Federica Pellegrini e la love story di Magnini: «Puoi farti i fatti tuoi senza finire in copertina»

“Se vuoi farti i fatti tuoi senza finire in copertina, puoi”. Ormai da tempo Federica Pellegrini e Filippo Magnini si sono lasciati dopo un lungo fidanzamento. L’ex nuotatore è felicemente fidanzato con Giorgia Palmas e la love story è finita velocemente sulle copertine dei giornali di gossip.

federica-pellegrini-contro-filippo-magnini_14155551Tanto clamore non sembra render felice Federica: “Ci siamo lasciati da più di anno ormai, mi pare normale (…) Il che dimostra solo quanto le nostre strade fossero diverse – ha fatto sapere in un’intervista a “La Stampa” – Quando stavo con lui e la curiosità su di noi ha raggiunto un certo limite ho imparato che devo tenermi per me più cose possibili. E che se vuoi farti i fatti tuoi senza finire in copertina puoi”.
Lei cerca di non farsi notare (“Significa che non mi va di mettere tutto in piazza. Come è ovvio non sto certo chiusa in casa a guardare il muro”), anche se spesso le sono state affibbiate relazioni non vere, come accaduto per il fratello diventato fidanzato (“Ecco, poi fa ridere vedere certi pedinamenti serrati: mitica la foto presa di spalle, io un uomo e la scritta ‘Ecco Federica a Londra con il nuovo amore’. Era mio fratello”) e una fiamma a Milano: “Bella invenzione anche quella. Qualcuno l’ha sparata e altri dietro di fantasia. A un certo punto ho letto un dettagliato resoconto dei miei continui spostamenti tra Verona e Milano. Dove credo di essere stata due volte in tutto l’inverno. E per appuntamenti pubblici”.

Nozze rinviate per Fedez e Chiara Ferragni? L’indiscrezione sul matrimonio

Ma il matrimonio tra Fedez e Chiara Ferragni ci sarà? Oppure le nozze tra la fashion blogger il rapper sono saltate? I due sono rientrati in Italia con il piccolo Leone, ma i preparativi sembrano procedere con estrema lentezza, tant’è che si rumoreggia riguardo ad un possibile rinvio delle nozze. Ecco tutti i dettagli sul matrimonio rimandato e sul cambio di data in corso.

fedez_chiara_ferragni_2018_instagram_thumb660x453

Basti pensare che dal giorno della fatidica proposta è passato circa un anno e di una data ancora non c’è traccia. Si parla genericamente dell’estate, ma non c’è nulla di più preciso. Anzi, i preparativi per il matrimonio sono nettamente in ritardo.

La coppia più social d’Italia è rientrata nel nostro paese dopo la parentesi Los Angeles, dove è nato il piccolo Leone. A quanto pare, starebbe pensando all’organizzazione delle nozze ma ha dovuto fare i conti con un dettaglio di non poco conto. La bella Chiara è molto impegnata nel suo nuovo mestiere di mamma e, quindi, non starebbe riuscendo a trovare il tempo per organizzare la cerimonia.

Matrimonio Ferragni Fedez: tutto procede molto lentamente
Il matrimonio non salterà però, tranquilli. Soltanto che potremo assistere ad un ennesimo rinvio. Diva e Donna parla di una probabile data – il 31 agosto – e di una location generica, ossia Noto, in provincia di Siracusa. A quanto sembra, però, Fedez e Chiara non hanno ancora nemmeno scelto il wedding planner!

Indiscrezioni abbastanza generiche, quindi, quelle che circolano. Ma abbastanza per far rumoreggiare i numerosi followers dei due, che vorrebbero già sapere tutti i dettagli sulle nozze dei propri idoli. Niente paura, però. Non appena mamma Chiara riuscirà a districarsi tra allattamento e pannolini, siamo sicuri che annuncerà come suo solito ogni singolo particolare!

Leonardo Di Caprio “in incognita” con la nuova fiamma Camila Morrone

Cercava di passare inosservato tra la folla, con felpa anonima, cappuccio sulla testa ed occhiali da sole. Ma il travestimento del premio Oscar, Leonardo Di Caprio, non è servito a metterlo al riparo da occhi indiscreti. Qualche settimana fa, l’attore americano, è stato ripreso in un filmato amatoriale, al Festival di Coachella, in California, in compagnia di una ragazza. Il video, diffuso dal sito americano specializzato in gossip, TMZ sembrerebbe confermare le voci che lo vorrebbero fidanzato con Camila Morrone, modella appena ventenne di origine argentina, molto popolare su Instagram.

47BAAFFB00000578-0-image-a-13_1514998206963I due, circondati da un gruppo di amici, sono molto vicini e lei gli accarezza la testa. Il gesto è bastato ai siti di gossip per incoronare Morrone, come nuova fidanzata della star di Titanic. Stavolta c’è un particolare curioso in più rispetto al passato. Non è bionda come tutte le fidanzate precedenti di Di Caprio, ma mora. E questo è solo un dettaglio. La curiosità invece, riguarda la madre della modella, Lucila Solà, che dal 2005 è la compagna di uno dei mostri sacri di Hollywood: Al Pacino.

Ed infatti c’è una foto che Morrone ha postato su Instagram, quando bambina, era seduta vicino ad Al Pacino che stava aspettando il suo turno sul set di un film. Camila Morrone, viste le conoscenze di famiglia, ha tutte le intenzioni di avviare la sua carriera nel mondo del cinema. Infatti se come modella può già vantare di aver lavorato per il catalogo di Victoria’s Secret, sul grande schermo è apparsa nel film Bukowski, diretto da James Franco e nel remake de Il Giustiziere della Notte, al fianco di Bruce Willis. Ovviamente Di Caprio non smentisce, ne conferma la storia, ma il tenero video a Coachella, non sembra lasciare dubbi.

Molestie sessuali, Roman Polansky e Bill Cosby espulsi dall’Academy: «Non sono eticamente idonei»

La Academy of Motion Picture Arts and Sciences, che assegna ogni anno gli Oscar, ha espulso Bill Cosby e Roman Polanski. Cosby è stato appena riconosciuto colpevole da una giuria della Pennsylvania per violenza sessuale e rischia una condanna a 30 anni. Polanski ha ammesso di aver intrattenuto una relazione con una ragazza 13enne, all’epoca dei fatti, e dal 1978 non mette piede negli Stati Uniti.

3707558_2139_polasky_cosby

Nel 2003, quindi, non ha ricevuto direttamente l’Oscar vinto con Il pianista. Il board dell’Academy ha votato due giorni fa decretando l’espulsione dei soci. Dalla nascita dell’organizzazione, 91 anni fa, solo 4 persone sono state cacciate. Il primo è stato l’attore Carmine Caridi, espulso nel 2004 per aver inviato ad un amico video relativi a film che sono stati pubblicati online. Prima di Cosby e Polanski, era stato espulso il produttore Harvey Weinstein, accusato di molestie da numerose attrici.

Jennifer Lawrence e il sesso: “Non lo faccio mai, ho troppa paura”

“Il sesso mi fa paura”: è la candida confessione di Jennifer Lawrence. L’attrice premio Oscar ed eroina di “Hunger Games” ha rivelato in un’intervista a ‘The Sun’ di temere i germi. Ha avuto rapporti solo con uomini con i quali ha avuto una storia d’amore perché ha troppa paura di prendere malattie sessualmente trasmissibili.

3599611_1001_jennifer_lawrence_sessoLa star 27enne, che in questi giorni sta promuovendo il film ‘Red Sparrow’, ha ammesso: “Parlo sempre di sesso, ma la verità è che se, mi guardo indietro, le mie esperienze sessuali sono sempre state solo con i fidanzati”. “Parlo come se il sesso mi piacesse, ma – ha aggiunto – in realtà non lo faccio”.
“Ho anche la fobia dei germi”, ha confessato, sottolineando che il sesso è “pericoloso”. “Se mi metto nelle condizioni di poter prendere una malattia sessualmente trasmissibile, questo vuol dire che i medici sono già stati coinvolti. A tal punto ho paura dei germi”.
L’ultima relazione di Jennifer Lawrence, legata in passato al frontman dei Coldplay Chris Martin e all’attore Nicholas Hoult, è stata con il regista Darren Aronofsky, 47 anni, che l’ha diretta nel film ‘Madre!’. I due si sono lasciati lo scorso novembre. “Non ho una relazione – spiega al ‘Sun’ -, sto dicendo che non faccio sesso da molto tempo”. Poi aggiunge: “Mi piacerebbe stare con qualcuno, ma – conclude – sai quanto è dura là fuori!”.

Weinstein, dopo lo scandalo la sua società rischia la bancarotta: niente accordo con le banche

Spettro bancarotta per la Weinstein Company: la società che faceva capo all’ex boss di Miramax, Harvey Weinstein, travolto dalle accuse di molestie sessuali di numerose attrici di Hollywood, farà ricorso infatti alla procedura del Chapter 11 per proteggersi dai creditori dopo che le trattative di vendita con un gruppo di investitori sono naufragate. «Ammettiamo che è un risultato infelice per i dipendenti, i creditori e le vittime, ma il consiglio di amministrazione non ha scelta», si legge in una nota.

3573329_2003_harvey_weinstein_fashion (1)Il gruppo di investitori, guidato da Maria Contreras Sweet, ex capo della Small Business Administration sotto Barack Obama, e di cui faceva parte il miliardario dei supermercati Ron Burkle (un amico di Bill Clinton e di Weinstein) aveva offerto di pagare 275 milioni di dollari per la società e di assumersi altri 275 milioni di dollari di debiti, ma il negoziato si era interrotto quando, due settimane fa, l’attorney general dello stato di New York, Eric Schneiderman, aveva fatto causa alla Weinstein a tutela delle decine di donne che hanno accusato Harvey di molestie e stupri. Weinstein, che ha prodotto film premio Oscar come «Shakespeare in Love», «The Artist» e «Il Discorso del Re» ha negato di aver mai costretto ad atti sessuali le donne che lo hanno denunciato.

Come parte dell’accordo, i potenziali acquirenti avevano promesso di raccogliere almeno 40 milioni di dollari da destinare a un fondo per risarcire le vittime, ma l’intervento di Schneiderman aveva bloccato tutto. Ora, col ricorso al Chapter 11, verrà messo a punto un piano per pagare i creditori.

«Speravamo di arrivare a un’intesa per salvare beni societari e posti di lavoro», si legge nel comunicato del board di cui fa parte anche Bob Weinstein, il fratello di Harvey: «Oggi queste discussioni si sono chiuse e un ordinato processo di bancarotta è l’unica strada possibile per massimizzare quel che resta del valore della societa».
È da ottobre, da quando cioè sono emerse le prime accuse contro Harvey, che la Weinstein cerca di evitare la bancarotta, inizialmente cercando un prestito da una società di private equity. Quando questi sforzi sono falliti, gli studi hanno venduto i diritti di distribuzione in Nordamerica di «Paddington 2», il cartone animato uscito in gennaio nelle sale con Hugh Grant e la star di Downton Abbey, Hugh Bonneville.

Matthew McConaughey al tavolo con due ragazze in topless: che compagnia “bollente”!

Look eccentrico con camicia a fiori, capelli lunghi e biondi e due ragazze in topless sedute al tavolo con lui. Matthew McConaughey non potrebbe desiderare di meglio!

C_2_fotogallery_3084630_upiFoto1FL’attore, premio Oscar, 48 anni, però in realtà sta solo girando una scena del suo nuovo film “Beach Bum” di Harmony Korine ed è sul set a Miami insieme da due delle co-protagoniste super sexy, una bionda e una mora a seno nudo!

Morta a 23 anni la star August Ames. I suoi amici: “Si è suicidata”

E’ morta a soli 23 anni la pornostar canadese August Ames. Stella nascente del mondo dell’hard, la ragazza è stata trovata priva di vita in California. Le cause della morte non sono ancora state ufficializzate ma secondo i suoi amici si è trattato di suicidio. Da tempo la Ames era depressa, anche in seguito ai numerosi insulti e accuse di omofobia che aveva ricevuto dopo la sua decisione di non lavorare con un attore che aveva fatto porno gay.

23347656_129571497741822_8195701626959298560_n(1)-kspH-U434001248027250Qq-593x443@Corriere-Web-SezioniNel giro di quattro anni aveva recitato in 270 film, per alcune delle compagnia più importanti del settore. Agli Oscar del porno del 2015, gli AVN Awards, era stata nominata come “Miglior nuova starlet”, mentre negli anni seguenti aveva sempre ricevuto nomination per “Performer femminile dell’anno”. Categoria per la quale era in corsa anche nell’edizione 2018, che si terrà a gennaio.
In un tweet di pochi giorni fa aveva scritto di aver rinunciato a girare una scena con un attore perché questi aveva lavorato in un porno gay. Subissata di insulti e di accuse di omofobia, aveva provato a difendersi spiegando che non si trattava di discriminazione ma che molte attrici decidono di non girare con attori che hanno fatto porno gay per una questione di sicurezza di salute. “Non voglio mettermi a rischio – aveva scritto -, non so come si comportino nella loro vita privata”.
Il 4 dicembre aveva quindi twittato tutta la sua frustrazione per quanto accaduto. “Scegli con chi vuoi lavorare. Non fare nulla che ti faccia sentire a disagio. Condividi i tuoi pensieri. Hmmm, bene. Ho fatto tutte queste tre cose e Twitter mi ha coperta di immodizia”.

Jennifer Lawrence e le molestie: “Punita per essermi ribellata”

Tra le molte attrici che hanno pagato lo scotto per essersi ribellate alle molestie dei potenti di Hollywood c’è anche il premio Oscar Jennifer Lawrence. Intervistata da “Hollywood Reporter”, la 27enne ha infatti confessato di essere stata minacciata per non aver assecondato le richieste di un regista: “Per questo sono stata punita e ho avuto paura che non mi avrebbe più chiamata nessuno. Ha messo a repentaglio il mio lavoro e la mia carriera”.

Jennifer-Lawrence-Sexy-HD-Wallpaper-Wide-Background-Images-Photos-Pictures-3-870x418Il magazine ha dedicato la copertina alle dive che si sono rifiutate di scendere a compromessi e per questo sono state etichettate come “difficili”. Oltre alla Lawrence sulla cover compaiono anche Emma Stone, Jessica Chastain, Allison Janney, Saoirse Ronan e la cantautrice Mary J. Blige.
“Mi hanno detto che ero ingestibile, che ero un incubo” ha continuato la Lawrence “Penso che molte persone non si facciano avanti per paura di non lavorare più. Devi avere la forza di dire ‘Questo è sbagliato’ e avere vicino qualcuno che faccia qualcosa, invece di qualcuno che ti dica ‘E’ sbagliato? Bene, sei licenziata’”.
Una battaglia che secondo la Lawrence non riguarda solo il mondo dello spettacolo: “C’è il pregiudizio che queste cose avvengano solo nell’industria dell’intrattenimento, ma non è così. Ci sono gli stessi abusi sessuali nel resto del mondo, in qualunque ambiente di lavoro. Fortunatamente adesso ne abbiamo iniziato a parlare”