Simone Coccia e Floriana Secondi, il dubbio dell’ex: «Quando aspettava un figlio da me, viveva con lui. Di chi era il bambino?»

Il Grande Fratello ha chiuso i battenti da qualche giorno, ma non accennano a placarsi le polemiche. E sarebbe di nuovo Simone Coccia a finire nell’occhio del ciclone. Questa volta per qualcosa che sarebbe avvenuto prima del Gf.

florianasecondi_simonecoccia_figlio_13222922Come riporta il sito TvZap, Daniele Pompili, ex di Floriana Secondi, in un’intervista a Nuovo Tv avrebbe rivelato dei dettagli molto forti: «Mentre lei mi teneva nascosto che Coccia Colaiuta abitava a casa sua era incinta di mio figlio. A questo punto, mi viene da mettere in dubbio anche la paternità di quel bambino, che purtroppo non è mai nato».
E avrebbe concluso: «È vero che lei parla solo di amicizia tra loro, ma io mi sento ingannato lo stesso. All’epoca noi eravamo fidanzati e non sapevo che loro due vivessero insieme. Ora capisco perché spesso non voleva farmi salire in casa. Mentre lei mi teneva nascosto che Coccia Colaiuta abitava a casa sua era incinta di mio figlio. Simone all’epoca non era ancora fidanzato con l’onorevole Stefania Pezzopane e lavorava nelle discoteche come cubista. Floriana si era impegnata ad aiutarlo a entrare nel mondo dello spettacolo, io questo lo sapevo. Io dico che Floriana non è come appare, la sua voglia di fare televisione spesso la porta a calpestare tutto e tutti». Replicherà Floriana alle parole dell’ex? Staremo a vedere.

Maria De Filippi d’oro, i guadagni milionari della sua società Fascino: quanto ha incassato nel 2017

È tempo di soddisfazioni per Maria De Filippi che porta a casa un bel gruzzoletto con la Fascino, la società di produzione che gestisce al 50% con Mediaset. Conti alla mano, la moglie di Maurizio Costanzo si conferma la regina Mida della televisione italiana.

3785048_8_20180608113726È stato approvato il bilancio 2017 della Fascino si è chiuso con ricavi pari a 65,8 milioni di euro e utili per 3,4 milioni. 2 milioni di euro i dividendi, dunque 1milione tondo tondo a Queen Mary e 1 a Cologno Monzese. L’anno scorso, pensate, aveva ricevuto mezzo milione in meno!
Ma la De Filippi ha tante altre entrate, provenienti soprattutto dai ricavi sui diritti di autore per i programmi ideati da lei: parliamo di 5milioni e mezzo annui per Uomini e Donne, Amici, C’è posta, Tu si que vales, Temptation Island, Selfie, Summer Music Festival, House Party e Pequenos Gigantes.

Basti pensare che ogni puntata di C’è posta per te grazie agli spot Maria accumula 50mila euro: in generale dalle sponsorizzazioni totali la Fascino pgt incasserebbe circa 2,5milioni di euro.

Senza contare il sito Witty Tv, dov’è possibile seguire online le tante trasmissioni di cui va fiera: solo dal sito arrivano 1,3milioni di euro, che si sommano ai 4,2milioni derivanti dal merchandising.

Non sono stati resi noti da Italia Oggi i dettagli sul contratto che la conduttrice ha stipulato con il suo editore, ma immaginiamo che non abbia nulla di cui lamentarsi…

Elisabetta Gregoraci sirenetta in bikini: in spiaggia con Nathan Falcon nello stabilimento di lusso dell’ex

L’estate si sta avvicinando ed Elisabetta Gregoraci approfitta per godere delle prime giornate di sole al mare. In pausa dalla televisione e fresca di separazione dall’imprenditore Flavio Briatore, la showgirl – conduttrice ha deciso di divertirsi proprio nell’esclusivo stabilimento dell’ex in Versilia, località Marina di Pietrasanta assieme al figlio.

Elisabetta-Gregoraci-bikini_30162408 (1)Fisico statuario come sempre messo in risalto da un mini bikini, Elisabetta è stata fotografata da “Diva e donna” mentre gioca a racchettoni con Nathan Falco, che ha da poco compiuto 8 anni.
La Gregoraci è attualmente fidanzata con l’imprenditore Francesco Bettuzzi, cofondatore della Pure Herbal, marchio di cui l’ex signora Briatore è testimonial.

Quanto guadagna Belen Rodriguez, la showgirl rivela il suo cachet

Quanto guadagna Belen Rodriguez? In attesa di capire se la vedremo su Italia 1 per lo show serale sui Mondiali di calcio (in pole position, però, c’è Ilary Blasi), la showgirl argentina – dalle pagine di Chi – parla del suo cachet stellare che le permette di vivere una vita piuttosto agiata.

8_20180530070053«Sono fortunata. Io guadagno come un bravo calciatore e posso permettermi il lusso di scegliere quali lavori accettare»: così Belen Rodriguez asfalta i detrattori sempre dietro l’angolo pronti a gioire se non la si vede per troppo tempo in televisione, come conduttrice o ospite.

Foto troppo sexy online, 19enne studentessa veneta rischia l’esclusione da Miss Italia

Cinque fotografie nelle quali è ritratta in biancheria intima. In una è in ginocchio sul letto, nelle altre assieme ad un’altra ragazza, anche lei con la stessa mise, mentre si abbracciano e poi mentre una benda l’altra. Foto cosiddette artistiche, come se ne vedono in pubblicità, in televisione, sui profili di tante ragazze. Foto che però alla diciannovenne studentessa di Baone (Padova) Francesca Toffanin potrebbero costare l’esclusione dalla 79. edizione dello storico concorso di bellezza di Miss Italia. Concorso che ha visto Francesca, proprio domenica pomeriggio, classificarsi seconda ad una selezione provinciale, accedendo così alla fase regionale che può portare alla prefinale nazionale. Ora le fotografie sono al vaglio dell’Ufficio legale della Miren International, proprietaria di Miss Italia, che dovrà valutare eventuali violazioni del regolamento.

3748871_2006_h11_30004709Con un tempismo perfetto, un’anonima fonte ha segnalato gli scatti accompagnati dal testuale commento: «Non mi pare che Miss Italia permetta a ragazze foto così inappropriate come queste che sono a dir poco scandalose a mio giudizio, per una giovane che deve rappresentare la nazione in cui vivo. Leggendo il regolamento infatti sono previste conseguenze per foto inappropriate e nudo». L’ultima frase significa che per quelle foto Francesca dovrebbe essere esclusa.

«Conosco benissimo il regolamento e quelle foto come tutte le altre che ho fatto non sono assolutamente contrarie a quanto prevede il concorso – replica la giovane miss – Non parteciperei io per prima a Miss Italia sapendo di non essere in regola. Ribadisco che non ho mai scattato foto di nudo o in situazioni che non rispettano il regolamento. Gli scatti in questione sono di due fotografi amatoriali».

Se è vero che le prime (e migliori) investigatrici sono proprio le miss stesse che esercitano una sorta di reciproco controllo, Francesca ha le idee chiare su chi l’abbia segnalata all’organizzazione di Miss Italia. «Pur non avendo vincoli contrattuali, ero seguita da un fotografo con il quale da pochi mesi non ho voluto avere più nulla a che fare. Guarda caso ho cominciato ad avere buoni risultati nei concorsi. Probabilmente questo non è stato accettato. So che aveva segnalato anche altre ragazze. Ma dopo quello che è accaduto mi tutelerò anch’io e di materiale ne ho».
«La decisione sulla eventuale esclusione dal concorso spetta esclusivamente all’ufficio legale della Miren International – spiegano all’agenzia Modashow.it, esclusivista del concorso per Veneto e Friuli Venezia Giulia – Gli agenti regionali non hanno assolutamente nessun potere». Non trascorrerà certamente molto tempo per conoscere se per Francesca Miss Italia continua o finisce.

Elettra Lamborghini: «Da anni mi vogliono al GF Vip e all’Isola dei Famosi ma ho detto no. Ecco perché»

Elettra Lamborghini dice no a Grande Fratello Vip e Isola dei Famosi. Il motivo? La sua passione per la musica che al momento la assorbe completamente.
«È da un po’ di anni che mi vorrebbero sia al Grande Fratello Vip sia all’Isola dei Famosi, ma io ora sono concentrata sulla musica. Ho già un album pronto, la prossima canzone uscirà a settembre. E poi voglio continuare a fare televisione. Il mio futuro è imprevedibile», ha detto al Festival della Tv di Dogliani.

3713981_1928_elettra_lamborghini (1)Diventata popolare dopo aver partecipato al reality di Mtv ‘Riccanzà, lo show che segue la vita quotidiana di sette giovani provenienti da alcune delle più ricche famiglie italiane, a Dogliani è stata accolta da un vero bagno di folla, con centinaia di giovani, ma non solo, che hanno affollato il tendone di piazza Carlo Alberto dove si è svolto l’incontro.
«È un programma che interessa – ha detto Elettra Miura Lamborghini a proposito proprio di Riccanza – piace a chi sta a casa immaginare la vita di persone che poi sono normalissime, come me. Io sono la prima a considerarmi una ragazza del tutto normale. Una terza stagione? Non ho la più pallida idea». E respinge l’accusa che il programma possa essere diseducativo per i giovani: «Qualsiasi programma può esserlo, un programma di talent dove si apprezza il fisico di una persona o un programma di cucina dove gli danno dell’ignorante a chi non sa cos’è lo scalogno. È televisione».

Gerry Scotti si racconta a Domenica Live: «Ho pagato per far lavorare mio figlio»

«Sono nato su un tavolo da cucina, in campagna. Quando la levatrice ha visto mia mamma e la scala su cui avrebbe dovuto farla salire, ha detto: facciamolo nascere qui. Sono stato uno degli ultimi a nascere su un tavolo da cucina. Ho la cucina nel DNA».
Gerry Scotti si racconta a Domenica Live, tra vita privata e carriera.

3673093_1243_jerry_scotti_dimagrito_sessoUna delle prime domande di Barbara D’Urso è sul suo peso, o meglio sul suo dimagrimento.
«Sì, ho perso dieci chili, ho raddoppiato la mia attività sessuale, prima era una volta ogni sei mesi, ora due ogni sei mesi – scherza Scotti – No, in realtà, ho dovuto perdere peso. Sono un uomo di un quintale che si porta in giro il suo quintale con disinvoltura ma ho sempre amato giocare a calcio e ora ho qualche problema alle ginocchia. È successo anche a Maldini, che è magrissimo, vuoi che non accada a me alla mia età?».
Si parla poi del figlio di Scotti, Edoardo, e di quando ha debuttato in televisione, lavorando come inviato nella trasmissione condotta dal padre sui Guinness dei Primati, “Lo show dei record”.
«Mio figlio era in America per studiare regia. In ottica economica, la produzione disse: perché dobbiamo pagare un inviato, quando il figlio di Scotti è già in America? Facciamo lavorare lui, tanto, hanno detto, paga Gerry. Ed era vero, pagavo io, ma a mio figlio è piaciuta molto quell’esperienza, è stata importante».
Si parla anche del presunto screzio tra Scotti e Barbara D’Urso che aveva tenuto banco sui social.
«Una volta questa signora che è notoriamente esaurita per la mole di lavoro, ha chiuso la trasmissione, senza lanciare la mia trasmissione. Sui social è partito subito il tormentone: non lo ha lanciato, hanno litigato. No, tre minuti dopo, mi ha telefonato Barbara, chiedendo scusa. Barbara è proprio una brava persona».

Sabrina Salerno: la “sex bomb” italiana compie 50 anni

Ha venduto 20 milioni di dischi esportando in tutto il mondo la dance italiana, ma soprattutto tutti la ricordano come un sex symbol emblema degli anni 80. Sabrina Salerno compie 50 anni, senza aver perso un solo briciolo del suo fascino. Dalle classifiche a Sanremo, passando per il cinema e la televisione, la Salerno ha segnato un decennio della nostra cultura pop.

22_sabrina_salerno_sito_ufficialeDopo essersi fatta notare come showgirl in trasmissioni televisive come “Premiatissima”, “W le donne” e “Grand Hotel”, la svolta per lei è arrivata nel 1987, a nemmeno vent’anni, quando “Boys (Summertime Love)”, con il suo ritornello contagioso e il video a forte tinte sexy, esplode, facendo impazzire non solo l’Italia ma anche la Francia, Spagna, Svizzera e Inghilterra, dove arriva al terzo posto in classifica, accanto a nomi come Michael Jackson e Madonna: un successo clamoroso.

Ma la sua corsa non si è fermata lì. La sua partecipazione al Festival di Sanremo 1991, dove vestita solo di un bikini e una giacca canta “Siamo donne” in coppia con Jo Squillo, è diventata di culto. E poi Sono arrivate poi il cinema con ruoli in commedie di cassetta (“Grandi magazzini”, “Fratelli d’Italia”) e ancora tanta televisione (“Odiens”, “Bellezze sulla neve”, “Matricole & Meteore”, “La pista”). Dopo una lunga pausa negli ultimi anni è tornata alla ribalta, prima con nuove uscite discografiche e tour, soprattutto all’estero, dove è ancora venerata. Buon compleanno Sabrina.

Katia Pedrotti e il nuovo reality, dal Grande Fratello a “#Riccanza”: “Ho rifiutato le altre proposte”

“Stavolta è diverso: al Grande fratello ho vissuto centosei giorni sotto l’occhio delle telecamere accese ventiquattro ore su ventiquattro”. Leggo.it torna a parlare di Katia Pedrotti che 12 anni fa durante il Grande Fratello ha conosciuto il suo attuale marito, Ascanio Pacelli, con cui ha due figli, Tancredi e Matilde.

15054614236739-IN_KATIA_PEDROTTIOra Katia è pronta per un nuovo reality, “Mamma che #Riccanza, in onda su Mtv dal 13 marzo: “Qui – ha spiegato a “Novella2000” – non sono stata seguita nella totalità delle mie giornate. Ai di là di questo, sono sempre io. Ma è vero che sono cambiata, cresciuta. Ho trentanove anni e sono mamma. Sono sicuramente più sicura di me, non solo per una questione di età; ma di vissuto. So di essere una donna fortunata: come mamma, ho degli aiuti e non lo nascondo. Ma sono molto presente. Ho una bellissima vita e un bellissimo marito. Chi non mi conosce scoprirà una donna divertente. Anche se so di essere una mamma”.
Il reality lo avrebbe seguito lo stesso (“Avevo già seguito le due edizioni di #Riccanza e mi avevano divertito. Io considero la televisione come intrattenimento. Può essere profondo o semplice; l’importante è che strappi un sorriso. Tra l’altro non ho avuto modo di conoscere le altre protagoniste se non in modo superficiale quando abbiamo scattato delle foto insieme, ma la prima impressione è stata ottima e dunque sono anche curiosa di conoscerle meglio proprio grazie al programma”), anche se nel corso degli anni ha detto no a molte proposte: “Faccio prima a dire perché ho rifiutato gli altri. Perché ho fatto il Grande fratello, tra l’altro nell’edizione che ancora viene ricordata come quella che ha fatto parlare di più dopo la prima. Oggi un’esperienza simile non la rifarei. Del resto, ho già vinto. In quell’occasione ho conosciuto mio marito, che poi è diventato il padre dei miei figli e non potrei rivivere la stessa perfezione”.

Tiziana Cantone, la mamma: “Femminicidio virtuale. ‘Stai facendo un video? Bravo’ ovunque, aberrante e vergognoso”

Sono passati quasi due anni e mezzo da quando la sua storia è finita, in maniera tragica, con un suicidio. Tiziana Cantone aveva 33 anni quando si è tolta la vita nel settembre del 2016, dopo mesi di inferno dovuti ad un video hard girato e messo sul web e che le aveva rovinato il nome e la reputazione.

462a31a4-f8c3-4a35-80e5-c321f75dc323La mamma di questa giovane e bella ragazza, uccisa dalla crudeltà di chi ha messo in giro quelle immagini togliendole la dignità, ha raccontato la storia a La Vita in Diretta. «Non mi sembra vero siano passati oltre due anni – dice – Continuo a combattere per mia figlia perché mi sento in dovere di far capire chi era davvero Tiziana Cantone, che è la vittima di quello che chiamo femminicidio virtuale e che sta prendendo sempre più piede nella nostra società».
«Tiziana sentiva molto la mancanza di suo padre, che non ha mai conosciuto e che non l’aveva mai cercata – continua – Lei soffriva doppiamente, perché sentiva il bisogno di quella protezione che solo un padre poteva darle, e io non ero in grado di farlo. Era una ragazza dolce e sensibile, ha sofferto tanto quando è morto mio padre, suo nonno, al quale era molto legato».

«Sergio, il suo compagno, a me non era mai piaciuto. La misi in guardia, le dissi che non mi piaceva, percepivo in lui qualcosa che non andava – dice ancora la mamma – quando quel video ha iniziato a girare su internet, non fu Tiziana a dirmelo ma lui. Mi disse di non preoccuparmi, di non prendere iniziative e di cancellarci da Facebook: affermò di aver individuato un responsabile».
Le indagini, racconta ancora, hanno poi accertato altro sull’uomo: «Era iscritto ad alcuni siti di scambisti, aveva amici di Forlì da cui si recava spesso insieme a mia figlia – conclude – Ciò che mi fa pensare è che spesso si dice che bisogna denunciare, non bisogna avere paura, ma mia figlia aveva presentato tre denunce. La Polizia Postale e gli inquirenti sono stati disponibili, ma l’attività investigativa è stata carente, anche perché i loro mezzi sono limitati: spesso questi siti sono registrati all’estero, bisogna fare delle rogatorie, e i tempi si allungano».
«Quello che è capitato a mia figlia non è cyberbullismo, ma un crimine. Questo della pornografia non consensuale è una violenza, una nuova forma di femminicidio: quella frase, “stai facendo un video? bravo”, è finita ovunque su internet, anche in alcune fiction, in televisione si sentiva di continuo, una cosa vergognosa, aberrante».