Manuela Arcuri: “Non mi spoglio più, sono una mamma (sexy)”

Da sex bomb a mamma sexy, Manuela Arcuri posa per il settimanale Chi insieme al figlio Mattia e annuncia: “Penso al secondo figlio. Voglio tornare a lavorare a tempo pieno, ma non mi spoglierò più”. “Sono innamorata di Mattia, l’ho desiderato tanto e ora faccio fatica a staccarmi da lui” dice l’attrice che del compagno Giovanni Di Gianfrancesco dice: “Ci sposeremo prima o poi, ma non è imminente”.

C_2_articolo_3084934_upiImagepp (1)“Mi piacerebbe un altro figlio, ma per adesso sarebbe troppo faticoso. Mattia si sveglia ancora spesso di notte. Non riuscirei a gestirne due. Preferisco dedicarmi a lui e basta. Certo un fratello o una sorella è molto importante… Io ne so qualcosa…” continua l’Arcuri.
“Sono felice di essere diventata mamma a 37 anni. Mi sono goduta il lavoro in tv e il fatto di aver accumulato esperienza, sono convinta che sia molto meglio fare figli tardi, dopo i 35 anni, altro che mamma a 20” sostiene Manuela. E della gravidanza racconta quei 13 chili presi e persi in meno di tre mesi: “L’allattamento mi ha completamente svuotata. Adesso sono tornata esattamente come prima di rimanere incinta”.

Manuela Arcuri, giornata “nervosa” al mare col compagno e il figlio Mattia

manuela-arcuri-fregene_30174501FREGENE – E’ tempo di mare per la neo mamma Manuela Arcuri.
L’attrice è stata fotografata da “Nuovo” durante una giornata a Fregene, sul litorale romano.
Ad accompagnarla il compagno Giovanni Di Gianfrancesco e il figlio Mattia, che ha da poco compiuto 3 anni. Manuela però appare stanca e un po’ irritata, mentre Giovanni si occupa del piccolo…

Aldo Montano: “Ho sposato Olga e ora aspettiamo Olimpia”

“Il vero matrimonio, quello dolce ed emozionante lo celebreremo il prossimo anno. Per ora avevamo voglia di sigillare il nostro rapporto in nome dell’amore e in nome della bambina che avremo. Così Olga e io ci siamo sposati in gran segreto, o almeno così credevamo, lo scorso agosto in Siberia. Eravamo solo noi due”. Aldo Montano posa in esclusiva per Chi insieme alla moglie Olga Plachina, in attesa di una femminuccia per febbraio.

aldo-montano-plachina-645

La leggenda della scherma italiana e la giovanissima velocista russa raccontano: “La chiameremo Olimpia – spiega Montano – Un nome che racchiude tutta la mia vita e la vita e la carriera di mio padre e di mio nonno. Tutta la mia famiglia gira intorno a quel nome che ricorda le Olimpiadi. Anche mia moglie è contenta. Solo mia nonna ci rimarrà male. Avrebbe voluto che nostra figlia si chiamasse Paola, come lei. Per fortuna dalla Russia non sono ancora arrivate pressioni per nomi strani”.
Dopo i flirt passati con Manuela Arcuri e Antonella Mosetti, Montano ha trovato la persona giusta per dire sì. “In realtà non trovavo la forza di fare il grande passo – spiega Montano a Chi – E Olga, che è una donna di carattere, ha preso la situazione in mano. Mi ha bloccato ovunque, sui social e sul telefonino e poi è sparita. Ho passato due mesi d’inferno. Quando l’ho rivista non me la sono fatta scappare”.
E dopo le delusioni delle ultime Olimpiadi di Rio, rilancia: “Ci vediamo a Tokyo nel 2020. Quando guardo in campo Francesco Totti, o Valentino Rossi sulle piste, che sono quasi miei coetanei, mi viene voglia solo di lottare, altro che ritirarmi”.