Melita Toniolo stravolta su Instagram: “Manca veramente poco al parto”

In attesa del suo primo figlio dal comico Andrea Viganò, in arte Pistillo, Melita Toniolo si mostra su Instagram Stories più stravolta che mai. E mentre si avvicina la data presunta del parto, confessa dal bagno di casa: “Signori, per me qui non manca molto. Altro Che 7 dicembre…”.

C_2_fotogallery_3084127_0_imageSempre sorridente, con uno spiccato senso dell’umorismo, Melita ha condiviso sui social la sua gravidanza dal momento dell’annuncio, a fine maggio, sino ad ora. Abbiamo visto crescere giorno dopo giorno il suo ventre, tra vacanze estive, pomeriggi di shopping con le amiche, faccende domestiche e passeggiate.
Ma è di poche ore fa un video in cui appare particolarmente affaticata in procinto di fare un bagno caldo prima di andare a letto. Alla data presunta del parto mancano ancora 16 giorni, ma l’ex Diavolita è convinta che il suo bambino nascerà prima. Sensazioni di una futura mamma…

Corona, due amici nei guai: indagati per riciclaggio sull’acquisto della casa del fotografo dei Vip

Due amici ed ex collaboratori di Fabrizio Corona, l’avvocato Tommaso Delfino e Marco Bonato, sono indagati, assieme ad altre persone, dalla Procura di Locri (Reggio Calabria) per riciclaggio in relazione ad una parte del denaro che venne usato quasi dieci anni fa per acquistare la casa del valore di circa 2,5 milioni di euro dove viveva l’ex agente fotografico in via De Cristoforis, a Milano, e che è stata sequestrata un anno fa.

3366516_1457_corona1È emerso oggi nell’udienza davanti alla Sezione misure di prevenzione del Tribunale milanese che dovrà decidere appunto se confiscare o meno l’appartamento, assieme agli ormai noti 2,6 milioni in contanti trovati in parte in un controsoffitto e in parte in Austria. Il pm Alessandra Dolci, infatti, ha spiegato ai giudici di aver depositato agli atti nei giorni scorsi l’avviso di conclusione indagini dei pm di Locri a carico di Delfino, Bonato ed altri per fatti del marzo 2008. L’ipotesi è che parte della somma servita ad acquistare la casa fosse stata distratta dalla fallita Coronàs, società dell’ex ‘re dei paparazzì.

Spogliata e costretta a tornare a casa nuda: vendetta choc “per la love story del fratello”

La polizia ha arrestato nove persone coinvolte nella ‘punizione’ inflitta giorni fa ad una giovane, costretta nel suo villaggio a ritornare a casa a piedi nuda perché ‘colpevole’ del fatto che suo fratello aveva intrecciato molto tempo prima una ‘love story’ con una ragazza del posto, ‘disonorandone’ la famiglia.132959_1413211952299_wps_90_Chinese_adulteress_previeL’incidente è accaduto il 27 ottobre a Chodhwan, villaggio del distretto di Dera Ismail Khan della provincia nord-occidentale di Khyber Pakhtunkhwa, ed ha riguardato una adolescente di nome Sharifa Bibi di circa 17 anni. Secondo il racconto di un residente, che ha chiesto di non essere identificato, la lezione impartita alla ragazza va spiegata con una vicenda accaduta tre anni fa quando Sajjad, il fratello di Sharifa, è stato accusato di aver mantenuto una relazione illecita con una giovane di una «famiglia nemica».
Della controversia si occupò un consiglio di anziani locali, ma la decisione non piacque ai membri della famiglia ‘disonorata’ che «alla fine si sono presi una rivincita». Così venerdì, mentre Sharifa si era recata in campagna a prendere acqua da un pozzo insieme ad altre persone, nove uomini le hanno sbarrato la strada, «prima picchiandola e poi strappandole completamente i vestiti di dosso».
La fonte ha detto che la ragazza piangendo ha ripreso il cammino di casa nuda, ma che «ad un certo punto un anziano le ha dato uno scialle con cui si è potuta coprire alla bene e meglio». Nadeem Khan, responsabile del commissariato di polizia di Chodhwan ha dichiarato che sulla base di una denuncia «le nove persone segnalate da Sharifa Bibi sono state arrestate».

13enne partorisce nel bagno di casa e lascia il figlio davanti alla casa di un’insegnante. Il padre è un coetaneo

Non sapeva nemmeno di essere incinta quando avuto le doglie, così dopo aver partorito in casa una 13enne ha portato il bimbo di fronte alla casa di una sua insegnante. La ragazzina, che viene da Baker, una cittadina della Louisiana, secondo quanto riportano i media locali, si è svegliata domenica mattina in preda alle doglie e quando è andata in bagno ha partorito.nomibambini.600Non sapeva nemmeno di essere incinta, così dopo aver messo al mondo suo figlio, ha pulito tutto e ha cercato di nascondere alla sua famiglia quello che era accaduto. Non sapendo cosa fare ha portato il bimbo di fronte alla casa di una sua insegnante dove lo ha lasciato convinta che la donna avrebbe saputo cosa fare.
Dopo aver sentito bussare la professoressa ha visto il neonato, ha subito chiamato la polizia e provveduto a vedere se il piccolo stava bene. Il bimbo, che aveva ancora il cordone ombelicale attaccato, stava benissimo ed è stato accudito dai servizi sociali. Le autorità hanno rintracciato in poco tempo la 13enne, pare che il papà sia un suo coetaneo.

Naike Rivelli nuda in balcone: “Napoli amore mio”, tra i tag anche il chirurgo plastico

«Napoli amore mio» scrive l’esuberante Naike Rivelli a commento del  post pubblicato poco fa sulla sua pagina Instagram e subito preso d’assalto dai suoi fan.

naike rivelli nuda napoli_05115959Ad estasiare la figlia di Ornella Muti, famosa per le sue provocazioni sexy sempre più virali, è il panorama mozzafiato che si ammira dal balcone di una casa a Mergellina che la ospita in queste ore e che si è trasformato per l’occasione nel palcoscenico di un balletto ironico e sensuale che vede la bella Naike saltellare modello fitness in completo intimo ghepardato.
C’è da scommettere, però, che almeno i maschietti saranno stati colpiti da qualche altro aspetto del post e soprattutto da quello, quasi contemporaneo, che la ritrae di spalle e nuda in posa da polena, coperta solo da una stellina aggiunta al computer.
Una foto artistica, nelle intenzioni della sua protagonista, che svela peraltro alcuni nomi degli amici napoletani di Naike puntualmente taggati e tra i quali spicca anche quello di un noto chirurgo plastico di Chiaia.

Usa, fa sesso con l’alunno minorenne del marito che avevano ospitato in casa: condannata a tre anni di carcere

Sapeva benissimo che non avrebbe dovuto farlo, ma non riusciva a resistere: quel ragazzo di 16 anni che suo marito aveva portato a vivere in casa con loro era una tentazione troppo forte.

3263290_Schermata_2017-09-26_alle_13_59_46Talmente forte da farle rompere ogni freno inibitorio e spingerla a sedurlo e ad allacciare con lui una torrida relazione sessuale andata avanti per quasi un anno. Solo quando è venuta alla luce una sua foto nuda che lei stessa aveva inviato al telefonino del ragazzo, la 27enne Kelsey McCarter ha capito la portata della sua trasgressione: una volta smascherata è finita infatti sotto processo per abusi sessuali su un minorenne, con accuse che prevedevano fino a 38 anni di carcere. E solo ora, per salvarsi, ha deciso di pentirsi e dichiararsi colpevole dicendosi «molto dispiaciuta per quello che è successo»: una mossa in extremis che lunedì scorso le ha permesso di cavarsela in tribunale con soli tre anni di reclusione.
La discesa di Kelsey verso il precipizio era cominciata all’inizio del 2015, quando il marito Justin, allenatore della squadra di football della South-Doyle High School di Knoxville, nel Tennessee, si era generosamente offerto di far vivere in casa sua un suo allievo 16enne, che aveva problemi comportamentali, e suo fratello per far loro da mentore. A febbraio la situazione era già precipitata: la donna e il ragazzo avevano cominciato a fare sesso in continuazione ogni volta che potevano, in casa come in macchina durante gli spostamenti. La storia andò avanti fino alla fine di dicembre, quando venne alla luce la foto nuda di Kelsey sul cellulare del ragazzo: nella scuola circolavano da tempo varie voci sul rapporto tra i due e la vicenda finì per coinvolgere il preside e un assistente della scuola che, accusati di essere a conoscenza della questione e di non aver parlato, furono collocati in congedo amministrativo e poi reintegrati con una nota di biasimo. Lo stesso Justin, rendendosi conto che lo scandalo scatenato dalla moglie, finita nel frattempo sotto inchiesta, aveva creato una situazione per lui insostenibile, a febbraio 2016 presentò le dimissioni, mentre i ragazzi tornarono a vivere con la loro madre e cambiarono scuola.
Scandali e tradimenti, comunque, non hanno impedito all’allenatore di restare accanto alla moglie e supportarla in tribunale, finendo anche per accusare il ragazzo di aver ricattato Kelsey a causa della foto nuda: un’accusa che lo studente ha sempre rigettato. «È una donna che ha commesso un errore – ha detto Doug Trant, avvocato dei McCarter – ma ora andrà oltre e riuscirà a recuperare: è giovane e, come si è visto, la sua famiglia e suo marito sono ancora qui a sostenerla».

Milionaria scomparsa, ritrovata dopo 6 mesi. Il mistero: “Faceva la senzatetto a Milano”

Un vero e proprio mistero, pieno di dubbi e con pochissime certezze, ha avvolto gli ultimi sei mesi di vita di una milionaria inglese scomparsa da casa e ritrovata a Milano, dove da qualche tempo viveva da clochard e dormiva in strada, su una grata adiacente ad un hotel di piazza Cesare Beccaria.

milionaria-scomparsa-ritrovata-milano-clochard_18121229A raccontare la storia di Ariane, cittadina britannica nata in Iran e supermanager in un’azienda di produzioni cinematrografiche, è il Corriere della Sera, che cerca di ricostruire un intricato percorso che parte dalla scomparsa della donna, 51 anni. Era il marzo di quest’anno quando Ariane sparì dal suo ultimo domicilio conosciuto, un residence di corso d’Italia, a Milano. Non è chiaro cosa sia avvenuto dopo né perché la famiglia si sia mossa tardi nel denunciare la scomparsa a Scotland Yard, che non si è attivata per il caso dal momento che i fatti erano avvenuti all’estero. Per questo motivo, in seguito, la famiglia di Ariane, ottimi studi, quattro lingue parlate e uno stipendio notevole, si è rivolta ad un’agenzia italiana di investigazioni private.
Non era la prima volta che Ariane veniva in Italia: qui ha amici e conoscenti provenienti dalla Milano ‘bene’. Incaricato del caso un ex poliziotto di origini albanesi, impegnato a Milano nelle volanti negli anni della lotta alla mafia e considerato esperto e carismatico da tutti i suoi colleghi: l’ex agente si è mosso partendo solo da una foto, ma ha dovuto impiegare diverso tempo per trovare la pista giusta. Chiedendo in giro, ha avuto le prime indicazioni da alcuni clochard, che riferivano di aver visto una donna da poco arrivata in città, che viveva da senzatetto e somigliava molto ad Ariane.
Dopo lunghe e infruttuose ricerche, qualcosa si è mosso quando un parrucchiere ha raccontato di aver avuto Ariane come cliente: «Era sporca e raccoglieva i capelli in una coda». A questo punto, battendo ogni angolo della città frequentato dai clochard, l’investigatore è riuscito a scovarla, sabato scorso, mentre dormiva in piazza Beccaria. Ieri a Milano è giunta la sorella, che l’ha riabbracciata commossa. Ma tanti, troppi misteri avvolgono gli ultimi sei mesi di Ariane. Che ha dichiarato: «Non so spiegare… Forse camminavo, sono stata aggredita e derubata, e caduta a terra ho picchiato la testa… Dopo non avevo più la borsa con soldi, cellulare, documenti. Sono innamorata di Milano… Residenti, passanti e volontari offrivano un aiuto ma non volevo… Regalavano cibo e rifiutavo… Frugavo nei cestini dell’immondizia, cercavo da mangiare, stavo fuori da ristoranti e hotel per rimediare qualcosa».

Kate Middleton spiazza tutti: ecco cosa ha deciso…

LONDRA – I sudditi di sua maestà sono in visibilio da quando è stata diffusa la notizia della terza gravidanza di Kate Middleton. I bookmaker già scommettono su sesso e nome del nascituro, ma nelle ultime ore è un altro il particolare ad aver attratto l’attenzione del gossip.

3239429_1841_collage_2017_09_14_4_Come riporta il sito LadyBlitz, pare che la Duchessa di Cambridge abbia deciso di partorire in casa.
Il sito britannico Celebdirtylaundry sosterrebbe che Kate si sarebbe già informata sulle modalità del parto in casa per le precedenti gravidanze. Ma soffrendo di iperemesi gravidica, avrebbe desistito. Ora invece l’idea riprenderebbe quota.
I precedenti parti sarebbero stati privi di problemi, per questo Kate sarebbe sempre più favorevole al parto in casa. In questo modo, sarebbe al riparo dai paparazzi e dall’attenzione morbosa dei media, che le avrebbe provocato non poco stress dopo la nascita di George e Charlotte.
Non è tutto. Partorendo in casa, Kate riprenderebbe anche un’antica tradizione della famiglia Windsor. La regina Elisabetta partorì i suoi figli in casa, solo successivamente furono cambiati gli usi. Diana ha partorito William e Harry in ospedale. Ce la farà la Duchessa di Cambridge a ritornare al passato? Staremo a vedere.

Elisabetta Gregoraci e Flavio Briatore ci riprovano: “A casa insieme per salvare la famiglia”

MILANO – Dopo numerosi voci di gossip che li volevano ormai separati, sembra rientrata la crisi fra Flavio Briatore e la compagna siano tornati a vivere sotto lo stesso tetto, dopo lunghi mesi di lontananza: “Ricomincia la vita di tutti i giorni per Flavio Briatore ed Elisabetta Gregoraci – fa sapere la rubrica “Sussurri fra vip” di “Diva e donna” – che nonostante le voci di un addio imminente continuano a vivere insieme a Montecarlo.

flavio-briatore-wife-elisabetta-gregoraciIl loro Nathan Falco ha ricominciato la scuola e mamma e papà, dopo un’estate che li ha visti lontani – soprattutto per impegni di lavoro – condividono ancora lo stesso tetto: la coppia, come ha raccontato a “Diva e donna”, da tempo starebbe vivendo un momento di difficoltà, ma entrambi cercano di salvare il matrimonio per tenere unita la famiglia dopo diversi alti e bassi. Per ora la missione è compiuta”.

Emily Ratajkowski versione sexy casalinga: l’outfit “da casa” è hot

LOS ANGELES – Emily Ratajkowski non smette di stupire i suoi fan. In alcune immagine apparse su Instagram, la sexy top model appare in “versione casalinga”, ma al posto della classica vestaglia l’outfit è piuttosto bollente…

3205226_2145_collage_2017_08_27_2_ (1)“At home” cinguetta Emily e nelle foto non lascia spazio all’immaginazione: il tanga le evindenzia il famoso lato B da urlo e il mini top lascia immaginare il sexy décolleté.
Neanche a dirlo, le foto di Emily “casalinga” hanno conquistato quasi un milione di like.