatto denuncia alla polizia postale. Anche qui, come nel filmato dell’episodio avvenuto a Milano, la ragazza si spoglia e invia le immagini. Le foto, che sarebbero dovute rimanere cosa privata fra i due, via whatsapp sono diventate virali. Di smartphone in smartphone, sono andate ben oltre il privato.

3680166_1247_foto_hard_ragazzina_13enne

Le foto intime, dice il dirigente scolastico, non sono state scattate nel contesto scolastico. Ma, attraverso le chat di classe e compagni, si sono diffuse viralmente. «Parliamo di minori al di sotto dei 14 anni – dice il preside – Io ho avuto la segnalazione e, come ogni volta che accade qualcosa che sconfina in un’ ipotesi di reato, è stata allertata la Polizia Postale. La riflessione è amara. Vedo due vittime: sia chi ha patito questa cosa, sia chi l’ha fatta, perché vuol dire che non ha mai avuto regole di base. Noi genitori siamo i primi a doverci fare delle domande: diamo una Ferrari e un’autostrada a chi non ha nemmeno la patente. Abdicando, troppo spesso, al ruolo di controllo».

La storia è raccontata dal Secolo XIX. «Il caso sta scuotendo la città», dice il sindaco. «Non entro nel merito della vicenda. Quello che dico, però, è che io spesso ai ragazzi nelle classi parlo proprio di social e smartphone, cerco di farli riflettere su questi strumenti che sono fantastici se usati correttamente ma pericolosissimi, se non si usa la testa».

“Se muore divento ricca”: così la brasiliana “avida di soldi” ha convinto il compagno a fare fuori l’ex marito

Era schiava del gioco e perdeva ogni giorno anche migliaia di euro. Per questo Gesonita Barbosa, 35 anni, brasiliana dalla bellezza ormai sfiorita, in cura ai servizi sociali per ludopatia, avrebbe progettato di uccidere l’ex marito che odiava. Antonio Olivieri, artigiano di 50 anni, con cui era in via di separazione, è morto all’alba del 23 novembre nello scantinato della sua casa nella centralissima via Roma di Sestri Levante in un agguato che sarebbe stato organizzato dalla donna e teso dal suo nuovo compagno, Paolo Ginocchio, 45 anni.

omicidio-olivieri-sestri-levante-431937Un piccolo pregiudicato, un montatore di mobili che, secondo l’accusa, si è trasformato in assassino, seguendo, ammaliato, le indicazioni della convivente brasiliana. Un piano con uno scopo chiaro, tanto che ad un amico la donna aveva confidato in un sms: «se lui muore io divento ricca». I due amanti sono stati arrestati la notte scorsa dai poliziotti della squadra mobile di Genova diretta dal primo dirigente Marco Calì. Nell’ordinanza di custodia cautelare, richiesta dal magistrato Pier Carlo Di Gennaro, si contestano ad entrambi l’omicidio aggravato dalla premeditazione.

Uomo nudo in pieno centro sulla via dello shopping, la foto su Fb

Nudo alla meta, o meglio, nudo in pieno centro. È successo nel primo pomeriggio di oggi a Genova, in via Venti Settembre, dove un giovane, in evidente stato di alterazione, passeggiava completamente nudo nella via dello shopping.

15672960_1864014360478155_7838303127351345779_n

La foto è stata scattata da un passente e pubblicata sulla pagina Facebook “Cresciuti e disagiati”: il giovane, racconta il Secolo XIX, sarebbe stato fermato da alcuni agenti in borghese e accompagnato in ospedale.

Naike Rivelli, siparietti sexy all’acquario di Genova con mamma Ornella Muti

Naike Rivelli riesce ad essere sexy, disinibita e molto ironica anche durante una giornata passata in famiglia.Insieme alla mamma Ornella Muti e al nipote Alessandro, il figlio di Carolina Facchinetti, secondogenita dell’attrice oggi 61enne, Naike ha passato una giornata all’acquario di Genova e ha raccontato la visita su Instagram.

14045826_1351901864839293_4788489521752013514_n

Per la giornata genovese la bella Naike ha scelto un vestito rosso decisamente sexy, ed ha posato insieme ad una storica tuta da palombaro esposta nell’acquario, con questa divertente didascalia: «Quando trovi l’uomo della tua vita, solo per renderti conto che non esiste».La foto della figlia con l’uniforme da palombaro è stata scattata da Ornella Muti, che è una nonna saggia e premurosa per il piccolo Alessandro. Lo dimostra quest’altro scatto, realizzato da Naike.