Wanda Nara posta ancora foto hot, Icardi non la segue più su Instagram

Wanda Nara è ancora in vena di foto hot, nonostante il marito Mauro Icardi abbia smesso di seguire il suo profilo Instagram proprio a causa dell’alto tasso erotico delle immagini che la moglie condivide con i follower.

3540105_1307_wandaC’è chi insinua che il “divorzio” social dei due sia soltanto un trucco per attirare l’attenzione dei media, c’è chi invece, specie i giornali di gossip argentini, afferma che davvero il capitano dell’Inter, in attesa di rientrare da un infortunio, non gradisca affatto le foto che Wanda pubblica in rete.

Flavio Briatore, Elisabetta Gregoraci e la separazione: “Gli amori a Parma, quelli a Dubai e il contratto prematrimoniale”

La fine del matrimonio fra Elisabetta Gregoraci e Flavio Briatore ha catalizzato l’attenzione dei media, anche per via del riservo tenuto dai diretti interessati.
La showgirl e l’imprenditore non hanno rilasciato dichiarazioni, se non quelle di circostanza e soprattutto sono ancora misteriosi i reali motivi dell’addio.

bria2Ci prova Alberto Dandolo che su “Dagospia” da tempo segue la situazione dell’ex coppia: “Gia’ lo scorso febbraio scrivemmo di alcuni strani avvistamenti della signora Briatore a Parma – si legge sui “Dagospia” – Chi incontrava nella citta’ emiliana e dove? La Gregoraci, da un paio d’anni, dopo la sua amicizia in quel di Napoli con il panzuto calciatore Higuain, pare frequentasse un aitante imprenditore emiliano, attivo nel settore dei cosmetici.
Si incontravano, si mormora, in pieno centro a Parma. Dove? In un appartamento di proprieta’ dell’ex “paraguru” della Guru, Matteo Cambi, amico fidato di vecchia data. Si dice che il buon Matteo abbia anche garantito alla Gregoraci un paio di campagne pubblicitarie negli ultimi mesi.
Ma perche’, la bella Elisabetta aveva e ha bisogno di lavorare? In pochi sanno che due ore prima delle nozze la Gregoraci era, come ad ogni sposa che si conviene, nella toilette a farsi truccare. Ma tra un ombretto e una piega le sarebbe arrivato davanti un bel contrattino prematrimoniale. In quel momento scoppio’ in lacrime e avrebbe voluto disertare l’altare
Nel contrattino inviatole dal futuro consorte, secondo i bene informati, ci sarebbero state due clausole:
1) in caso di divorzio, la signora si impegnava a rinunciare a qualsiasi benefit
2) in caso di prole, la rinuncia, previ accordi con il consorte, all’affidamento.
Si dice che furono un’amica e un familiare stretto a convincere Elisabetta a fare il grande passo. Ma il “Bullonaire” in questi anni si è poi comportato in maniera irreprensibile come dice a mezzo stampa? Chiedetelo a Raffaella Zardo e a qualche assistente giu’ a Dubai…”.

“Violentate da due carabinieri in servizio”: la denuncia choc di due studentesse americane

“Stuprate da due carabinieri nel loro appartamento”. Il racconto choc, pubblicato oggi dai media, proviene da due ragazze, due studentesse americane poco più che ventenni, che si sono presentate questa mattina negli uffici della Polizia a Firenze.

3225058_1629_201111091042410Secondo quanto hanno raccontato, avrebbero incontrato i due carabinieri in servizio, a bordo della gazzella di servizio, fuori da un locale in via Tornabuoni, nel centro storico della città. I due agenti avrebbero portato, con la stessa auto, le due studentesse nella loro casa, per poi violentarle.
Gli investigatori, in cerca di eventuali riscontri al loro racconto, hanno sequestrato i vestiti delle due ventenni, nell’intento di risalire agli eventuali colpevoli. Le presunte vittime si trovano in Italia, nel capoluogo fiorentino, per un periodo di studio in una celebre università americana.

Hai un lato b pronunciato? Sei più sana della media

Le forme generose sono sinonimo di buona salute. Avere un fondoschiena alla Kim Kardashian io alla Jennifer Lopez indica ch si è più sane della media.

2102918_sedere_grande_salute

Almeno è quanto sostiene uno studio, condotto dalla Oxford University e dal Churchill Hospital. “Avere un lato B più formoso potrebbe dipendere da un eccesso di grassi Omega 3” dicono dall’ateneo inglese all’Independent. “Chi ha un sedere più grande quindi ha livelli più bassi di colesterolo, di glucosio e meno probabilità di ammalarsi di diabete”.

Il Principe Harry attacca i media: “Sessisti e razzisti” e ufficializza la relazione con Meghan Markle

La famiglia reale britannica sbotta e se la prende coi media in un attacco senza precedenti che rappresenta un monito per il futuro. A lanciarlo è il principe Harry che mentre ufficializza la relazione con l’attrice americana Meghan Markle la difende dagli attacchi di tipo «sessista e razzista» subiti nelle ultime settimane da giornali, siti di gossip, ma anche tanti utenti dei social network assetati di pettegolezzi e pronti a ogni tipo di commento.

harry-meghan_980x571

In un comunicato di Kensington Palace si afferma che i due si frequentano «da qualche mese» e che la 35enne è stata sottoposta ad una «ondata di abusi», che hanno colpito lei e la sua famiglia, fra cui sottolineature compiaciute, battute di dubbio gusto fino a veri e propri insulti.  La rottura sarebbe recente. «La scorsa settimana è stato superato il limite», si legge nella nota. «Il principe Harry è preoccupato per la sicurezza della signorina Markle ed è profondamente deluso per non essere riuscito a proteggerla». Viene poi fatto un lungo elenco degli «abusi» perpetrati nei confronti dell’attrice, come il fatto di essere stata denigrata sulla prima pagina di un giornale britannico e aver subito i commenti a sfondo razziale di alcuni articoli (il padre dell’attrice è bianco, la madre afro-americana), che avrebbero poi alimentato gli attacchi razzisti sui social media da parte di ‘trolls’. Ma anche sessisti perché l’attrice della serie tv ‘Suits’ è stata presa di mira per essere divorziata e per i suoi tre anni in più rispetto al 32enne principe.  Sotto accusa sono finiti i reporter e i fotografi che hanno assediato la famiglia, gli amici e gli ex di Meghan, perfino tentando di corromperli, per avere informazioni in esclusiva e scatti da pubblicare. Harry è consapevole dell’iniziativa inusuale che ha preso nei confronti della stampa, con la quale, si legge sempre sul comunicato, ha sempre cercato di mantenere un rapporto il più possibile «professionale». Lo scontro fra il principe e i media sta andando avanti da qualche tempo.  A maggio si era sfogato contro le «incessanti intrusioni» alla sua privacy e indirettamente a quella degli altri Windsor. «Sfortunatamente quella linea di confine fra la vita privata e quella pubblica in pratica non esiste più», aveva aggiunto. Di sicuro risente del trauma della madre Diana, morta nel 1997, vittima di un inseguimento in auto ad alta velocità nel tunnel parigino dell’Alma proprio nel tentativo di sfuggire ad alcuni fotografi. E la ‘lineà di Harry è molto simile a quella seguita da William e Kate, nel loro caso rafforzata dal fatto che devono proteggere anche i due figli, George e Charlotte, dalla costante presenza di paparazzi nella loro vita. In una dura lettera rivolta l’anno scorso ai media affermavano che era stato «superato il limite» e che i modi usati dai cacciatori di scoop rappresentavano un «rischio reale alla sicurezza»