Infila la testa nella bocca del coccodrillo: azzannato davanti agli spettatori

Prima di iniziare lo spettacolo aveva mostrato al pubblico quel dito mancante. Una sorta di rito scaramantico prima di sfidare, come ogni giorno, quel gigantesco coccodrillo che pensava di aver ammaestrato completamente.

sddefault

Domenica scorsa si era presentato al pubblico dello zoo dell’isola turistica Ko Samui, in Thailandia, e aveva iniziato il suo spettacolo davanti a quel gruppo di curiosi che non avevano resistito a filmare ogni attimo dello show. Dopo i primi numeri, l’addestratore si stava apprestando a mettere in scena la prova più difficile: inserire la testa all’interno delle fauci del coccodrillo. Dopo una breve preparazione, si è inginocchiato e ha dato il via a quell’ultimo numero: è riuscito a rimanere in posa per qualche secondo, poi qualcosa è andato irrimediabilmente storto. Improvvisamente il coccodrillo ha chiuso le fauci e ha iniziato a scuoterlo per la testa come un fuscello al vento: l’uomo ha iniziato a urlare per il dolore sotto lo sguardo atterrito dei turisti che non sapevano cosa fare. Fortunatamente l’animale ha mollato la presa abbastanza in fretta e si è dileguato, immergendosi in acqua. L’addestratore è rimasto qualche minuto a terra in preda al dolore prima di essere soccorso e portato in ospedale. I turisti che hanno ripreso quei momenti scioccanti hanno pubblicato il video su internet che, nemmeno a dirlo, è diventato immediatamente virale.

Sesso in auto, italiani campioni d’Europa: lo fanno il doppio rispetto agli altri

Quanto tempo trascorrete all’interno della vostra auto? Ma soprattutto: quali sono i vostri riti, le vostre azioni, oltre a quella di guidare? Citroen ha voluto indagare nelle abitudini degli automobilisti di sette Paesi d’Europa (Germania, Spagna, Francia, Italia, Polonia, Portogallo e Regno Unito) e i dati che sono venuti a galla sono molto curiosi.

sesso-auto-thinkstock-cover-1217

La studio lanciato dalla casa francese si chiama ‘La mia vita in auto’ e ha incentrato il proprio focus su come trascorrono il loro tempo all’interno dell’abitacolo gli automobilisti.
Gli europei trascorrono in media 4 anni e 1 mese della loro vita a bordo di un’auto: tra i sette Paesi, gli italiani si attestano primi con ben 5 anni e 7 mesi (di cui 3 anni e 6 mesi al posto di guida e oltre 2 anni da passeggeri).  L’attività che gli italiani preferiscono mentre sono al volante è senza ombra di dubbio quella di ascoltare la musica (in media 5.762 volte), oltre al canto, bere e, addirittura, parlare da soli rivolgendosi al cruscotto. Tra i più vanitosi c’è l’abitudine di guardarsi allo specchietto retrovisore (per le donne si tratta di ritoccare il trucco), per pettinarsi.
Ma un dato su tutti strappa un sorriso: gli italiani amano fare sesso in auto e si concedono momenti di libido quasi il doppio delle volte rispetto ai cugini del resto d’Europa. Le antiche abitudini non si devono dimenticare, mai.