Kim Kardashian, sexy su Instagram: «Come il burro». Ma c’è l’hashtag malandrino che non sfugge ai fan

Sempre in mostra e sotto le luci dei riflettori per le sue forme generosissime, Kim Kardashian questa volta fa un po’ di ironia e pubblica una foto in intimo e scarpe da tennis su un letto bianco e soffice. Ed è subito boom di like per il corpo visibilmente dimagrito.
Nella didascalia che accompagna la foto e il post si legge la frase “come il burro” con probabile doppia allusione al suo corpo e al letto. Accanto alla foto, un hashtag. Yeezy.

3899562_1907_kim_kardashian_butterNon un nome qualunque. L’hashtag si riferisce alle scarpe che la famosissima prezzemolina statunitense porta ai piedi (e che in pochi riescono a vedere). Si tratta di un paio di scarpe disegnate dal marito di Kim Kardashian, Kanye West e prodotte da un famoso marchio di abbigliamento sportivo. Insomma, una pubblicità in famiglia ad altissimo valore commerciale, visti i costi di un post sponsorizzato in una foto della bellissima Kim.
La ricchissima signora West non smette mai di stupire i suoi followers con immagini sexy e provocatorie.
Lo scatto evidenzia il dimagrimento ottenuto dalla Kardashian con i duri allenamenti sotto la guida di un personal trainer ingaggiato dopo essere stata offesa e insultata per la cellulite fotografata dai paparazzi.
Poco dopo aveva suscitato delle polemiche per aver pubblicizzato la sua dieta ferrea. Nelle stories pubblicate la sorella Khloé e Kendall Jenner la accusavano simpaticamente di aver smesso di mangiare per perdere peso.

Sonia Bruganelli hot: «La fedeltà fisica è innaturale». E sul sesso lesbo risponde così

In famiglia quello famoso era suo marito, ma negli ultimi anni anche su di lei c’è stato un picco di interesse: parliamo di Sonia Bruganelli, moglie di Paolo Bonolis, intervistata oggi da Dagospia, a cui ha fornito spunti decisamente interessanti sulla sua personalità.

sso-1In molti ricorderanno gli insulti degli utenti sui social per via di una foto su Instagram in cui campeggiava un sobrio jet privato, insulti ai quali Sonia rispose con personalità e ironia anche sfacciata («Che ci faccio con 30 euro?» scrisse fotografandosi davanti a un bancomat). «L’Italia è quel paee dove per essere apprezzato devi farti una foto dove se la fanno cani e porci, vestito come un poveraccio», commentò all’epoca.
Sonia ha parlato nell’intervista del rapporto con suo marito e con la fedeltà: «La fedeltà fisica, pur perseguendola, è qualcosa di innaturale – dice – non siamo nati per resistere alle tentazioni e ai piaceri del corpo. È un sentimento complesso, nobile, che appartiene all’anima. Come si può rimanere fedeli? Bisogna avere un progetto comune, nel mio caso i figli, una famiglia».
Quanto alla passione, per la Bruganelli conta tantissimo: «Ma è importante anche ritagliarsi degli spazi di libertà, aprire varchi di autonomia in cui il proprio partner non interviene. Io credo che sia un atto di civiltà dormire anche in camere separate…», dice la moglie del conduttore. E senza disdegnare sogni particolari, come quelli saffici: «Sognare non costa nulla».

Paola Di Benedetto in abito bianco, ma lontana da Francesco Monte

C_2_fotogallery_3087984_3_imageIronia della sorte, Paola Di Benedetto indossa un sexy abito da sposa in pizzo a pochi giorni dal suo addio a Francesco Monte.

C_2_fotogallery_3087984_2_imageDi nuovo single l’ex naufraga non rinuncia al vestito da cerimonia con tanto di ghiera preziosa e velo.Piccolo particolare, invece di sfilare lungo la navata di una chiesa… lo fa in passerella a Palazzo Caracciolo (Napoli), come testimonial per una nota stilista.

Sanremo, Favino gag con il bacio alla violinista

Gag e bacio con la violinista per Pierfrancesco Favino, l’ironia si conferma filo conduttore del festival.

Italian singer and Sanremo Festival artistic director Claudio Baglioni (L), Swiss-Italian TV showgirl Michelle Hunziker (C) and Italian actor Pierfrancesco Favino (R) on stage during the 68th Sanremo Italian Song Festival at the Ariston theatre in Sanremo, Italy, 07 February 2018. The 68th edition of the television song contest runs from 06 to 10 February. ANSA/ETTORE FERRARI

«Devo ringraziare una persona che in questi giorni mi è stata molto vicina, non solo fisicamente ma anche umanamente, una grande artista, voglio stringerla in un grande abbraccio», dice l’attore, mentre Michelle Hunziker sorride pensando che i complimenti siano per lei. Ma gli apprezzamenti vanno alla violinista, che Favino chiama prima Silvia, poi Francesca, stampandole un bacio sulla guancia. E poi conclude: «Ti devo un frego», che in foggiano (la mamma di ‘Picchiò è di Candela) vuol dire ‘ti devo moltissimò.

Sotto la gonna della Clerici e i vestiti rubati di Orietta: il revival di Ciacci, aspettando Sanremo

Per entrare in clima Sanremo, chi meglio di Giovanni Ciacci, costumista per ben nove volte del Festival della canzone italiana? Dato che i dietro le quinte dell’Ariston non hanno segreti per lui, abbiamo voluto interpellarlo sulle questioni di look delle star: ci ha risposto con la sua solita ironia sorniona e un po’ cattivella…

C_2_box_53989_upiFoto1FCiacci, che Sanremo sarà questo del 2018?
Sicuramente Baglioni ci darà grosse sorprese a livello mediatico, per via del duetto con un personaggio molto famoso.
Io ho amato molto i Sanremo di Carlo Conti. Questa volta sto a guardare, apetto: la cosa che non mi convince è che ci siano solo quattro donne, perché sanremo dev’essere metà donne, metà uomini!

Quante volte hai lavorato a Sanremo?
Io ho firmato 9 Sanremo: due con Antonella Clerici (2005 e 2010), uno con Fabio Fazio, uno con Orietta Berti (1999). Poi ho seguito Loredana Bertè… Un Sanremo da “vera diva”? Quello con Valeria Marini (1997): mi sono molto divertito con Valeria…

Raccontaci qualche aneddoto
L’esperienza più divertente è stata quando mi hanno rubato in treno i vestiti di Orietta Berti. Lei faceva il Dopofestival. Io dormivo in wagon-lit con Don Lurio: ci hanno narcotizzato e hanno portato via i vestiti di Orietta. E lei ha fatto tutto il festival con le spille dietro!

Incidenti dietro le quinte?
Vi ricordate il famoso vestito rosa della Clerici? Io ero sotto per allargare la gonna. Mentre si apriva il sipario, io sono sgattaiolato fugacemente da dietro. Antonella ancora oggi me lo ricorda!
Quell’abito rosa, stile “Via col vento” di Antonella Clerici, nessuno lo voleva, nemmeno lei: sono stato io a impormi. Pensa che lo stilista non voleva realizzarlo perché lo trovava eccessivo e troppo colorato. Quell’abito oggi è storia della Tv.

Cosa ci dobbiamo aspettare dai look di Sanremo?
Mi aspetto tanto da i look degli uomini! Spero di non vedere la solita parata nero-blu, blu- nero, nero-blu, blu- nero: perché se nò sarà una noia mortaleeeee…

Quando un outfit può definirsi azzeccato?
I look devono strabiliarmi, colpirmi. Non dev’essere un vestito fine a se stesso: ogni abito deve avere un’idea. A Sanremo vincono le idee, non i vestiti e le canzoni.

Come sarà Michelle Hunziker?
Spero che porti il glamour sul palco di Sanremo. La Hunziker non è proprio tra le donne meglio vestite d’Italia quindi non so cosa potermi aspettare…

Favino?
Lo preferisco in mutande.

Loredana Lecciso: “Ecco cosa sta succedendo tra me e Al Bano”

Le provocazioni di Romina Power, qualche silenzio di troppo forse di Al Bano, infine l’allontanamento. E, inevitabile, il gossip. Loredana Lecciso ha scelto gli studi di Domenica Live per fare chiarezza sul suo rapporto con Al Bano, dopo l’indiscrezione degli ultimi giorni secondo cui avrebbe lasciato il cantante.

al-bano-loredana-lecciso-1217-780x450«Al Bano è una persona che tiene in sé i suoi sentimenti più intimi. Quando dice che non vuole fare gossip, è vero, si ritrova al centro del gossip, se dietro a tutto questo ci fosse una regia di certo non sarebbe la sua. Ho vissuto molto questa vicenda, ultimamente, anche dal punto di vista mediatico. Agli occhi del pubblico potrebbe sembrare un Al Bano che non è, è solo che a volte pecca di ingenuità. Accadono cose di cui lui poco ha la paternità».
Eliminato il problema del gossip, l’allontanamento rimane.
«Ci tengo a dire una cosa per onestà. Nessuno ha lasciato nessuno, c’è stato effettivamente un allontanamento, che non era nato da situazioni poco gradite citate, ero già fuori».
Il pensiero di molti, infatti, nelle ultime ore è corso ad alcune dichiarazioni di Romina Power sul suo rapporto con Al Bano.
«Devo dire che le provocazioni di Romina… Voglio essere onesta, il confine tra l’ironia e il buon gusto è labile, non ho gradito affatto alcune esternazioni. Con Al Bano io ho costruito una famiglia, che è nata da una realtà molto chiara, mi dispiace passare come se fossi il terzo incomodo, quando ho conosciuto Al Bano era un uomo libero, eravamo due persone astutamente libere, e abbiamo iniziato il nostro percorso insieme, è stato molto bello, e poi nell’ultimo periodo…».
A Natale la coppia era separata.
«Ero a Pavia. Al Bano è stato molto carino, ha trascorso il Natale con i nostri figli e le mie sorelle. Qualsiasi donna si sarebbe sentita ferita, avevo bisogno di quel momento per capire molto bene. Sono arrivata alla conclusione che tutto è accaduto non per la regia di Al Bano. Dall’esterno, la sua posizione potrebbe sembrare quasi ambigua. Studiando bene la cronologia di alcuni eventi, lui era stato anche molto chiaro. Fatico a comprendere perché Romina faccia così».
Loredana Lecciso è rimasta ferita da alcune affermazioni di Romina Power.
«Al Bano è stato un uomo di grandi equilibri, in questo momento non vorrei proprio essere al posto di Al Bano. Se dovessi dargli una colpa è perché per eccessivo affetto a volte non prende posizione, non per ferire qualcuno, ma per proteggere altri o per quieto vivere. Il 2017 non è stato un bellissimo anno né per me né per Al Bano».
La situazione oggi?
«Voglio un gran bene ad Al Bano, lo amo ancora. Io credo nel progetto. La nostra non è mai stata una coppia idilliaca, è sempre stata molto accesa, una coppia normale, ma quando è stato male ci siamo avvicinati ancora di più. Nessuno ha lasciato nessuno, è come se ci fosse un momento interlocutorio, che ha spiazzato me e di conseguenza anche Al Bano. Io credo nella sua buona fede, ci credo ancora. Forse quell’allontanamento era anche un gesto d’amore, visto che c’è tutto questo sovraffollamento, mi sottraggo io ed è anche un paradosso, io e Al Bano siamo una famiglia da 18 anni».
Al Bano è innamorato?, domanda Barbara D’Urso.
«Dovremmo chiederlo a lui oggi. Di certo, lo è stato. In questi momenti anche di non presa posizione, che agli occhi del pubblico possono sembrare anche di piacere di essere oggetto di contesa tra due donne… be’ Al Bano non è questo, Al Bano è uomo di grande chiarezza. Quando Maurizio Costanzo gli ha chiesto “con chi ti senti sposato mentalmente?” e lui ha risposto “immagina”, penso che Al Bano avrebbe dovuto essere più risoluto ma sono certa che intendesse me».
Ora si guarda avanti.
«Tornerò a Cellino appena sarà possibile. Non adesso, anche per altri motivi, ma tornerò».

Nina Moric contro la famiglia di Corona: “Da due anni senza vedere mio figlio”

“Per più di 2 anni mi sono nascosta, un po’ perché non vi nego che mi sono vergognata tanto, mi sono nascosta dietro un’ironia a volte eccessiva, mai sarei riuscita a parlare di questa storia, ma chiunque mi ha visto in questi ultimi anni si è accorto che qualcosa in me non andava”.

nina-moric (2)Comincia così il post di Nina Moric, con cui l’ex compagna di Fabrizio Corona lamenta di non vedere il figlio da due anni. In una intervista a Libero la showgirl, impegnata nella campagna elettorale per Casapound, si sfoga dopo un lungo silenzio e ne daà notizia sul suo profilo Facebook.
“Il coraggio di combattere ancora di più e senza più nascondermi, perché per un madre il figlio è ossigeno e senza ossigeno è dura” conclude la Moric.

Distrutta l’auto della candidata trans in Sicilia: “Vado avanti, non mi faccio intimorire”

Solo due giorni fa la trans Roberta Giulia Mezzasalma aveva annunciato la sua candidatura alle Regionali siciliane con l’Udc a sostegno del candidato Presidente Nello Musumeci, poche ore dopo le hanno danneggiato l’auto spaccandole il vetro anteriore.
A denunciare l’accaduto è la stessa transessuale, che nel 2011 ha deciso di cambiare sesso. «Non sono neppure 24 ore che ho annunciato la mia candidatura in politica, è già questi sono i risultati.

21192663_1840162875999709_3640312670122672483_n_04142301Se qualcuno per caso pensa di intimorirmi con questi mezzucci, forse ancora non ha capito che ha sbagliato persona. Forse ho proprio ragione quando dico che una babba fa tremare anche i muri».
Nelle ultime ore sono state numerosi gli attestati di solidarietà ricevuti dalla donna. E lei, che gestisce un ristorante a Vittoria (Ragusa), non ha alcuna intenzione di mollare. «Sono stata ufficiale nell’esercito nel corpo del Genio Pionieri a Roma, ed il nostro motto era :» Per aspra via ad aspra metà«. E non sarò certo io a tradirlo… Avanti sempre a testa alta», commenta con ironia la donna nata Gianluca.
Nella clip video in cui Giulia Mezzasalma, che in passato ha vinto anche diversi concorsi di bellezza, spiega il perché della sua candidatura con lo Scudo Crociato, dice: «Da trent’anni sono al potere sempre le stesse persone, io ci ho sempre messo la faccia con tutti. Mi sono messa contro delinquenti e mafiosi, ho dimostrato di volere il bene di questa città, se volete cambiare qualcosa sappiate che sono candidata nel partito dell’Udc, se volete fare un moto di protesta e portare alla Regione una persona che veramente rappresenti la vostra terra, votate per me». E ha aggiunto: «Sapete tutti i miei cambiamenti che ho fatto a volte mi stupisco di quello che riesco a fare. Sapete la mia storia, quando decisi di cambiare sesso, da Gianluca a Roberta Giulia, non sapevo come dirlo a mio padre, ma quando lotto per le cose giuste non guardo in faccia nessuno. Meglio morire».

Naike Rivelli, l’ultima provocazione hot ma c’è anche ironia

Ultima provocazione da parte di Naike Rivelli, ma questa volta all’insegna dell’ironia. La showgirl, nota per i siparietti hot sui social, ha pubblicato un video sul profilo Instagram in cui mima sesso orale con un calippo.

2626617_1946_naikeNon è la prima volta che lo fa, ma questa volta ha aggiunto faccine virtuali.
Un video divertente in cui fa finta di avere baffi o orecchie da coniglio. E intanto si gode le vacanze e fa sport. E i fan restano soddisfatti.

La dedica del barcaiolo caprese a Bonucci: «’O triplete t’è rimasto ‘nganna»

La dedica del barcaiolo caprese a Bonucci o triplete t e rimasto nganna_01181314L’ironia dei napoletani non conosce rivali. Le vacanze capresi di Leonardo Bonucci sono state rovinate dall’incursione di un barcaiolo che, riconosciuto il forte difensore juventino, gli ha dedicato una celebre strofa già portata al successo da Guido Lembo nella taverna dell’Anema e Core. «’O triplete t’e’ rimasto ‘nganna».
Sportivissima la reazione di Bonucci, che ha sorriso al barcaiolo e ai tanti turisti che hanno immortalato la scena coi cellulari.