Michelle come Marica: il déjà-vu ingombrante

Qualcosa doveva pur succedere per “vivacizzare” l’esperienza sanremese di Michelle Hunziker: bellissima, bravissima, spigliatissima. Mai come in questa occasione la bionda svizzera ha collezionato complimenti e commenti positivi, tutti strameritati.
A tradirla uno dei vestiti della seconda serata, un “già visto” ingombrante, più del solito. Ha vestito i panni… della signora Ramazzotti. La nuova.

C_2_box_54312_upiFoto1FDopo una prima serata in Armani, è stata la volta Alberta Ferretti: all’insegna del colore l’esordio e la chiusura, un tocco di nero ravvivato dal tulle, puntati sui ricami gli altri due.
Ed ecco che proprio mentre Michelle Hunziker ancheggia sulle note di Despacito, avvinghiata a Pierfrancesco Favino, ci viene un dubbio: dove abbiamo visto quel vestito tutto frange, dall’ampia scollatura trattenuta da una collana di lustrini?

Diciamo la verità, un abito già visto, per il palco di Sanremo, non è il massimo. Se il vestito poi è del 2016, non è vintage, è vecchio. Il confronto, il classico “chi lo indossa meglio” è d’obbligo.
Cosa aggiugere se non che l’aveva già sfoggiato Marica Pellegrinelli, seconda moglie dell’ex di Michelle, Eros Ramazzotti?

Bella Hadid, particolare hot in rosso sul rosa

Sebbene fossero già circolate le foto, il 28 novembre l’America e il mondo intero hanno potuto vedere in televisione la proiezione della sfilata di Victoria’s Secret. Tutte le modelle che ne erano state protagoniste hanno partecipato alla premiere evento a New York, percorrendo il consueto pink carpet, il tappeto rosa col marchio di lingerie: la regina è stata ovviamente Bella Hadid.

C_2_box_48695_upiFoto1FViso angelico con trucco leggero e capelli sciolti, la supertop ha stupito tutti con un outfit mozzafiato: un vestito rosso in materiale plastico aderente, con ricami neri. Un abito particolare e non facile da portare se non con il fisico di Bella Hadid, creato da Atsuko Kudo, il re del latex.
Le luci dei flash sul materiale plastico hanno rivelato l’eccellente silhouette della supertop e, all’altezza del bacino, persino un particolare hot: l’elastico del microtanga. Data l’occasione, sarà stato di Victoria’s Secret l’intimo di Bella Hadid?

L’ex ministro Boschi scambiata per una attrice alla Mostra del cinema di Venezia

Parterre de roi per l’inaugurazione della 74esima Mostra del Cinema di Venezia: dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, arrivato al Lido poco prima dell’inizio della cerimonia officiata dal padrino Alessandro Borghi ed entrato nella Sala Grande del Palazzo del Cinema da un ingresso laterale evitando il red carpet, alla sorpresa di Jane Fonda (attesa sul red carpet venerdì con Robert Redford quando entrambi riceveranno il Leone d’Oro alla Carrriera), entrata in sala a passerella finita, per non rubare la scena ai protagonisti del film d’apertura ‘Downsizing’, Matt Damon, Kristen Wiig e Hong Chau ed il regista Alexander Payne.

3211276_boschi8Ad accogliere la folla di vip, dando il via ufficiale alla Mostra 2017, i padroni di casa Paolo Baratta, presidente della Biennale di Venezia, e Alberto Barbera, direttore della mostra. Sul red carpet la parte del leone l’ha fatta Matt Damon, acclamato a lungo dai fan assiepati dietro le transenne, ma anche la festeggiatissima presidente della giuria del concorso Annette Bening, fasciata in un elegante abito nero con maniche corte decorate con ricami argento. Fotografi e cameraman in visibilio per le modelle Bianca Balti (bianca di nome e di fatto, in look total white) e Eva Riccobono, con un abito lungo color vinaccia.
Diverse le presenze istituzionali, dal ministro per i Beni Culturali ed il Turismo, Dario Franceschini, che ha percorso il red carpet con la moglie Michela De Biase, al sottosegretario alla presidenza del consiglio Maria Elena Boschi (scambiata per una attrice dai turisti), a Renato Brunetta con la moglie Tommasa Titti Giovannoni. Tra le mise più eccentriche, la gonna sfoggiata dal regista e scrittore Mark Cousins, giurato della sezione Orizzonti, e il tradizionale cappellino eccentrico di Marina Ripa di Meana, che quest’anno ha optato per un modello stile torta nunziale a tre strati, rosa antico come il suo abito lungo.

Gli scolli delle star over 40 sono profondissimi

Over 40 e più sexy che mai. Se è vero che la sfontatezza aumenta con l’età, sono tante le star che hanno sensualità da vendere. Passano gli anni, gli eventi si riempiono di nuove, tonicissime ragazze pronte a tutto per il successo ma ci sono una serie di bellissime che non passano mai di moda. Anzi. C’è un particolare che, nelle ultime settimane, lega queste stupende donne sul red carpet: lo scollo esagerato, che svela décolleté ancora da urlo.

C_2_box_30632_upiFoto1F

Prima fa tutti, Sharon Stone. Alla soglia dei sessant’anni, l’attrice è più bella che mai. Audace lo è sempre stata e non sembra intenzionata a smettere.
Lato A in bella vista anche per Jennifer Lopez, bomba latina avvolta nel velluto e nei ricami Elie Saab.
Non ha vergogna a mostrarsi Charlize Theron, sul red carpet con lo scollo profondissimo dell’abito interamente ricoperto di paillettes di Saint Laurent.
Opta invece per una tessuto nero e verde l’eterea Jessica Chastain, delicata e provocante al tempo stesso nella creazione Alexander McQueen. Punta su azzurro e argento Eva Longoria, nel vestito con pantaloni a plissè di Genny con scollo quasi ombelicale.
Infine, è un vanto nazionale Isabella Ferrari, splendida e maliziosa cinquantatreenne nel vestito con scollo a V decisamente rivelatore di N°21. Chi è la tua preferita?

Bianca Balti divarica seduttiva in trench OVS

Ieri sera, a Venezia, il tappeto rosso della giornata di apertura era un pullulare di chiffon, ricami, trasparenze, tessuti impalpabili. Le star italiane e straniere hanno fatto a gara per stupire la platea con abiti lunghi, sontuosi e lavorati. Tutte tranne Bianca Balti.

1472724839_bianca_balti_1La supertop italiana ha rotto gli schemi con il proprio outfit rigoroso ma iperfemminile: un trench doppiopetto in taffetà nero, corto davanti e con lungo strascico dietro, appartenente alla capsule collection disegnata da Jean Paul Gaultier per OVS. Gambe perfette e statuarie in primo piano, valorizzate maggiormente dalla falcata professionale.
A spezzare il total black, l’imponente collier Chopard con grosso smeraldo, protagonista del décolleté. Targati OVS anche gli accessori e i capi che si intravedevano sotto lo spolverino, tra cui un paio di shorts di pelle nera.
Questa scelta anticonvenzionale ha permesso a Bianca Balti di calcare il red carpet e posare ripetutamente con le bellissime gambe divaricate, con una sicurezza e un distacco che in una situazione simile è difficile ostentare. Voto 9!