Belen e il messaggio dellʼanello… per Iannone o De Martino?

“Con Iannone ti sei lasciata?” “No”. Belen Rodriguez sul palco del Maurizio Costanzo Show spiazza tutti. Non conferma l’addio dal pilota, eppure con Andrea non la si vede da tempo. Vede molto Stefano De Martino, ma questa è un’altra storia. E mentre tutti sono incollati davanti alla tv per guardare la showgirl in versione bomba sexy, lei spiazza ancora e sfoggia un anello vistoso e lussuoso. Non un anello qualsiasi.

C_2_articolo_3108333_upiImageppSarà un messaggio rivolto a Iannone o De Martino? Chi lo ha regalato alla Rodriguez come pegno d’amore?
E se tutti si interrogano se sia stato l’anello di fidanzamento di Stefano o quello di Andrea, Belen provoca e gioca postando sul suo Instagram Stories il particolare dell’anello in primo piano quasi a voler sottolineare il gesto di averlo indossato in tv, davanti a tutti, un messaggio chiaro per qualcuno. Ma per chi?
“Non parlo più della mia vita privata, quando avrò comunicazioni importanti da dare farò un tweet. Non commenterò più, vi ho divertito troppo, basta. Sono mamma, sono arrivata a una certa. Mi sono resa conto che mi sono pronunciata troppo e mi sono tolta la mia privacy” taglia corto lasciando i curiosi senza risposte.
E si infastidisce se Maurizio Costanzo la solletica con una domanda maliziosa al fratello Jeremias: “Quanti cognati hai avuto grazie a Belen?”. La showgirl si stizzisce: “Scusa Maurizio, ma tu quante mogli hai avuto? Alzi la mano chi ha avuto solo un fidanzato. Tutti cambiano fidanzato”. Ma l’anello quello no. E c’è chi giura che quell’anello prezioso non sia un pegno d’amore, ma che se lo sia comprato da sola. Troppo avanti…

Il chirurgo plastico al matrimonio vip, le invitate fanno finta di non conoscerlo, lui: “Sono tutte mie pazienti”

«Quindi lei è un chirurgo plastico?» L’affascinante vip, elegantissima nel suo abito da matrimonio, stringe la mano al dottore, si presenta in modo garbato. Forse ha un problema di memoria a breve termine. Perché solo 15 giorni prima era nel suo studio. Magari dovrebbe andare da un neurologo, più che da un medico estetico.

basoccuE non è l’unica. Sembra un’epidemia. In quel matrimonio vip, dove ai tavoli siedono attrici, conduttrici, giornaliste e politici, nessuno sembra conoscere Giulio Basoccu, professione chirurgo estetico, che nel suo curriculum vanta pazienti del calibro di Elena Santarelli e Sophia Loren. «Strano – racconta il dottore in un post su Instagram – perché almeno una decina di loro sono frequentatori del mio studio».
Il professore, noto tra i vip come il “mago del seno” per le centinaia di interventi eseguiti, è molto conosciuto nel mondo dello spettacolo anche per le sue partecipazioni a programmi tv. Il suo post è un ritratto esilarante del mondo dei famosi. «Qualche tempo fa ho ricevuto l’invito al matrimonio di un personaggio molto famoso e amato dal pubblico, al quale, ahimè, sono arrivato in ritardo, quando tutti erano già a pranzo – scrive – Sono stato costretto, mio malgrado, ad attraversare la sala facendo slalom tra un tavolo e l’altro, tra personaggi di primissimo piano del giornalismo, dello spettacolo e della politica. Tra questi, avrò intercettato lo sguardo di almeno una decina di frequentatori del mio studio. Di loro, solo due hanno fatto un cenno di saluto. Gli altri hanno finto di non vedermi… O si sono messi a contare le posate».
E continua: «Una, bellissima signora affezionatissima alle cure più in voga, me la sono trovata davanti e si è addirittura presentata. L’interpretazione dell’affascinante ospite che ha finto di vedermi per la prima volta in vita sua, pur mancando dal mio studio da soli 15 giorni, è stata grandiosa. Nessuna offesa, però: fa tutto parte del gioco».
E allora, ai più curiosi, resta ancora una domanda: chi saranno gli sposi vip? Ma soprattutto cosa servivano al buffet che ha provocato questa strana amnesia generale? Ai posteri l’ardua sentenza.

Chiara Ferragni e la trasformazione prima e dopo il successo: ecco come è cambiata la fidanzata di Fedez

Ora che sarà la signora Fedez, o forse sarà il rapper a diventare Mr. Ferragni chissà, e soprattutto proprio in questi giorni in cui il dubbio che Chiara Ferragni sia incinta e aspetti una bimba sta diventando sempre più reale, la fashion blogger più celebre al mondo è sotto la lente d’ingrandimento da parte di addetti ai lavori e semplici curiosi.

chiara-ferragni-prima-dopo-L’abbiamo vista radiosa e brillante al mega party milanese di Swarosky con Belen Rodriguez in occasione della Fashion Week e dobbiamo dire che è cambiata parecchio dagli esordi.
Di strada Chiara Ferragni ne ha fatta da quando su Netlog si faceva chiamare Diavoletta87 e si mostrava sensuale e provocante sulle community di una quindicina d’anni fa stuzzicando gli antesignani dei suoi millamila followers attuali con immagini a seno nudo, selfie al bagno in costume e scatti di coppia col ragazzo di turno.
Oggi sfoggia certamente un look più sobrio, si mostra con un velo di trucco e indossa abiti prestigiosi che ne esaltano l’eleganza, tuttavia prima di creare ‘The blonde salad’ con l’ex fidanzato – e oggi amico e socio – Riccardo Pozzoli, l’influencer di Cremona era l’adolescente più cool e popolare, si divertiva a posare in topless e già rispondeva a tono a chi la criticava.
I detrattori non le sono mai mancati, ma anche questo aspetto ha contribuito a farla diventare ciò che è ora e da profonda conoscitrice del mondo 3.0, sa bene quanto sia importante il detto ‘Nel bene e nel male, purché se ne parli’.
Gli scatti bollenti con gli ex che ha condiviso quando aveva 16 o 17 anni non sono poi così diversi dalle foto che ha realizzato nuda in vasca insieme a Fedez per Vanity Fair, con la sola differenza che oggi guadagna 20milioni di euro all’anno, ma tutto è partito da allora, quando la sua voglia di sfondare era più forte di qualsiasi amore.

Infila la testa nella bocca del coccodrillo: azzannato davanti agli spettatori

Prima di iniziare lo spettacolo aveva mostrato al pubblico quel dito mancante. Una sorta di rito scaramantico prima di sfidare, come ogni giorno, quel gigantesco coccodrillo che pensava di aver ammaestrato completamente.

sddefault

Domenica scorsa si era presentato al pubblico dello zoo dell’isola turistica Ko Samui, in Thailandia, e aveva iniziato il suo spettacolo davanti a quel gruppo di curiosi che non avevano resistito a filmare ogni attimo dello show. Dopo i primi numeri, l’addestratore si stava apprestando a mettere in scena la prova più difficile: inserire la testa all’interno delle fauci del coccodrillo. Dopo una breve preparazione, si è inginocchiato e ha dato il via a quell’ultimo numero: è riuscito a rimanere in posa per qualche secondo, poi qualcosa è andato irrimediabilmente storto. Improvvisamente il coccodrillo ha chiuso le fauci e ha iniziato a scuoterlo per la testa come un fuscello al vento: l’uomo ha iniziato a urlare per il dolore sotto lo sguardo atterrito dei turisti che non sapevano cosa fare. Fortunatamente l’animale ha mollato la presa abbastanza in fretta e si è dileguato, immergendosi in acqua. L’addestratore è rimasto qualche minuto a terra in preda al dolore prima di essere soccorso e portato in ospedale. I turisti che hanno ripreso quei momenti scioccanti hanno pubblicato il video su internet che, nemmeno a dirlo, è diventato immediatamente virale.

Sesso in auto, italiani campioni d’Europa: lo fanno il doppio rispetto agli altri

Quanto tempo trascorrete all’interno della vostra auto? Ma soprattutto: quali sono i vostri riti, le vostre azioni, oltre a quella di guidare? Citroen ha voluto indagare nelle abitudini degli automobilisti di sette Paesi d’Europa (Germania, Spagna, Francia, Italia, Polonia, Portogallo e Regno Unito) e i dati che sono venuti a galla sono molto curiosi.

sesso-auto-thinkstock-cover-1217

La studio lanciato dalla casa francese si chiama ‘La mia vita in auto’ e ha incentrato il proprio focus su come trascorrono il loro tempo all’interno dell’abitacolo gli automobilisti.
Gli europei trascorrono in media 4 anni e 1 mese della loro vita a bordo di un’auto: tra i sette Paesi, gli italiani si attestano primi con ben 5 anni e 7 mesi (di cui 3 anni e 6 mesi al posto di guida e oltre 2 anni da passeggeri).  L’attività che gli italiani preferiscono mentre sono al volante è senza ombra di dubbio quella di ascoltare la musica (in media 5.762 volte), oltre al canto, bere e, addirittura, parlare da soli rivolgendosi al cruscotto. Tra i più vanitosi c’è l’abitudine di guardarsi allo specchietto retrovisore (per le donne si tratta di ritoccare il trucco), per pettinarsi.
Ma un dato su tutti strappa un sorriso: gli italiani amano fare sesso in auto e si concedono momenti di libido quasi il doppio delle volte rispetto ai cugini del resto d’Europa. Le antiche abitudini non si devono dimenticare, mai.