Sulla Croisette la Venere si traveste da Dea

Non c’è niente da fare, Naomi Campbell è stata, è e sarà per sempre un mito. La sua bellezza è sconvolgente, il suo portamento è inarrivabile, la sua eleganza è leggendaria. A Cannes, l’ennesima dimostrazione.

C_2_box_62646_upiFoto1FCircolano voci su un suo possibile ritiro, ma questa donna, a 48 anni è ancora perfetta e inarrivabile. Il giorno dopo Fashion for Relief, di cui è stata l’organizzatrice oltre che l’indiscussa protagonista, Naomi Campbell si è concessa un red carpet.

Con un abito particolare di Poiret, composto da un peplo verde petrolio disposto asimmetricamente su un intrigante body ricamato, la Venere Nera si è guadagnata la scena.
Niente a proteggere il seno, Naomi Campbell ha lasciato fare al disegno di paillettes. E poi ha osato con gli accessori: bellissimi i sabot con tacco quadrato della stessa stilista dell’abito, un choker al collo richiama la cintura che trattiene il vestito, orecchini importanti con un tocco di verde, numerose collanine che si intravedono sotto la scollatura. Come se non bastasse, un enorme fiocco dorato sulla schiena.

Il risultato? Criticabile su chiunque altro, su di lei sembra equilibrato e raffinato. Naomi Campbell sulla Croisette ha dimostrato ancora una volta di essere incredibilmente perfetta come una Dea, anzi… una Venere.

“Growing Up Supermodel”, arriva il nuovo reality sui figli di…

Saranno famosi, anzi lo sono già. Da Kaia Gerber, figlia della leggendaria top model Cindy Crawford a Paris Jackson, figlia di Michael Jackson e poi le sorelle Hadid, figlie di Yolanda e Mohamed Hadid, Kendall Jenner, nata da Kris Jenner e Caitlyn Jenner, Sistine Stallone e Sofia Richie. Questi solo alcuni dei protagonisti di “Growing Up Supermodel”, il nuovo reality televisivo made in Usa, che il 15 agosto debutterà sul canale Lifetime.

C_2_fotogallery_3080662_1_imageBelli, intraprendenti e già proiettati nel mondo della moda. Il nuovo reality entra nella vita di giovani modelli e modelle, figli di celebrities del calibro di Lionel Richie o Sylvester Stallone per documentare luci ed ombre del loro percorso artistico nello showbiz&fashion system. Cognomi celebri e una mission comune: uscire dall’influenza dei genitori e farsi valere per i propri meriti. Tra i figli “celebri” anche quelli di Ricky Schroder, Cambrie e Faith Schroder e la figlia del boxer Oscar De La Hoya e di Shanna Moakler, Atiana De La Hoya.
Con i geni dei loro genitori “top” e bellissimi, questi cosiddetti “figli di” sembravano destinati a sicuro successo, ma il DNA spesso determina solo una parte del loro cammino. Questa nuova generazione di “supermodel”, armati di un formidabile codice genetico, deve fare i conti con una realtà in cui spesso il cognome famoso diventa un’arma a doppio taglio. “Growing up Supermodel” segue le loro dinamiche familiari e le loro carriere, tra sogni, speranze e tanto lavoro…