Cecilia Rodriguez sarà espulsa? Spunta il retroscena sul permesso di soggiorno scaduto

In molti avevano pensato a un innocente scherzo, un semplice scambio battute tra Alfonso Signorini e la sua amica Cecilia Rodriguez in diretta web. In realtà era tutto vero: la sorella di Belen aveva il permesso di soggiorno scaduto e rischierebbe di essere espulsa dall’Italia.

m_enspLa notizia si era diffusa velocemente sui social e sulle testate online, scatenando ironie e commenti affatto teneri contro la ragazza. Intanto, il direttore di Chi ritorna sulla vicenda, piuttosto seria, con un articolo sul suo settimanale in cui ricostruisce l’accaduto. Dopo l’intervista, la showgirl argentina, che si trovava a Capri con il fidanzato Ignazio Moser, è stata convocata in Commissariato, dove si è scoperto che i documenti sono scaduti da mesi: entro 48 ore avrebbe dovuto mettersi in regola, portando quanto necessario alla Questura di Milano. Cosa che Cecilia ha fatto. Ora non resta che aspettare la decisione degli uffici competenti: Chechu potrà restare in Italia o dovrà tornare in Argentina?
— Dopo il permesso di soggiorno scaduto, una richiesta shock per Cecilia Rodriguez da parte di un noto personaggio tv: ‘L’assumo io per fare…’

Maria De Filippi d’oro, i guadagni milionari della sua società Fascino: quanto ha incassato nel 2017

È tempo di soddisfazioni per Maria De Filippi che porta a casa un bel gruzzoletto con la Fascino, la società di produzione che gestisce al 50% con Mediaset. Conti alla mano, la moglie di Maurizio Costanzo si conferma la regina Mida della televisione italiana.

3785048_8_20180608113726È stato approvato il bilancio 2017 della Fascino si è chiuso con ricavi pari a 65,8 milioni di euro e utili per 3,4 milioni. 2 milioni di euro i dividendi, dunque 1milione tondo tondo a Queen Mary e 1 a Cologno Monzese. L’anno scorso, pensate, aveva ricevuto mezzo milione in meno!
Ma la De Filippi ha tante altre entrate, provenienti soprattutto dai ricavi sui diritti di autore per i programmi ideati da lei: parliamo di 5milioni e mezzo annui per Uomini e Donne, Amici, C’è posta, Tu si que vales, Temptation Island, Selfie, Summer Music Festival, House Party e Pequenos Gigantes.

Basti pensare che ogni puntata di C’è posta per te grazie agli spot Maria accumula 50mila euro: in generale dalle sponsorizzazioni totali la Fascino pgt incasserebbe circa 2,5milioni di euro.

Senza contare il sito Witty Tv, dov’è possibile seguire online le tante trasmissioni di cui va fiera: solo dal sito arrivano 1,3milioni di euro, che si sommano ai 4,2milioni derivanti dal merchandising.

Non sono stati resi noti da Italia Oggi i dettagli sul contratto che la conduttrice ha stipulato con il suo editore, ma immaginiamo che non abbia nulla di cui lamentarsi…

Foto troppo sexy online, 19enne studentessa veneta rischia l’esclusione da Miss Italia

Cinque fotografie nelle quali è ritratta in biancheria intima. In una è in ginocchio sul letto, nelle altre assieme ad un’altra ragazza, anche lei con la stessa mise, mentre si abbracciano e poi mentre una benda l’altra. Foto cosiddette artistiche, come se ne vedono in pubblicità, in televisione, sui profili di tante ragazze. Foto che però alla diciannovenne studentessa di Baone (Padova) Francesca Toffanin potrebbero costare l’esclusione dalla 79. edizione dello storico concorso di bellezza di Miss Italia. Concorso che ha visto Francesca, proprio domenica pomeriggio, classificarsi seconda ad una selezione provinciale, accedendo così alla fase regionale che può portare alla prefinale nazionale. Ora le fotografie sono al vaglio dell’Ufficio legale della Miren International, proprietaria di Miss Italia, che dovrà valutare eventuali violazioni del regolamento.

3748871_2006_h11_30004709Con un tempismo perfetto, un’anonima fonte ha segnalato gli scatti accompagnati dal testuale commento: «Non mi pare che Miss Italia permetta a ragazze foto così inappropriate come queste che sono a dir poco scandalose a mio giudizio, per una giovane che deve rappresentare la nazione in cui vivo. Leggendo il regolamento infatti sono previste conseguenze per foto inappropriate e nudo». L’ultima frase significa che per quelle foto Francesca dovrebbe essere esclusa.

«Conosco benissimo il regolamento e quelle foto come tutte le altre che ho fatto non sono assolutamente contrarie a quanto prevede il concorso – replica la giovane miss – Non parteciperei io per prima a Miss Italia sapendo di non essere in regola. Ribadisco che non ho mai scattato foto di nudo o in situazioni che non rispettano il regolamento. Gli scatti in questione sono di due fotografi amatoriali».

Se è vero che le prime (e migliori) investigatrici sono proprio le miss stesse che esercitano una sorta di reciproco controllo, Francesca ha le idee chiare su chi l’abbia segnalata all’organizzazione di Miss Italia. «Pur non avendo vincoli contrattuali, ero seguita da un fotografo con il quale da pochi mesi non ho voluto avere più nulla a che fare. Guarda caso ho cominciato ad avere buoni risultati nei concorsi. Probabilmente questo non è stato accettato. So che aveva segnalato anche altre ragazze. Ma dopo quello che è accaduto mi tutelerò anch’io e di materiale ne ho».
«La decisione sulla eventuale esclusione dal concorso spetta esclusivamente all’ufficio legale della Miren International – spiegano all’agenzia Modashow.it, esclusivista del concorso per Veneto e Friuli Venezia Giulia – Gli agenti regionali non hanno assolutamente nessun potere». Non trascorrerà certamente molto tempo per conoscere se per Francesca Miss Italia continua o finisce.

Taylor Swift contro il bullismo online e Kim Kardashian

Continua a non scorrere buon sangue tra Taylor Swift e Kim Kardashian. Durante la prima data del “Reputation Stadium Tour” in Arizona, la cantante statunitense ha voluto parlare di cyber-bullismo. “Un paio di anni fa, qualcuno mi ha chiamato serpente sui social e la cosa ha preso piede”, ha spiegato dal palco. Le parole sono un chiaro riferimento a un vecchio post su Twitter della moglie di Kanye West che l’aveva definita “serpente”…

C_2_articolo_3139238_upiImageppSuccessivamente Taylor ha aggiunto: “Voglio dirvi che se qualcuno usa dei soprannomi per bullizzarvi sui social e anche se un sacco di gente inizia a fare lo stesso, questo non vi deve abbattere. Invece vi può rendere più forti. La faida parte da lontano, da quando agli MTV VMA 2009, Kanye West interruppe il discorso di ringraziamento della cantante. Poi arrivò il brano “Famous” con il rapper che cantava parole poco lusinghiere nei confronti della Swift (anche se lui aveva dichiarato di averla avvertita precedentemente). Infine la Kardashian ha difeso il marito buttando fango via social e dedicando alla popstar il “giorno nazionale del serpente”.

Mentre questa faida rimane ancora ben aperta, è giunta al capolinea quella tra la Swift e Katy Perry. L’interprete di “Shake it off” sui social ha informato i fan di aver ricevuto dalla sua rivale un ramoscello con una lettera scritta a mano (“Ehi, vecchia amica, ho riflettuto sulle nostre liti e sui sentimenti che ci sono stati tra noi e volevo fare chiarezza”).

Loretta Rossi Stuart, la sorella di Kim: «Le mie foto hot rubate e finite sul web»

«Avevo trent’anni, due figli da crescere da sola. Quei cinque milioni di vecchie lire per un servizio fotografico di nudo per la rivista Boss mi facevano comodo. Non immaginavo invece che, 17 anni dopo, quelle foto mi avrebbero fatto rischiare il pignoramento della casa».

3706734_0904_dsc0069Era il 2001 quando Loretta Rossi Stuart, modella e attrice oltre che sorella del più famoso Kim, firmò una liberatoria per alcuni scatti che avrebbero dovuto essere destinati alla visione di poche migliaia di persone. Invece le stesse foto – parecchio tempo dopo – sono finite online e senza alcun consenso da parte dell’interessata, scannerizzate da un privato e pubblicate su Supereva. «Non mi pento delle foto fatte e neanche degli scatti più o meno osè per cui ho posato in tempi più recenti. La mia battaglia è un’altra: noi donne dobbiamo essere libere di decidere come e in quale contesto mostrare il nostro corpo».
Loretta parla così perché dopo che le sue foto sono finite online, non solo ha visto lesi i suoi diritti d’immagine, ma si è anche ritrovata condannata in secondo grado dal Tribunale di Firenze al pagamento delle spese processuali per la causa intentata contro la Dada S.p.A, proprietaria e titolare del server su cui le immagini sono state pubblicate. Secondo i giudici fiorentini, infatti, non è stata fornita la benché minima prova della consapevolezza, da parte del gestore, della illiceità delle pubblicazioni operate sullo spazio di Rete.

«Mi sento vittima di una prevaricazione» spiega la Rossi Stuart. Che non ci sta con quanti riducono la faccenda a un semplicistico se non vuoi che le tue foto nuda finiscano sul web, non farle. Così dalle pagine di Leggo lancia un appello a tutte le donne (non solo del mondo dello spettacolo): «Uniamoci in una class action e rivendichiamo il diritto a disporre liberamente del nostro corpo e della sua rappresentazione».

Molestie sessuali, Roman Polansky e Bill Cosby espulsi dall’Academy: «Non sono eticamente idonei»

La Academy of Motion Picture Arts and Sciences, che assegna ogni anno gli Oscar, ha espulso Bill Cosby e Roman Polanski. Cosby è stato appena riconosciuto colpevole da una giuria della Pennsylvania per violenza sessuale e rischia una condanna a 30 anni. Polanski ha ammesso di aver intrattenuto una relazione con una ragazza 13enne, all’epoca dei fatti, e dal 1978 non mette piede negli Stati Uniti.

3707558_2139_polasky_cosby

Nel 2003, quindi, non ha ricevuto direttamente l’Oscar vinto con Il pianista. Il board dell’Academy ha votato due giorni fa decretando l’espulsione dei soci. Dalla nascita dell’organizzazione, 91 anni fa, solo 4 persone sono state cacciate. Il primo è stato l’attore Carmine Caridi, espulso nel 2004 per aver inviato ad un amico video relativi a film che sono stati pubblicati online. Prima di Cosby e Polanski, era stato espulso il produttore Harvey Weinstein, accusato di molestie da numerose attrici.

Meghan Markle vittima di un hacker, gli scatti hot finiscono online

A pochi mesi dal matrimonio tra Meghan Markle e il principe Harry, che si terrà il 19 maggio, uno scandalo rischia di far passare le nozze in secondo piano. Sembra infatti che l’attrice sia stata colpita da alcuni hacker che, secondo i media inglesi, le avrebbero rubato degli scatti hot per poi pubblicarli online.

883624106-maxw-654Gli scatti sarebbero circa una decina e ritrarrebbero Meghan in topless mentre si fa un selfie. Il sito che ha pubblicato le foto ha annunciato che a breve ne usciranno anche altre ma da Kensington Palace arriva la smentita: “le foto sono un fake”, ha dichiarato un responsabile contattato dal sito di gossip Blast, aggiungendo che al riguardo non ci saranno ulteriori commenti.

Manda foto e video hot a un uomo, lui la ricatta: l’incubo di una donna, “gli ha versato 3600 euro”

Manda foto e video hot a un uomo conosciuto online, che però minaccia di pubblicare tutto e chiede soldi per non farlo. La vicenda si è conclusa con l’arresto di Antonio Verdicchio, 29 anni, residente in provincia di Firenze. La vittima, una donna della Bassa Padovana, ha versato 3.600 euro in meno di un mese e alla fine si è rivolta ai carabinieri di Este.

b1ed3ba3b78645aa567e1139b8e423c3_w877_h500_crpTutto è iniziato nel dicembre del 2017, quando la donna e Verdicchio ha stretto amicizia su un social network e si sono scambiati i numeri di cellulare; lui sembrava gentile e affettuoso, tanto che i due sono arrivati a scambiarsi foto e video in pose erotiche.

La donna ha accettato anche di pagare tre ricariche telefoniche, due da 20 euro e una da 100, tutte sulla carta prepagata di Verdicchio; quando lei si è rifiutata di eseguire il quarto pagamento, Verdicchio ha iniziato a accompagnare le richieste con la minaccia di pubblicare foto e video.

A febbraio, dopo aver versato ben 3.600 euro, la donna ha denunciato l’estorsione; i carabinieri hanno monitorato il profilo, il cellulare e la carta prepagata di Verdicchio, che era pluripregiudicato ed è finito in manette.

Cyberbullismo, la bimba prodigio degli spot si toglie la vita a 14 anni

Da bimba prodigio di alcuni spot pubblicitari a adolescente vessata dai bulli online: un intero paese piange la tragica scomparsa della 14enne Ammy Everett, per tutti ‘Dolly’, che ha deciso di togliersi la vita dopo aver ricevuto, per lungo tempo, minacce e insulti da parte di alcuni ‘haters’ che l’avevano presa di mira.

Dolly-Everett-960x540_11094307L’adolescente australiana, negli anni passati, era divenuta una star nel suo paese per aver prestato il volto alcuni anni fa a una campagna pubblicitaria della Akubra, azienda produttrice di cappelli tipici. A dare la notizia del suicidio sono media locali e internazionali.
A rivelare i motivi del gesto estremo, compiuto il 3 gennaio, è stato nei giorni successivi il padre di Dolly, Tick Everett, in un accorato post su Facebook.
L’uomo ha invitato chi ha angariato la figlia fino a spingerla ad uccidersi ad andare ai suoi funerali. «Così vi renderete conto – ha scritto – di quale disastro abbiate combinato. Non avete la metà della forza che aveva il mio prezioso angelo – ha scritto ancora – e che ha dimostrato anche nel mettere in atto il suo tragico piano per sfuggire alla cattiveria di questo mondo».
Alla fine del suo post, Everett ha chiesto a tutti di mobilitarsi contro il bullismo «perché solo così la vita di Dolly non sarà andata sprecata».

Uomo sposato viaggia per mille chilometri per incontrare l’amante conosciuta online, poi accade l’incredibile

Il signor Liu è un uomo sposato e in Rete ha conosciuto la signora Duan, anche lei sposata, con la quale avrebbe iniziato a intrattenere un rapporto via chat. A quel punto Liu avrebbe deciso di raggiungere l’amante virtuale che viveva a oltre mille chilometri da casa sua. Ma una volta lì, sarebbe avvenuto l’incredibile.

3432078_1540_sesso_3Accade a Fuyuan, in Cina. Come riporta Metro.co.uk, il marito “aspirante fedifrago” vola dalla Cina centrale nella provincia sud-occidentale dello Yunnan per incontrarla. Ma al suo arrivo non si sarebbe presentata la donna, ma il marito “imbufalito” di Duan in compagnia di un gruppo di amici.
Il marito tradito avrebbe scoperto il flirt virtuale e saputo dell’appuntamento si sarebbe fatto trovare al posto della moglie, per dare una lezione all’amante. Liu a quel punto sarebbe stato legato a un albero e percosso con le cinture dal marito di Duan e dai suoi amici.
Liu non sarebbe stato soccorso neanche dai passanti, che avrebbero ripreso la scena. Il video è virale.