Giappone, uccide i figli neonati e li seppelisce nel cemento: dopo 20 anni la terribile verità

Mayumi Saito, una 53enne di Neyagawa, in Giappone, viveva da 25 anni ossessionata da un rimorso che non la abbandonava mai e che rischiava di farla impazzire. Lunedì mattina, quando ha sentito che la sua mente stava per cedere sotto il peso di quel tormento sotterraneo di cui non aveva mai parlato a nessuno e che la consumava giorno dopo giorno, è andata a costituirsi alla polizia e si è finalmente liberata come un fiume in piena, confessando tutto: tra il 1992 e il 1997 aveva partorito in casa quattro bambini, li aveva uccisi e nascosti in quattro bidoni, riempiti con il cemento e collocati nel suo condominio.

3380924_ap-imageGli agenti sono andati a verificare e hanno appurato che nei bidoni c’erano ancora i resti dei neonati. Il giorno dopo Mayumi è stata arrestata per l’abbandono dei cadaveri: altre accuse verranno formulate man mano che le indagini andranno avanti, com’è consuetudine in Giappone.
La donna, tormentata dai sensi di colpa, ha raccontato di aver soppresso i piccoli perché si sentiva troppo povera per poterli allevare e di aver fatto tutto da sola, non avendo mai rivelato al partner (che sarebbe il padre di tutti e quattro i piccoli) di essere incinta. Per verificare questa circostanza, l’uomo sarà interrogato. Attualmente Mayumi, che si mantiene grazie a un lavoro part-time e ai sussidi sociali, vive con un figlio adolescente, mentre un altro è andato via da casa. «Più di una volta – ha raccontato – ho pensato di uccidermi per il rimorso: non l’ho fatto esclusivamente perché non potevo lasciare solo mio figlio».
Sebbene il Giappone sia la terza economia a livello mondiale, la povertà nel Paese è ancora un grave problema, specialmente tra le donne, che non possono contare su un sistema efficiente di assistenza all’infanzia e di sostegni sanitari.

Magda Gomes mamma bis: è nata Iris Elizabeth

Un altro fiocco rosa nella “corte” austriaca di Magda Gomes e del marito, il principe Heinrich Friedrich Wilhelm Hanau Von Schaumburg. La modella 39enne ha partorito la sua secondogenita, Iris Elizabeth, dopo Yasmin Marie-Alice. “Il mio giardino è al completo ed è un giardino bellissimo” ha scritto postando le immagini delle sue bambine.

C_2_articolo_3092924_upiImagepp“E’ sbocciata due giorni fa – ha scritto la Gomes su Instagram – Il nostro fiore di settembre è Iris, è qui per portare gioia e momenti indimenticabili alla nostra famiglia, è una bambina davvero speciale e ha scelto me in un momento difficile, per questo mio piccolo angelo ti auguro di essere sempre felice e allegro. Possa Dio guidarti e proteggerti per tutta la vita e spero di crescere insieme e diventare anime migliori”. La showgirl brasiliana, ex volto di Markette, ha sposato il principe austriaco in gran segreto nel 2012.

L’uomo di 34 anni che ha partorito suo figlio Leo. “Il momento più felice della vita”

Un uomo transgender di 34 anni ha partorito un bambino sanissimo dopo aver ormai quasi perso le speranze di poter avere un figlio biologico.
Trystan Reese, di Portland, in Oregon, è nato femmina ma ha iniziato a prendere ormoni quasi 10 anni fa. Ha smesso di prendere ormoni quando è rimasto incinta e ora ha dato alla luce il bambino, Leo.

Portland-Transgender-Man-Trystan-Reese-Gives-Birth-Baby-Boy-With-His-PartnerL’ultima volta che è rimasto incinta, Trystan ha subito un aborto spontaneo e ha creduto di aver perso la possibilità di avere un figlio biologico, scrive l’Independent.
Leo è il primo figlio biologico di Trystan e di suo marito, Biff Chaplow, che già hanno già adottato due bambini. Trystan ha detto a Fox News: “Direi che è cosa unica. Capisco che le persone non sono abituate a due uomini che hanno un figlio biologico”.
Biff ha aggiunto: “Il momento in cui è nato è stato un attimo di felicità pura, il momento più felice della mia vita. Vedere l’inizio di Leo, della sua vita, è stato sorprendente”.
Trystan e Biff hanno documentato il loro percorso sulla loro pagina Facebook e hanno ricevuto il supporto di amici e famiglia, anche se non sono mancate le critiche, soprattutto online.

Eleonora Berlusconi mamma bis: è nata Flora

Fiocco rosa in casa Berlusconi: la secondogenita del Cavaliere e di Veronica Lario, Eleonora, 30 anni, è diventata mamma per la seconda volta. Come riporta Tgcom24, la donna ha partorito a Londra una bambina a cui è stato dato il nome di Flora (come la mamma della Lario).

eleonora-berlusconi-645ok

Eleonora e la bimba stanno bene e il papà Guy Binns è felicissimo. La coppia ha già un altro bambino, il fratellino Riccardo, di 3 anni e mezzo.
Pochi giorni fa la famiglia aveva festeggiato il battesimo di Sofia Valentina, la secondogenita di Pier Silvio Berlusconi e Silvia Toffanin. Barbara, invece, è in attesa del terzo maschietto.

Eva Mendes e Ryan Gosling di nuovo genitori in gran segreto: lʼattrice ha partorito una bimba

Eva Mendes e Ryan Gosling sono di nuovo genitori. Da due settimane. L’attrice, 42 anni, ha partorito una bambina lo scorso 29 aprile, in gran segreto. A svelare la notizia è il sito “Tmz”, che mostra una copia del certificato di nascita. La piccola, nata alle 8.03 del mattino al Providence St. John’s Health Center di Santa Monica, in California, si chiama Amada Lee.

foto-di-ryan-gosling-ed-eva-mendes

Eva Mendes e Ryan Gosling sono riservatissimi e a quanto pare anche molto abili a sviare i paparazzi. L’attrice e il suo compagno sono riusciti a tenere nascosta la seconda gravidanza per mesi e ora anche la nascita della loro piccola. Solo lo scorso 14 aprile, i segugi del gossip di “Tmz” erano riusciti a ottenere delle foto che provassero la gravidanza della donna, sorpresa a coprirsi il pancione con un’ampia borsa. Foto che ora, dal certificato di nascita datato 3 maggio, sappiamo risalire ad appena due settimane prima dal parto.
Per la piccola i due neo genitori hanno scelto il nome di Amada Lee Gosling, riprendendo il secondo nome della prima figlia Esmeralda Amada (20 mesi), ispirato alla nonna dell’attrice.