Mille modi di essere una donna Damiani

Cos’hanno in comune Jennifer Aniston e Gwineth Paltrow? Non soltanto lo stesso ex. “Tutte le nostre testimonial hanno un unico comune denominatore: l’eleganza innata e il talento” a dichiararlo a Lookdavip è stata Silvia Damiani. Nipote del fondatore Enrico e vice presidente del Gruppo, la Damiani ha tracciato un personale ritratto di ognuna delle loro testimonial, che è anche il motivo per cui le ha personalmente scelte per rappresentare nel mondo i loro gioielli.

C_2_box_58505_upiFoto1F“Isabella Rossellini: Essendo la nostra prima campagna, vi sono molto affezionata. Lei è una donna stupenda. Vive a New York, ha respirato questo clima internazionale. Un’eleganza e un savoir-faire innati: un bel modo di essere italiani!
Sharon Stone: E’ una donna tostissima e camaleontica, forte e allo stesso tempo dolce. E’ una diva ma è anche mamma di tre figli. Ha un grande cuore e grande intelligenza. 60 anni appena compiuti, ancora un fascino inarrivabile.
Gwyneth Paltrow: Gwineth è adorabile. Le basta un niente ed è elegante, in maniera casual. Trasmette un’eleganza rilassata. Un gioco di contrasti che funziona: l’essere sportivi e casual, ma con dettagli preziosi.
Jennifer Aniston: L’ho conosciuta nel momento della storia con Brad Pitt. Ha una grande energia e un’ottima capacità di rinnovarsi. E’ uno dei personaggi più amati a livello mondiale. Possiede una enorme empatia col pubblico”.

Anna Tatangelo, su di lei anche l’ira del figlio di Gigi D’Alessio: “È una donna risentita”

Dopo le roventi dichiarazioni di Ilaria, anche un altro figlio di Gigi D’Alessio ha qualcosa da ridire sul conto di Anna Tatangelo. Continua la polemica al centro del gossip di questi giorni, con i figli del cantautore napoletano che fanno muro contro l’ormai ex compagna del padre e le sue dichiarazioni. Ecco quello che ha da dire Claudio D’Alessio su Lady Tata.
Già sua sorella si era espressa in maniera critica riguardo all’intervista concessa dalla cantante di Sora, che avrebbe millantato un “bel rapporto” con i figli del primo matrimonio di Gigi. Un legame che, a quanto pare, non ci sarebbe mai stato.

gigiannaclaudio1Claudio, a sua volta, dalla sua pagina Instagram fa sapere al mondo come la pensa. Il colpevole, c’è e lui lo individua subito. “Mi spiace che mia sorella abbia reagito in un modo così impulsivo e poco educato – ha esordito – riversando in un solo colpo tutto quello che porta dentro da anni, giusto o sbagliato che sia. I veri diavoli in questa storia sono i media i quali hanno accolto pienamente il suo appello trasformando questa storia nell’ennesima soap opera italiana”.

Il figlio di Gigi D’Alessio bacchetta Anna Tatangelo: ecco le sue parole
Quanto a Lady Tata, il ragazzo ha una sua chiara opinione: “si evince chiaramente che quello è stato uno sfogo d’amore tipico di una donna risentita nei riguardi del suo uomo, in quei momenti capita spesso che vengano usate parole poco belle nei confronti dell’altro”.

Ma, alla fine, anche lui cerca di fare da paciere, cercando di superare i risentimenti di questi giorni. “Il rancore distrugge solo – scrive alla fine del messaggio – spero che il tempo possa calmare gli animi di tutti, ma soprattutto quello di mio padre il quale non merita di essere coinvolto ancora una volta in una bufera mediatica legata alla sua vita privata, aimè questa volta causata proprio da noi”.

Uno scritto molto maturo, il suo, che sta riscuotendo consensi su tutti i social. Ma cosa ne penserà la Tatangelo? Sarà già pronta una nuova polemica anche con Claudio?

L’incidente imbarazzante di Selvaggia Lucarelli: “Ecco perché sono rimasta seduta tutto il tempo”

Un incidente in pubblico decisamente imbarazzante per Selvaggia Lucarelli, che con tutta la sincerità del mondo, e in maniera esilarante, ha deciso di confessare e spiegare perché venerdì scorso, a Brescia, durante una presentazione del suo ultimo libro, è rimasta seduta per tutta la serata, compresi i momenti dell’incontro con i fan per il ‘firmacopie’.

22281801_10154953773525983_6449807377052424796_n_09123543La giornalista e scrittrice ha infatti ammesso di aver gravemente sottovalutato alcune avvisaglie ormonali, e di non essersi accorta dell’arrivo del ciclo. Giunto, ironia della sorte, nel momento in cui Selvaggia parlava dell’odiosa e autoritaria suora che aveva avuto alle scuole medie. Per sua fortuna, i pantaloni indossati erano scuri, ma il cuscino che era presente sulla sua poltroncina era bianchissimo e inevitabilmente macchiato.
La Lucarelli è rimasta quindi seduta per tutto il tempo, e non si è alzata neanche al termine dell’evento. È riuscita in qualche modo a chiamare il compagno, Lorenzo Biagiarelli, che con un escamotage è riuscito a girare il cuscino senza dare nell’occhio, proprio mentre Selvaggia si alzava e si allontanava dal palco velocemente. Il suo racconto dell’episodio, in un post su Facebook, è impareggiabile ed esilarante.